Cookie Policy Privacy Policy Se tuo figlio...



Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 21

Discussione: Se tuo figlio...

  1. #1
    Senior Member L'avatar di April
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    8,501
    Thanked: 0

    Predefinito



    Parlavo giorni fa con una mia amica e una sua conoscente...il discorso verteva sul futuro dei nostri figli.

    A un certo punto io ho detto "non importa se Andrea studier? o meno,
    l'importante è che trovi un lavoro che lo soddisfi e una compagna".

    La conoscente della mia amica, mi chiede "una compagna? E se fosse
    omosessuale?"...ha poi spiegato che suo figlio, un ragazzo di 17 anni,
    aveva appena confessato ai genitori di essere gay e il padre l'aveva
    presa malissimo.

    Se mio figlio fosse omosessuale...al momento ho risposto "in tal caso gli aughererei di trovare un compagno"...ma...

    Credo che sia difficile, al momento, accettare l'omosessualit? di un figlio.

    Ma...? sempre un figlio.

    La più grande difficolt? credo sia, il rapportarsi con le persone, con le chiacchere, i pettegolezzi e le malelingue.

    Non solo per i genitori, ma soprattutto per il figlio.

    Ma la sicurezza del supporto, della comprensione, dell'amore dei
    genitori è importante e non deve mai venire meno, meno che mai quando
    c'è una situazione che la società non accetta.

    Un figlio si ama...e si ama e si sostiene sempre, indipendentemente dalle sue scelte di vita.

    Del resto l'omossesualit? non è una scelta.



    Che ne pensate voi?






    Edited by: April


    -vola in alto solo chi osa farlo-
    -per arrivare all\'alba non c\'è altra via che la notte-


  2.      


  3. #2
    Junior Member L'avatar di mavialia
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Puglia
    Messaggi
    1,628
    Thanked: 1

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da April
    Parlavo giorni fa con una mia amica e una sua conoscente...il discorso verteva sul futuro dei nostri figli.
    A un certo punto io ho detto "non importa se Andrea studier? o meno, l'importante è che trovi un lavoro che lo soddisfi e una compagna".
    La conoscente della mia amica, mi chiede "una compagna? E se fosse omosessuale?"...ha poi spiegato che suo figlio, un ragazzo di 17 anni, aveva appena confessato ai genitori di essere gay e il padre l'aveva presa malissimo.
    Se mio figlio fosse omosessuale...al momento ho risposto "in tal caso gli augherei di trovare un compagno"...ma...
    Credo che sia difficile, al momento, accettare l'omosessualit? di un figlio.
    Ma...? sempre un figlio.
    La più grande difficolt? credo sia, il rapportarsi con le persone, con le chiacchere, i pettegolezzi e le malelingue.
    Non solo per i genitori, ma soprattutto per il figlio.
    Ma la sicurezza del supporto, della comprensione, dell'amore dei genitori è importante e non deve mai venire meno, meno che mai quando c'è una situazione che la società non accetta.
    Un figlio si ama...e si ama e si sostiene sempre, indipendentemente dalle sue scelte di vita.
    Del resto l'omossesualit? non è una scelta.

    Che ne pensate voi?


    April,


    la penso ESATTAMENTE come te!


    Ciao.


    mavialia
    mavialia




    \" Se fai del bene dimenticalo, se fai del male ricordalo \"



  4. #3
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di paoletto51
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    24,908
    Thanked: 24

    Predefinito

    Domanda da un milione di dollari!!!! Cosa vuoi pensare, è tutto giusto quello che dici tu, un figlio si ama comunque!! Sia disabile, omosessuale, drogato rapinatore.. E' sempre un figlio! Noi abbiamo l'esempio di quella scellerata di Erica che ha ammazzato la madre e il fratello in quella maniera orrenda. E il padre che fa? L'aiuta a rinserirsi, la perdona, la va a trovare!!Io al suo posto l'avrei ammazzata al primo incontro!! Ma dico così perchè, grazie a Dio, non è toccato a me!! Se fosse stato il mio caso personale, forse avrei fatto lo stesso pure io. Perciò dico che in certe situazioni, per capirle bisogna trovarcici dentro. A freddo direi: "si, lo accetterei" Ma se poi mi trovassi davanti alla realt????



  5. #4
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Torino
    Messaggi
    962
    Thanked: 0

    Predefinito



    Penso che per qualunque cosa a influenzare il nostro punto di vista ci sia l'opinione comune, la paura di restare emarginati, la paura di essere derisi...in questo caso penso che per un genitore sia difficile accettare l'omosessualit? del proprio figlio proprio per questo motivo e poi un genitore ha sempre delle aspettativeper ilproprio figlio e in questo modo si sentirebbe "tradito". Credo comunque che per quanto lungo possa essere il cammino dell'accettazione è comunque una meta che si raggiunge, se non altro per l'amore che un genitore ha per il proprio figlio!


    Ila*
    <center><font color=MAGENTA><font size=\"2\">Non aetate verum ingenio apiscitur sapientia. (Plauto)</font></font></center>



  6. #5
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito



    se mio figlio un giorno tornasse a casa a dirmi che è omossesuale, gli potrei dire tante cose. conosco quasi tutte le tipologie di omossualit?. lavoro in un ambiente che ne è pieno.


    forse non ne sarei felice. non per la sua omo. ma pensando alla societàcon cui dovr? confrontarsi. nel fratempo vediamo di dargli il meglio per crescere sereno e autonomo. che diventi un buon cittadino di questo mondo
    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  7. #6
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di paoletto51
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    24,908
    Thanked: 24

    Predefinito

    Azz!! FORSE??? Ma dai dici CERTAMENTE non ne sarei felice!!!!



  8. #7
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,151
    Thanked: 0

    Predefinito

    io penso ke roderebbe un po a tutti sapere di avere un figlio omosessuale,ora e facile dire io no,io lo aiuterei,ecc..ecc..ma poi?fosse cosi non saremmo a questo punto dove i gay sono emarginati.come noi disabili,a parole ci aiutano e ci capiscono tutti,ma poi con i fatti,tutti ci rubano i parcheggi,
    quando il gioco si fa duro,i duri iniziano a giocare...



  9. #8
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,440
    Thanked: 15

    Predefinito



    sono pienamente d'accordo con te April, un figlio si ama sempre ,si pu? anche non approvare le sue scelte ma l'amore è un'altra cosa, ho sempre detto ai miei figli che anche se non sar? d'accordo con le loro scelte io sar? sempre dalla loro parte, c...................doli se è il caso ,ma comunque su di me potranno contare sempre .


    se fosse omosessuale? beh,non ne sarei contenta certo ,ma se fosse una scelta serena e naturale da parte sua ben venga anche il suo compagno, la gente , che importa, la società, che importa, lui è molto più importante, e poi ho conosciuto parecchi gay, e al di la delle varie manifestazioni d'orgoglio..............che certamente non aiutano la gente a capire trovo che siano delle persone stupende ,saluti,marina


    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  10. #9
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    723
    Thanked: 0

    Predefinito

    nn mi chiedederei se è omo o etero ma se ama e rispetta veramente chi gli è accanto e ne è contraccambiato..... gli direi che mi ha visto lottare una vita x essere accettato e che io sarei pronto da quel momento a farlo x lui standogli accanto..........
    left



  11. #10
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito



    nn mi chiedederei se è omo o etero ma se ama e rispetta veramente chi gli è accanto e ne è contraccambiato..... gli direi che mi ha visto lottare una vita x essere accettato e che io sarei pronto da quel momento a farlo x lui standogli accanto..........

    __________________
    left


    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  12. #11
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da loriesalvotp


    nn mi chiedederei se è omo o etero ma se ama e rispetta veramente chi gli è accanto e ne è contraccambiato..... gli direi che mi ha visto lottare una vita x essere accettato e che io sarei pronto da quel momento a farlo x lui standogli accanto..........

    __________________
    left





    CONCORDOEdited by: robilun
    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  13. #12
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da torfi
    io penso ke roderebbe un po a tutti sapere di avere un figlio omosessuale,ora e facile dire io no,io lo aiuterei,ecc..ecc..ma poi?fosse cosi non saremmo a questo punto dove i gay sono emarginati.come noi disabili,a parole ci aiutano e ci capiscono tutti,ma poi con i fatti,tutti ci rubano i parcheggi,

    NON CONCORDO PER NIENTE.


    io scrivo le cose che penso io e non cosa pensano o potrebbero pensare gli altri. (parte aggiunta)Edited by: robilun
    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  14. #13
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,637
    Thanked: 0

    Predefinito



    Me lo sono chiesto spesso e sono arrivato a questa conclusione: chi sono io per giudicare? Io non ho due figli, io ho contribuito a creare due persone che non sono "miei" mafigli del mondo. Se l'accettazione, la comprensione, il rispettoinizia dalla famiglia, sicuramente sar? una persona che vivr? in maniera più serena il suo essere.
    Massimo
    Ognuno è quello che ha fatto.



  15. #14
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sinapsi


    Me lo sono chiesto spesso e sono arrivato a questa conclusione: chi sono io per giudicare? Io non ho due figli, io ho contribuito a creare due persone che non sono "miei" mafigli del mondo. Se l'accettazione, la comprensione, il rispettoinizia dalla famiglia, sicuramente sar? una persona che vivr? in maniera più serena il suo essere.


    massimo concordo ed è bello il pensiero che ti sei posto nei loro confronti. un percorso forse p? arduo, più faticosoma sicuramente più fruttuoso. forse no ma hai fatto il tuo meglio.


    saluti


    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  16. #15
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,637
    Thanked: 0

    Predefinito

    Mi fa piacere Robilun che concordi con me, se non vado errato anche tu hai definito i tuoi figli "figli del mondo". Io sono dell'idea che il meglio che possano fare i genitorisia fare meno danni possibili.
    Massimo
    Ognuno è quello che ha fatto.



  17. #16
    Senior Member L'avatar di April
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    8,501
    Thanked: 0

    Predefinito

    "i vostri figli non sono i vostri figli.

    Essi vengono attraverso di voi, ma non da voi.

    E bench? vivano con voi non vi appartengono.

    Voi siete gli archi da cui i vostri figli come frev?cce vive sono scoccate.

    L'arciere vede il bersaglio sul sentiero dell'infinito e vi piega e vi
    flette con la sua forza perchè le frecce vadano veloci e lontane."



    (Kahlil Gibran- "Il Profeta")




    -vola in alto solo chi osa farlo-
    -per arrivare all\'alba non c\'è altra via che la notte-



  18. #17
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,440
    Thanked: 15

    Predefinito



    Belle parole April che già conoscevo,ma sono solo parole


    ma i miei figli sono i miei nel senso che sempre mi sentir? responsabile per loro e di loro anche quando sono e saranno autonomi,certamente non sono una mia proprietà e devono essere liberi di vivere la loro vita, ma siamo stati noi (mio marito e io) che con il nostro esempio li abbiamo aiutati a costruire la loro vita, siamo stati noi a soffrire per loro, con loro nei momenti bui, siamo stati noi ad affrontare le difficolt? per farli crescere, per cui il fatto che non ci appartengano o che sono figli del mondo , come dice robilun ,beh scusatemi ma è molto piacevole e poetico solo letteralmente , perchè allora abbiamo faticato tanto ,non ci doveva essere il mondo a occuparsene? preferisco rimanere nel concreto, saluti,marina Edited by: mammamarina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  19. #18
    Senior Member L'avatar di April
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    8,501
    Thanked: 0

    Predefinito

    Non, figlio del mondo!

    Il mio figlio è mio figlio, anche se non mi appartiene!

    Egli appartiene a se stesso e alla sua vita.

    E' proprio un oggetto, ma non un figlio.

    Ma ciò non toglie che Andrea è MIO figlio!

    Queste sono parole di Gibran non mie...ma la penso come lui, almeno in parte.






    -vola in alto solo chi osa farlo-
    -per arrivare all\'alba non c\'è altra via che la notte-



  20. #19
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da sinapsi
    Mi fa piacere Robilun che concordi con me, se non vado errato anche tu hai definito i tuoi figli "figli del mondo". Io sono dell'idea che il meglio che possano fare i genitorisia fare meno danni possibili.

    FIGLI DEL MONDO


    E' UN MODO PER DIRE CHE SI CERCA DI DARGLI UNA VISIONE, UN EDUCAZIONE APERTA. CHE POSSANO AFRONTARE IL MONDO E NON VEDERE IN PICCOLO. NON RIFIUTARGLI I MEZZI PER CRESCERE ED AFFRONTARE AL MEGLIO ILLORO CAMMINO.


    NON CENTRA A CHI APPARTIENE. LOGICO CHE IL CUORE SARA' SEMPRE ATTACATO AL QUELLO DI MIO FIGLIO. MA NON SARA' UNA CATTENA. SARA' UN ELASTICO INFINITO.


    QUESTO E' SOLO LA MIA PICCOLA VISIONE. VISIONE CHE MI HA INSEGNATO MIO PADRE. LUI MI HA ANCHE INSEGNATO DI LEGGERE IL PI? POSIBILE MA MI HA ANCHE DETTO DI NON FIDARMI CECAMENTE DELLE PAROLE DEI SANTONI. MI HA SEMPRE DETTO FAI TU LA TUA TARA. TANTE COSE SCRITTE SONO STATE PRIMA DI ESSERE SCRITTE TRASMESSE A PAROLA. TANTE TRADUZIONI NON AFFIDABILI. SII TU A DISCERNERE FRA IL BENE E IL MALE. DEVO DIRE CHE MIO PADRE ERA UN GRANDE, RIPENSANDOCI. GRAZIE AI FATTO DI ME UN UOMO DI MONDO.Edited by: robilun
    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  21. #20
    Senior Member L'avatar di April
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    8,501
    Thanked: 0

    Predefinito

    Complimenti a te, Robilun e a tuo padre.

    Nikolas avr? un grande esempio da seguire.




    -vola in alto solo chi osa farlo-
    -per arrivare all\'alba non c\'è altra via che la notte-



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •