Cookie Policy Privacy Policy ancora la scuola



Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: ancora la scuola

  1. #1
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    992
    Thanked: 5

    Predefinito

    C'? una riflessione che vorrei proporre. L'inizio dell'anno scolastico
    ? stato caratterizzato per lo più dalla nostra corsa alle emergenze:
    l'insegnante di sostegno, l'orario, la continuit? didattica... tutte
    cose sacrosante e che si auspicherebbe non ci facessero più perdere
    tanto tempo ed energie, viste anche le numerose sentenze dei vari
    tribunali.

    Ma io (che sono notoriamente piantagrane)
    a questo punto non mi accontento più. Perch? poi nella maggior parte
    dei casi l'insegnante di sostegno finisce per diventare
    "l'insegnante unica" dei nostri figli e anche questo non va bene. Io
    credo che, nel rispetto dei tempi e della crescita dei nostri ragazzi,
    l'insegnante di sostegno debba diventare sempre più "tramite" e
    "supporto" e sempre meno "insegnante privilegiata" del "suo" allievo.
    Anche perchè, umanamente, mica pu? conoscere a fondo tutte le materie!
    quindi si richiede, anche, una sempre maggiore partecipazione degli
    insegnanti di classe, un'alleanza educativa che coinvolga tutti,
    insegnanti, assistenti, personale ATA, genitori, partecipanti al PEI...

    Voi che ne pensate?

    Rossella


    http://walter-urticante.blogspot.com
    resistere quando tutto sembra perduto... puntare i piedi e stringere i denti quando anche la montagna sembra crollare sotto i piedi, questo è quel che conta.


  2.      


  3. #2
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,267
    Thanked: 0

    Predefinito

    nulla da eccepire.Hai detto cose giustissime ed è quello che dovrebbe avvenire nella scuola.una maggiore sinergia... tra le diverse componenti della scuola,non è solo un auspicio,ma rientra tra i doveri di ciascuna di loro.Spesso si dimentica che l'insegnante di sostegno è assegnato alla classe e non solo al discente disabile.Cosi' come, l'insegnante della disciplina è l'insegnante di tutti gli alunni in essa compresi.quindi,anche dell'allievo disabile.hai sollevato un problema reale,cara forumista. Le competenze trasversali dei docenti ad integrare le diversit? presenti nella classe,dai disabili agli alunni extracomunitari,? un cammino difficile ed irto di difficolt?.Credimi,molto si cerca di fare perchè la cultura dell'inclusione per dirla con habermas,si affermi.molto pero',resta da fare



  4. #3
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Sottoscrivo tutto ed aggiungo il carico da 90:
    il ruolo principale di un insegnate di sostegno è quello....di
    togliersi dalle scatole!

    E non st? scherzando.
    Per me un insegnate di sostegno ha lavorato veramente bene
    quando in classe non c'è più bisogno della sua figura.
    E.....lo sò! Questa è fantascienza pura...eppure, non crediate, l'idea
    del legislatore dell'integrazione scolastica era proprio questa!
    Un insegnate di sostegno deve arrivare ad integrare così tanto il
    bambino in una scuola ed in una classe che poi è tutta la scuola e
    tutta la classe che supporta quel bambino nel suo percorso
    scolastico. E dico questo anche se nella classe c'è un bambino
    gravissimo, come mio figlio, che non è in grado di seguire la stessa
    programmazione di apprendimento dei suoi coetanei.
    Anzi, dir? di più...nella mia scuola ideale ogni alunno avr? una sua
    programmazione individualizzata, perchè ogni bambino è diverso ed
    apprende in maniera diversa dall'altro: che chi ha un ritmo più veloce
    e chi ha bisogno di ritornare più volte su alcuni concetti, c'è chi ha
    bisogno di alternare la sua concentrazione con del movimento fisico,
    chi invece preferisce sviluppare un argomento globalmente
    ecc..ecc...Mi direte che anche questa è fantascienza...ed invece no:
    questa è la scuola che io ho conosciuto attraverso mia madre, che
    insegnava ai suoi alunni proprio così e...credetemi, anche nel
    periodo in cui c'era l'insegnate unica.
    Per cui se questo che ho detto è una cosa che si è potuta fare,
    perchè adesso non è più possibile?



  5. #4
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,267
    Thanked: 0

    Predefinito

    fire,sacrosanto.IL diritto all'apprendimento e al successo scolastico,viene sancito da diversi documenti sulla scuola.DAL D.P.R SULL'AUTONOMIA SCOLASTICA al regolamento sui diritti e doveri degli alunni,viene piu' volte affermatoquesto diritto.E le diverse carte normative,prevedono percorsi individualizzati per tutti gli allievi,non solo disabili,ponendo in essere diversi strumenti che ogni docente dovrebbe conoscere.Se si omette di farlo è per indolenza,non per altro.ti saluto,fire.



  6. #5
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Hans sò fair.....fire è moooolto ma mooolto più giovane di me!



  7. #6
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,267
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fair
    Hans sò fair.....fire è moooolto ma mooolto più giovane di me!
    PERDONAMI FAIR,LAPSUS CALAMI!CMQ,HO SEMPRE DA IMPARARE DA TE!GRAZIE DI ESISTERE!E UN GRAZIE DI ESISTERE ANCHE A FIRE...E A TUTTE LE PERSONE DI BUONA VOLONT?.MI SENTO ECUMENICO,QUEST'OGGI!



  8. #7
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    992
    Thanked: 5

    Predefinito

    Eh sò, Chiara... (fair, eh!) anche se io quella scuola che descrivi non l'ho mai conosciuta... si vede che sei di buona discendenza!!!
    mi sa che la tua mamma da insegnante era panzer come te... e immagino
    che anche nella tua scuola ideale anche gli studenti si aiutino l'un
    l'altro, in uno scambio di conoscenze e in un'interazione continua...
    quindi, io nella scuola di mio figlio sto cercando di portare queste
    modalit?, c'è pur sempre ancora qualche insegnante che un po' si
    defila, magari non tanto per cattiva volont? quanto per scarsa
    informazione. Ho avuto conferma che Walter, che ha difficolt? a stare
    in classe a lungo, ci sta per? molto di più e volentieri con gli
    insegnanti che gli danno maggiore considerazione, anche rispetto alle
    cose che riesce a fare e alle risposte che riesce a dare. Questo
    dovrebbe essere un messaggio abbastanza chiaro, non vi pare? quanto al rapporto con i compagni di classe... be'... è sempre circondato da ragazzine...
    http://walter-urticante.blogspot.com
    resistere quando tutto sembra perduto... puntare i piedi e stringere i denti quando anche la montagna sembra crollare sotto i piedi, questo è quel che conta.



  9. #8
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    37
    Thanked: 0

    Predefinito



    Io devo dire che sono stata fortunata....classe e maestre meravigliose (di sostegno e non)...Una delle maestre ha un figlio di 17 anni..anceh lui diversamente abile.....


    Mina



  10.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •