Cookie Policy Privacy Policy un augurio alla nostra "sissi"



Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Agrigento
    Messaggi
    434
    Thanked: 0

    Predefinito

    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=0 width=450 align=center>
    <T>
    <TR>
    <TD vAlign=top align=right></TD></TR>
    <TR>
    <TD vAlign=top align=middle></TD></TR>
    <TR>
    <TD vAlign=top align=left></TD></TR>
    <TR>
    <TD vAlign=top align=left>REPLICA DELL?AMMINISTRAZIONE SUL CASO ?LUPO?</TD></TR>
    <TR>
    <TD vAlign=top align=left> </TD></TR>
    <TR>
    <TD vAlign=top align=left>
    <DIV align=justify>L?amministrazione comunale replica con una nota a quanto dichiarato da Salvatrice Lupo alla stampa locale: è La signora Lupo dichiara alla stampa locale di aver scelto la via dello sciopero della fame e il rifiuto dell'assunzione di farmaci in quanto non avrebbe ottenuto - da parte dell'amministrazione comunale di Gubbio - una risposta in merito alla richiesta di assegnazione di una casa popolare che potesse soddisfare i suoi bisogni. Rispondiamo sottolineando come ormai da mesi lo staff tecnico dei servizi sociali e gli uffici comunali preposti all'assegnazione delle case popolari, si sono mobilitati per trovare in maniera condivisa con la Signora Lupo una soluzione che da un lato potesse soddisfare le sue aspettative, ma che allo stesso tempo potesse rispettare le formali procedure di regolamentazione per l'assegnazione di case popolari. Per dovere di corretta informazione, ricordiamo che la signora Lupo non è assegnataria di una casa popolare, ma in virt? delle precarie condizioni della signora stessa (disabile in carrozzina), il Comune le aveva assegnato una casa popolare riservata all'amministrazione comunale alla quale la signora rimetteva un mensile. In considerazione che la signora Lupo si è rivolta di nuovo all'amministrazione comunale per richiedere di essere spostata in un'altra abitazione assegnata ad un'altra famiglia con disabile a carico, l'amministrazione comunale si è attivata promuovendo un incontro con le due famiglie interessate, al fine di arrivare ad una soluzione condivisa. Appare quindi assolutamente fuori luogo la presa di posizione promossa dalla signora Lupo, proprio in considerazione della piena disponibilit? offerta sia dal livello politico che tecnico del Comune nel trovare una soluzione che potesse tener conto dei singoli bisogni, nel rispetto per? delle procedure e regolamenti comunali. Pertanto, la scelta operata dalla signora Lupo viene da noi recepita come un esito non corrispondente agli incontri avuti in questi giorni con i diretti interessati. Inoltre, il risalto che è stato dato dalla stampa locale a questo avvenimento, senza peraltro aver sentito anche le nostre versioni, appare senza dubbio un attacco strumentale all'amministrazione comunale. L'intera Giunta comunale si è sempre assunta le proprie responsabilit? di fronte alle domande di servizi sociali avanzate dai cittadini, in particolare teniamo a sottolineare, così come è già accaduto, che molte richieste di servizi sociali sono da riferirsi a persone prima inserite in comunit? di accoglienza e poi dimesse dalla ASL locale, offrendo loro cure domiciliari, case popolari, inserimenti lavorativi. Non intendiamo quindi stare sotto scacco delle strumentazioni varie, n? riteniamo corretto l'attuale comportamento della signora Lupo alla quale è sempre stato dato pieno ascolto e per la quale era già stata definita una risoluzione alle sue richieste. Ribadiamo inoltre che le persone nelle liste di attesa delle ?case popolari? sono decine, che i ?bisogni? sono tanti e che esistono regole da rispettare. Se c?? chi pensa e crede che basti alzare la voce, attuare gesti eclatanti o qualche telefonata ad ?amiciò è e sembra che in questa vicenda ci sia è non ha capito che a Gubbio si agisce rispettando le regole, le altre persone, senza scorciatoie o ?furbate? ?.</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD vAlign=top align=left></TD></TR>
    <TR>
    <TD vAlign=top align=right>Gubbio,gioved?8settembre2005 </TD></TR>
    <TR>
    <TD vAlign=top align=left></TD></TR></T></TABLE>


  2.      


  3. #2
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Venezuela
    Messaggi
    4,210
    Thanked: 0

    Predefinito

    a gubbio?
    mi stupisco...
    lei sa dove trovare un alloggio a gubbio
    ...........
    iosonoio sempre è x sempre..
    nn giudicare se nn vuoi essere giudicato



  4. #3
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Agrigento
    Messaggi
    434
    Thanked: 0

    Predefinito

    GUBBIO - La notizia è rimbalzata subito su tutti gli organi di stampa due giorni fa: una donna residente a Gubbio inizia lo sciopero della fame per chiedere l'assegnazione di una casa popolare. Da aprile, racconta Salvatrice Lupo, attende il cambio di abitazione. Tutti gli scatoloni sono pronti, l'impresa di traslochi è stata allertata? ma poi succede qualcosa e lei, a settembre iniziato, è ancora nella vecchia casa. E ieri arriva una nota di spiegazione da parte dell'amministrazione comunale che commenta come fuori luogo l'atteggiamento della signora Lupo. " Ormai da mesi- recita la nota- lo staff tecnico dei servizi sociali e gli uffici comunali si sono mobilitati per trovare in maniera condivisa con la Signora Lupo una soluzione che da un lato potesse soddisfare le sue aspettative, ma che allo stesso tempo potesse rispettare le formali procedure di regolamentazione per l'assegnazione di case popolari. La signora- ricorda la nota- non è assegnataria di una casa popolare, ma in virt? delle sue precarie condizioni il Comune le aveva assegnato una casa popolare riservata all'amministrazione comunale alla quale la signora rimetteva un mensile. In considerazione che la signora Lupo si è rivolta di nuovo all'amministrazione comunale per richiedere di essere spostata in un'altra abitazione assegnata ad un'altra famiglia con disabile a carico, l'amministrazione comunale si è attivata promuovendo un incontro con le due famiglie interessate, al fine di arrivare ad una soluzione condivisa. Appare quindi assolutamente fuori luogo la sue presa di posizione proprio in considerazione della piena disponibilit? offerta sia dal livello politico che tecnico del Comune nel trovare una soluzione. Pertanto, la scelta operata dalla signora Lupo viene da noi recepita come un esito non corrispondente agli incontri avuti in questi giorni con i diretti interessati?. E le ultime righe non risparmiano un commento secco: ?Non intendiamo stare sotto scacco delle strumentazioni varie, n? riteniamo corretto l'attuale comportamento della signora Lupo alla quale è sempre stato dato pieno ascolto e per la quale era già stata definita una risoluzione alle sue richieste. Le persone nelle liste di attesa sono decine, i "bisogni" sono tanti e esistono regole. Se c'è chi pensa che basti alzare la voce, attuare gesti eclatanti o qualche telefonata ad "amici" non ha capito che a Gubbio si agisce rispettando le regole, le altre persone, senza scorciatoie o "furbate"



  5. #4
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    3,104
    Thanked: 0

    Predefinito






    PIENISSIMA SOLIDARIETA' ALLA SIGNORA LUPO


    E' INUTILE FARE COMMENTI,E TANTOMENO POLEMICHE,TANTO SI SA BENISSIMO A CHI VENGONO ASSEGNATE OGGI LE CASE POPOLARI ......................Edited by: inca64
    http://incaforev.spaces.live.com/default.aspx

    la disabilità non è un mondo a parte,ma una parte del mondo



  6.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •