Cookie Policy Privacy Policy Grave attacco alla famiglia tradizionale - Pagina 14



Pagina 14 di 33 PrimaPrima ... 4121314151624 ... UltimaUltima
Risultati da 261 a 280 di 657
  1. #261
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    2,782
    Thanked: 0

    Predefinito

    La differenza fra FANATICO e FONDAMENTALISTA è veramente esigua.

    L'etimologia della parola fanatismo </span>? usata quasi sempre in accezione negativa è porta al latino ?fanaticum, "ispirato da una divinit?, invasato da estro divino", derivato di fanum "tempio", vc. da avvicinare a fas "diritto sacro"?. Dall'etimologia appare evidente che caratteristica del fanatismo è una vena di follia, accompagnata o addirittura causata da una credenza autentica e sincera, da uno zelo eccessivo ed acritico, particolarmente per una causa religiosa, amorosa oppure politica o con un entusiasmo ossessivo per un passatempo, hobby oppure una persona.

    Per fondamentalismo </span>si intende genericamente qualunque interpretazione letterale dogmatica di testi sacri (o loro equivalenti, fuori dell'ambito religioso) che assuma i relativi precetti a fondamenti (della religione, tipicamente) rifiutando ogni ideologia in contrasto con essi.

    Meglio essere un UBRIACONE FAMOSO piuttosto che un ALCOLISTA ANONIMO

    FOTO-GRANDE


  2.      


  3. #262
    Senior Member L'avatar di luni
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    6,660
    Thanked: 39

    Predefinito

    "Comunque è vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx." (Don Gallo)



  4. #263
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito


    <table ="c&#111;ntent_table" border="0" cellpadding="2" cellspacing="0"><t><tr>
    <td ="c&#111;ntent_title_primopiano" bgcolor="#f9f9f9">Gay pride a Roma, corteo il
    16/6</td></tr>
    <tr>
    <td ="secti&#111;n_sec&#111;ndtitle12">La sfilata terminera' a piazza S. Giovanni</td></tr></t></table>
    (ANSA)-ROMA,13 MAG- Il corteo del gay pride nazionale si terra' a Roma sabato 16
    giugno con partenza da piazzale Ostiense e arrivo a piazza San Giovanni. A
    riferirlo e' Rossana Praitano, portavoce dell'iniziativa nonche' presidente del
    Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli. Il punto di partenza e' lo stesso
    del World Pride 2000. Piazza San Giovanni, invece, e' stata scelta in quanto
    l'unica in grado di contenere le migliaia di persone attese all'evento.
    "Parita', dignita' e laicita'" e' lo slogan.


    Tanto per fare un esempio, domani pomeriggio alla partita di ritorno di coppa Italia Inter-Roma (così come all'andata svoltasi a Roma), non viene AUTORIZZATO di giocare al solito orario serale delle 20:30, per motivi di ordine pubblico.
    Invece, nel 2000, proprio in concomitanza del Giubileo, quando Roma fu invasa da milioni di persone e TV di tutto il mondo, AUTORIZZARONO il raduno 'MONDIALE' di Gay, che a mio parere ci ridicolizz? proprio per la concomitanza.
    Ora, per rispondere alla manifestazione del Family day, e alla Rosy Bindi che non li ha invitati a Firenze, ne AUTORIZZANO un'altra, sempre a Roma.
    E' proprio il caso di dirlo : "L'Italia è proprio il paese dei balocchi".






  5. #264
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    2,782
    Thanked: 0

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da connyok
    Invece, nel 2000, proprio in concomitanza del
    Giubileo, quando Roma fu invasa da milioni di persone e TV di tutto il
    mondo, AUTORIZZARONO il raduno 'MONDIALE' di Gay, che a mio parere ci
    ridicolizz? proprio per la concomitanza.Ora, per rispondere alla
    manifestazione del Family day, e alla Rosy Bindi che non li ha invitati
    a Firenze, ne AUTORIZZANO un'altra, sempre a Roma.E' proprio il caso di
    dirlo : "L'Italia è proprio il paese dei balocchi".


    Il GIUBILEO era una celebrazione che rigurdava lo STATO del Vaticano.



    IL GAY PRIDE riguardava una manifestazione nello STATO Italiano.



    Il non concederlo, oltre a dover (per l'ennesima volta) sottostare ad
    un diktat di uno stato straniero; avrebbe dato prova di profonda
    intolleranza da parte del governo italiano.
    Meglio essere un UBRIACONE FAMOSO piuttosto che un ALCOLISTA ANONIMO

    FOTO-GRANDE



  6. #265
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    L'autorizzazione a una manifestazione puo' essere negata ai sensi della Costituzione solo per motivi di ordine pubblico.

    A meno che i facinorosi fascisti e bigotti non intendano provocare disordini (e in questo caso dovrebbero essere arrestati), non e' proprio possibile legalmente da parte della Questura vietare il Gay Pride, chiunque lo facesse andrebbe rimosso dal suo incarico.

    Claudio



  7. #266
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    2,782
    Thanked: 0

    Predefinito

    Una delle argomentazioni che vanno per la maggiore tra chi si oppone al
    disegno di legge sui Di.Co. (a parte i motivi puramente omofobici) consiste nel sostenere che essi sarebbero
    inutili, perchè i diritti che conseguono al matrimonio possono
    ugualmente essere garantiti attraverso contratti di altro tipo.
    L?affermazione,
    presa di per sò, è perfino suggestiva, se non fosse che a ben guardare
    essa si rivela palesemente infondata: il diritto successorio, tanto per
    fare un esempio, discrimina le coppie sposate rispetto a quelle non
    sposate, e crea una serie di disparit? che non sono sanabili neanche
    andando da un notaio e facendo testamento.
    La normativa sulle
    successioni, infatti, limita fortemente la possibilit? del testatore di
    disporre liberamente del proprio patrimonio, individuando una serie di
    soggetti (i cosiddetti "legittimari") ai quali una certa quota
    dell?eredit? deve essere destinata per legge: nelle situazioni pratiche
    questo meccanismo produce alcune evidenti disparit? di trattamento,
    alle quali, contrariamente a quanto vanno blaterando in molti, non ?
    possibile porre riparo, se non attraverso un intervento legislativo
    specifico che modifichi le norme attualmente in vigore.
    Mi
    scuserete, quindi, provo a indossare i panni del commercialista per
    qualche riga e vi propongo tre esempi tecnici per chiarire la
    situazione: d'altra parte deve pur arrivare, il momento in cui le
    fandonie che ci raccontano vengono smascherate, o sbaglio?

    <b style="">ESEMPIO N. 1[/b]
    Il Signor Mario ?
    sposato con la Signora Luciana, con la quale ha messo al mondo un
    figlio. Il Codice Civile (art. 542) stabilisce che, alla morte del
    Signor Mario, al figlio dovr? essere riservato un terzo dell'eredit?,
    mentre un ulteriore terzo spetta alla moglie; il Signor Mario, quindi,
    potr? disporre liberamente solo del terzo residuo. Se
    il Signor Mario e la Signora Luciana hanno un figlio ma non sono
    sposati, le cose cambiano. L?art. 537 del Codice civile, infatti,
    stabilisce che in mancanza del coniuge al figlio dovr? essere riservata
    la metà del patrimonio ereditario, mentre l?altra metà rimarr? nella
    libera disponibilit? del testatore. Supponiamo,
    a questo punto, che il Signor Mario decida di lasciare al figlio un
    terzo del proprio patrimonio, e alla compagna i due terzi residui:
    qualora lui e la Signora Luciana siano sposati potr? farlo, disponendo
    in sede testamentaria del terzo residuo delle sue sostanze; in caso
    contrario dovr? accontentarsi di destinare alla compagna la metà dei
    suoi averi, poich? l?altra metà è per legge riservata al figlio.<b style="">
    [/b]<b style="">ESEMPIO N. 2[/b] Il
    Signor Mario è sposato con la Signora Luciana, con la quale ha messo al
    mondo due figli. In questo caso il Codice Civile (art. 542) stabilisce
    che ai figli dovr? essere riservata la metà del patrimonio ereditario,
    mentre un ulteriore quarto spetta alla moglie; il Signor Mario,
    pertanto, potr? disporre come meglio crede del residuo quarto. Se
    il Signor Mario e la Signora Luciana, avendo due figli, non sono
    sposati, la faccenda è diversa: l?art. 537 del Codice Civile, infatti,
    stabilisce che in mancanza del coniuge ai figli dovranno essere
    riservati i due terzi dell'eredit?, mentre il Signor Mario potr?
    disporre liberamente del terzo residuo. Supponiamo
    ora che il Signor Mario desideri lasciare la metà del proprio
    patrimonio ai figli e l?altra metà alla compagna; egli potr? farlo,
    disponendo in sede testamentaria del quarto residuo delle sue sostanze,
    soltanto nel caso in cui quest?ultima sia sua moglie; in caso
    contrario, potr? destinarle soltanto un terzo delle sue sostanze,
    giacch? i due terzi sono per legge riservati ai figli.
    <b style="">ESEMPIO N. 3[/b] Il
    Signor Mario e la Signora Luciana sono sposati e non hanno figli: in
    tal caso il Codice Civile (art. 544) stabilisce che la metà del
    patrimonio ereditario dovr? essere riservato al coniuge, mentre un
    quarto dovr? essere riservato ai genitori del Signor Mario, il quale
    potr? liberamente disporre del residuo quarto. Se
    al Signor Mario e alla Signora Luciana proviamo a sostituire il Signor
    Giorgio e il Signor Luca, ovviamente non sposati perchè impossibilitati
    a farlo, la musica cambia. In tal caso vale quanto disposto dall?art.
    538 del Codice Civile, a norma del quale, in assenza di coniuge e di
    figli, ai genitori del defunto dovr? essere riservato un terzo del
    patrimonio ereditario, mentre i residui due terzi resteranbno
    disponibili per diverse destinazioni testamentarie. Supponiamo,
    a questo punto, che il Signor Mario desideri lasciare tutto il suo
    patrimonio a sua moglie: egli potr? evidentemente farlo, disponendo in
    sede testamentaria della metà disponibile dei suoi averi; il Signor
    Giorgio, invece, pur avendo la stessa intenzione, dovr? accontentarsi
    di lasciare al suo compagno solo due terzi del proprio patrimonio,
    poich? il terzo residuo è per legge riservato ai suoi genitori.
    Dopo aver letto questi brevi esempi un fatto dovrebbe essere chiaro:
    l?affermazione secondo la quale la legge sui Di.Co. sarebbe inutile ?
    completamente priva di fondamento: le persone che non intendono (o che
    non possono) accedere all?istituto del matrimonio sono effettivamente
    discriminate rispetto alle altre, e la legge attualmente in vigore non
    consente loro di disporre del proprio patrimonio in modo da rimediare a
    tale discriminazione.

    Siccome nel caso di una coppia "normale" è una scelta lo sposarsi o meno; e quindi sono (o almeno dovrebbero) ben consapevoli delle differenze di gestione della loro unione e quindi non dovrebbero recriminare su questo tipo di discriminazione essendo loro la scelta di sposarsi o meno; nel caso di coppie gay/lsb questa scelta non esiste non possono quindi che fare a meno di essere trattati diversamente da tutti gli altri cittadini italiani, nei confronti dei quali dovrebbero avere gli stessi diritti.

    Meglio essere un UBRIACONE FAMOSO piuttosto che un ALCOLISTA ANONIMO

    FOTO-GRANDE



  8. #267
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di tersicore62
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano - città -
    Messaggi
    26,214
    Thanked: 119

    Predefinito



    Non è propriamente come riportato negli esempi:


    Riporto due tabelle:



    <TABLE width="100%" border=1>
    <T>
    <TR>
    <TD>
    <DIV align=center>
    <TABLE width="100%" border=1>
    <T>
    <TR>
    <TD bgColor=#ffcccc>
    <DIV =note-grandi align=center>Senza testamento</DIV></TD></TR></T></TABLE>
    <TABLE width="100%" border=1>
    <T>
    <TR =note-grandi>
    <TD width="75%">
    <DIV align=center>Eredi</DIV></TD>
    <TD width="25%">
    <DIV align=center>Quota spettante</DIV></TD></TR></T></TABLE>
    <TABLE cellPadding=5 width="100%" border=1>
    <T>
    <TR>
    <TD width="35%" bgColor=#66cccc rowSpan=12>
    <DIV =note-tesi align=center>Coniuge vivente</DIV></TD>
    <TD =note-tesi width="40%" bgColor=#eaeaea>Coniuge
    (in mancanza di figli e senza fratelli e ascendenti)
    </TD>
    <TD =note-tesi width="25%" bgColor=#eaeaea>
    <DIV align=center>Intera eredit?</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#ccffff>Coniuge
    +
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#ccffff>
    <DIV align=center>50% eredit? + diritto abitazione</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#ccffff>Figlio unico
    (anche se viventi fratelli e ascendenti)
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#ccffff>
    <DIV align=center>50% eredit?</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#eaeaea>Coniuge
    +
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#eaeaea>
    <DIV align=center>33,33% eredit? +dir. abitazione</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#eaeaea>2 o più figli
    (anche se viventi fratelli e ascendenti)
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#eaeaea>
    <DIV align=center>66,66% in parti uguali</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#ccffff>Coniuge
    +
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#ccffff>
    <DIV align=center>66,66% eredit? +dir. abitazione</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#ccffff>Ascendente/i
    (senza figli e fratelli)
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#ccffff>
    <DIV align=center>33,33% eredit? in parti uguali</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#eaeaea>Coniuge
    +
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#eaeaea>
    <DIV align=center>66,66% eredit? +dir. abitazione</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#eaeaea>1 o più fratelli
    (senza figli e ascendenti)
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#eaeaea>
    <DIV align=center>33,33% eredit? in parti uguali</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#ccffff>Coniuge
    +
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#ccffff>
    <DIV align=center>66,66% eredit? +dir. abitazione</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#ccffff>Ascendente/i
    +
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#ccffff>
    <DIV align=center>25% in parti uguali</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#ccffff>1 o più fratelli
    (senza figli)
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#ccffff>
    <DIV align=center>8,33% in parti uguali</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD bgColor=#ccccff rowSpan=6>
    <DIV =note-tesi align=center>Senza coniuge</DIV></TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#ffffcc>1 o più figli
    (anche se viventi fratelli e ascendenti)
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#ffffcc>
    <DIV align=center>Intera eredit? in parti uguali</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#ececff>Ascendente/i
    (senza figli e fratelli)
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#ececff>
    <DIV align=center>Intera eredit?</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#ffffcc>1 o più fratelli
    (senza figli e ascendenti)
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#ffffcc>
    <DIV align=center>Intera eredit? in parti uguali</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#ececff>Ascendente/i
    +</TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#ececff>
    <DIV align=center>50% eredit?</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#ececff>1 o più fratelli
    (senza figli)
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#ececff>
    <DIV align=center>50% eredit? in parti uguali</DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD =note-tesi bgColor=#ffffcc>Altri parenti entro il 6? grado
    (se unici eredi)
    </TD>
    <TD =note-tesi bgColor=#ffffcc>
    <DIV align=center>Intera eredit? in parti uguali ai parenti di grado più prossimo</DIV></TD></TR></T></TABLE></DIV></TD></TR></T></TABLE>






    <TABLE cellPadding=5 width="100%" border=1>
    <T>
    <TR bgColor=#bbe8d1>
    <TD colSpan=4>
    <DIV =note-grandi align=center>Con testamento</DIV></TD></TR>
    <TR =note-grandi>
    <TD colSpan=2>
    <DIV align=center>Eredi</DIV></TD>
    <TD width="26%">
    <DIV align=center>Quota di legittima</DIV></TD>
    <TD width="25%">
    <DIV align=center>Quota disponibile</DIV></TD></TR>
    <TR =note-tesi>
    <TD width="23%" bgColor=#99ccff rowSpan=7>
    <DIV align=center>Coniuge vivente</DIV></TD>
    <TD width="26%" bgColor=#eaeaea>Coniuge
    (in mancanza di figli e senza ascendenti)
    </TD>
    <TD bgColor=#eaeaea>
    <DIV align=center>50% eredit? + diritto abitazione</DIV></TD>
    <TD bgColor=#eaeaea>
    <DIV align=center>50% eredit?</DIV></TD></TR>
    <TR =note-tesi>
    <TD bgColor=#e6f2ff>Coniuge
    +</TD>
    <TD bgColor=#e6f2ff>
    <DIV align=center>33,33% eredit? + dir. abitazione</DIV></TD>
    <TD bgColor=#e6f2ff rowSpan=2>
    <DIV align=center>33,33% eredit?</DIV></TD></TR>
    <TR =note-tesi>
    <TD bgColor=#e6f2ff>Figlio unico
    (anche se viventi gli ascendenti)</TD>
    <TD bgColor=#e6f2ff>
    <DIV align=center>33,33% eredit?</DIV></TD></TR>
    <TR =note-tesi>
    <TD bgColor=#eaeaea>Coniuge
    +</TD>
    <TD bgColor=#eaeaea>
    <DIV align=center>25% eredit? + dir. abitazione</DIV></TD>
    <TD bgColor=#eaeaea rowSpan=2>
    <DIV align=center>25% eredit?</DIV></TD></TR>
    <TR =note-tesi>
    <TD bgColor=#eaeaea>2 o più figli
    (anche se viventi gli ascendenti)
    </TD>
    <TD bgColor=#eaeaea>
    <DIV align=center>50% eredit? in parti uguali</DIV></TD></TR>
    <TR =note-tesi>
    <TD bgColor=#e6f2ff>Coniuge
    +</TD>
    <TD bgColor=#e6f2ff>
    <DIV align=center>50% eredit? + dir. abitazione</DIV></TD>
    <TD bgColor=#e6f2ff rowSpan=2>
    <DIV align=center>25% eredit?</DIV></TD></TR>
    <TR =note-tesi>
    <TD bgColor=#e6f2ff>Ascendente/i
    (senza figli)</TD>
    <TD bgColor=#e6f2ff>
    <DIV align=center>25% eredit?</DIV></TD></TR>
    <TR =note-tesi>
    <TD bgColor=#ff99ff rowSpan=4>
    <DIV align=center>Senza coniuge</DIV></TD>
    <TD bgColor=#ffecff>Figlio unico
    (anche se viventi gli ascendenti)
    </TD>
    <TD bgColor=#ffecff>
    <DIV align=center>50% eredit?</DIV></TD>
    <TD bgColor=#ffecff>
    <DIV align=center>50% eredit?</DIV></TD></TR>
    <TR =note-tesi>
    <TD bgColor=#ffcccc>2 o più figli
    (anche se viventi gli ascendenti)
    </TD>
    <TD bgColor=#ffcccc>
    <DIV align=center>66,66% eredit? in parti uguali</DIV></TD>
    <TD bgColor=#ffcccc>
    <DIV align=center>33,33% eredit?</DIV></TD></TR>
    <TR =note-tesi>
    <TD bgColor=#ffecff>Ascendente/i
    (senza figli)</TD>
    <TD bgColor=#ffecff>
    <DIV align=center>33,33% eredit?</DIV></TD>
    <TD bgColor=#ffecff>
    <DIV align=center>66,66% eredit?</DIV></TD></TR>
    <TR =note-tesi>
    <TD bgColor=#ffcccc>Senza figli e ascendenti</TD>
    <TD bgColor=#ffcccc>
    <DIV align=center>Niente</DIV></TD>
    <TD bgColor=#ffcccc>
    <DIV align=center>Intera eredit?</DIV></TD></TR></T></TABLE>


    Maria Laura

    Citazione: Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi. (Albert Einstein)



  9. #268
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di tersicore62
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano - città -
    Messaggi
    26,214
    Thanked: 119

    Predefinito



    Ci? non toglie che volendo si possono comunque gabbare legalmentegli eredi.


    Se, per ipotesi, un genitore non vuole lasciare nulla al/i figlio/a/i e poich? l'ordinamento giuridico vieta di diseredarlo/a/i,basta vendere prima ciò che si possiede.


    Si vendeal coniugel'appartamento piuttosto che ad una terza persona, anche un altro parente,utilizzando il sistema dellanuda proprietà.


    Specifico vendita e non donazione poich? la donazione pu? essere impugnata e si hanno 10 anni di tempo per farlo.


    Per la liquidit?, è sufficiente trasferire il denaro su un altro conto ante il decesso, lasciando pochi spiccioli su quello di colui che è poi deceduto.


    Basta organizzarsi prima e non lasciare testamento, in modo che non venga impugnato da chi si vuole di fatto diseredare.


    Maria Laura

    Citazione: Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi. (Albert Einstein)



  10. #269
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    2,782
    Thanked: 0

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da tersicore62
    Ci? non toglie che volendo si possono comunque gabbare legalmentegli eredi.


    Se, per ipotesi, un genitore non vuole lasciare nulla al/i figlio/a/i e poich? l'ordinamento giuridico vieta di diseredarlo/a/i,basta vendere prima ciò che si possiede.


    Si vendeal coniugel'appartamento piuttosto che ad una terza persona, anche un altro parente,utilizzando il sistema dellanuda proprietà.


    Specifico vendita e non donazione poich? la donazione pu? essere impugnata e si hanno 10 anni di tempo per farlo.


    Per la liquidit?, è sufficiente trasferire il denaro su un altro conto ante il decesso, lasciando pochi spiccioli su quello di colui che è poi deceduto.




    Basta organizzarsi prima e non lasciare testamento, in modo che non venga impugnato da chi si vuole di fatto diseredare.
    Ma nel caso di una coppia non sposata e senza figli (anche etero non necessariamente gay) come fai a far si che la tua eredit? vada al tuo compagno? Come fai sapere per certo chi dei due schiatta prima? Metti che LUi intesti tutto a LEI per evitae di dare il tutto ai reali eredi (gli ascendenti); e poi schiatta prima LEI? Cosa si trova in mano LUI?
    Meglio essere un UBRIACONE FAMOSO piuttosto che un ALCOLISTA ANONIMO

    FOTO-GRANDE



  11. #270
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    2,782
    Thanked: 0

    Predefinito

    Vero il mio è un discorso di parte visto che ientro in una delle categorie interessate (sono convivente); vero che la gerarchia cattolica, come ogni autorit? religiosa, ha sicuramente il
    diritto e persino il dovere di esprimersi sui temi che toccano la
    morale e il senso della vita. Ci? che dice va ascoltato con rispetto e
    con attenzione, anche quando non lo si condivide (ma si dovrebbe avere anche il diritto di replica). Ma ci sono occasioni
    in cui è davvero difficile mantenere un atteggiamento di rispetto e
    ascolto. Le dichiarazioni di ieri di monsignor Betori</span>, segretario della
    Conferenza episcopale italiana, a Gubbio sono una di queste - ormai
    sempre più frequenti - occasioni. Di fatto ha individuato come i
    peggiori nemici della umanit?</span> - ?fomentatori di guerre e terrorismo?,
    negatori ?del riconoscimento dell?altro? a vantaggio del mantenimento
    di ?situazioni e strutture di ingiustizia sociale? - le donne che
    abortiscono, le persone che riflettono sul testamento biologico e sul
    diritto a porre fine ad una vita che ha perso tutte le caratteristiche
    di vita umana, le coppie eterosessuali che convivono senza sposarsi e
    gli omosessuali</span> in quanto attenterebbero alla dualit? sessuale. Sono
    loro responsabili dei mali del mondo, non i dittatori politici ed
    economici, non coloro che fomentano guerre etniche e religiose, non gli
    sfruttatori di donne e bambini, non i mercanti di uomini e neppure
    coloro che in nome della morale sessuale si oppongono all?utilizzo di
    semplici precauzioni per evitare il diffondersi dell?Aids che da solo
    in alcune parti del mondo fa ancora più stragi delle guerre civili.
    Meglio essere un UBRIACONE FAMOSO piuttosto che un ALCOLISTA ANONIMO

    FOTO-GRANDE



  12. #271
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    2,782
    Thanked: 0

    Predefinito


    Siamo tutti persone. Conta questo

    Umberto Folena su Avvenire:

    ?E qui forse ci è dato di ragionare sul perchè, nella comunit? cristiana, il tema degli omosessuali appare ancora non risolto. Individuiamo tre motivi?.

    Ecco, amico omosessuale, leggi, che adesso ti spiegano tutto: dopo, non dubitarne, sarai rassicurato.

    ?In parte, ci pu? essere una certa durezza di cuore - spesso solo apparente: magari è imbarazzo - da parte di alcuni cristiani che fanno fatica. Disprezzarli e colpevolizzarli per questa loro fa tica sarebbe ingeneroso e sciocco: così facendo si induce chiusura ulteriore</span>?.

    Tienilo a mente, amico omosessuale: quando qualcuno ti d? del culattone, del deviato, del pervertito, si tratta di semplice imbarazzo, mica di cattiveria; se tu lo colpevolizzi (che sciocchino sei) finisce che quello, poverino, fa fatica e si chiude ancora di più. Suvvia, non essere ingeneroso!

    ?Secondo motivo: l?aggressivit?, anche se solo di facciata, di certe manifestazioni pubbliche, come i Gay Pride, viene avvertita come una minaccia da chi apprezza il pudore e non l?esibizionismo, omo o etero che sia</span>?.

    Hai presente, amico omosessuale, il tuo vicino di casa? S?, proprio quello che va in giro con la BMW cromata e la radio a palla, che ha tre parabole sul tetto e che racconta le sue avventure erotiche fuori dal bar sganasciandosi dalle risate: ecco, non è che lui ti odi, ci mancherebbe, ma sai com??, non sopporta il tuo esibizionismo. Anche tu, un po? di pudore, eccheccavolo.

    ?Terzo, forse non abbiamo fatto nostra abbastanza - vivendola nella carne, non soltanto apprendendola sul catechismo - la realt? di una Chiesa madre e maestra. Madre, capace di accogliere e perdonare ogni cuore sincero, capace di amore senza limiti</span>?.

    Visto? E allora sii ottimista, amico omosessuale, perchè la Chiesa è capace di amore senza limiti; al punto che, se vissuta nella sua vera essenza, riesce a perdonare chiunque. Persino il più feroce criminale.

    Perfino, ebbene sò, un uomo dai gusti sessuali alternativi come te.

    Edited by: firetrip
    Meglio essere un UBRIACONE FAMOSO piuttosto che un ALCOLISTA ANONIMO

    FOTO-GRANDE



  13. #272
    Senior Member L'avatar di luni
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    6,660
    Thanked: 39

    Predefinito

    <DIV =modulogiornale>
    <DIV =pezzotitolo>Presidente dell'Arcigay picchiato in pizzeria</DIV>
    <DIV =pezzosommario>Sono dipendenti dell'Atm i due macho che hanno aggredito Paolo Ferigo. L'azienda li ha identificati e ?sospesi cautelativamente dal servizio?</DIV>
    <DIV =pezzofirma>M.Ca</DIV>
    <DIV =pezzoluogo>Milano</DIV>

    <DIV =pezzotesto>Persino a Milano, la citt? più accogliente e sicura per i gay, tira una brutta aria. Cosò aveva detto venerd? scorso, aprendo il congresso nazionale dell'Arcigay, Paolo Ferigo. Il presidente dell'Arcigay milanese aveva citato come esempio le scritte sulle vetrine della libreria Babele: Froci a morte, gay pedofili. Di quella brutta aria marted? sera Ferigo ha sub?to le conseguenze: è stato malmenato. Non in un oscuro androne, ma in un'affollata pizzeria di via Cadore. N? i clienti, n? i proprietari sono intervenuti per bloccare l'aggressore. La polizia è arrivata venti minuti dopo la chiamata, quando il picchiatore e il suo degno compare avevano già preso il largo a bordo di un furgoncino di servizio dell'Atm, l'azienda municipale dei trasporti. Una traccia vistosa che identifica i due aggressori come dipendenti dell'Atm. Una nota diffusa ieri sera dall'azienda dei trasporti pubblici informa che i due hanno un nome e un cognome e che sono stati ?cautelativamente sospesi dal servizio?.
    I fatti. Una tavolata di sette gay attira l'attenzione di due avventori seduti a un tavolo vicino. Per un'ora abbondante i due a voce alta passano in rassegna le battute più trite e becere su e contro gli omosessuali. ?Abbiamo deciso di ignorarli?, racconta Ferigo. Quando la comitiva dell'Arcigay se ne sta andando, piove un insulto più pesante. ?Ho chiesto di non esagerare?, dice Ferigo. Invece, uno dei due ha ulteriomente esagerato, con schiaffi e pugni. Dal Policlinico Ferigo è uscito con il collarino, un pollice lussato e qualche muscolo stirato. E con molta amarezza: ?Non siamo più al sicuro nemmeno quando ci mangiamo tranquillamente una pizza. E' triste e preoccupante. L'episodio non è isolato, si inserisce in una costellazione di atti omofobici. Sono il risultato di una campagna di discriminazione nei confronti di gay e lesbiche. Chiunque si sente autorizzato a insultarci e ad aggredirciò.
    Leggiamo a Ferigo una dichiarazione maligna e stupida di Luca Volont?, capogruppo alla Camera dell'Udc: ?Qualcuno, per esigenze di piazza, potrebbe aver convenienza a moltiplicare queste strane e violente coincidenze fino al Gay Pride?. I gay, secondo l'esponente Udc, si auto-picchierebbero. Ferigo in questi mesi deve averne sentite così tante che neppure si incacchia. La sua replica è molto british: ?Marted? sera io non mi sono divertito. E per riempiere i gay pride non abbiamo mai avuto bisogno di simili mezzucciò.
    Da tutto il centrosinistra milanese arrivano a Ferigo, e all'Arcigay, attestati di solidarietà. Non una parola, invece, dal sindaco Letizia Moratti e dal centro destra che governa Palazzo Marino. Un silenzio doppiamente sgradevole, visto che gli aggressori sono dipendenti di una municipalizzata.</DIV></DIV>
    "Comunque è vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx." (Don Gallo)



  14. #273
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da luni
    <div>
    <div>Presidente dell'Arcigay picchiato in pizzeria</div>
    <div>Sono dipendenti dell'Atm i due macho che hanno aggredito Paolo Ferigo. L'azienda li ha identificati e ?sospesi cautelativamente dal servizio?</div>
    <div>M.Ca</div>
    <div>Milano</div>

    <div>Persino a Milano, la citt? più accogliente e sicura per i gay, tira una brutta aria. .....
    </div></div>
    Ma, suvvia Luni ! ... ma cosa gli avranno potuto fare mai ?
    Al massimo gli avranno dato "QUATTRO CALCI NE CU.LO</span>" ....
    eheheh






  15. #274
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    2,782
    Thanked: 0

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da connyok
    Ma, suvvia Luni ! ... ma cosa gli avranno potuto fare mai ?Al massimo gli avranno dato "QUATTRO CALCI NE CU.LO</span>" ....eheheh
    Mi chieder? sempre come mai tu chiedi condanna per le scritte a Bagnasco; scritte che comunque non fanno danni; mentre non solo non condanni questa aggressione ma trovi anche da riderci sopra!

    Se qualcuno avesse aggredito Bagnasco a quest'ora sareste qui a chiedere il campo di concentramento per tutti coloro che si definiscono non cattolici o gay.

    Meglio essere un UBRIACONE FAMOSO piuttosto che un ALCOLISTA ANONIMO

    FOTO-GRANDE



  16. #275
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da buasaard
    L'autorizzazione a una manifestazione puo' essere negata ai sensi della Costituzione solo per motivi di ordine pubblico.
    A meno che i facinorosi fascisti e bigotti non intendano provocare disordini (e in questo caso dovrebbero essere arrestati), non e' proprio possibile legalmente da parte della Questura vietare il Gay Pride, chiunque lo facesse andrebbe rimosso dal suo incarico.
    Il riferimento è anche per Firetrip.
    Per cortesia, siate un p? coerenti nelle risposte.
    1? - il Giubileo non era uma manifestazione di un'altro stato e non è che tutti quei milioni di persone andate a Roma erano andate alla sagra del cocomero. Chi c'è andato è perchè è Cristiano, che ascolta e segue alla lettera le indicazioni che vengono date dagli esponenti del clero.
    2? - Che non venisse giocata la partita Inter-Roma alle 20;30, è perchè è stata vietata; ma una partita non è una manifestazione che possiamo equiparare ad un corteo del gay pride (almeno io la penso cosi!).
    3? - le oscenit? : è insostenibile e vomitevole la visione delle pagliacciate messe in atto dai dimostranti di queste abominevoli manifestazioni (almeno, in una partita di calcio, si vedono solo le gambe dei giocatori!).
    4? - Quella del gay pride (non capisco cosa ciazzecca questa parola visto che in Inglese significa 'orgoglio') è una manifestazione che dovrebbe essere VIETATA non per 'motivi di ordine pubblico', ma per 'motivi di ordine OSCENO'.
    5? - Censura. Ma dove è andata a finire la censura "dello Stato Italiano</span>". Qualche anno fa, prima che venisse messo in pubblica visione un film qualunque, c'era una Commissione sulla censura, e questa tagliava perfino film dove si vedeva il polpaccio di una donna.
    Era esagerato, ma ora ....






  17. #276
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    2,782
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da connyok
    1? - il Giubileo non era uma manifestazione di un'altro
    stato e non è che tutti quei milioni di persone andate a Roma erano
    andate alla sagra del cocomero. Chi c'è andato è perchè è Cristiano,
    che ascolta e segue alla lettera le indicazioni che vengono date dagli
    esponenti del clero.
    Come no? Il guibileo era roba vaticana; le persone sono dovute andare a Roma perchè è al suo interno che risiede lo stato vaticano. Se poi come dici chi è andato è perchè cristiano ecc ecc come fai a dire che non fosse cosa vaticana?

    Citazione Originariamente Scritto da connyok
    2? - Che non venisse giocata la partita Inter-Roma alle
    20;30, è perchè è stata vietata; ma una partita non è una
    manifestazione che possiamo equiparare ad un corteo del gay pride
    (almeno io la penso cosi!).
    La partita viene vietata perchè, purtroppo allo stadio, ci vanno una serie di personaggi violenti e fuori controllo; al GAY PRIDE, invece quelli violenti e fuori controllo sono al di fuori della manifestazione. Hai quindi ragione non sono equiparabili.

    Citazione Originariamente Scritto da connyok
    3? - le oscenit? : è insostenibile e vomitevole la
    visione delle pagliacciate messe in atto dai dimostranti di queste
    abominevoli manifestazioni (almeno, in una partita di calcio, si vedono
    solo le gambe dei giocatori!).
    Infatti uomini con la gonna ... che spettacolo abominevole. Non mi ricordo se ne ho visti di più al gay pride o al giubileo?

    Citazione Originariamente Scritto da connyok
    4? - Quella del gay pride (non capisco cosa ciazzecca
    questa parola visto che in Inglese significa 'orgoglio') è una
    manifestazione che dovrebbe essere VIETATA non per 'motivi di ordine
    pubblico', ma per 'motivi di ordine OSCENO'.
    La resa del termine inglese pride ha creato in italiano numerosi equivoci attraverso la traduzione più usata, "orgoglio" (che in italiano è anche sinonimo di "superbia"), mentre la traduzione più corretta sarebbe semmai "fierezza", cioè il concetto opposto alla vergogna, vista come la condizione in cui vive la maggior parte delle persone omosessuali.
    La "fierezza gay" si basa su tre assunti:
    1. che le persone dovrebbero essere fiere di ciò che sono,
    2. che la diversit? sessuale è un dono e non una vergogna,
    3. che l'orientamento sessuale e l'identit? di genere sono innati e non possono essere alterati intenzionalmente.



    Citazione Originariamente Scritto da connyok
    5? - Censura. Ma dove è andata a finire la censura "dello Stato Italiano</span>".
    Qualche anno fa, prima che venisse messo in pubblica visione un film
    qualunque, c'era una Commissione sulla censura, e questa tagliava
    perfino film dove si vedeva il polpaccio di una donna. Era esagerato, ma ora ....
    Il problema in televisione, non sono quel paio di tette che si vede ognitanto; sono molto più schifosi certi programmi che si efiniscono culturali. (Amici, Grande Bordello, Il processo di Biscardi ecc ecc)
    Meglio essere un UBRIACONE FAMOSO piuttosto che un ALCOLISTA ANONIMO

    FOTO-GRANDE



  18. #277
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da connyok
    Citazione Originariamente Scritto da buasaard
    L'autorizzazione a una manifestazione puo' essere negata ai sensi della Costituzione solo per motivi di ordine pubblico.
    A meno che i facinorosi fascisti e bigotti non intendano provocare disordini (e in questo caso dovrebbero essere arrestati), non e' proprio possibile legalmente da parte della Questura vietare il Gay Pride, chiunque lo facesse andrebbe rimosso dal suo incarico.
    Il riferimento è anche per Firetrip.
    Per cortesia, siate un p? coerenti nelle risposte.
    1? - il Giubileo non era uma manifestazione di un'altro stato e non è che tutti quei milioni di persone andate a Roma erano andate alla sagra del cocomero. Chi c'è andato è perchè è Cristiano, che ascolta e segue alla lettera le indicazioni che vengono date dagli esponenti del clero.
    2? - Che non venisse giocata la partita Inter-Roma alle 20;30, è perchè è stata vietata; ma una partita non è una manifestazione che possiamo equiparare ad un corteo del gay pride (almeno io la penso cosi!).

    Una partita e' una manifestazione a rischio per ordine pubblico, il gay pride no, a meno che ripeto voi integralisti non decidiate di renderla tale. </span>
    3? - le oscenit? : è insostenibile e vomitevole la visione delle pagliacciate messe in atto dai dimostranti di queste abominevoli manifestazioni (almeno, in una partita di calcio, si vedono solo le gambe dei giocatori!).
    <br style="color: rgb(255, 0, 0);">In una partita di calcio si vedono insulti, sputi, calci violenti per far male, gente che si accoltella, striscioni razzisti, urla razziste e chi piu' ne ha piu' ne metta...se questo per te e' un esempio da dare....beh francamente preferisco due tette finte. Comunque in questo caso l'errore e' quello di permettere le oscenita' non il gay pride in se.</span>


    4? - Quella del gay pride (non capisco cosa ciazzecca questa parola visto che in Inglese significa 'orgoglio') è una manifestazione che dovrebbe essere VIETATA non per 'motivi di ordine pubblico', ma per 'motivi di ordine OSCENO'.
    <br style="color: rgb(255, 0, 0);">Semmai dovrebbero essere repressi i comportamenti osceni, non vietare la manifestazione. Sono due cose diverse. </span>

    5? - Censura. Ma dove è andata a finire la censura "dello Stato Italiano</span>". Qualche anno fa, prima che venisse messo in pubblica visione un film qualunque, c'era una Commissione sulla censura, e questa tagliava perfino film dove si vedeva il polpaccio di una donna.
    Era esagerato, ma ora ....
    <br style="color: rgb(255, 0, 0);">Credo che sia vietato censurare. Comunque domandati chi e' che ha interesse a mettere in mostra culi e tetti sulle televisioni..</span>


    Claudio



  19. #278
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    2,782
    Thanked: 0

    Predefinito

    Nel linguaggio colloquiale "gay pride" indica normalmente la manifestazione e le iniziative che si svolgono ogni anno in occasione della "giornata dell'orgoglio LGBT", nei giorni precedenti o successivi alla data del 28 giugno, che commemora la rivolta di Stonewall.
    Lo scopo di queste manifestazioni è appunto celebrare l'"orgoglio LGBT".

    Consiglio a tal proposito la visione del FILM Stonewall di Nigel Finch del 1995
    Meglio essere un UBRIACONE FAMOSO piuttosto che un ALCOLISTA ANONIMO

    FOTO-GRANDE



  20. #279
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito


    Avete mai pensato di scrivere un libro sul "mondo gay" ??
    Io lo intitolerei "un mondo senza peccato".






  21. #280
    Senior Member L'avatar di luni
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    6,660
    Thanked: 39

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da connyok
    Citazione Originariamente Scritto da luni
    <DIV>
    <DIV>Presidente dell'Arcigay picchiato in pizzeria</DIV>
    <DIV>Sono dipendenti dell'Atm i due macho che hanno aggredito Paolo Ferigo. L'azienda li ha identificati e ?sospesi cautelativamente dal servizio?</DIV>
    <DIV>M.Ca</DIV>
    <DIV>Milano</DIV>

    <DIV>Persino a Milano, la citt? più accogliente e sicura per i gay, tira una brutta aria. .....
    </DIV></DIV>

    Ma, suvvia Luni ! ... ma cosa gli avranno potuto fare mai ?
    Al massimo gli avranno dato "QUATTRO CALCI NE CU.LO" ....
    eheheh



    La prossima volta che vedr? un disabile maltratato od emarginato enon essendo io disabile cerchero di seguire il tuo esempio tanto al massimo che gli potranno fare sgonfiargli le ruote alla carrozzina?Sei solo patetico nella tua razzistica omofobia
    "Comunque è vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx." (Don Gallo)



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •