come da titolo ... affidarsi alle istitizioni che "aiutano" o titare l'aqua al propio mulino finche si pu? ..


ho alle spalle un lavoro (4 anni ) a tempo indeterminato da "normalmente abile" ( lavoro di cui pur essendo in malattia mantengo tuttora , con le relative provvigioni , ancora al 100 % , dato che data la mia patologia il computo diventa molto + lungo di una normale malattia con computo semestrale ... )


ma da luglio 2006 , ho perso appunto l'uso di un arto e relativa mobilit? / capacit? lavorativa , necessaria e richiesta dalla mia tipologia di lavoro , in quanto di tipo tecnico .


a settembre 2006dopo alcuni mesi di malattia mi sono rivolto all'uff.invalidi


per chiedere informazioni (preavviso che NON era presente una commissione medica n? sono stato sottoposto ad accertamenti x la capacit? lavorativa residua ! ) al quale ufficio mi rassicurano che sarei stato chiamato appunto x accertare la capacit? residua lavorativa e per avviare le pratiche ( ?? ) che potevano essere avviate anche se al momento ero assunto ... vabbe ...


nel frattempo sono passati mesi e mesi durante i quali il lavoro era la mia ultima preoccupazione ...


ad aprile 2007ricevo una letterra dall'ulss che mi notificava che dalla data xx del mese stesso di aprile potevo di nuovo in pratica lavorare ... visto chein data xx del mese di settembre 2006 una "commissione [di cui ci sono anche le firme dei 5 membri ( quandio io a settenbre parlai solo con una addetta dell'ufficio e nessun medico ne commissione presenti ]mi avrebbero accertato "la non capacit? lavorativa x motivi fisici " appunto fino ad aprile 2007 ... da questa commissione mai vista .. e vabb? .. comunque ora potrei lavorare di nuovo , al di l? dei fantasmi burocratici ai quali non ho saputo e non saprei dare risposta ( ... parlo con una impiegata e risulto essere stato visto da una commissione con tanto di firme dei "presenti " ??!!)


una volta sistemate alcune cose , a maggio 2007 ( ieri )


mi reco nuovamente all'uff in cui ero stato 7 mesi f? , scoprendo che l'ufficio non è più presente xche spostato in altra sede , ma lo stesso vengo indirizzato al centro SIL dove dato che l'operatore x i disabili non era presente , mi fanno richiamare ( e sono sati di parola x lo meno ... ) e mi chiamano stamattina x fissare un appuntamento la sett pross x cercare di capirci qualcosa :


allo stato attuale


- non sono in grado di tornare al mio precedente lavoro e l'azienda stessa si trova in difficolt?/impossibilitata a trovare altre mansioni compatibili ( o perchè già occupate o per incompatibilit?fisiche )


e dato che la ricollocazione in mansione compatibile è "possibilit? offerta " dal datore di lavoro ma non obbligo ( in quanto assunto non come invalido ) se dicono che non è possibile mica posso obbligarli io o ho mezzi " legali-burocratici" x imporlo


- ok attualmente sono stipendiato al 100 % e in malattia , ma il computo , con i casi previsti x la mia situazione e compresa l'aspettativa x la situazione patologica , non penso andr? oltre ad ottobre 2007 ( e sinceramente ipotizzo dato che essendo sò legato alla patologia , ma anche in relazione alla ccnl della categoria lavorativa .. nesuno sò darti date esatte ), dopo di che mi vedro costretto ad abbandonare il lavoro .


domani chieder? consiglio anche alSIL , ma intanto vorrei chiedere consiglio a voi ..


La domanda è questa : ho lo stipendio garantito x altri 6mesi al massimo ma dopodich? mi trovero senza lavoro e senza possibilit? di reintegrazione .


per iscrivermi o avviare una procedura di collocamento mirato presumo debba risultare non occupato quindi licenziarmi . a quanto mi dicevano stamattina x telefono ( o aveva ragione la signorina che ad settembre 2006 mi disse che la pratica poteva essere avviata lo stesso , anche se collocato? )


anche ammesso cio , presumo i tempi non siano brevi quindi mi ritroverei mesi e mesi senzastipendio nell'attesa ...





cosa consigliate di fare , tenere botta con il computo e la malattia fino al termine massimo , nel frattempo ( ora che ho risolto i problemi "prioritari " ) di dedicarmi magari a quache corso di aggiornamento , in modo da incrementare il mio curriculum e le possibilit? di inserimento ?


o abbandonare il lavoro e fidarmi dele pratiche x il collocamento mirato ??











grazie