Cookie Policy Privacy Policy Giustizia? - Pagina 4



Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima
Risultati da 61 a 80 di 85

Discussione: Giustizia?

  1. #61
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    concordo, brusca deve rimanere in cella in regime di 41 bis


    roberto
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri


  2.      


  3. #62
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Buona Condotta?
    Claudio



  4. #63
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da firetrip
    Non Ŕ giusto che esca; anzi un emerita porcata; ma resta il fatto che io (o chi per esso) non ha diritto a decidere se la tal persona deve morire.
    Questo, prova a chiederlo ai genitori del piccolo Matteo oppure ai nonni !!

    Negli Stati Uniti, Nazione pi¨ democratica del mondo, chi sbaglia paga fino in fondo.
    Sappiamo tutti che i vip : Naomi Campbel, la nipote di Hilton, quel famoso cantante che non ricordo il nome; anche ai vip come questi, la legge americana, li ha persino condannati a pulire l'immondizia per le strade. E glielo fanno fare per davvero !.
    In Italia vuoi toccare un Vip Ŕ ma qui ti si ribellano persino i fans !.
    Ricordate il Fabrizio Corona cosa ha detto: "quel Woodcock, quel talebano che si Ŕ permesso di arrestarmi, ora gliala far? vedere io !!"
    Ma roba da matti!!
    Se stava in America, lo mettevano a ripulire cessi almeno per 6 mesi, e se parlava ... altri 6 ancora!.

    Chi sbaglia deve essere punito; e la punizione devono fargliela fare fino in fondo.
    In Italia, reati come scippi e rapine vengono, ormai quasi, considerate delle 'ragazzate'.






  5. #64
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2006
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    2,782
    Thanked: 0

    Predefinito

    Il fatto che in Italia la giustizia sia una barzelletta; soprattutto per quanto riguarda la certezza della pena; non Ŕ un motivo per introdurre lapena di morte; dobbiamo batterci perchŔ vengano applicate realmente le pene presenti.

    In quanto alla correttezza dell'america; lasciamo stare; gli esempi da te ciati sono arrivati alla pena detentiva; solo dopo averne combinate di cotte e di crude. Se una persona "normale" avesse fatto metÓ dei loro eccessi ci sarebbe finita molto prima.

    E anche l? abbiamo esempi clamorosi; volgiamo ricordare i rampolli KENNEDY tanto per fare un esempio?

    Meglio essere un UBRIACONE FAMOSO piuttosto che un ALCOLISTA ANONIMO

    FOTO-GRANDE



  6. #65
    Senior Member L'avatar di luni
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    6,660
    Thanked: 39

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da connyok
    Citazione Originariamente Scritto da firetrip
    Non Ŕ giusto che esca; anzi un emerita porcata; ma resta il fatto che io (o chi per esso) non ha diritto a decidere se la tal persona deve morire.
    Questo, prova a chiederlo ai genitori del piccolo Matteo oppure ai nonni !!

    Negli Stati Uniti, Nazione pi¨ democratica del mondo, chi sbaglia paga fino in fondo.
    Sappiamo tutti che i vip : Naomi Campbel, la nipote di Hilton, quel famoso cantante che non ricordo il nome; anche ai vip come questi, la legge americana, li ha persino condannati a pulire l'immondizia per le strade. E glielo fanno fare per davvero !.
    In Italia vuoi toccare un Vip Ŕ ma qui ti si ribellano persino i fans !.
    Ricordate il Fabrizio Corona cosa ha detto: "quel Woodcock, quel talebano che si Ŕ permesso di arrestarmi, ora gliala far? vedere io !!"
    Ma roba da matti!!
    Se stava in America, lo mettevano a ripulire cessi almeno per 6 mesi, e se parlava ... altri 6 ancora!.

    Chi sbaglia deve essere punito; e la punizione devono fargliela fare fino in fondo.
    In Italia, reati come scippi e rapine vengono, ormai quasi, considerate delle 'ragazzate'.



    Difatti ora sta cercando di fondare un partito politico di destra con la benedizione del tuo lider maximo berlusconi,che per inciso negli USA sarebbe da un pezzo in galera,mentre in Italia grazie anche al tuo voto Ŕ stato presidente del consiglio ben due volte,razzola, razzola
    "Comunque Ŕ vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx." (Don Gallo)



  7. #66
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    874
    Thanked: 0

    Predefinito









    E non Ŕ finita .. se va avanti cosi il prossimo anno te lo ritrovi per la terza volta Presidente del Consiglio a furor di popolo... ma dimmi te che classe politica sto governo... una banda di incapaci che non riescono a fermarlo...



  8. #67
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    19,847
    Thanked: 6

    Predefinito

    Infatti me lo sto chiedendo anch'io la stessa cosa, lo sai Sandro?
    Erica

    \"Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze!\"
    (Giuramento degli Atleti degli Special Olympics Italia)

    http://www.specialolympics.it



  9. #68
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da luni

    Citazione Originariamente Scritto da connyok
    Citazione Originariamente Scritto da firetrip
    Non Ŕ giusto che esca; anzi un emerita porcata; ma resta il fatto che io (o chi per esso) non ha diritto a decidere se la tal persona deve morire.
    Questo, prova a chiederlo ai genitori del piccolo Matteo oppure ai nonni !!

    Negli Stati Uniti, Nazione pi¨ democratica del mondo, chi sbaglia paga fino in fondo.
    Sappiamo tutti che i vip : Naomi Campbel, la nipote di Hilton, quel famoso cantante che non ricordo il nome; anche ai vip come questi, la legge americana, li ha persino condannati a pulire l'immondizia per le strade. E glielo fanno fare per davvero !.
    I</span>n Italia vuoi toccare un Vip Ŕ ma qui ti si ribellano persino i fans !.
    </font>Ricordate il Fabrizio Corona cosa ha detto: "quel Woodcock, quel talebano che si Ŕ permesso di arrestarmi, ora gliala far? vedere io !!"</font>
    Ma roba da matti!!
    Se stava in America, lo mettevano a ripulire cessi almeno per 6 mesi, e se parlava ... altri 6 ancora!.

    Chi sbaglia deve essere punito; e la punizione devono fargliela fare fino in fondo.
    In Italia, reati come scippi e rapine vengono, ormai quasi, considerate delle 'ragazzate'.



    Difatti ora sta cercando di fondare un partito politico di destra con la benedizione del tuo lider maximo berlusconi,che per inciso negli USA sarebbe da un pezzo in galera,mentre in Italia grazie anche al tuo voto Ŕ stato presidente del consiglio ben due volte,razzola, razzola
    Tra i Vip ho dimenticato di menzionare : Fassino, D'Alema, Consorte, Fiorani .......</span><br style="font-weight: bold;">





  10. #69
    Junior Member L'avatar di venexiano
    Data Registrazione
    Mar 2006
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    3,426
    Thanked: 6

    Predefinito






    Quante dimenticanze CONNYOK... BERLUSCONI, DELL'UTRI, PREVITI, LUNARDI, CALDEROLI,SQUILLANTE e il futuro acquisto di F.I gen. SPECIALEecc.ecc.ecc ops...Dimenticavo CORONA che fonder? un partito alleato di F.I Questi in che categoria li mettiamo? Dai mettiamoli tra i VIP


    Connyok ha scritto ...Tra i Vip ho dimenticato di menzionare : Fassino, D'Alema, Consorte, Fiorani .......<BR style="FONT-WEIGHT: bold">


    <BR style="FONT-WEIGHT: bold">


    Edited by: venexiano
    La miglior vendetta la felicitÓ. Non cŔ niente che faccia pi¨ impazzire la gente che vederti felice. Alda Merini



  11. #70
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    manca briatore, l'animatore delle serate in sardegna, per? non dei sardi


    roberto
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  12. #71
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    1,818
    Thanked: 0

    Predefinito



    Beh degli atti processuali di Brusca sappiamo ben poco... per me Ŕ un morto che cammina e queste licenze premio di libera uscita prima o poi diventeranno una esecuzione a tutti gli effetti... ci dimentichiamo che siamo governati dalla mafia... e che sugli scranni del parlamento italiano siedono un numero abbastanza nutrito di loro emissari... a cominciare da bellachioma...


    Anna Luisa



  13. #72
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2007
    LocalitÓ
    Milano
    Messaggi
    342
    Thanked: 0

    Predefinito



    Leonardo Sciascia che di fatti siciliani se ne intendeva diceva che c'era una categoria di persone molto numerosa che con la scusa di combattere la Mafia era diventata Mafia essa stessa: Gli Anti-mafiosi di professione.


    Leggendo questi post mi rendo conto di quanto avesse ragione!



  14. #73
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    1,818
    Thanked: 0

    Predefinito



    Manca la cultura del garantismo che poi Ŕ la cultura del diritto... per quanto Brusca possa avere commesso mille delitti la giustiziadeve essere super partes... e non assumere le vesti di un Torquemada... Sciascia non approvava "quella deriva, queldecadimento morale ed intellettuale (quando il Pci siciliano si identific? con l'orlandismo e padre Pintacuda),quel gorgogl?o d'inciviltÓ che non riguard? solo la lotta alla mafia ma che trascin? con s˛l'intero rapporto con la giustizia, prostituendo al giustizialismo il valore della politica" Sciascia diceva anche "che non c'Ŕ lotta al crimine o perseguimento della morale che possa giustificare la sospensione e violazione del diritto, che Ŕ prima di tutto garanzia del singolo innanzi alla forza dello Stato. La soppressione del diritto Ŕ in s˛ cosa criminale ed immorale, pertanto non utilizzabile per estirpare le radici della medesima pianta".


    Anna Luisa





  15. #74
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2007
    LocalitÓ
    Milano
    Messaggi
    342
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hiroshima


    Manca la cultura del garantismo che poi Ŕ la cultura del diritto... per quanto Brusca possa avere commesso mille delitti la giustiziadeve essere super partes... e non assumere le vesti di un Torquemada... Sciascia non approvava "quella deriva, queldecadimento morale ed intellettuale (quando il Pci siciliano si identific? con l'orlandismo e padre Pintacuda),quel gorgogl?o d'inciviltÓ che non riguard? solo la lotta alla mafia ma che trascin? con s˛l'intero rapporto con la giustizia, prostituendo al giustizialismo il valore della politica" Sciascia diceva anche "che non c'Ŕ lotta al crimine o perseguimento della morale che possa giustificare la sospensione e violazione del diritto, che Ŕ prima di tutto garanzia del singolo innanzi alla forza dello Stato. La soppressione del diritto Ŕ in s˛ cosa criminale ed immorale, pertanto non utilizzabile per estirpare le radici della medesima pianta".


    Anna Luisa




    Cara amica, concordi con quanto diceva Sciascia?


    Se s˛, allora dovrai convenire con lui che la soppressione del diritto Ŕ in s˛ cosa criminale e immorale.


    E ci˛ vale per TUTTI i cittadini.


    Si chiaminoMario Rossi o Silvio Berlusconi oppure Massimo D'Alema.


    Ed allora come puoi accodarti al coretto di antimafiosi un tanto al chilo che lanciano accuse d esprimono giudizi su personaggi politici a loro antipatici basate solo su dicerie mal orecchiate e luoghi comuni e non piuttosto che su sentenze passate in giudicato?



  16. #75
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    durante la guerra gli americani prevedevano lo sbarco in sicilia, per preparare al meglio questo evento militare strinsero legami con chi il territorio lo conosceva bene, contattaronoi mafiosi americani in galera e tramite loro i siciliani, in cambio di scarcerazioni e impunit?


    lo sbarco avenne nel migliore dei modi e imafiosi furono messi al comando delle municipalit?


    fu in quell'occasione che il diritto fu stracciato, e si strinse un patto scellerato che permise alla mafia di entrare per decenni nelle istituzioni, i livelli li possiamo immaginare


    sciascia non negava l'esistenza delle mafia e nemmeno la sua invadenza nelle istituzioni o nei salotti sia romani che milanesi, parlava della deriva giustizialista che la lotta alla mafia aveva intrapreso ma da estremo difensore del garantismo e deldiritto individuale, giustizialismo che pochi anni dopo avrebbe travolto ben altri soggetti


    su questo punto Ŕ difficile rispondere indubbiamente sciascia aveva ragione, ma per esempio senza pentiti la mafia non si combatte


    naturalmente ci sar? chi afferma che il vero problema di palermo e dela sicilia non Ŕ la mafia ( che non c'Ŕ) ma il traffico


    roberto


    Edited by: bai*
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  17. #76
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    1,818
    Thanked: 0

    Predefinito



    Caro amico Zelig... certo che concordo con Sciascia... e il nodo Ŕ proprio qui e cioŔ che non pu? valere per tutti i cittadini... potrebbe valere se tutti i cittadini fossero uguali... ma cosý non Ŕ ... vorrai mica dirmi cheun Silvio Berlusconi o un Massimo D'Alema subiscono lo stesso trattamento di un Mario Rossi ladro di polli? Il mio livoreverso questi individui Ŕ che siedono nelle stanze dei bottoni e che godono dell'immunit? parlamentare... quindi credo proprio che se ne infischianose gli elettori siano garantisti o meno.... ea tal proposito posto qui di seguito il discorso ai giovani di Piero Calamandrei sulla Costituzione...


    Discorso ai giovani sulla Costituzione di Piero Calamandrei
    Domandiamoci che cosa Ŕ per i giovani la Costituzione. Che cosa si pu? fare perchŔ i giovani sentano la Costituzione come una cosa loro, perchŔ sentano che nel difendere, nello sviluppare la Costituzione, continua, sia pure in forme diverse, quella Resistenza per la quale i loro fratelli maggiori esposero, e molti persero, la vita.
    Uno dei miracoli del periodo della Resistenza fu la concordia fra partiti diversi, dai liberali ai comunisti, su un programma comune. Era un programma di battaglia: Via i fascisti! Via i tedeschi!
    Questo programma fu adempiuto. Ma il programma comune di pace, fu fatto in un momento successivo. E fu la Costituzione.
    La Costituzione deve essere considerata, non come una legge morta, deve essere considerata, ed ?, come un programma politico. La Costituzione contiene in s˛ un programma politico concordato, diventato legge, che Ŕ obbligo realizzare.
    La nostra Costituzione, lo riconoscono anche i socialisti, non Ŕ una Costituzione che ponga per meta all?Italia la trasformazione della societÓ socialista. La Costituzione Ŕ nata da un compromesso fra diverse ideologie. Vi ha contribuito l?ispirazione mazziniana, vi ha contribuito il marxismo, vi ha contribuito il solidarismo cristiano. Questi vari partiti sono riusciti a mettersi d?accordo su un programma comune che si sono impegnati a realizzare. La parte pi¨ viva, pi¨ vitale, pi¨ piena d?avvenire, della Costituzione, non Ŕ costituita da quella struttura d?organi costituzionali che ci sono e potrebbero essere anche diversi: la parte vera e vitale della Costituzione Ŕ quella che si pu? chiamare programmatica, quella che pone delle mete che si debbono gradualmente raggiungere e per il raggiungimento delle quali vale anche oggi, e pi¨ varr? in avvenire, l?impegno delle nuove generazioni.
    Nella nostra Costituzione c?? un articolo che Ŕ il pi¨ impegnativo, impegnativo per noi che siamo al declinare, ma soprattutto per voi giovani che avete l?avvenire davanti. Esso dice: &lt;&lt; E? compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli d?ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libert? e l?eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l?effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all?organizzazione politica, economica e sociale del paese &gt;&gt;.
    &lt;&lt; E? compito? di rimuovere gli ostacoli che impediscono il pieno sviluppo della persona umana &gt;&gt; ! Quindi dare lavoro a tutti, dare una giusta retribuzione a tutti, dare la scuola a tutti, dare a tutti gli uomini dignit? d?uomini.
    Soltanto quando questo sar? raggiunto si potr? veramente affermare che la formula contenuta nell?articolo 1: &lt;&lt; L?Italia Ŕ una Repubblica fondata sul lavoro&gt;&gt;, corrisponder? alla realt?. Perch? fino a che non c?? questa possibilit? per ogni uomo di lavorare e di studiare e di trarre con sicurezza dal proprio lavoro i mezzi per vivere da uomo, non solo la nostra Repubblica non si potr? chiamare fondata sul lavoro, ma non si potr? chiamare neanche democratica, perchŔ una democrazia in cui non ci sia questa uguaglianza di fatto, in cui ci sia soltanto un?uguaglianza di diritto, Ŕ una democrazia in cui tutti i cittadini veramente siano messi in grado di concorrere alla vita della societÓ, di portare il loro miglior contributo, in cui tutte le forze spirituali di tutti i cittadini siano messi a contribuire a questo cammino, a questo progresso continuo di tutta la societÓ. E allora voi capite da questo che la nostra Costituzione Ŕ in parte una realt?, ma soltanto in parte: in parte Ŕ ancora un programma, un impegno, un lavoro da compiere.
    Quanto lavoro avete da compiere! Quanto lavoro vi sta dinanzi!
    E? stato detto giustamente che le Costituzioni sono delle polemiche, che negli articoli delle Costituzioni c?? sempre, anche se dissimulata dalla formulazione fredda delle disposizioni, una polemica. Questa polemica di solito Ŕ una polemica contro il passato recente, contro il regime caduto da cui Ŕ venuto fuori il nuovo regime. Se voi leggete la parte della Costituzione che si riferisce ai rapporti civili e politici, ai diritti di libert?, voi sentirete continuamente la polemica contro quella che era la situazione prima della Repubblica, quando tutte queste libert? che oggi sono elencate e riaffermate solennemente erano sistematicamente disconosciute. Ed Ŕ naturale che negli articoli della Costituzione ci siano ancora echi di questo risentimento e ci sia una polemica contro il regime caduto e l?impegno di non far risorgere questo regime, di non far ripetere e permettere ancora quegli stessi oltraggi. Per questo nella nostra Costituzione ci sono diverse norme che parlano espressamente, vietandone la ricostituzione, del partito fascista. Ma nella nostra Costituzione c?? qualcosa di pi¨, questo soprattutto i giovani devono comprendere.
    Ma c?? una parte della Costituzione che Ŕ una polemica contro il presente, contro la societÓ. Perch? quando l?articolo vi dice: &lt;&lt; E? compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli d?ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona umana &gt;&gt;, riconosce con ci˛ che questi ostacoli oggi ci sono, di fatto, e che bisogna rimuoverli. D? un giudizio, la Costituzione! Un giudizio polemico, un giudizio negativo contro l?ordinamento sociale attuale, che bisogna modificare attraverso questo strumento di legalit?, di trasformazione graduale che la Costituzione ha messo a disposizione dei cittadini italiani.
    Ma non Ŕ una Costituzione immobile che abbia fissato un punto fermo, Ŕ una Costituzione che apre le vie verso l?avvenire. Non voglio dire rivoluzionaria perchŔ &lt;&lt;rivoluzione&gt;&gt;, nel linguaggio comune, s˛intende qualche cosa che sovverte violentemente. Ma Ŕ una Costituzione rinnovatrice, progressiva, che mira alla trasformazione di questa societÓ in cui pu? accadere che anche quando ci sono le libert? giuridiche e politiche, esse siano rese inutili dalle disuguaglianze economiche e dall?impossibilit? per molti cittadini d?essere persone e di accorgersi che dentro di loro c?? una fiamma spirituale che se fosse sviluppata in un regime di perequazione economica potrebbe anch?essa contribuire al progresso della societÓ.
    Quindi polemica contro il presente in cui viviamo e impegno di fare quanto Ŕ in noi per trasformare questa situazione presente.
    Per?, vedete, la Costituzione non Ŕ una macchina che una volta messa in moto va avanti da s˛. La Costituzione Ŕ un pezzo di carta: lo lascio cadere e non si muove. Perch? si muova bisogna ogni giorno, in questa macchina, rimetterci dentro l?impegno, lo spirito, la volont? di mantenere quelle promesse, la propria responsabilit?. Per questo una delle offese che si fanno alla Costituzione Ŕ l?indifferenza alla politica, l?indifferentismo, che ?, non qui per fortuna, in questo uditorio ma spesso in larghi strati, in larghe categorie di giovani. E? un po? una malattia dei giovani, l?indifferentismo. &lt;&lt; La politica Ŕ una brutta cosa &gt;&gt;. &lt;&lt; Che me ne importa della politica?&gt;&gt;.
    Quando sento pronunciare questo discorso, mi viene sempre in mente quella vecchia storiellina che qualcheduno di voi conoscer?: di quei due migranti, due contadini che attraversano l?oceano su un piroscafo traballante. Uno di questi contadini dormiva nella stiva e l?altro stava sul ponte e si accorgeva che c?era una gran burrasca con delle onde altissime. Il piroscafo oscillava e allora quando il contadino, impaurito, domanda ad un marinaio: &lt;&lt; Ma siamo in pericolo? &gt;&gt; e quello dice: &lt;&lt; Se continua questo mare, fra mezz?ora il bastimento affonda &gt;&gt;. Allora lui corre nella stiva, va a svegliare il compagno e grida: &lt;&lt; Beppe, Beppe, Beppe! &gt;&gt;. - &lt;&lt;Che c??? &gt;&gt;. - &lt;&lt; Se continua questo mare, fra mezz?ora il bastimento affonda! &gt;&gt;. E quello: &lt;&lt; Che me ne importa, non Ŕ mica mio! &gt;&gt;.
    Questo Ŕ l?indifferentismo alla politica: Ŕ cosý bello, Ŕ cosý comodo, la libert? c??, si vive in regime di libert?, ci sono altre cose da fare che interessarsi di politica. Lo so anch?io. Il mondo Ŕ bello, vi sono tante belle cose da vedere e godere oltre che occuparsi di politica. E la politica non Ŕ una piacevole cosa.
    Per? la libert? Ŕ come l?aria: ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare, quando si sente quel senso d?asfissia che gli uomini della mia generazione hanno sentito per vent?anni e che io auguro a voi giovani di non sentire mai. E vi auguro di non trovarvi mai a sentire questo senso d?angoscia, in quanto vi auguro di riuscire a creare voi le condizioni perchŔ questo senso d?angoscia non lo dobbiate provare mai, ricordandovi ogni giorno che sulla libert? bisogna vigilare, vigilare dando il proprio contributo alla vita politica.
    La Costituzione, vedete, Ŕ l?affermazione, scritta in questi articoli che dal punto di vista letterario non sono belli, ma Ŕ l?affermazione solenne della solidarietÓ sociale, della solidarietÓ umana, della sorte comune: ch?, se va a fondo, va a fondo per tutti questo bastimento.
    E? la carta della propria libert?, la carta, per ciascuno di noi, della propria dignit? d?uomo.
    Io mi ricordo le prime elezioni dopo la caduta del fascismo, il 2 giugno 1946. Questo popolo che da venticinque anni non aveva goduto le libert? civili e politiche, per la prima volta and? a votare, dopo un periodo d?orrori, di caos, la guerra civile, le lotte, le guerre, gli incendi.
    Io ero, ricordo, a Firenze. Lo stesso Ŕ capitato qui: queste file di gente disciplinata davanti alle sezioni, disciplinata e lieta, lieta perchŔ aveva la sensazione di aver ritrovato la propria dignit?: questo dare il voto, questo portare la propria opinione, per contribuire a creare questa opinione della comunit?, questo essere padroni di noi, del proprio paese, del nostro paese, della nostra patria, della nostra terra, disporre noi della nostre sorti, delle sorti del nostro paese.
    Quindi voi, giovani, alla Costituzione dovette dare il vostro spirito, la vostra giovent?, farla vivere, sentirla come cosa vostra, metterci dentro il senso civico, la coscienza civica, rendervi conto, rendervi conto, che ognuno di noi non Ŕ solo, non Ŕ solo; che siamo in pi¨, che siamo parte anche di un tutto, un tutto nei limiti dell?Italia e del mondo.
    Ora, vedete, io non ho altro da dirvi: in questa Costituzione di cui sentirete fare il commento nelle prossime conferenze c?? dentro tutta la nostra storia, tutto il nostro passato, tutti i nostri dolori, le nostre sciagure, le nostre gioie; essi sono tutti sfociati qui in questi articoli. E a sapere intendere, dietro questi articoli si sentono delle voci lontane.
    Anna Luisa



  18. #77
    Junior Member
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    2,963
    Thanked: 0

    Predefinito


    [/QUOTE]


    Negli Stati Uniti, Nazione pi¨ democratica del mondo, chi sbaglia paga fino in fondo.
    Sappiamo tutti che i vip : Naomi Campbel, la nipote di Hilton, quel famoso cantante</span> che non ricordo il nome;


    [/QUOTE]

    Boy George, che per? Ŕ di nazionalit? inglese.



  19. #78
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da bai*
    durante la guerra gli americani prevedevano lo sbarco in sicilia, per preparare al meglio questo evento militare strinsero legami con chi il territorio lo conosceva bene, contattaronoi mafiosi americani in galera e tramite loro i siciliani, in cambio di scarcerazioni e impunit?


    lo sbarco avenne nel migliore dei modi e imafiosi furono messi al comando delle municipalit?







    fu in quell'occasione che il diritto fu stracciato, e si strinse un patto scellerato che permise alla mafia di entrare per decenni nelle istituzioni, i livelli li possiamo immaginare
    Bai, perche t'inventi queste scempiaggini sugli americani.
    Voi di sinistra, per demonizzare a tutti i costi gli Americani, ve ne inventate di tutti i colori.
    Facciamo cosý, se la cosa non si fosse svolta come hai detto tu, cioŔ che non si fossero alleati con gli americani, cosa avrebbero fatto i mafiosi per impedire lo sbarco? avrebbero risposto al fuoco con le lupare?
    Devi ringraziare Dio che sono venuti gli alleati dell'ovest, perchŔ se ci avrebbero liberati i Compagni dell'est, adesso stavi scrivendo CIRILLICO.

    P.S. : ??|@?*/#?$!# ... in cirillico significa "Forza Italia".


    Edited by: connyok



  20. #79
    Junior Member L'avatar di venexiano
    Data Registrazione
    Mar 2006
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    3,426
    Thanked: 6

    Predefinito

    Il buon CONNYOK credo sia meglio che si ripassi un p? di storia invece di scrivere certe sempiaggini.
    La miglior vendetta la felicitÓ. Non cŔ niente che faccia pi¨ impazzire la gente che vederti felice. Alda Merini



  21. #80
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    io ho riferito un fatto storico, discutibile o meno,francamente sono stanco di contraporre affermazioni con insulti,


    roberto
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •