Se c'è qualcosa che non ci manca sono le preoccupazioni.
Anzi facciamo fatica, di tanto in tanto, a dimenticarcene, per cercare un po' di requie nella vacanza, negli affetti, nello svago.
E poi siamo bravissimi, anche quando tutto va più o meno bene, a crearci noi da soli un sacco di allarmismi a volte inutili. Quasi come se fossero necessarie per poter dire di aver vissuto.


E' il minimo, come commento, alla notizia che negli States è sorto l'allarme dei castelli di sabbia. Pericolosissimi!
Peggio degli squali, per intenderci! Una ricerca dimostrerebbe proprio questo: ci sono stati più decessi per le buche lasciate dalla costruzione dei castelli, che dagli attacchi dei pescecani. Quindi: divieto di costruzione.


Analizziamo il "fenomeno allarme".
Un po' è colpa anche di noi giornalisti, che creiamo un "caso" per ogni bava di vento.
Un po' lo è anche dei politici, che ci marciano sopra. Vogliamo parlare delle armi di distruzione di massa in Iraq?
Da un punto di vista medico un po' di colpa ce l'hanno le aziende farmaceutiche: abbassando gli standard in cui ci si pu? dire "malati" inducono tante persone in più a curarsi.
Ultimo lo star sistem: sei bello/bella solo se rientri in certi canoni di magrezza, o di forma fisica, o di giovinezza. E se non lo sei... Allarme!


La domanda resta: quali allarmismi a vostro parere sono inutili?
Abbiamo raccolto alcune opzioni nel sondaggio in HP.
Guardiamo intanto alla stagione estiva: il caldo non pu? essere sempre e solo un'emergenza. E' estate, fa caldo, punto.
Come anche le code in autostrada. Se pensi di andare al mare la domenica mattina partendo alle 9.00, devi mettere in conto il traffico, va da sò.
E' ormai un falso allarme anche la tensione per i negozi chiusi in agosto. Semplicemente non è più così. Ci sar? quello chiuso, ma si trover? anche l'esercente che ha preferito tenere aperto.
Tra gli allarmismi di stagione non ci saremmo mai sognati di metterli, ma sembra ovvio che bisogner? citare i tremendi castelli di sabbia...


Ci sono anche allarmi più generali. Un esempio di allarme sociale non del tutto giustificato pu? essere quello dell'immigrazione. L'errore è almeno quello di fare di tutta l'erba un fascio, senza considerare che molti immigrati sono in Italia per lavorare, e tirano la carretta delle nostre aziende con lavori che noi italiani non vogliamo più fare.
Da un punto di vista medico un allarme eccessivo è stato quello per l'aviaria, rivelatosi non un bluff, ma comunque rientrato.
Infine un esempio di allarme più "mondano" è quello per la forma fisica, di cui già si diceva. Guai ad avere il capello fuori ordine, il rotolino di ciccia, il pelo selvaggio su gambe e dintorni, il trucco mal messo...


Quale l'allarmismo più inutile?