Cookie Policy Privacy Policy Operati di cataratta, perdono un occhio



Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Administrator
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    1,603
    Thanked: 56

    Predefinito



    Un altro caso di malasanit?, stavolta nel reparto di oculistica dell'Ospedale Civile di Voghera posto sotto sequestro dai Carabinieri del Nas.


    A causa del bacillo pseudomonas contratto nella sala operatoria, 6 pazienti tra i 60 e gli 80 anni, hanno perso l'occhio operato di catarratta dal professor Aldo Tafi, primario di Oculistica.
    L'intervento è stato effettuato la settimana scorsa con un ricovero in day hospital, ma subito sono insorte complicazioni e i pazienti infetti sono stati trasferiti venerd? scorso al Policlinico San Matteo di Pavia che, a scopo precauzionale, ha chiuso la sala operatoria di Oculistica attivando le procedure di profilassi previste in questi casi.


    Il dottor Domenico Vlacos, direttore sanitario dell'Azienda Ospedaliera di Pavia, spiega che "lo pseudomonas è un batterio cattivo, difficile da debellare, che pu? essere presente negli ospedali e si veicola attraverso l'acqua. In questo caso ha provocato danni ad organi feriti in seguito agli interventi chirurgici. Un evento molto raro, ma non infrequente".

    La faccenda è attualmente seguita dalla magistratura e i familiari delle vittime stanno decidendo il da farsi, presumibilmente avvieranno un'azione legale comune.


    Che ve ne pare?
    Redazione Disabili.com
    www.disabili.com
    on-line dal 1999!
    insieme oltre le barriere!


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    lo pseudomonas è un batterio molto resistente agli antibiotici e purtroppo negli ospedali non è sempre presente l'igiene necessaria , non mi stupisce poi così tanto di quello che è sucesso, quello che mi stupisce è l'assoluta indifferenza di chi dovrebbe vigilare, perh? bisogna sempre arrivare a danneggiare qualcuno per prendere atto che ci sono grossi problemi sanitari negli ospedali?


    http://www.iss.it/binary/pres/cont/s...biotico-resist enza.1100255745.pdf





    Nel corso del primo "Progetto Nazionale per la sorveglianza delle infezioni batteriche gravi in ambito comunitario e ospedaliero" si è visto che l?infezione causata da P. aeruginosa, soprattutto nei reparti di terapia intensiva, è particolarmente resistente a una serie di antibiotici. Ecco alcuni numeri: i carbapenemi non sconfiggono il batterio in più del 12% dei casi e il ceftazidime in più del 23%. Ma le probabilit? di insuccesso degli antibiotici aumentano qualora si scelga una terapia a base di ciprofloxacina. In questo caso, infatti, più del 30% dei pazienti continua a convivere con l?infezione causata da P. aeuriginosa. Tuttavia questo germe resta in Italia ancora sensibile ai trattamenti con piperacillina combinate con il tazobactam. Edited by: mammamarina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  4.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •