Cookie Policy Privacy Policy ricresce il pelo ma rimane il vizio



Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 22
  1. #1
    Senior Member L'avatar di luni
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    6,660
    Thanked: 39

    Predefinito

    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=0 width=760>
    <T>
    <TR>
    <TD vAlign=top width=10></TD>
    <TD vAlign=top>
    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=0>
    <T>
    <TR>
    <TD id=c&#111;ntent vAlign=top>
    <TABLE id=print-testata cellSpacing=0 cellPadding=0 width="100%">
    <T>
    <TR>
    <TD width="100%"></TD></TR></T></TABLE>
    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=0 width="100%">
    <T>
    <TR>
    <TD =bkggrey width="100%" colSpan=2>
    News &gt; Libero Blog &gt; Politica </TD></TR></T></TABLE>
    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=0 width="100%">
    <T>
    <TR>
    <TD =brk></TD></TR>
    <TR>
    <TD =bkg3 vAlign=top height=186></TD></TR>
    <TR>
    <TD =txtgrey height=20>31marzo2007-12:15</TD></TR>
    <TR>
    <TD =titblubig>Berlusconi e i malati ingannati
    </TD></TR>
    <TR>
    <TD =txtgrey>Il Cavaliere d? la colpa al Governo per aver tolto fisioterapia e medicine. Peccato sia opera di Formigoni...
    </TD></TR>
    <TR>
    <TD =brk></TD></TR>
    <TR>
    <TD =txtgrey>


    Di: David

    BERLUSCONI USA I MALATI PER FAR CAMPAGNA ELETTORALE

    Una manifestazione per la sicurezza da brividi a Milano, contestazioni contro il Governo e quindi naturalmente campagna elettorale. Nulla di male se non fosse che vengono messi sulla bilancia del giudizio dei pesi indecenti.


    Sul sito ?Libert?.it? c'Ŕ un bell'articolo sulla manifestazione, con una stoccata finale che colpirebbe i cuori pi¨ sensibili della cittadinanza italiana. L'ex presidente operaio si concede alla gente, e fa parlare una ragazza, costretta da anni su una sedia a rotelle per una malattia congenita. La ragazza chiede al Cavaliere che faccia cadere il Governo Prodi, siccome quest'ultimo le ha tolto la fisioterapia e le medicine. Berlusconi infine la ringrazia e si congratula per il suo coraggio a venire a portare la sua testimonianza, promettendo che far? cadere Prodi.


    Accidenti, se il Governo Prodi toglie la fisioterapia e le medicine ai malati, c'Ŕ davvero da preoccuparsi. Peccato che a fare questo non Ŕ stato il Governo Prodi, ma il Governatore della Lombardia Formigoni (FI) con la Deliberazione n? VIII/311 del 1 agosto 2006, dove la Regione Lombardia ha disposto alcune modifiche sulla erogabilit? a carico del Servizio Sanitario Regionale di alcune prestazioni di specialistica ambulatoriale e di day hospital in vigore dal 1? settembre 2006. In particolare si fa riferimento all'assistenza odontoiatrica e alla Medicina fisica e Riabilitazione.


    A spiegarci tutto Ŕ Giuseppe Belleri, medico di medicina generale, illustrando che le maggiori novit? della delibera riguardano infatti le prestazioni ambulatoriali di medicina fisica e riabilitativa: ?per un buon numero di assistiti lombardi si tratta di una vera e propria rivoluzione. La Regione infatti ha rivisto l'elenco delle prestazioni comprese nei Lea, mentre per un altro nutrito gruppo di cure fisiatriche, ben 13, Ŕ scattata la completa esclusione dai Livelli Essenziali di Assistenza e quindi dalla prescrivibilit? a carico del Ssr?.


    Insomma, bella manifestazione per la sicurezza, anche della salute e della medicina, che con le cere delle candele portare in Corso Venezia ha fatto cadere tanti motociclisti. Magari trovano qualche motociclista che dia la colpa al Governo Prodi: ?Se ci fosse stato Berlusconi al posto di Prodi, non ci sarebbe stata la cera per strada e non mi sarei rotto l'osso del collo... fate cadere questo Governo!?.
    </TD></TR></T></TABLE></TD></TR></T></TABLE></TD></TR></T></TABLE>
    "Comunque Ŕ vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx." (Don Gallo)


  2.      


  3. #2
    Senior Member L'avatar di ARNOLD_1978
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Catanzaro
    Messaggi
    8,926
    Thanked: 8

    Predefinito



    Lo stavo per postare appena l'ho letto poi ho visto che lo hai fatto tu.......


    ? davvero una cosa INDECENTE!!!



  4. #3
    Senior Member L'avatar di luni
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    6,660
    Thanked: 39

    Predefinito

    Arnold,l'indecenza Ŕ che sia ancora a piede libero mentre tanta gente piu meritevole di lui per una mela Ŕ in carcere
    "Comunque Ŕ vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx." (Don Gallo)



  5. #4
    Senior Member L'avatar di ARNOLD_1978
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Catanzaro
    Messaggi
    8,926
    Thanked: 8

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da luni
    Arnold,l'indecenza Ŕ che sia ancora a piede libero mentre tanta gente piu meritevole di lui per una mela Ŕ in carcere

    luni, che vuoi che ti dica...siamo GARANTISTI!!!!



  6. #5
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    <DIV =titolomenu3noSf align=center>Le prestazioni escluse dai LEA</DIV>
    <HR =col3hr SIZE=2>
    Oltre ad effettuare una ricognizione puntuale di ci˛ che viene garantito a tutti cittadini, il DPCM riporta un elenco di prestazioni ed attivit? che il Ssn NON fornisce, o perchŔ queste prestazioni non hanno come fine diretto la tutela della salute, o perchŔ la loro efficacia non Ŕ sufficientemente provata in ambito scientifico o, ancora, perchŔ il bilancio complessivo dei loro benefici in rapporto al costo risulta sfavorevole.

    Sulla base di queste valutazioni sono stati esclusi dai LEA:

    - gli interventi di chirurgia estetica, la circoncisione rituale maschile, le medicine non convenzionali, le vaccinazioni eseguite in occasione di soggiorni all?estero, le certificazioni mediche richieste per un interesse prevalentemente privato (escluse quelle per la riammissione a scuola o al lavoro e quelle per l?attivit? sportiva effettuata nell?ambito della scuola), alcune prestazioni di fisioterapia ambulatoriale richieste per problemi transitori o di scarso rilievo. (Elenco 1)

    A questo proposito occorre ricordare che, per la maggior parte di queste prestazioni (ad esempio le terapie non convenzionali, la chirurgia estetica o le vaccinazioni non obbligatorie), l?esclusione dai LEA non rappresenta una novit? e, giÓ prima dell?entrata in vigore del DPCM, i cittadini che le avessero richieste avrebbero dovuto sostenerne il costo. Per quanto riguarda l?esclusione di alcune prestazioni di fisioterapia ambulatoriale, si deve sottolineare che:
    - le prestazioni escluse dai Livelli essenziali di assistenza sono solo una parte di quelle erogate dal Servizio sanitario nazionali della branca di medicina fisica e riabilitazione;
    - le prestazioni sono escluse dai LEA solo quando erogate in regime ambulatoriale e, dunque, nella maggioranza dei casi, quando dirette al trattamento di disabilit? transitorie e/o minimali; le medesime prestazioni restano incluse nei LEA quando organicamente inserite all'interno di un progetto riabilitativo individuale volto al recupero di disabilit? importanti;
    - queste prestazioni sono frequentemente oggetto di "iper-prescrizione" e/o di prescrizione inappropriata rispetto alle reali necessit? cliniche degli assistiti e, anche per questo motivo, il rapporto tra i costi sostenuti dal Ssn ed i benefici tratti dai pazienti Ŕ complessivamente sfavorevole;
    - per alcune delle prestazioni escluse dai LEA sussistono seri dubbi di efficacia; altre, in base all'Accordo sottoscritto dal Governo e dalle Regioni, potranno essere reinserite nei Livelli, su disposizione della Regione, con specifiche indicazioni cliniche.


    In questa sezione Ŕ possibile scaricare e consultare la tabella sul finanziamento del SSN contenente la previsione per l'anno 2005 a livello nazionale e regionale.


    Scarica i dati di previsione 2005 (.xls, 23 KB)






    Fonte: Direzione generale della programmazione sanitaria, dei livelli essenziali di assistenza e dei principi etici di sistema - Ufficio IV
    la felicitÓ non Ŕ avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  7. #6
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15
    la felicitÓ non Ŕ avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  8. #7
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito






    anche nel LAZIO


    http://www.superabile.it/CANALI_TEMA...abilex/News/in fo-1484439676.html
    la felicitÓ non Ŕ avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  9. #8
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito






    I LEA SONO DEL 2001, QUALCUNO GLIELO DICA AL BERLUSCA



    <DIV id=centercol>
    <H2>Livelli Essenziali di Assistenza- LEA </H2>


    Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 29 novembre 2001, pubblicato nel S.O. n. 26 alla Gazzetta Ufficiale n. 33 dell'8 febbraio 2002, ed entrato in vigore il 23 febbraio 2002, sono stati definiti i livelli essenziali di assistenza da garantire a tutti gli assistiti del Servizio Sanitario Nazionale.


    Per l?attuazione del suddetto DPCM la Regione ha emanato i seguenti provvedimenti:
    <UL>
    <LI>
    <DIV>DGR n. 492 dell'8.3.2002 "Entrata in vigore del DPCM 29 novembre 2001."Definizione dei livelli essenziali di assistenza".Prime disposizioni applicative";
    DGR n. 492 del 8.3.2002 (pdf 83KB)</DIV></LI>
    <LI>
    <DIV>DGR n. 2227 del 9.8.2002 "DPCM 29 novembre 2001. "Definizione dei livelli essenziali di assistenza".Disposizioni applicative. Secondo provvedimento";
    DGR 2227 del 9.8.2002 (pdf 168KB)
    All. n. 1 (pdf 89KB)
    All. n. 2 (pdf 105KB)
    All. n. 3 (pdf 59KB)
    All.n. 4 (pdf 41KB)
    All. n. 4_elenco 1 (pdf 12KB)
    All. n. 4 elenco 2 (pdf 32KB)
    All. n. 5 (pdf 74KB)
    All. n. 6 (pdf 66KB)</DIV></LI>
    <LI>
    <DIV>DGR n. 3972 del 30.12.2002 "DPCM 29 novembre 2001 "Definizione dei livelli essenziali di assistenza". Disposizioni applicative. Terzo provvedimento";
    DGR 3972 del 30.12.2002 (pdf 143KB)
    All. n. 1 (pdf 97KB)</DIV></LI>
    <LI>
    <DIV>DGR n. 489 del 5.3.2004 "Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 29 novembre 2001 recante "Definizione dei livelli essenziali di assistenza", modificato con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 28 novembre 2003.Disposizioni applicative".
    DGR n. 489 del 5.03.2004 (pdf 96KB)</DIV></LI>[/list]</DIV>
    <DIV id=footer>
    <HR>
    </DIV>
    la felicitÓ non Ŕ avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  10. #9
    Senior Member L'avatar di ARNOLD_1978
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Catanzaro
    Messaggi
    8,926
    Thanked: 8

    Predefinito

    Non c'Ŕ peggior sordo di chi non vuol sentire.......



  11. #10
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    MA OLTRE A SCRIVERLO QU? E NON PERCH? NON GLI SCRIVETE A PALAZZO GRAZIOLI DICENDOGLIELO
    la felicitÓ non Ŕ avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  12. #11
    Senior Member L'avatar di luni
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    6,660
    Thanked: 39

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da mammamarina
    MA OLTRE A SCRIVERLO QU? E NON PERCH? NON GLI SCRIVETE A PALAZZO GRAZIOLI DICENDOGLIELO

    Perche chi gli scrivese per farglielo notare lui direbbe chesono solo dei comunisti che lo odiano
    "Comunque Ŕ vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx." (Don Gallo)



  13. #12
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    874
    Thanked: 0

    Predefinito






    Il post Ŕ chiaramente di parte; per quanto ne so la Regione Lombardia da tempo ha ristretto le prestazioni riabilitative extra regione, cosa che non ha fatto la Regione Veneto per esempio seppure da anni amministrata dal Centrodestra, la Regione Friuli ha parimenti tagliato da anni molte prestazioni e con la nuova Giunta di centro sinistra di ILLY nn si Ŕ cambiato nulla in merito; per quanto ne so poi per altre regioni, ognuna ha adottato un proprio criterio, pi¨ o meno restrittivo a prescindere dalla sua collocazione politica;pretendereda Berlusconi di conoscere ognidiversa modalita di spesa sanitaria per singola regione beh insomma mi sembra francamente eccessivo, come sarebbe stato onestamentechiederlo aProdi o a chissa chi altri ; certe lamentele o chiarimenti? bene chiederle ai rappresentanti delle singole Regioni, le uniche competenti in materia di sanita; Il ministero della Salute o sanita come volete conserva un mero controllo di indirizzo; con ampia facolta da parte delle regioni di operare scelte le pi¨ varie



  14. #13
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito

    Io infatti contesto soprattutto il fatto di aver dato potere decisionale alle regioni in questa materia....
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  15. #14
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sand





    Il post Ŕ chiaramente di parte; per quanto ne so la Regione Lombardia da tempo ha ristretto le prestazioni riabilitative extra regione, cosa che non ha fatto la Regione Veneto per esempio seppure da anni amministrata dal Centrodestra, la Regione Friuli ha parimenti tagliato da anni molte prestazioni e con la nuova Giunta di centro sinistra di ILLY nn si Ŕ cambiato nulla in merito; per quanto ne so poi per altre regioni, ognuna ha adottato un proprio criterio, pi¨ o meno restrittivo a prescindere dalla sua collocazione politica;pretendereda Berlusconi di conoscere ognidiversa modalita di spesa sanitaria per singola regione beh insomma mi sembra francamente eccessivo, come sarebbe stato onestamentechiederlo aProdi o a chissa chi altri ; certe lamentele o chiarimenti? bene chiederle ai rappresentanti delle singole Regioni, le uniche competenti in materia di sanita; Il ministero della Salute o sanita come volete conserva un mero controllo di indirizzo; con ampia facolta da parte delle regioni di operare scelte le pi¨ varie





    I LEA(livelli essenziali di assistenza)per? sono stati ufficializzati durante il suo Governo e davano discrezionalit? alle regioni per la messa in pratica, quindi il Governo centrale odierno non ne ha responsabilit? e prendersela con lui mi sembra non solo poco corretto ma demagogico .


    la felicitÓ non Ŕ avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  16. #15
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    874
    Thanked: 0

    Predefinito






    Mammmarina non Ŕ molto chiaro quello che hai detto: mi sembra comunque che tu non dica cose molto diverse dalle mie, qui se c'Ŕ un qualcuno che ha preso delle decisioni e che era legittimato a prenderle erano le regioni, il governo odierno( di Prodi per capirsi )non Ŕ responsabile di alcunche almeno finora, o comunque responsabile di nonintervenireo di non cambiare la normativa,se a lui non vanno bene le singole decisioni regionali, non ho capito dove stava la demagogia in quello che ho detto se ti riferivi a quello che ho detto io; spero di aver capito bene.



  17. #16
    valter2003
    Guest

    Predefinito

    Si torna a parlare di sanit? e solo adesso ci stiamo accorgendo che il problema va ben oltre la mera capacit? organizzativa delle singole regioni.
    La politica ha paura di dire la veritÓ e di affrontare il toro per le corna, la sanit? Ŕ il bubbone della economia italiana e ancora stiamo perdendo tempo a cincischiare con le formule politiche per curare un malato che Ŕ eternamente bisognoso di cure.
    Per colpa della sanit?, di questa sanit?, stanno tirando la cinghia tutti gli altri settori a cominciare dai trasporti e per finire alla scuola passando per le finanze etc.
    La sola sanit? in Italia si pappa circa l'80 per cento di tutte le risorse che i cittadini versano allo stato e alle regioni. Questo pozzo senza fine continua a succhiare soldi e sangue alla gente e nessuno riesce a parlare chiaro per paura di perdere voti e consensi elettorali.
    Fra qualche anno, una decina, rester? in piedi la sola sanit? e saranno spariti o liberalizzati, per mancanza di fondi, i Trasporti e le Scuole e tutto questo perchŔ quel santuario intoccabile della Sanit? deve continuare a sfornare debiti fuori controllo a spese dei contribuenti.
    Ma continuare a far finta di niente serve unicamente a ritardare di poco quello che Ŕ incontrovertibile e cioŔla privatizzazione della sanit?. Non si scappa , la strada Ŕ obbligata.



  18. #17
    valter2003
    Guest

    Predefinito

    La regione Lombardia riceve dallo stato gli stessi soldi che riceve la Calabria o la Campania. La differenza consiste nel fatto che la Lombardia quei soldi li spende tutti per curare i propri assistiti e anche per gli altri provenienti da altre regioni. La Campania e la Calabria, tanto per citarne due del sud, non solo non riescono a garantire l'assistenza ai propri assistiti ma addirittura risulta che quei soldi che ricevono dai trasferimenti dello Stato riescono a spenderne molto ma molto meno. E il resto dove va a finire?
    Non lo so e non faccio il demagogo, sicuramente Ŕ un problema di quelle regioni, indi per cui i prossimi trasferimenti saranno proporzionati ai soldi spesi l'anno precedente.
    Secondo me questa normativa non fa una grinza.



  19. #18
    valter2003
    Guest



  20. #19
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sand





    Mammmarina non Ŕ molto chiaro quello che hai detto: mi sembra comunque che tu non dica cose molto diverse dalle mie, qui se c'Ŕ un qualcuno che ha preso delle decisioni e che era legittimato a prenderle erano le regioni, il governo odierno( di Prodi per capirsi )non Ŕ responsabile di alcunche almeno finora, o comunque responsabile di nonintervenireo di non cambiare la normativa,se a lui non vanno bene le singole decisioni regionali, non ho capito dove stava la demagogia in quello che ho detto se ti riferivi a quello che ho detto io; spero di aver capito bene.


    mi riferivo a Berlusconi
    la felicitÓ non Ŕ avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  21. #20
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito


    Che i LEA, in un regime di risparmio generalizzato, siano un buon strumento di regolazione della spesa Ŕ un fatto assodato, Marina, indipendentemente da chi ha fatto quella legge: occorreva porre rimedio agli sprechi di cui anche tu ti lamenti e se con una legge si Ŕ provato a farlo ben venga.
    Il problema non sono i LEA ma il fatto che un'altra sere di leggi ha dato pi¨ potere alla dirigenza politica piuttosto che alla sussidiarietÓ....mi spiego: i LEA venivano dopo una serie di riorganizzazioni operate attraverso legislazioni fatte dal centro sinistra</span> che davano maggiori possibilit? alla cittadinanza d'intervenire sulla cosa pubblica. la sinistra su queste cose si Ŕ sempre dimostrata ottima, ed Ŕ per questo che, a parit? di corruzione e di mangia mangia, io preferisco la sinistra alla destra, troppo presa, quest'ultima, ad accentrare i poteri su poche persone invece che distribuirli alla collettivit? responsabilizzandola....? proprio un'altra concezione di vita, e di organizzazione sociale.
    Allora in pratica, cosa dicevano le ottime leggi fatte dalla sinistra?
    Per controllare gli sprechi della spesa sanitaria occorreva una continua interazione con la realt? locale in modo da investire non su tutti i bisogni nel complesso ma solo sui bisogni di cui la popolazione locale aveva maggiormente necessit?.
    Perci˛, per esempio, se la popolazione locale era impiegata in fabbriche o in lavori che, a lungo andare, potevano creare dei corposi problemi di deterioramento estetico, in quel caso era importante che il SSN fornisse localmente anche trattamenti di chirurgia plastica oltre altri servizi. Per far questo era indispensabile per? lasciare sempre aperta la porta alla concertazione con le varie realt? associative locali, cosa che, purtroppo, non Ŕ mai stata fatta da una giunta di destra, proprio per l'ideologia di sottofondo di tipo dirigenziale.
    Per cui avviene che si decide su quale spesa risparmiare non in base alla concertazione con la cittadinanza ma in base alla trattazione con le lobby di potere presenti nel territorio, ignorando le esigenze soprattutto dei cittadini pi¨ deboli.
    Ecco perchŔ in regioni dove, invece, si Ŕ abituati a ragionare con la cittadinanza, e dove il principio di sussidiarietÓ viene rispettato (come nel caso della Toscana e dell'Emilia Romagna), i LEA funzionano senza creare ingiustizie sociali mentre nelle regioni dove si d? ascolto solo alle lobby, come la Lombardia ed il Lazio quando c'era Storace (attualmente le cose stanno, ance se lentamente, drasticamente cambiando per fortuna), si creano plateali ingiustizie sociali dove chi paga sono sempre e soprattutto i soggetti deboli.
    Nel caso della Calabria, della Campania molto meno, devo dire, il problema Ŕ pi¨ complesso ed Ŕ dovuto soprattutto all'infiltrazione della malavita organizzata nelle istituzioni e nel mondo della politica per cui, purtroppo, tutto, dalla politica alla cittadinanza, risponde alle esigenze affaristiche di pochi soggetti malavitosi.

    Edited by: fair



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •