Ieri sera a Lecco presso laSala Ticozzi l'IRCCS ?E. Medea? è Associazione ?La Nostra Famiglia?, Politecnico di Milano è Polo Regionale di Lecco e Villa Beretta - Ospedale Valduce hanno organizzano la conferenza:


?Il valore del limite, le frontiere tecnologiche e la prospettiva umana?,


L?incontro è un momento di riflessione sui limiti e rapporti reciproci tra tecnologia e riabilitazione e rientra nel progetto Health Innovation Network Technology (HINT@lecco), un laboratorio virtuale nato nel lecchese ma già importante a livello nazionale: i quattro enti promotori, infatti, integrando competenze e creativit?, studiano le possibilit? offerte dalla tecnologia in campo riabilitativo, per migliorare e facilitare le autonomie e la comunicazione nel paziente disabile.


Dalla Brain Computer Interface - una sorta di interfaccia diretta tra la mente del paziente e il computer è al telemonitoraggio è che consente di seguire il recupero funzionale del paziente direttamente dal suo domicilio è gli sviluppi del progetto Hint sono promettenti, sia in termini
economici che umani.


Ma è soprattutto sull?uomo che si focalizza l?incontro: infatti, se le tecnologie permettono alla persona di poter integrare funzioni fondamentali come il movimento, l?apprendimento, la
comunicazione, tuttavia possono generare - soprattutto nelle persone disabili - un senso di frustrazione: più in l? non puoi andare, questo è il tuo limite.


La riflessione filosofica e stata svolta da Vito Mancuso, Docente di teologia dell?Universit? Vita Salute San Raffaele di Milano.


Vi segnalo un suo libro: http://mondodomani.org/dialegesthai/mb02.htmEdited by: AnnaOlimpia