Cookie Policy Privacy Policy fatemi sfogare : oggi GLH - Pagina 2



Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 21 a 35 di 35
  1. #21
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    992
    Thanked: 5

    Predefinito

    sta a noi addestrarle nel modo migliore, dimostrando che ce la facciamo...nonostante i loro progetti e programmi... te lo dice un'ex assistente sociale, Marina... (eh Tersi, io per l'agricoltura non son mica tanto portata, anche se sto in campagna... anzi pensandoci, come manualit? non so far quasi niente... mannaggia!!!)
    http://walter-urticante.blogspot.com
    resistere quando tutto sembra perduto... puntare i piedi e stringere i denti quando anche la montagna sembra crollare sotto i piedi, questo è quel che conta.


  2.      


  3. #22
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    ci sto provando ross ma che fatica
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  4. #23
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da mammamarina

    .......: PERCH? SAPPIAMO DA QUELLO CHE VEDIAMO NELLE FAMIGLIE CON QUESTI PROBLEMI (Nota la parola, problemi, io mi sto a sfiatare dicendo che abbiamo più impegni e loro vedono solo problemi) che sono distrutti e che andare avanti è difficile , cje le famiglie non ce la fanno a andare avanti , che gli ostacoli sono tanti che, che, che .
    Colpa nostra Mar?...colpa nostra, purtroppo.
    E' il modo con cui andiamo a chiedere questi servizi che mette nelle loro teste queste idee, che le fa sentire come se fossero delle salvatrici quando invece sono a nostro servizio....
    Sapete? Io penso che cominciassimo tutti a rivolgersi ai servizi sociali non elemosinandoli ma chiedendoli come si chiede (e si esige se manca) un asilo nido o un servizio di pulizia delle strade o di trasporto, l'atteggiamento di questi professionisti sarebbe completamente diverso.
    Il brutto è che quando stai dall'altra parte della barricata è facile avere l'illusione di essere in qualche maniera superiori.
    Io mi ricordo l'impressione che ebbi la prima volta che fui assunta alla ASL, quando si sparse la voce che ero la "nuova dottoressa" sull'auto mi lasciavano sempre il posto libero, al bar spesso non mi facevano pagare la consumazione, intorno c'era un clima di reverenza che facilmente poteva dare alla testa.
    Poi per fortuna uno è un professionista preparato e che magari si mette anche in discussione ed allora vai al di la di questi atteggiamenti e ti rendi conto che in mano non hai il potere ma solo una grande responsabilit?....ma non è così scontato per tutti, purtroppo.
    Per questo è importante l'atteggiamento di noi che stiamo dall'altra parte: non reverenza ma rispetto reciproco. Cominciamoli a guardarle come fruitori di servizio e non come dententori di potere e vedrete che le cose cambieranno.....



  5. #24
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Ross abbiamo scritto la stessa cosa!!!!
    Che vor d?, n?, essere passate dall'altra parte.....




  6. #25
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da fabianasmack

    : DISCRIMINAZIONE.


    Mia figlia è disabile, quindi io qualche colpa ce l'ho di certo secondo loro e la mia vita non deve più esistere perchè per loro diletta è solo terapia, scuola , come un oggetto!!!!!


    sono proprio delusa da sta gente.... ma che vuol dire tutto questo? mi viene l'angoscia che possa succedermi qualcosa.. che qualche pazza vada oltre.. io non lo so, ma se capita un lutto deve pagare la madre?
    Non te preoccup?, Fabian?, non gli stavi bene nemmeno se eri Santa Maria Goretti in persona oppure se diventavi uno straccetto dalle occhiaie pesanti e dagli occhi gonfi di pianto ai piedi dei tuoi figli, c'avrebbero avuto da ridire pure l? perchè avresti danneggiato le tue figlie non prendendoti quegli spazi che avresti dovuto prenderti....
    Come ci muoviamo sbagliamo ma...forse questo è anche il loro ruolo, non pensi? Quello di darci degli spunti per metterci in discussione, io sono dell'idea che mettersi in discussione come genitore sia un vantaggio sotto ogni punto di vista: ho un autentico terrore dei genitori, ed in generale della gente che non si mette mai in discussione, che non ha dubbi ma solo certezze.....e poi.....non lo dice anche il proverbio che "sbagliando s'impara?"
    Quanto siamo più in gamba, più forti e determinate di loro noi, con tutti i nostri errori? Te lo sei mai chiesto? Chiediti anche cosa farebbe quella psicologa al tuo posto, anzi,quando la vedi chiediglielo direttamente, cercando di farla calare realmente nei tuoi panni...un'altra cosa che secondo me dobbiamo cominciare ad imparare è quella di spiegare nel dettaglio</span> le nostre difficolt?, perchè spesso da fuori si ha solo la percezione della difficolt? emotiva di avere un figlio con disabilit?, e sul dolore e sulla sofferenza morale nessuno, nemmeno il migliore dei professionisti, riesce a calarsi bene nei tuoi panni...allora se gli si porta davanti le cose pratiche di tutti i giorni, le difficolt? nei dettagli, spigando quali sono i limiti che proprio non si riesce a superare...allora è più facile che un professionista si metta in gioco e provi concretamente a dare il suo supporto....



  7. #26
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    <DIV>CHIARA questo che segue è una piccola parte di un breve scambio epistolare con un pediatra e politico , inutile dire che quando gli ho risposto che quella associazione che lanciava anatemi(mai fatto lo giuro) era la mia non ho più avuto risposta , forse non era un professionista o ha seguito la via più facile?</DIV>
    <DIV></DIV>
    <DIV></DIV>
    <DIV></DIV>
    <DIV>Premetto che mi rendo conto delle notevoli difficolt? che hanno i genitori con handicap gravissimi.</DIV>
    <DIV>Ho avuto modo di seguirne alcuni nella mia attivit? professionale. La più "vecchia" ha quasi 30 anni e l'ho salvata più volte da broncopolmoniti che avrebbero potuto essere mortali. Ora continua ad essere un semivegetale ma i genitori che hanno dedicato tutta la vita a questa figlia sono contenti di averla ancora con loro "viva".</DIV>
    <DIV>Ho avuto modo di conoscere anche la situazione degli handicappati "cronici" del Cottolengo</DIV>
    <DIV></DIV>
    <DIV>o dei veri Reparti di degenza cronica (come c'erano al Cottolengo un tempo) per le famiglie che non se la sentono di assistere i figli handicappati in casa.
    <DIV>Personalmente io per come sono fatto, preferirei questa seconda soluzione qualora fossi stato colpito da un evento così grave come quello di avere un figlio handicappato grave.</DIV>
    <DIV></DIV>
    <DIV>
    <DIV>Ma ho avuto modo di leggere un documento di una Associazione che lanciava anatemi contro questa ipotesi: secondo questa Associazione TUTTI i gravi handicap dovrebbero essere assistiti nelle loro case con gli opportuni sostegni alle famiglie. Non vedo perchè non si debba lasciare una scelta basata sulla sensibilit? dei singoli e permettere a coloro che lo vogliono, di "lasciare il figlio grave in Istituto" specializzato, con assistenza SANITARIA invece che tenerselo in casa con grandi sacrifici.</DIV></DIV>
    <DIV></DIV></DIV>
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  8. #27
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di tersicore62
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano - città -
    Messaggi
    26,214
    Thanked: 119

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mammamarina
    Premetto che mi rendo conto delle notevoli difficolt? che hanno i genitori con handicap gravissimi.
    <DIV>Ho avuto modo di seguirne alcuni nella mia attivit? professionale. La più "vecchia" ha quasi 30 anni e l'ho salvata più volte da broncopolmoniti che avrebbero potuto essere mortali. Ora continua ad essere un semivegetale ma i genitori che hanno dedicato tutta la vita a questa figlia sono contenti di averla ancora con loro "viva".</DIV>
    <DIV>Ho avuto modo di conoscere anche la situazione degli handicappati "cronici" del Cottolengo</DIV>
    <DIV></DIV>
    <DIV>o dei veri Reparti di degenza cronica (come c'erano al Cottolengo un tempo) per le famiglie che non se la sentono di assistere i figli handicappati in casa.
    <DIV>Personalmente io per come sono fatto, preferirei questa seconda soluzione qualora fossi stato colpito da un evento così grave come quello di avere un figlio handicappato grave.</DIV>
    <DIV></DIV>
    <DIV>
    <DIV>Ma ho avuto modo di leggere un documento di una Associazione che lanciava anatemi contro questa ipotesi: secondo questa Associazione TUTTI i gravi handicap dovrebbero essere assistiti nelle loro case con gli opportuni sostegni alle famiglie. Non vedo perchè non si debba lasciare una scelta basata sulla sensibilit? dei singoli e permettere a coloro che lo vogliono, di "lasciare il figlio grave in Istituto" specializzato, con assistenza SANITARIA invece che tenerselo in casa con grandi sacrifici.</DIV></DIV>
    <DIV></DIV></DIV>


    Approvo la risposta che hai ricevuto.
    Maria Laura

    Citazione: Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi. (Albert Einstein)



  9. #28
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    992
    Thanked: 5

    Predefinito

    Marina che lancia anatemi... non me la vedo proprio... quanto al pediatra politico onore alle sue scelte.. e auguri che si mantenga sempre in buona salute!!!!
    http://walter-urticante.blogspot.com
    resistere quando tutto sembra perduto... puntare i piedi e stringere i denti quando anche la montagna sembra crollare sotto i piedi, questo è quel che conta.



  10. #29
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    992
    Thanked: 5

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da fair
    Ross abbiamo scritto la stessa cosa!!!!
    Che vor d?, n?, essere passate dall'altra parte.....
    Proprio vero.... per? io non ero male nemmeno dalla parte di l?, devo dire...
    http://walter-urticante.blogspot.com
    resistere quando tutto sembra perduto... puntare i piedi e stringere i denti quando anche la montagna sembra crollare sotto i piedi, questo è quel che conta.



  11. #30
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,749
    Thanked: 0

    Predefinito



    mah! concordo con voi chiara, marina, ross...


    in realt? lo credo anche io : sono infastidite dalla mia forza, non ci credono forse... devono cercare il marcio.. vogliono trovare per forza qualche punto debole... e ne ho ragazze come chiunque ...


    non credo chiara che quella sia così sottile e intelligente da pensare che con le sue arringhe moraliste io avrei fatto un esame su me stessa.. esame che io ho fatto di mio.. ma sai è molto più pesante un'ora con una di queste che 15 giorni al mare con tutte e tre... perchè con le mie stelline ho soddisfazione con quella solo una porta in faccia ripetuta n volte...


    concordo sul " timore reverenziale" perchè in effetti se certe parole le avesse dette la maestra del nido o della materna ce l'avrei mandata per direttissima... ma lei ha più potere chiara.. non responsabilit? (parola che credo sfugga alla sua mente).


    poi chiara quando chiedi... sono l'unica separata? l'unica ad aver subito un lutto? b?... non sono l'unica ma l'unica ad avere il PROBLEMA DILETTA! e l? mi avveleno....


    e quando poi teorizzano su ogni minina parola di diletta... sul lutto e su chi fosse gabriele sparano a zero.. per? sul fatto che l'aec non solleva diletta da sola e che la porta ogni volta con chi capita senza darne informazione a noi.. l? nessuno apre bocca!!!!


    e allora abbiamo deciso di scrivere con gilberto... che visto che l'ultimo glh non ha dato il risultato sperato, non ha valutato obiettivi raggiunti e non ne ha posti di nuovi, non ha programmato le attivit?.. ecc.... facciamo i conti per iscritto.. e la firmiamo mamma e pap?... che dimenticavo!!!! secondo la scienziata dovrebbero solo scannarsi.. se invece sono amici, sinceramente amici che condividino un ruolo nel quale credono.. b? ...c'è qualcosa di strano che puzza....


    per? se ci ammazzavamo come succede... sarebbe stato un altro trauma.. io pensavo.. la prossima volta chieder?: dottoressa.. mi dica... quale versione vuole le racconti oggi così poi facciamo un glh serio?.....


    fabiana
    mamma di diletta,diana e daniela



  12. #31
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito


    Che sei in gamba, Fabi?, già si sapeva.....ma la fortuna di Diletta è che c'ha pure un pap? notevolmente in gamba.....mica è una cosa da poco
    Ottima la lettera, una maniera diplomatica per dire: reg? il vostro lavoro lo dovete fare seriamente, più che seriamente.
    Un ultimo appunto; ma quanto potere credi che abbia una psicologa in un servizio pubblico?
    Sei fuori strada tantissimo, Fabiana, dai retta a me....




  13. #32
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Trento
    Messaggi
    830
    Thanked: 0

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da ross.mar.
    sta a noi addestrarle nel modo migliore, dimostrando che ce la facciamo...nonostante i loro progetti e programmi... te lo dice un'ex assistente sociale, Marina... (eh Tersi, io per l'agricoltura non son mica tanto portata, anche se sto in campagna... anzi pensandoci, come manualit? non so far quasi niente... mannaggia!!!)

    Sono prefettamente d'accordo e mi fa piacere notare che sia proprio una ex assistente sociale ad ammetterlo. Sono dovuta passare dal servizio assistenza sociale quando Andrea doveva essere inserito al centro che attualmente frequenta..inutile dire che fra me e l'assistente sociale è stata vera "odiosit?" reciproca dal primo sguardo. Ricordo che voleva a tutti i costi impedire l'inserimento di Andrea in questo centro e ricordo anche che, dietro consiglio di Chiara, ho messo tutto nero su bianco e spedito fax a tutti gli operatori (neuropsichiatra, psicologo, terapista e il responsabile del servizio assistenza sociale); alla prima riunione la "cara" assistente sociale ha voluto fare la sua battuta: "signora ho l'impressione che lei voglia tenere tutti i fili della situazione" la mia risposta è stata "trasformi la sua impressione in asserzione e vedr? che andremo d'accordo". Non si è più interessata n? di Andrea n? del suo percorso da quel giorno, ora Andrea verr? seguito da un'altra assistente sociale che opera nella cooperativa dove abbiamo inserito Andrea per creargli una rete sociale...? giovanissima ma molto in gamba e si vede che lavora non solo col cervello ma anche col cuore.


    Fabiana, non demordere, sei in gamba e, come dici tu, questo infastidisce un p?..ma ci si dovranno abituare.


    baci Daniela
    daniela



  14. #33
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,749
    Thanked: 0

    Predefinito



    bello il tuo racconto daniela!!! mi ha caricato un altro p?....


    e poi si chiara.. certamente la decisione di fare i separati in casa per un p? non è facile.. dividere tutti i compiti, andare d'accordo da amici, rispettare ognuno la vita privata dell'altro e anzi, appoggiarsi e aiutarsi perchè ognuno di noi riesca anche a vivere come individuo.. b? mi rendo conto che non è facile capirlo... ma su una cosa io e il mio ex marito saremo sempre uniti : prima le bambine, poi noi.


    e nel cercare questo equilibrio ci vuole grande lealtà e sincerit?. Sarebbe stato facile forse fare finta, ma si deve avere il carattere e accettare poi le guerre inevitabile secondo me. Cosò lo trovo più onesto. nei nostri confronti ma anche verso quelli delle nostre figlie e poi c'è l'aspetto economico... io così p?osso stare a casa per un p?... lui è vicino al lavoro e quindi pu? essere più presente....


    e poi non so.. ma quando ti conosci da tanti anni e guardi allo specchio te stessa/o provi un affetto.. perchè violarlo in nome di un apparenza che poi fa male a tutti.


    Il programma non era questo e lui si era molto appoggiato alla mia nuova situazione, e da persona intelligente quale è ne è consapevole così come è consapevole che da sola non posso farcela n? io n? lui... la soluzione è venuta spontanea.. e temporanea... il tempo ci aiuter? a definire il tutto (spero!).


    buona domenica...


    chiara come state? marina come va? claudia?
    fabiana
    mamma di diletta,diana e daniela



  15. #34
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    140
    Thanked: 0

    Predefinito

    Sei una GRANDE, Fabiana
    la gioia più intensa arriva così ,malgrado la paura,più forte di ogni altra cosa



  16. #35
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,749
    Thanked: 0

    Predefinito



    grazie francy


    tu sei così buona con me


    guarda che io ti ho messo ai primi posti al battesimo di daniela ehhhh, oggi vado a prenotare.


    e considerato che tutta la famiglia di gabriele se ne frega altamente nonostante i miei sforzi ormai ho deciso che far? da sola il tutto seguendo il cuore e cercando di rispettare gabriele e daniela secondo la mia anima...


    pazzesco ma loro già sanno che in quei giorni (non ancora decisi) saranno in vacanza


    peggio per loro.. non si accorgono che non solo mi stanno lasciando sola con la loro nipotina, ma che stanno mancando di rispetto a loro figlio/fratello che tanto si fidava e tanto credeva in loro.. che devo fare.. ormai mi sto rassegnando...


    secondo me una madre che va sulla tomba del figlio e porta fiori finti così sembrano freschi e pianta due margherite così non compra fiori la dice fin troppo lunga ... tutta una farsa.... speravo col battesimo in un qualche interesse.. ma a quanto pare comprare il latte i pannolini, organizzarmi, crescere daniela, superare il dolore, dare alle bambine la serenit? che gli è DOVUTA, è un compito solo mio...


    se poi lavoro, ho una casa , riescoa respirare a loro non gliene importa un fico secco!!!


    inutile dire che io non mi ritrovo.. soffro come un cane e non riesco a farmi una ragione di niente....


    per fortuna ho le mie piccole donne, e poi ci siete voi... preziosi... più importante in assoluto di chiunque altro in questo momento... (dopo le piccole donne per? ehh )...


    che dire... vado avanti.. tanto indietro non si torna e poi sinceramente anche tornassi indietro rifarei tutto...


    fabiana
    mamma di diletta,diana e daniela



  17.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •