PROSIT, un progetto per invecchiare senza l'osteoporosi.
Uno studio pilota de "La Sapienza" sugli ultracentenari sveler? quali sono i fattori di protezione e di rischio dell'osteoporosi


Presentazione8 ottobre 2005 - ore 8.30
Universit? "La Sapienza" - Policlinico Umberto I Aula Busi - Viale Regina Elena, 324 - Roma

Un campione di 5.000 persone over 65 anni, tra i quali una novantina di ultracentenari, sar studiato, per la prima volta in Italia, dai ricercatori de "La Sapienza" in collaborazione con i medici territoriali, per identificare i fattori genetici, ambientali, nutrizionali, metabolici che proteggono le ossa dall'osteoporosi.

Si tratta di uno studio interdisciplinare che coinvolger? per due anni esperti di Scienze dell'invecchiamento, Radiologia e Medicina Sperimentale e Patologia, sezione di Genetica Medica. Il progetto P.R.O.S.I.T (Fattori di Protezione e di Rischio dell'Osteoporosi Senile in Italia) partir? come studio pilota a Roma e nel Lazio, ma sar? successivamente esteso alle altre Regioni italiane.

A selezionare i "nonnini" del campione e a seguirli ambulatorialmente per tutta la durata del progetto, saranno i medici di base del territorio in accordo con i ricercatori de "La Sapienza".
Lo studio permetter? di scoprire l'incidenza a Roma e nel Lazio di ultrasessantacinquenni affetti da osteoporosi non
diagnosticata, confrontando le abitudini alimentari, lo stile di vita, il numero di ricoveri per fratture ed il corredo genetico di queste persone, rispetto ai loro coetanei sani.


a cura dell'ufficio stampa Universit? degli studi di Roma "La Sapienza"