<H2>Da asili a mutui, come alleggerire il conto dichiarazioni</H2>


ROMA - Anche quest'anno i contribuenti che nel 2006 hanno sostenuto spese per badanti, asili nido, salute, ristrutturazioni, mutui, o offerto contributi a paesi in via di sviluppo, partiti politici, Onlus, istituzioni religiose possono usufruire di sconti fiscali presentando la dichiarazione dei redditi .


Lo ricorda l'Agenzia delle Entrate spiegando che in tutto sono circa 30 le spese detraibili che danno diritto ad un risparmio d'imposta alle quali si aggiungono le spese deducibili che riducono l'imponibile.



Ecco un breve vademecum per alleggerire il conto dell'erario: IL 730 ENTRO IL 15 LUGLIO. Chi ricorre al 730 deve consegnarlo ai Caf o agli intermediari che prestano assistenza fiscale entro il 15 giugno, chi presenta Unico cartaceo in banca o alle Poste deve farlo entro il 2 luglio, mentre Unico on line va trasmesso entro il 31 luglio. Per accedere al servizio basta andare sul sito dell'Agenzia e registrarsi ai servizi telematici.
SPESE DOCUMENTATE. La spesa che si vuole portare in detrazione (riduzione d'imposta) o deduzione (riduzione dell'imponibile) a seconda di cosa prevede la norma va documentata con scontrino fiscale, ricevuta, fattura etc.
QUALI SPESE.


La detrazione d'imposta del 19% e' riconosciuta per una vasta gamma di spese sostenute sia nel proprio interesse che per le persone fiscalmente a carico, ad esempio le spese per l'acquisto dei farmaci o per una visita dal dentista, le medicine per il cane e quanto pagato per l'istruzione superiore o universitaria dei figli, ma anche le somme erogate per sostenere una Onlus o per adottare un bambino a distanza, o ancora gli interessi sul mutuo della prima casa, insieme alle spese per l'asilo nido.


Una particolare attenzione viene inoltre dedicata ai diversamente abili, i quali hanno diritto a diverse agevolazioni fiscali tra cui una detrazione del 19% per l'acquisto di veicoli.



RISTRUTTURAZIONI. La detrazione d'imposta per il recupero del patrimonio edilizio ha subito una variazione normativa nel corso del 2006, passando dal 41 al 36%. Nella dichiarazione dei redditi 2007 si dovranno distinguere le spese sostenute fino al 30 settembre 2006, sulle quali si potra' calcolare una detrazione del 41%, e quelle sostenute dal giorno successivo 1? ottobre per le quali la detrazione e' ora del 36%. Il limite di spesa di 48.000 euro.



DEDUZIONI. Altrettanto ampia e vantaggiosa e' la categoria delle spese, sostenute anche per i familiari a carico, che possono essere dedotte, nella quale rientrano ad esempio le spese sostenute per l'assunzione di personale addetto all'assistenza delle persone non autosufficienti, i cosiddetti badanti, i contributi previdenziali e assistenziali, compresi quelli per i familiari a carico, i contributi per i fondi integrativi del servizio sanitario nazionale, come ad esempio quelli versati con l'assicurazione auto, e le somme versate per le pensioni complementari e individuali, anche per i familiari a carico.