CAMPIONATO REGIONALECIPdiTIROaSEGNO per atleti disabili
Bologna 05-06maggio2007


Si č svolta nelle giornate di sabato e domenica scorsa, presso la sede del Tiro a Segno Nazionale di Bologna di via Agucchi, la terza ed ultima prova del Campionato Regionale CIP 2007 di Tiro a Segno riservato ad atleti disabili. La manifestazione, organizzata dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico) regione Emilia-Romagna con la collaborazione della Societą ATLETICO H di Bologna e dell? U.N.U.C.I. (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo), ha visto una straordinaria partecipazione di tiratori provenienti da tutta la regione anche in virt? del fatto che ha avuto il suo svolgimento nell?ambito della finale dell?8? Torneo ?Coppa Unuci 2007?, che infatti prevedeva anche una gara di ?combinata? costituita da coppie di tiratori disabili-soci Unuci, sia nella specialit? di pistola che di carabina.

Le prime due prove del campionato regionale si erano gią svolte in febbraio a Lugo di Romagna ed in marzo a Rimini. Iscritti a quest?ultima prova una ventina di tiratori disabili, dai quali risultavano per? purtroppo assenti, anche se ampiamente giustificati, alcuni atleti di particolare valore come il bolognese Lauro Pederzoli (Dlf Bologna) e la faentina Azzurra Ciani (Asd Faenza), entrambi paralimpici di Atene 2004, che, insieme a Donatella Fariselli (Dlf Bologna) sono in questi giorni impegnati in Francia in una gara internazionale valida per l?assegnazione delle Carte Olimpiche in vista della partecipazione ai prossimi Giochi di Pechino 2008.

Il Campionato Regionale si svolge, come da tradizione, su tre gare, ma la classifica finale, con la quale viene assegnato il titolo di Campione Regionale, viene stilata prendendo in considerazioni solo i due migliori piazzamenti. Ogni atleta pu? essere iscritto ad una sola specialit? e le gare si svolgono osservando il regolamento tecnico CIP che tiene conto delle diverse disabilit? dei tiratori. I titoli in palio sono in totale 7 suddivisi fra le specialit? di Pistola e di Carabina a 10 m.

Ottimo il bottino del Dopolavoro Ferroviario Bologna che schiera due soli tiratori, Lauro Pederzoli e Donatella Fariselli, ma porta a casa ben due ori e due titoli regionali. Non da meno č l?ASD Faenza con Azzurra Ciani e Massimo Dalla Casa, entrambi oro nella carabina cat.R3 ed R4, e con Alessandro Alpi e Jader Cavina, rispettivamente argento e bronzo sempre nella carabina R3. Anche l?altra squadra bolognese ha buon gioco e nella carabina cat.R5 piazza tre dei suoi, Diego Gnesini, Maria Fantinuoli e Roberto Cavedagna, nelle prime tre posizioni. Infine ancora un argento per l?Atletico H Bologna con Monica Bugan? nella pistola cat.P2. Altro titolo di Campione Regionale, dopo quello conquistato nella scherma, se lo aggiudica il ferrarese Lorenzo Major nella Pistola cat.P1, seguito da Giuseppe Colao della Gioco Parma e da Fausto Massa della Sport in H di Faenza. La societą faentina conquista poi anche un oro con la carabina di Jacopo Cappelli che, nonostante la giovane etą, č ormai un veterano di questo sport.

Presenti alle premiazioni Italo Sarra, tecnico regionale CIP per il tiro a segno, Valeria Bazzi, consigliere regionale CIP e referente per gli sport del 4? Dipartimento (tiro a segno, scherma e tiro con l?arco), il Gen. Gianfranco Sabatino dell?Unuci Bologna e Maurizio Calzolari, presidente del tiro a segno nazionale di Bologna.





A cura dell?Ufficio Stampa CIP (Comitato Italiano Paralimpico) Emilia-Romagna