Cookie Policy Privacy Policy Prendersi una bella rivincita



Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Administrator
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    1,605
    Thanked: 57

    Predefinito



    Riscattarsi.
    Cio? prendersi una rivincita, sul fato, sulle circostanze, sulla sfiducia delle persone.
    E' la trama di tanti film: è anche quanto capitato domenica a Fabio Capello, l'allenatore italiano del Real Madrid già di Milan e Juventus.
    In pochi ormai credevano nella sua capacit? di portare la squadra madridista al successo. E invece, all'ultima giornata di campionato, è arrivato lo scudetto, tolto al Barcellona di Ronaldinho.


    Una bella rivincita per Capello. Su alcuni giocatori che non lo hanno amato (Beckham su tutti), su buona parte della tifoseria, della stampa, della dirigenza del suo club, che lo aveva già sfiduciato.


    Nel piccolo pu? capitare è una situazione che pu? capitare a tutti, quando le cose vanno storte, e non si risponde alle aspettative che altri hanno su di te.
    Quando un sacco di condizionamenti, intoppi, imprevisti minano la tua volont? di far bene, o comunque di portare a termine un compito, di essere all'altezza.


    I proverbi in situazioni come questa si sprecano. Scegliamo questo: "Non è forte chi non cade mai, ma chi cadendo ha la forza di rialzarsi". Quindi prendersi una rivincita su una persone, su un gruppo, su un ambiente, su un'avversit?, sulla vita in certi casi.


    Perch? è così: ci si prende una rivincita nei confronti dell'esterno da noi. Ma alla fine non è forse vero che è prima di tutto un modo per dimostrare a noi stessi quanto valiamo?


    Vi è mai capitato? O attendete ancora la vostra occasione di riscatto?Edited by: Redazione
    Redazione Disabili.com
    www.disabili.com
    on-line dal 1999!
    insieme oltre le barriere!


  2.      


  3. #2
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    3,856
    Thanked: 0

    Predefinito

    Beh!!! Prima dell'incidente non riuscivo a trovare lavoro. Lo trovavo solo sottopagato ed al di sotto delle mie capacita'. Poi mi e' capitata questa brutta cosa. I parenti consigliavano a mio fratello di non prendersi cura di me, ma di pensare alla sua vita. La mia vita era ormai considerata qualcosa di perso, finito, perduto. Ed invece ecco che mi sono messa li' con la rabbia che mi rimaneva a cercare un occasione di riscatto, avevo solo internet, io ed il mio computer, ho mandato centinaia e centinaia di curriculum ho fatto dei colloqui, mi sono messa a lavorare alacremente al computer, ho realizzato parecchi siti internet gratis agli amici della riabilitazione... cercavo la mia occasione di riscatto ... e poi ... ho vinto alla lotteria... non potevo mai immaginarlo che proprio in seguito all'incidente avrei avuto la possibilita' di un lavoro adatto per me, un lavoro in grado di valorizzare le mie possibilita' e di soddisfare le mie aspettative economiche. Ora che mio fratello non lavora ed io ho un lavoro quasi manageriale vedo la gente che fa' delle gran facce buffe, come a dire: possibile? Una disabile? Beh ... dopo l'incidente ho avuto la mia occasione anche grazie a questo forum, dal quale ho ottenuto le indicazioni giuste, da parte di Glassa e Zio Spot Spottino, per iniziare a ricostruire la mia vita. E' duro, devo ammetterlo, essere disabile, ma e' una prova continua di coraggio. Grazie Forum, grazie fratelli
    Piccola luce
    non ha consistenza.. non parla non ride non scherza non suona ... e\' solo una luce



  4.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •