http://www.corriere.it/vivimilano/cronache/articoli/2007/03_ Marzo/21/meningite_scandalo_asl.shtml


<TABLE id=corpo-articolo cellSpacing=0 cellPadding=0><T>
<T>
<TR>
<TD id=articolo vAlign=top>
<DIV ="doc" :lang="it">
<DIV ="articolo">
<DIV ="testo">
<DIV ="p">La Regione stava per approvare la vaccinazione gratuita contro la meningite per tutti i neonati, ma qualcuno non ha voluto aspettare. E, a sorpresa, scoppia ?lo scandalo della delibera truccata?. Un documento a firma del Pirellone che ha cominciato a circolare nelle Asl all'inizio di marzo, ma ben presto rivelatosi falso. Un falso clamoroso, perchŔ lo pseudo-provvedimento rendeva gratuita la profilassi per i bambini sotto i 3 anni (oggi, invece, Ŕ gratis per i soggetti a rischio e per le fasce di reddito sotto gli 11 mila euro).

Chieste a gran voce da associazioni di genitori e pediatri, adesso le norme sul vaccino a costo zero per 350 mila beb? sono al centro di un giallo intricato. Ci sono giÓ sei denunce alle Procure di Milano, Pavia, Lecco, Brescia, Bergamo e Como. Esposti presentati dal Pirellone contro la diffusione di una delibera costruita a tavolino da chiss˛ chi e per chiss˛ quali interessi economici. Ŕ la numero 4179. Il suo contenuto ricalca la bozza di un documento interno che doveva passare al vaglio della giunta. Le due pagine d'intestazione sono, invece, un collage di testi che riguardano le sedute del 21 e del 28 febbraio. Nel giro di pochi giorni, l'atto truccato Ŕ arrivato a numerose Asl che, meravigliate per non essere state avvisate ufficialmente, hanno interpellato la Regione. E cosý si Ŕ scoperta la truffa.

Un passo indietro. Il vaccino antimeningite Ŕ da almeno due anni oggetto di un confronto serrato tra i vertici dell'assessorato alla Sanit?, cauti sull'utilit? di finanziare con soldi pubblici la profilassi a tappeto, e i sostenitori della necessit? di renderla gratuita per tutti. Ma nelle ultime settimane c'era stata una svolta. Proprio il Pirellone si era dichiarato, infatti, disponibile a rendere completamente gratuito il vaccino contro lo pneumococco sotto i tre anni per venire incontro alle esigenze delle famiglie. Chi ha avuto interesse, allora, a forzare la mano su una delibera dai contenuti giÓ definiti, ma ancora da firmare?
? un mistero di cui, forse, solo la Procura potr? chiarire i contorni. Una cosa Ŕ certa, per?: dietro la vaccinazione gratuita c'Ŕ un giro d'affari di milioni di euro. Tanto, infatti, era il finanziamento previsto dai vertici della Sanit?. Nello pseudo-provvedimento si legge: ?La Giunta regionale (...) delibera di attribuire un finanziamento aggiuntivo alle aziende sanitarie locali di 19 milioni di euro, vincolato all'acquisizione dei vaccini necessari?. Interpellata sulla vicenda, ieri la Regione Lombardia non ha confermato n? smentito la vicenda.
</DIV>
<DIV ="p"></DIV>
<DIV ="firma">Simona Ravizza</DIV></DIV></DIV></DIV></TD></TR></T></T></TABLE>

Edited by: mammamarina