Paolo Ignesti Presidente Coni Firenze presenzia alla gara del XXX? campionato italiano di tiro con l?arco per disabili


?Questa giornata di grandi risultati è la dimostrazione di quanta sensibilit? ci sia da parte di tutte le società sportive come la Ugo di Toscana verso la disabilit? perchè mettono a disposizione le loro strutture e competenze per una prospettiva multidisciplinare dello sport. Lontano è il ricordo del 1948 quando per la prima volta in Inghilterra a Stoke Mandeville i giochi Olimpici furono aperti ai disabili : tanta strada è stata fatta anche nella sensibilit? della gente e questo pubblico ne è una dimostrazione. Ci auguriamo che dalla competizione di oggi venga un contributo concretoai giochi olimpiciò. Cosò si è espresso Paolo Ignesti Presidente del Coni Firenze che ha presenziato al XXX ?Campionato Italiano Tiro con Arco per disabili organizzato dalla Società sportiva fiorentina Ugo di Toscananelle giornate del 7- 8 luglio 2007 e che si è svolto sul campo di gara della famosa Societàdi arcieri ad Ugnano in collaborazione con il Comitato Italiano Paraolimpico.
I circa 53 iscritti provenienti da tutta Italia hanno potuto contare sulla perfetta organizzazione della Società fiorentina presieduta da Ugo Ercoli che con 50 volontari ha permesso la preparazione del campo di gara, il ricevimento persone, bar, servizio di ristoro, e assistenza sul campo. Un?accoglienzacompleta e qualificata tra le miglior d?Italia anche per il bellissimo ed esemplare campo di gara di Mantignano.
Dalle 20 piazzole e nei 2 giorni di competizione riservati a tutte le diverse classi di disabilit? (dagli atleti in carrozzina a quelli con disabilit? motoria che possono gareggiare in piedi, ai tiratori ipovedenti e non vedenti)sono scesi in competizione i più grandi nomi italiani di questo sport in rappresentanza di 23 società tra i quali i toscani Vittorio Bartoli e Paolo Limberti (Pol. Ha. Fiorentini), Daniele Cassiani (Special Team Prato).






Associazione FELIX