Fa un po sorridere la marcia di domenica di Pasqua per la moratoria delle esecuzioni capitali: nobile l'iniziativa ma un sorrisino ironicospecialmente all'estero se lo saranno fatto; chi fa la marcia è Politici italiani Dove si svolge la marcia è in Italia. Qual' e la credibilit? della giustizia italiana per i cittadini è molto poca. All'estero è quasi nessuna. Gli indulti si sprecano ad ogni nuovo governo, nel film " I soliti ignoti " di più di 40 anni fa i detenuti aspettavano certiil prossimo indulto, segno che il costume italiano non è cambiato; Certezza della pena è praticamente nessuna; Durata di una causa civile? Se va bene qualche anno. Delitti impuniti? Tanti, Troppi. Privilegi dei magistrati è Parecchi; Responsabilit? dei magistrati per il loro operato è Nessuna. Interesse delle forze politiche a riformare la giustizia è Poco molto poco almeno finche non si toccano gli interessi della politica o dei politici . Quelle storie americane dove un oscuro avvocato riesce a inchiodare grosse aziende alle loro responsabilita e ottenere risarcimenti miliardarie a beneficio di normali cittadini, sarebbero possibili in Italia è Oddio tutto è possibile, sicuramente non probabile.


Eppure la giustizia è un indicatore del grado di civiltà e del buon funzionamento delle istituzioni ed è un rafforzamento del senso di sovranit? popolare; viene il sospetto che che una giustizia inefficiente sia lo strumento dei politici per instilare agli elettori la sensazione che le vie poco legali siano lo strumento migliore per sentire soddifatti i propri dirittie cosi sentirsi dipendenti dal politico di turno azzeccagarbugli.


In Cina si faranno un baffo e continueranno tranquillamente nelle loro numerose esecuzioni capitali , in Italia potremo dire di una classe politica che si sente sprecata nelle piccole questioni bottegaie della giustizia quotidiana e chiamata ad alti compiti planetari; è l'unica consolazione