Cookie Policy Privacy Policy UNA GIUSTA INDIGNAZIONE



Risultati da 1 a 19 di 19
  1. #1
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito






    ECCO UN BUON MOTIVO PER INDIGNARSI ONOREVOLE BERLUSCONI


    da Repubblica 31 agosto 2005


    Dopo aver perso il bambino una partoriente viene trasferita da un ospedale all'altro
    Angela Pagano, 39 anni, muore per emorragia sotto gli occhi del marito
    Palermo, donna muore di parto
    non c'era posto in ospedale


    <DIV id=foto>

    Angela Pagano </DIV>
    PALERMO - Una donna in attesa di partorire è morta dopo aver passato oltre tre ore tra ambulanze e barelle, trasportata da un ospedale all'altro per mancanza di posti. La vittima si chiamava Angela Pagano, 39 anni, lavorava per il comune di Bagheria ed era madre di due bambini di 7 e 4 anni.

    La drammatica vicenda è accaduta nella notte tra gioved? e venerd? scorso, quando la donna è arrivata in ambulanza al pronto soccorso dell'ospedale Buccheri La Ferla di Palermo. Dopo aver scoperto che il piccolo che portava in grembo era morto, i medici hanno deciso di traferirla di Policlinico, dove era stata seguita durante la gravidanza. Giunta al nosocomio, la donna è morta sotto gli occhi del marito e del fratello mentre veniva intubata.

    "Al Buccheri non c'era posto - racconta il fratello, vicesindaco di Bagheria - hanno deciso di mandarla al Policlinico, ma non abbiamo visto nessuno che le facesse un elettrocardiogramma o le misurasse la pressione. I medici di turno le hanno detto che il bambino era morto e poi si sono seduti tranquillamente a scrivere referti come se non si trattasse di un'urgenza".

    La direzione del La Ferla sostiene: "Nulla faceva presagire un'evoluzione così drammatica. Abbiamo svolto tutti gli accertamenti. La stessa paziente ha controfirmato per accettazione il referto di pronto soccorso".

    "Angela - racconta ancora il fratello - è stata sballottata da un ospedale all'altro senza che nessuno facesse veramente qualcosa. Quando è stato accertata la morte del bambino, nessuno si è occupato di lei. Probabilmente, se l'avessero operata subito, si sarebbe salvata".

    <DIV =ad->

    <!--
    OAS_RICH('Middle');
    //-->

    </DIV>
    Sulla vicenda la procura di Palermo ha aperto un fascicolo. Secondo l'autopsia il decesso sarebbe stato provocato da un'emorragia interna verificatasi in seguito al distacco della placenta.

    (31 agosto 2005)
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Io tempo fa sono andato al Pronto Soccorso del Policlinico Umberto I perche' ero caduto e avevo sbattuto la testa.



    Dopo la visita (chiamiamola visita, non ho le prove visto che fanno
    uscire i parenti, e quindi non posso dire in cosa e' consistita la
    visita.........) e una lasta (non TAC)
    mi hanno detto che la procedura era di tenermi in osservazione in
    astanteria per 72 ore. Sapendo della situazione dell'astanteria chiedo
    : "ma me lo date un letto?" e il medico mi risponde "vediamo se
    rimediamo una lettiga".



    Cioe' se andava bene dovevo stare 72 ore su una lettiga con la mia
    schiena a pezzi, impossibilitato a scendere perche' e' troppo alta per
    scendere sulla carrozzina. E se non "rimediavano" la lettiga dovevo
    dormire sulla carrozzina o su una sedia.

    Siccome mi sembrava di stare bene, ho firmato e me ne sono andato. Quello che mi secca
    e' che non si vogliono prendere le responsabilita'. Sei medico hai
    stabilito che sto bene, quindi se vuoi scaricarti le responsabilita' mi
    devi tenere in una situazione umana, altrimenti se non hai i mezzi
    (letti) per tenermi in una situazione umana mi devi dimettere tu
    assumendoti le responsabilita'.



    Ho scritto alla Regione segnalando sia il fatto della visita che
    secondo me non era congrua, sia il fatto del dormire in carrozzina o il
    lettiga.

    Mi ha mandato una raccomandata ieri il Policlinico dicendo che hanno fatto indagini e che la procedura seguita era corretta....






    Edited by: buasaard
    Claudio



  4. #3
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    E ora aspettiamo con ansia Akela, ne voglio fare il capro espiatorio, dalli al medico di pronto soccorso dalliiiiiiii



    Scherzi a parte, volevo solo precisare che non ce l'ho coi medici che
    lavorano anche loro in condizioni inaccettabili (anche se nel mio
    caso qualcosina in piu' potevano fare...), ma me la prendo con la
    gestione del Pronto Soccorso affidata all'arte di arrangiarsi coi
    pochi mezzi a disposizione, e soprattutto come dice Marina col
    governo che investe troppo poco nella Sanita' pubblica...






    Claudio



  5. #4
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    297
    Thanked: 0

    Predefinito



    Beh Claudio, non ti nascondo che quando ho sentito la notizia ho pensato ad Akela e ho sperato che intervenisse per dare una sua opinione in merito, che magari potesse dare qualche altro spunto di riflessione.


    Personalmente non ho molte esperienze di pronto soccorso (per fortuna!!!) e solo per questioni "non particolarmente serie", dunque quando ho sentito la notizia mi sono seriamente interrogata se il fatto, assolutamente gravissimo di per se' intendiamoci, non fosse stato di nuovo strumentalizzato dalla stampa e dagli altri canali mediatici. Perche' sappiamo come funziona vero? Fa audience dire "...morire di parto nel 2005!"...


    Ripeto, a scanso di equivoci: il fatto della morte di una persona e' sempre gravissimo e per un fatto che dovrebbe portare felicita' in una famiglia come la nascita di un figlio forse ancora di piu'. E sicuramente bisogna fare chiarezza e punire eventuali responsabili se ce ne fossero...


    Mi chiedo solo se questo fosse il modo giusto per porre la notizia. E ora non linciarmi...





  6. #5
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito



    Io su molte cose concordo ampiamente,ma nel caso del mio sud,imputo la cosa più a chi lavora negli ospedali,come in tanti altri posti,che ad altro.


    Scarsa voglia di fare e prontezza nel lavarsene le mani,oltre,spesso,a scarsa professionalit?.


    Ciao
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  7. #6
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito






    IN QUESTO CASO CI SAREBBE STATA BENE


    CLAUDIO UNA BELLA "DENUNCIA" PUBBLICA SUI GIORNALI.


    SALUTI,MARINA
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  8. #7
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di tersicore62
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano - città -
    Messaggi
    26,214
    Thanked: 119

    Predefinito



    Mica è colpa di Berlusconi se la signora è deceduta, nemmeno indirettamente.


    Sarebbe successo anche se a capo del Governo ci fosse Prodi piuttosto che Fassino o qualsiasi altro esponente della sinistra.


    La placenta previa, ed io l'ho avuta, è una cosa gravissima per la quale bisogna intervenire immediatamente ed anche uno studente di medicina che fa tirocinio sa che si pu? morire.


    Mi permetto di dire che il principale errore è stato da parte del 118 che non si è preoccupato di trovare l'ospedale in grado di accogliere la donna ed assisterla.


    Quando io ebbi l'emorragia e chiamai il 118, mi venne anche chiesto in quale ospedale preferivo andare a partorire e poich? c'era posto, l? mi portarono.


    Non è fantascienza ma solo organizzazione.
    Maria Laura

    Citazione: Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi. (Albert Einstein)



  9. #8
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da mammamarina




    IN QUESTO CASO CI SAREBBE STATA BENE


    CLAUDIO UNA BELLA "DENUNCIA" PUBBLICA SUI GIORNALI.


    SALUTI,MARINA


    Marina,



    non ho le prove di cio' che affermo, e' tutto campato sulla mia
    "parola", e di beccarmi una denuncia per diffamazione francamente non
    ho voglia.



    Ho fatto un esposto alla Regione, sta li agli atti, mi hanno anche
    risposto dal Policlinico,(e che cavolo fanno indagare gli accusati?
    Questo non s'era mai sentito....)



    Potrei rilanciare sul fatto del far stare un disabile con problemi alla
    schiena per 3 giorni su una lettiga, ma a te danno retta i giornali?
    Forse in quanto "capo" di una associazione a te danno retta, a me no.

    Ho smesso di credere alle denunce ai giornali e a Striscia la notizia,
    ne avro' mandate una cinquantina in passato, si fossero mai degnati di
    rispondere. Evidentemente, prendo atto, non erano degne di nota....

    Io sono piu' per le denunce di risarcimento danni, ma in questo caso non avendo le prove che posso fare?

    Ti dicono che e' il triage.....





    Claudio



  10. #9
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Si Maria Laura,



    sono d'accordo, morivano anche con Prodi al governo. Questo e' un
    classico errore umano, a cui nessun governo puo' porre rimedio. Pero'
    e' anche vero che questo governo, anzi meglio dire le Regioni governate
    dalla destra, hanno varato misure di taglio di fondi e
    soprattutto di chiusure di strutture che fanno si che i medici vengano
    messi in condizione di sbagliare piu' facilmente.



    E' il "triage", come dicevo prima, date le risorse disponibili, il
    medico di pronto soccorso riserva tali risorse a chi ne ha piu'
    bisogno, partendo dai piu' gravi. Ma minori sono le risorse e persone
    sempre piu' gravi vengono abbandonate al loro destino....






    Edited by: buasaard
    Claudio



  11. #10
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito



    Claudio sono in parte daccordo con te,ma vorrei aggiungere che,a risorse maggiori,non sempreabbiamo avuto qualit? di servizi maggiori ma piuttosto più semplicemente un menefreghismo maggiore ed una voglia di approfittarsene maggiore.


    Se,sbagliando,alcuni governi decidono di chiudere i cordoni delle borse,? anche dovuto a ciò che noi come italianicome lavoratori dello stato nello specifico,abbimo saputo fare per mantenere attivi e ben oliati certe meccanismi.


    La sinistra troppo spesso ha difeso anche dove non c'era da difendere,nello specifico i sindacati,e quando sento impiegati pubblici lamentarsi delle privitazzazioni o dei tagli,pur capendo che alla fine sar? io stesso a rimetterci,mi vien voglia di sputar loro in occhio,e chiedergli cosa hanno fatto in passato a parte rubare uno stipendio perchè ciò non avvenisse!


    Nessuno in passato,ha mai usato frusta e calci nel sedere con chi non faceva il suo dovere,ed ora,ingiustamente,anche gli onesti ne pagano le conseguenze.


    E purtroppo in molti casi si comportano ancora come prima...


    Ciao


    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  12. #11
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    838
    Thanked: 0

    Predefinito

    <TABLE id=HB_Mail_C&#111;ntainer height="100%" cellSpacing=0 cellPadding=0 width="100%" border=0 UNABLE="&#111;n">
    <T>
    <TR height="100%" width="100%" UNABLE="&#111;n">
    <TD id=HB_Focus_Element vAlign=top width="100%" background="" height=250 UNABLE="off">


    Parlo da ex infermiera.......ma anche da attuale paziente.....


    purtroppo grossi errori sono dovuto a menefreghismo e superficialità....certo a volte le condizioni del paziente ingannano..e parecchio...ma ahim? se quella donna non è riuscita neanche ad arrivare viva al policlinico, e so' esattamente la distanza da un ospedale all'altro perchè conosco molto bene palermo, direi che le condizioni della donna erano veramente gravissime e quindi difficilmente " ingannevoli" era chiaramente in grave stato di shock.</TD></TR>
    <TR UNABLE="&#111;n" hb_tag="1">
    <TD style="FONT-SIZE: 1pt" height=1 UNABLE="&#111;n">
    <DIV id=hotbar_promo></DIV></TD></TR></T></TABLE>
    nb



  13. #12
    Junior Member L'avatar di Akela
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,158
    Thanked: 44

    Predefinito



    Cari,


    ogni volta che posto in questa sezione del forum rischio il linciaggio verbale, ma dato che sono stato esplicitamente chiamato in causa, esprimer? un parere a riguardo. :-)))


    Ritengo la notizia della signora deceduta veritiera solo per alcuni aspetti. Se la paziente è giunta in pronto soccorso a causa delle doglie, mai e poi mai sarebbe stata trasferita senza aver eseguito il parto, indipendentemente dal fatto che il feto fosse già morto o meno. Inoltre lamalformazione placentare sarebbe stata una variabile troppo rischiosa per non eseguire il parto immediatamente, soprattutto se si trattava di placenta previa.


    La certificazione di morte di un feto non necessariamente è indice di pericolosit? immediata per la madre. Mi chiedo perchè la donna sia andata in pronto soccorso. Probabilmente perchè erano iniziate le doglie o perchè in condizioni evidenti di malessere. Una normale visita in questi casi prevede l'esecuzione di esami ematochimici, di un elettrocardiogramma e rilevazione dei parametri vitali quali la pressione arteriosa,nonche visita ginecologica, che ritengo siano stati fatti perchè alla base di una qualsiasi indagine diagnostica in paziente gravida.


    La mancanza di un posto letto non prevede il trasferimento del paziente ad un altro ospedale se quest'ultimo non è in condizioni stabili e, normalmente, viene effettuato, per i pazienti a rischio evolutivo infausto, il trasporto protetto con medico rianimatore a bordo dell'ambulanza. La ricerca del posto letto non viene effettuata dall'ambulanza col paziente a bordo perchè basta una telefonata fatta dall'ospedale. Se l'ospedale ricevente è troppo distante, il trasporto non viene effettuato comunque. Probabilmentesi è trattato di una tragica fatalit?.


    Una precisazione scientifica in merito al referto dell'autopsia riportato come scritto sopra: Il distacco della placenta, anche traumatico, determina un'emorragia esteriorizzata, non interna, che sono due cose differenti. Sono proprio particolari come questi che mi fanno generalmente credere alla poca attendibilit? delle notizie riportate dai mass media.


    Per quanto ti riguarda, caro Claudio, 72 ore di osservazione per un trauma cranico, anche se avessi avuto dei fattori di rischio emorragici, mi sembrano un poco eccessive. La lastra del cranio, nei traumi cranici, è ormai pratica obsoleta, anche perchè non interessa sapere se uno si è rotto la testa, ma interessa sapere se ci sono lesioni cerebrali a causa del trauma.L'indagine più ovvia è la TAC cerebrale, che comunque non viene fatta in tutti i casidi trauma cranico, in quanto dipende dall'entit? del trauma, dal tempo trascorso e dai fattori di rischio. Certamente se si decide di non eseguire la TAC, men che meno ha senso fare una radiografia del cranio.


    E'vero che alcuni medici piuttosto che assumersi la responsabilit? di una dimissione affrettata preferiscono delegare al tempo di osservazione, l'eventuale evoluzione di complicanze del trauma.


    A Milano, il tempo di osservazione, qual'ora fosse necessario, è di 8 ore dal momento del trauma, compresa di TAC e visita neurochirurgica. Forse noi, viviamo su un altro pianeta. :-)))


    Un saluto a tutti, Bruno


    Addendum: Per legge, la sosta in astanteria deve ridursi al minimo tempo indispensabile. Per i tre giorni d'osservazione sarebbe stato necessario il ricovero in un reparto. Con un letto comodo. :-))



  14. #13
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Eh gia' Bruno credo proprio che siate su un altro pianeta.



    Non mi e' stata fatta alcuna visita neurologica, nessuno che mi ha
    guardato nel fondo oculare in cerca di compressioni, sul referto c'era
    scritto "addome trattabile" senza che nessuno mi abbia messo un dito
    sulla pancia,anzi senza essermi nemmeno tolto il busto......
    Credo che abbiano un referto "standard" e che prima di stamparlo non si
    siano nemmeno presi la briga di cancellare il riferimento all'addome...



    La lastra dimenticavo che forse l'hanno fatta perche' avevo riferito un
    leggero dolore alla cervicale (leggera contrattura), quindi hanno fatto
    cranio e cervicale forse in cerca di eventuali fratture vertebrali.



    Praticamente l'unica cosa utile che hanno fatto e' stata l'antitetanica perche' avevo una escoriazione....


    Claudio



  15. #14
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    Bruno tu una volta mi hai detto che dai miei scritti notavi una diffidenza verso la classe medica è vero, credimi quello che ha vissuto Claudio è una metodica diffusa, il medico attento ,responsabile e sollecito è raro.


    non lo puoi capire perchè una cosa è essere medico disabile un'altra è essere disabile e basta, è triste, è spiacevole ,ma è la realt?.saluti,marina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  16. #15
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    297
    Thanked: 0

    Predefinito



    Cara Marina,<?:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-comfficeffice" />


    anche se ti sei rivolta principalmente a Bruno, mi permetto di ?intromettermi?.


    Molte volte, anche in questo forum, è stato detto che nessuno nega che esistano nella sanita?, come in altri ambiti, situazioni da correggere e come giustamente dice Claudio, probabilmente dovute per lo piu' alla scarsita' di mezzi e risorse per poter operare bene. Cosi? come nessuno nega che, purtroppo, ci possano essere situazioni anche di medici che sarebbe stato meglio avessero scelto un'altra professione, cosi? come altri professionisti che operano in altri campi. Nessuno puo' pero' negare che esistano anchesituazioni di grande cura e umanita', nessuno puo? negare che esistano altrettante situazioni di corretta assistenza (tutte ovviamente non ?pubblicizzate) etc. etc. e potremmo continuare all?infinito con elenchi sia negativi che positivi.


    Vedi Marina, credo proprio che non sia il caso di creare ?caste?, quella del disabile ?comune mortale? rispetto al ?privilegiato? medico disabile o al ?privilegiato? ammalato comune non disabile, che ?non possono capire?. Credo semplicemente che tutti dobbiamo avere rispetto della sofferenza di tutti.


    Cio? che credo fosse l?intento di molti in questo post è far risaltare che prima di dare certe notizie al telegiornale con fare inquisitorio e accusatorio solo per ?fare notizia?, sarebbe opportuno avere certezze e un quadro della situazione circostanziato e completo di tutti gli elementi di giudizio. Ripeto, a scanso di equivoci, che l?episodio occorso alla signora è da indagare e da chiarire e se ci fosse stata della negligenza i responsabili dovranno risponderne: sinceramente non capisco l?utilita? di dare questa notizia ora, in questo modo, screditando gratuitamente se vuoi l?intera classe medica, che ben si presta a far nascere facili luoghi comuni.


    Mi chiedo solo: se a distanza di mesi o anni è il tempo necessario alla giustizia per fare il suo corso è risultasse che l?evento in questione è stato dovuto ad una fatalita? non prevedibile e nessuno dei medici in questione è imputabile per tale decesso, ne verra? data notizia? E se si?, come? Il solito messaggio che lascia adito all?affermazione ?degli assassini l?hanno fatta franca un?altra volta? o ?ci eravamo sbagliati e (magari) chiediamo scusa ai medici ingiustamente additati a suo tempo da noi giornalisti??


    Se fossero colpevoli di negligenza, ben venga la giusta punizione e la cronaca, ma che diritto avevano i mass media di fomentare mesi o anni prima una specie di caccia alle streghe?


    Insomma, nel mettere alla pubblica gogna e in questo modo questo evento ?ripeto- tragico, chi ci ha guadagnato?



  17. #16
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    vedi nimay, quando ioespongo le mie idee e le mie opinioni lo faccio sempre per conoscenza diretta ,mai per sentito dire, chi mi conosce questo lo sa , che vi siano medici e infermieri capaci, umani e di grande professionalit? nessuno lo nega, anche se purtroppo non ne ho conosciuti molti personalmente, ma che purtroppo la maggior parte e mi dispiace doverlo dire , vuoi per carenze organizzative, vuoi per problematiche effettive, vuoi per ............................, tutte le mitivazioni più o meno valide, siano un po' troppo sbrigativi ebb? questo è un dato di fatto e te ne potrei raccontare a centinaia di episodi,legati o no alle persone disabili, dal professore che mi doveva operare in due punti nella mano e se ne dimentica uno, ho dobuto farlo richiamare personalmente per terminare il suo lavoro, nessuno aveva il coraggio di dirgli che si era dimenticato un "pezzo", al fatto di aspettare per ore per sottoporre una bimba all'EEG in preda a forti crisi epilettiche perchè il macchinario non era dispobile e fino a che l'esame non fosse stato eseguito non potevano intervenire con le cure,all'anziano ricoverato in PS di notte impedendo alla moglie di assisterlo per cui lui dovendo andare in bagno e non rendendosi conto di quello che succedeva si è alzato dalla barella portandosi dietro la flebo e cadendoha un grande trambusto che ha richiamato finalmente il medici di turno che guarda caso si sono accorsi che aveva un infarto .ecc, ecc.


    che poi l'attenzione data a un medico disabile è sensibilmente diversa di quella data a un "comune" disabile , questa non è certo una novit?, e non si fermano certo quì i privilegi, hai mai notato quanti amici o perenti di medici o infermieri hanno la precedenza sui "comuni" pazienti, non si tratta di dividere in caste è semplicemente la normale prassi e il dirlo non è un'accusa per nessuno in particolare è un semplice dato di fatto , puoi escluderlo?


    il fatto poi di mettere alla gogna non è corretto, viviamo in paese (abbastanza )libero per cui se le denunce vengono fatte il diritto all'informazione tratta tutti gli argomenti e non vedo perchè non dovrebbe far conoscere questi all'opinione pubblica, ti assicuro che quando i medici vengono assolti da ogni accusa esuccede spesso sui girnali ne viene data informazione.


    a che cosa sia servito , forse a evitare, se verr? invece provata la colpevolezza professionale di qualcuno che a qualcun altro capiti la stessa cosa, non è granch? certo per chi ha perso moglie e mamma ,anche un eventuale risarcimento non potrebbe rendere felici i parenti di questa signora, ma almeno la verità verr? a galla.


    saluti,marina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  18. #17
    Junior Member L'avatar di Akela
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,158
    Thanked: 44

    Predefinito



    Cara Marina,


    se gli esempi da te riportati corrispondono al vero, più che indignarsi, forse bisognerebbe chiedersi come sia possibile che possano accadere gravi mancanze come queste. Che nessuno abbia avuto il coraggio di dire al professore che si era dimenticato diportare a termine l'operazionedella mano mi sembra più una trama da film, non potrebbe essere una tua interpretazione errata dell'accaduto? Una crisi epilettica viene sedata, figuriamoci quelle ripetute e l'EEG non è un esame d'urgenza, quindi non indispensabile per risolvere la crisi. Un paziente in stato confusionale non viene lasciato solo, per cui se necessitasse di assistenza continua, la presenza di un parente diventa fondamentale se si è carenti di personalee quindi richiesta. L'Elettrocardiogramma in un paziente in tale stato? diprassi, quindi escludo chequalcuno si sia reso conto che il paziente fosse infartuato quando è caduto. Semplicemente, se è vero, è caduto perchè ha infartuato in quel momento e quindi poteva non essere prevedibile, l'infarto.


    A volte si tende sempre a colpevolizzare solo perchè non soddisfatti dal proprio punto di vista e tal volta, guardacaso, è proprio quello errato.


    Sono il primo a dire che tante cose non funzionano, che tanti operatori rischiano di non essere preparati o di aver dimenticato le proprie responsabilit?, se non conoscenze professionali. Ma generalizzare è come dire che tutti gli automobilisti sono criminali perchè qualcuno ha investito un pedone, senza dimenticare che c'è chi guida un'ambulanza, un'autopompa dei pompieri, una volante della polizia, etc.


    Non è giusto lenire la fiducia in quelle persone che ogni giorno si adoperano per la sofferenza degli altri, salvano delle vite, perchè potrei portarti centinaia di esempi di solidarietà, di speranze esaudite, di qualit? di vita finalmente raggiunta, di gente che è tornata a vivere. E' sempre più facile criticare che apprezzare ed una notizia di malasanit?, sempre che corrisponda al vero, distrugge decine di casi di buonasanit?. I risvolti negativi esistono in tutte le cose. Chi ha avuto delle esperienze negative ha il diritto di lamentarsi, ma non di convincere gli altri a sostenere una campagnadi denigrazione verso quello che ogni giorno si adopera comunque, tra grandi sforzi, di migliorare la vita degli altri.


    Un abbraccio, Bruno



  19. #18
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    TI ASSICURO CHE SONO VERI , sono io la protagonista del primo, mia figlia del secondo e mio cognato del terzo .


    io mi sono sottoposta all'interventoper la sindrome del tunnel carpale e per la SINDROME DI DE QUERVAIN, l'ortopedico che mi ha operata ea cui mi ero rivolta privatamente ha operato il tunnel carpale e se ne è andato, io anestetizzata localmente e riuscendo a vedere cosa facevano ho chesto se si era ricordato anche della sindrome di De Quervain e mi hanno detto nooooooooooooooo, ma ormai il prof è già andato via ,chi glielo dice che deve ritornare , io allora molto meno combattiva di ora ma già propensa a non farmi prendere a calci ho detto chiamatelo che glielo dico io e così è stato. mi ha rioperata scusandosi per l'accaduto.


    a mia figlia qando aveva 10 anni sono soppraggiunte le prime crisi epilettiche l'abbiamo portata in ospedale e prima ci hanno fattpo un mucchio di domande a cui ho risposto dopo di che ho chiesto di pensare a lei e che in un secondo momento avrei risposto a tutto, ricoverata in malo modo ha dovuto aspettare dalle 10 alle 14 perchè dicevano loro prima ci vuole l'EEG, per fortuna (si fa per dire dopo 4 ore)un infermiere passava davanti alla vetrata e vedendo la mia bimba sussultare senza tregua con la schiuma alla bocca l'ha presa in braccio e portata subito in sala medica , le sue condizione potrebbero avere avuto un danno irreversibile conseguente a 4 ore di crisi continue senza cure? non lo sapremo mai anche perchè allora ero inesperta e impreparata , nessuno ha pagato per la carenza delle cure e se un danno è stato subito dalla mia bimba.


    L'ultimo caso si trattava di mio cognato eed è andata proprio così, io avrei fatto denuncia ma lui non ha voluto.w ti assicuro che è vero anche in questo caso .


    perciò Bruno per questi e altri motivi sono perfettamente in grado di valutare la gravit? degli episodi, che sembrano incredibili lo so ,ma forse sarebbe il caso che a questi "poveri pazienti" fosse dato un più di credito , anche i medici purtroppo sbagliano e l'ammetterlo li renderebbe più umani.


    io proprio per questo è altri episodi non ho più fiducia, sono diventata una rompi..............., ma questo ha evitato a mia figlia altri guai.


    il paragone con gli automobilisti non regge scusami, il medico è un mestiere speciale, la leggerezza in un medico non la posso ammettere, e poi perchè difendere chi non conosciò tu sarai anche un medico stupendo ma puoi affermarmare per tutti i medici sono così? tu sai come lo so io che molti non sanno fare i medici e non sempre sono i meriti a metterli nei posti di responsabilit?.





    saluti,marina


    Edited by: mammamarina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  20. #19
    Junior Member L'avatar di Akela
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,158
    Thanked: 44

    Predefinito



    Cara Marina,


    mi spiace che sia accaduto tutto ciò e, come ho scritto all'inizio del post precedente, sono gravi mancanze che non solo meritano, ma devono essere risolte.


    La mia arringa difensiva non è rivolta a difendere chi non conosco, bensò a difendere delle professioni. Dai fatti raccontati cerco di estrapolare le incongruenze, le discrepanze, per poi cercare di esprimere un parere obiettivo che non vuole essere di parte. So benissimo che succede di tutto e di più e so benissimo che succede anche altro di cui non sono a conoscenza, esiste il marcio in ogni cosa, ma questo non deve spingere a desistere e a credere che tutto non funzioni e sia fatto in cattiva fede.


    Un abbraccio, Bruno



  21.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •