Cookie Policy Privacy Policy firma convenzione ONU



Risultati da 1 a 19 di 19

Discussione: firma convenzione ONU

  1. #1
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito




    *Ferrero alla firma della convenzione Onu: ''Con le associazioni una grande campagna sulla disabilit?''*








    ROMA - Passa i controlli di sicurezza all'aeroporto di Fiumicino e si


    imbarca per gli Stati Uniti: il ministro della Solidarietà sociale Paolo


    Ferrero è atteso al Palazzo di Vetro, dove domani firmer? per l"Italia


    la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilit?, adottata


    dall'Assemblea Generale lo scorso 13 dicembre. Quattro anni di


    trattative e cinquanta articoli per il primo grande trattato


    internazionale del ventunesimo secolo: un traguardo raggiunto grazie


    alla partecipazione attiva delle associazioni del mondo della


    disabilit?, protagoniste del lungo lavoro di mediazione necessario per


    giungere ad un testo condiviso. Pi? di venti gli stati che hanno


    annunciato di voler sottoscrivere il documento già al momento


    dell'apertura alla firma: la Convenzione dovrebbe dunque immediatamente


    entrare in vigore. Ma - sottolinea il ministro, che prima di partire per


    New York ha voluto partecipare ad un convegno su "Media e Disabilit?"


    promosso dalla Provincia di Roma - "il primo obiettivo è quello di fare


    in modo che i diritti non rimangano sulla carta". Per fare questo,


    dunque, annuncia per le prossime settimane la partenza di una grande


    campagna informativa e culturale sul tema della disabilit?, capace di


    dare una spallata alla situazione attuale e di riportare al centro


    dell'attenzione gli interventi da compiere perchè la quotidianit? di


    milioni di persone possa realmente migliorare. Nelle parole del ministro


    la soddisfazione per il traguardo raggiunto, la sottolineatura del ruolo


    delle associazioni, i provvedimenti attualmente all'esame del suo


    ministero.


    *Ministro Ferrero, è arrivato il momento della firma della convenzione


    sui diritti delle persone con disabilit?. Il punto di arrivo di un lungo


    percorso: quale sentimento prevale?


    *L'essere giunti alla firma di questa convenzione è motivo di grande


    soddisfazione, e per almeno due ragioni. La prima è che si tratta di una


    buona Convenzione, di un buon testo che riconosce a queste persone, in


    ogni angolo del pianeta, il diritto di vivere alla pari con gli altri


    cittadini, assicurando il pieno godimento di tutti i diritti, senza


    alcuna distinzione: un testo chiamato a produrre delle conseguenze


    dunque sulla vita di tutte le persone con disabilit? del pianeta, la


    grande delle quali vive in condizioni di povert?, segregazione,


    esclusione dall'accesso ad ogni tipo di servizio. La seconda ragione,


    che ritengo straordinariamente importante, è che il percorso fatto per


    arrivare a questo documento è stato segnato dalla partecipazione


    costante e decisiva delle associazioni delle persone con disabilit?. Il


    loro contributo è stato determinante e la gran parte del merito va


    ascritta a loro, come ai tanti funzionari che si sono prodigati per


    giungere ad un testo condiviso. E' la prima grande convenzione stilata


    in primo luogo non da diplomatici, ma da rappresentanti di quelle


    persone alle quali si indirizza: è un fatto di estrema rilevanza.


    *Eppure troppo spesso i diritti restano solo sulla carta. Cosa cambia


    davvero, quali opportunit? e prospettive si aprono a questo punto?


    *E' vero, il grande rischio è che la Convenzione rimanga lettera morta,


    che ci sia un puro elemento di scrittura: il solito bon ton, quel


    buonismo largamente presente nella nostra società che non si traduce


    per? nella quotidianit? delle persone, quella fatta di lavoro, di


    servizi, di scuola, di relazioni sociali. Bisogna evitare di credere che


    i problemi si risolvano per il fatto stesso che venga firmata la


    convenzione, o che venga promulgata una legge. In Italia abbiamo molte


    ottime leggi nel campo della disabilit?, ma non basta, perchè occorre


    guardare a come vengono applicate e finanziate, agli effetti reali che


    esse determinano. In questo senso il fatto di firmare la Convenzione non


    ? un punto di arrivo, ma una nuova e fondamentale tappa che all'interno


    di un lungo percorso culturale e legislativo abbiamo il dovere di


    valorizzare.


    *


    Quali iniziative dunque si stanno per mettere in campo?


    *Il punto fondamentale della partita è quello di usare la firma della


    convenzione per mettere in piedi una grande campagna nazionale che ci


    permetta di porre all'ordine del giorno le politiche della disabilit?: è


    un passaggio obbligato perchè solo così potremo modificare davvero il


    funzionamento delle cose. Stiamo mettendo in piedi un Tavolo con le


    stesse associazioni con le quali abbiamo condiviso l'impegno


    internazionale in sede Onu: il loro protagonismo, la loro la capacit? di


    contestare, di criticare anche in modo ruvido, se necessario, è un


    valore aggiunto che non deve andare perduto.


    *Uno dei primi provvedimenti sui quali si sta già lavorando?


    *Oggi siamo già impegnati nel tentativo di predisporre un disegno di


    legge sulla questione della lingua dei segni (Lis), un argomento sul


    quale non sono mancate le polemiche anche fra le stesse associazioni.


    Deve essere chiaro che per noi la Lis non deve affatto sostituire le


    politiche che puntano a rimuovere il problema all'origine. Vogliamo cioè


    che il ddl sia in grado da un lato di valorizzare tutti gli elementi


    possibili di educazione che possano permettere il raggiungimento di una


    comunicazione verbale (soprattutto nel bambino, che deve essere aiutato


    già in età precoce), e dall'altro che si riconosca ufficialmente anche


    la Lingua dei Segni. Ci sembra questo il modo corretto per affrontare la


    questione.


    *Una nota personale: al momento di partire per New York, qual è il


    sentimento che si prova nell'essere chiamati a firmare, per il proprio


    paese, quello che è pur sempre il primo Trattato internazionale sui


    diritti umani del ventunesimo secolo?


    *Ne sono davvero onorato, e lo sono ancor di più perchè insieme a me


    sottoscriveranno la Convenzione anche due rappresentanti delle


    associazioni, la Fand e la Fish: considerando l'apporto decisivo che


    hanno fornito, non poteva davvero andare altrimenti. Penso che la loro


    presenza all'Onu sia un segnale forte: firmer? non solo il governo, ma


    anche il mondo associativo, i soggetti direttamente interessati. Io sono


    davvero l'ultima persona ad avere un merito personale nel raggiungimento


    di questo obiettivo: dal mio canto per? l'impegno che prendo è quello di


    battermi perchè tutte le politiche necessarie per rendere effettivi i


    diritti della Convenzione vengano realizzate. (Stefano Caredda)


    http://www.redattoresociale.it/


    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    occhiolino


    credo importante
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  4. #3
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Molto importante!



  5. #4
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    1,564
    Thanked: 0

    Predefinito

    LO STATO VATICANO NON FIRMA.
    l\'impossibile non esiste.Ogni esperienza serve.Mostriamo orgoglio e dignita\',sempre!




  6. #5
    Senior Member L'avatar di ARNOLD_1978
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Catanzaro
    Messaggi
    8,926
    Thanked: 8

    Predefinito



    MOLTO IMPORTANTE!





  7. #6
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,771
    Thanked: 0



  8. #7
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da FREEDOMS
    LO STATO VATICANO NON FIRMA.
    Gi?...ma la cosa non mi meraviglia affatto.
    Perch? per anni si è scambiata la Pietas Cattolica come il riconoscimento, da parte del Clero, di una parit? sociale che è tutta invece solo nella mente del laico.
    Il clero non si è mai battuto per l'integrazione scolastica (e perchè poi se la maggioranza delle scuole speciali erano le sue?) non si è mai battuto per la chiusura degli istituti (anche in questo caso mica conveniva a loro andare contro gli interessi che tutt'ora hanno con il mantenimento in vita della maggioranza d'istituti segreganti per le persone disabili), non si è mai battuto per la libert? di una persona con disabilit? di vivere una vita come tutti, basta pensare alle continue resistenze che ha tutt'ora nell'abbattere le barrire nelle chiese o nell'accettare di dare dei sacramenti ai tanti bambini con disabilit? che vengono spesso mal tollerati perfino con la loro presenza...senza parlare della rigida suddivisione tra maschi e femmine negli istituti religiosi dove tutt'ora stazionano ancora tante persone con disabilit?, dove non è prevista nemmeno la frequentazione...pensa un p? la sessualit?!
    Il disabile per il clero è considerata solo una persona da tutelare e non un cittadino detentore di diritti....



  9. #8
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    1,564
    Thanked: 0

    Predefinito

    Cara Fair,in effetti noi Persone con Disabilita' siamo ultrasfruttati dal vaticano,basti pensare per esempio agli ospizi di lusso che proliferano in cui Ti danno un posto letto per qualche anno(finche' skiatti) in cambio di una firmetta che gli intesti la casa oltre che la pensione,senno' ciccia non c'e' posto!
    Poi,oltre alle cooperative rosse vi sono quelle bianche(d.c. e simili)specializzate nel sociale,dove l'unico a guadagnare sui soci sfruttati e' il presidente di turno(abile politico).
    E cosi' via andare,fino all'ultima novita' arrivata:la FIABA che succhia fino al midollo gli ultimi euro arrogandosi in pochi mesi e tutte le esclusive convenzioni nazionali ed internazionali,cosa che hanno faticato in 50 anni ad ottenere seppur all 1 per mille le storiche associazioni come ANMIC(che oggi non fa piu' un bip,avendo poltrone comode oramai)per esempio.
    </span>
    l\'impossibile non esiste.Ogni esperienza serve.Mostriamo orgoglio e dignita\',sempre!




  10. #9
    Senior Member L'avatar di ARNOLD_1978
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Catanzaro
    Messaggi
    8,926
    Thanked: 8

    Predefinito

    Il fatto che il Vaticano non abbia firmato non mi meraviglia.... Grazie ai disabili ci campa!!! Vedi tutti i santuari che hanno trasformato la fede in business.......



  11. #10
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    e se oguno di noi scrivesse due righe a Ferrero per spiegargli cosa non va a seconda di quello che vive?? se leggete bene il suo intervento è proprio questo che chiede, impegnamoci tutti al fine che emergano tutte le varie realt? e esigenze, carenze, sprechi ecc, insomma dobbiamo essere parte attiva, almeno proviamoci
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  12. #11
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Io metterei al primo posto il business sugli ausili....se si potesse risolvere almeno questo magari liberalizzandoli....





  13. #12
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da fair
    Io metterei al primo posto il business sugli ausili....se si potesse risolvere almeno questo magari liberalizzandoli....

    SONO D'ACCORDO CON TE , è UN ARGOMENTO CHE RIGUARDA TUTTE LE PERSONE DISABILI E CE NE SAREBBE DA RACCONTARE


    come quel materasso che ho ancora sul balcone fornito da una ditta vincitrice d'appalto che per? non è consone alla prescrizione o peggio ancora all'appalto , hanno pagato due volte la stessa fornitura alla faccia del risparmio degli appalti .
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  14. #13
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di tersicore62
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano - città -
    Messaggi
    26,214
    Thanked: 119

    Predefinito

    Che ci siano ausili, che sono poi la maggioranza,il cui costo è sproporzionato, è un dato di fatto.
    Maria Laura

    Citazione: Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi. (Albert Einstein)



  15. #14
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Cremona
    Messaggi
    8,839
    Thanked: 1

    Predefinito

    un altro dato di fatto è che i prezzi sono enormemente lievitati quando era ministro della sanit? quel tal francescodi Napoli padre del più grosso scandalo della sanit? con il compare Poggiolini!



  16. #15
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Scusate ma già che ci siamo perchè non scriviamo una lettera aperta proprio su questo e poi chiediamo alla redazione di pubblicarla in Home e...come abbiamo fatto con Franca, proviamo a bombardare il ministro Ferrero e la Turco (perchè riguarda anche lei) di mail e fax su quest'argomento?
    Prima cosa credo si debba chiedere l'aggiornamento del Nomenclatore Tariffario e poi, come ha già chiesto Buasaard, la liberalizzazione della produzione di ausili per far scendere i prezzi.
    Che ne dite?
    Se riuscissimo a far fare questo all'attuale governo...almeno prima che cada, sarebbe una passo avanti per tutti!





  17. #16
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Cremona
    Messaggi
    8,839
    Thanked: 1

    Predefinito

    effettivamente iprezzi delnomenclatoresono fermi dal tempo di DeLorenzo!



  18. #17
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    Chiara proviamo a scrivere qualcosa, ci scambiamo le bozzee vediamo di preparare un documento che possa conglobare le tante priorit?, dammi un po' di tempo per?, oggi sono occupata e la settimana prossima ho un po' di impegni , ci diamo tempo fino a dopo Pasqua? Edited by: mammamarina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  19. #18
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Cremona
    Messaggi
    8,839
    Thanked: 1

    Predefinito

    io far? come Voi! mi unir? nello scrivere! passatemi i testi per inviare un solo identico testo! grazie!



  20. #19
    Senior Member L'avatar di ARNOLD_1978
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Catanzaro
    Messaggi
    8,926
    Thanked: 8

    Predefinito






    E' questo il testo della convenzione?





    http://www.solidarietasociale.gov.it...res/8C39549B-1 BA4-4409-A2E3-C9B7223FAFB6/0/CONVENZIONESUIDIRITTIdelleperso necondisabilit?.pdf



  21.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •