Cookie Policy Privacy Policy accompagnamento



Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 29

Discussione: accompagnamento

  1. #1
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    30
    Thanked: 0

    Predefinito

    sapete che nella nuova finanziaria c'è il progetto di legare l'accompagno al reddito,il progetto è sicuro,e trovo giusto venga fatta questa legge,e che diamine ,la smettiamo di girare in rolls-roice con autista,di avere in casa come aiuto delle veline,o dei tronisti,basta con vacanze di mesi alle maldive,sonp troppi 400 euro.voi che ne pensate?


  2.      


  3. #2
    Senior Member L'avatar di April
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    8,501
    Thanked: 0

    Predefinito

    Mi viene da piangere...






    -vola in alto solo chi osa farlo-
    -per arrivare all\'alba non c\'è altra via che la notte-



  4. #3
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    838
    Thanked: 0

    Predefinito



    mi sento male


    voglio dire ma stiamo scherzandooooo?!


    Scusate ma io credo che un ricco con quattrocento euro non arricchisca di più, ma credo che uno che ha bisognocon quattrocento euro possa tappare qualche buco...


    e dico qualche perchè se è vero che l'accompagnamento spetta a coloro che non sono in grado di svolgere autonomamente le attivit? di vita quotidiana, vi dico che il costo di una badante è di gran lunga superiore....se poi è necessaria l'infermiera apriti cielo.....


    Mo' voglio stare proprio a vedere quale sar? il tetto massimo di reddito per avere l'accompagnamento......
    nb



  5. #4
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Flavio,



    possono fare qualsiasi legge, la cosa e' gia' stata dichiarata
    incostituzionale varie volte. E se era incostituzionale prima lo sara'
    anche dopo. Inoltre sarebbe incongrua la cosa, ad esempio la legge per
    la vita indipendente la 162 viene concessa indipendentemente dal
    reddito, e quella costa.......

    Tra l'altro per varare una legge del genere ci vuole tempo e mica e'
    detto che il Berlusca & Co. sia ancora li fra un anno, anzi.....



    A proposito, me la mandi una velina a casa, anche una di quelle vecchie, chesso' ....Giorgia Palmas, Elisabetta Canalis...



    Ebbene si...io sto 5 mesi all'estero, ma quando sto la , non sto in vacanza e risparmio pure...
    e poi allo stato italiano che differenza gli fa se uno i soldi li
    spende a Capri o a Santo Domingo? Certo che dire che uno coi 400 Euro
    di accompagnamento si fa le vacanze alle Maldive....due giorni ci si fa
    al massimo, forse anche uno se va con la moglie.....



    Comunque in linea di principio non sarei nemmeno contrario alla cosa, dipende da quanto consideriamo di limite di reddito...


    Edited by: buasaard
    Claudio



  6. #5
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    30
    Thanked: 0

    Predefinito



    caro buasaard


    grazie di aver capito l'ironia,per? devi sapere che io fui tra i primi fortunati a cui una commissione tolse l'accompagno,e,puoi informarti,avviai una causa in tribunale,la prima,in cui nessun ente volle patrocinarmi perche la causa era persa in partenza,io vinsi,quindi seguirono a catena tutti gli altri.Mi chiedo in quanti potrebbero vivere per un periodo non breve senza accompagno perche di sicuro non sar? costituzionale come dici,ma bisogner? avviare delle cause.Mi spieghi la 162?Ber.sar? ancora li se la sinistra non mostra programmi e non prende posizione su pensioni,stipendi ed immigrazione.in quanto alla velina all'inizio ti avrei mandato la palmas,la canalis è fuori di testa per me,ma dopo che è stata sfiorata dall'ippopotamo mi fa un po senso e ti mando lei,anzi tutte e due(io scarto sempre chi non me la da).um giorno in ospedale un ragazzo si vantava di aver comprato una audi per 150 milioni,si anche io in linea di principio non sono contrario.



  7. #6
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    301
    Thanked: 1

    Predefinito

    Speravo che nessuno rispondesse a questa discussione, invece mi sono sbagliato...



  8. #7
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    La legge 162/98 o legge per la vita indipendente, e' dedicata a coloro
    che hanno la dichiarazione di invalido grave ai sensi della legge 104
    art. 3 comma 3. Praticamente e' una modifica alla originale legge 104



    questo e' il testo http://www.parlamento.it/parlam/leggi/98162l.htm



    Purtroppo e' applicata un po' a macchia di leopardo, visto che e'
    demandata ai Comuni. Ovviamente dovrebbero applicarla tutti i comuni ma
    molti comuni non sanno nemmeno della sua esistenza, soprattutto i
    piccoli. Quelli che la applicano normalmente chiedono il reddito, ma
    solamente per fare una graduatoria a seconda della disponibilita' di
    fondi.

    Praticamente il disabile grave presenta un progetto , che puo' essere
    l'assistenza per andare in vacanza, puo' essere un'assistenza
    giornaliera di poche ore, ma puo' essere anche un finanziamento per
    trovare un assistente per tutta la giornata per i casi di gravissima
    disabilita'. Praticamente ti trovi un assistente , che puo' essere
    anche un cugino, un amico, e il Comune gli paga lo stipendio. Se legge
    questo messaggio "fair" puo' darti piu' informazioni, e' lei l'esperta
    in merito...



    A me avevano proposto al Centro per l'autonomia un aiuto temporaneo di
    qualche ora a settimana, ma ho rifiutato in primis perche' penso che ci
    sia gente che ne ha bisogno piu' di me, in secondo luogo perche' temo
    che mia moglie, conoscendola, si sentirebbe svilita.



    Per quanto riguarda la revoca dell'accompagnamento sulla base del
    reddito, francamente queste voci le sento girare praticamente tutti gli
    anni, poi se qualcosa di vero c'e', evidentemente qualcuno fa notare
    agli ignoranti del governo (qualsiasi governo), che verrebbe bocciata
    dalla Corte Costituzionale (ma verrebbe respinta anche dal Presidente
    della Repubblica se qualcuno gli ricorda le varie sentenze).

    Poi ripeto bisogna vedere di che reddito parliamo, se parliamo di un
    reddito di 50.000 Euro l'anno netti sono d'accordissimo, ma credo che
    in quel caso sarebbe un ben misero risparmio, quanti saranno i disabili
    con accompagnamento con un reddito del genere?






    Claudio



  9. #8
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito



    Anche io come Claudio non sarei contrario a priori ad una revisione dell'assegno di accompagno,ma oltre a far si che venga escluso solo chi ha un alto reddito,vorrei che questo fosse cmq sempre dato in base alle necessit?,un p? come succede anche per la vita indipendente.


    Trovo assurdo che venga data a tutti la stessa cifra a prescindere dallo stato di bisogno legato alla disabilit?.


    Diciamo che,meglio sarebbe forse,innalzare il limite delle pensioni solo per chi inabile al al lavoro,e dare possibilit? a chi pu? di lavorare e quindi contribuire al sistema pensionistico,mentre l'assegno di accompagno,andrebbe dato in base alle esigenze personali cumulandolo ai soldi che vengono spesi per la vita indipendente.


    La pensione per viverci (e che basti per farlo dignitosamente!),il resto per le necessit? che un normodotato non ha.


    Ciao


    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  10. #9
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Si Salvo, ma e' un discorso completamente teorico, se e' stato
    dichiarato incostituzionale legarlo al reddito, o si cambia la
    Costituzione (e credo che per una cosa del genere non sia il caso), o
    l'accompagnamento resta cosi' com'e'.

    Oppure come dici tu lo si revoca completamente e si ristruttura il
    tutto ma certo che adesso vedi bene che sta legge 162 la applica chi
    gli pare, se ci sono soldi, se.....



    E allora un disabile non puo' campare col se, perche' sappiamo bene che
    sto accompagnamento molto spesso non serve per farsi accompagnare, ma
    proprio per comprare il pane, allora forse dobbiamo inglobarlo nella
    pensione? Fare una unica voce di 670 Euro? Ma la pensione ora la danno
    al 75% e l'accompagnamento al 100% come si fa? Tutto al 75% (lo Stato
    paga di piu'), o tutto al 100% (qualcuno rimane senza soldi), oppure pensioni di importo differente a seconda dell'invalidita'?



    Edited by: buasaard
    Claudio



  11. #10
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito



    Bhe intanto più lavoro per i disabili Claudio,e quindi meno pensioni,che,nel caso vengano riconosciute,siano più alte e che permettano ad una persona di vivere,poi l'accompagno legato al grado di bisogno di assistenza ed altre necessit? legate alla disabilit? che si ha.


    Penso sarebbe poi alla fine la cosa più semplice,ma le cose semplici da noi non vanno mai bene...


    Ciao
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  12. #11
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Si confonde spesso l'indennit? di accompagnamento con la
    pensione che è una cosa completamente diversa.
    La pensione d'invalidit? è legata al riconoscimento di mancata
    produttivit? di una persona, l'indennit?, invece, è una formula
    "assicurativa-risarcitoria" dovuta al riconoscimento del gap di
    partenza che ha ogni cittadino con disabilit? grave. Per questo non
    pu? esser legata al reddito, semplicemente perchè le difficolt?
    esistono indipendentemente dallo stato socio/reddituale di ogni
    cittadino.
    In realt? io credo che occorra semplicemente rivedere i criteri di
    determinazione della gravit? dell'handicap adottando la misurazione
    ormai in uso in gran parte dei paesi europei (l'Italia, come al solito,
    malgrado le promesse fatte dall'attuale governo è fanalino di coda)
    denominata I.C.F.
    Attraverso l'ICF la disabilit? non viene valutata unicamente con criteri
    di tipo medico-sanitario ma anche sociale e di performance
    personali: sar? più semplice, a quel punto, verificare la reale gravit?
    dell'handicap e l'effettiva necessit? di supporto economico.



  13. #12
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Sperando Chiara che tutto cio' non si riduca a metterlo in quel posto ai disabili....
    Sai...un po' tremo quando si parla di ristrutturare il sistema
    assistenziale, soprattutto da parte di un governo che nei 5 anni in cui
    e' stato al governo non ha emanato una singola legge a favore dei
    disabili.



    Una che e' una non l'ha fatta, e sfido chiunque a trovarla. Andate nel
    database di handylex per esempio o del parlamento e cercate una sola
    legge che sia stata varata nel 2001 o successivamente...semplicemente
    non esiste.



    Ah, per favore non tirate fuori la riduzione delle tasse per figli
    disabili a carico, se no vado sul vecchio forum e ritiro fuori quel
    calcolo che feci tempo fa....










    Claudio



  14. #13
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Eccolo per chi non lo ricordasse...



    <table align="center" bgcolor="#3ea3f8" border="0" cellpadding="4" cellspacing="1" width="100%">
    <t><tr><td ="text" bgcolor="#ffb359">Messaggio dabuasaardil
    03Febbraio2005alle03:16




    Localit?: Italy</span> Iscritto: 12Luglio2003</span> Posts: 4332
    </span> </span>ProfiloCerca

    Citazione

    </td>
    </tr>
    <tr>
    <td ="text" bgcolor="#fffcf7">
    Ecco su Handylex un articolo sulla Finanziaria 2005 per quanto riguarda i disabili



    http://www.handylex.org/gun/commento2005.shtml



    Da precisare prima che qualcuno si faccia conti troppo ottimistici, che
    i 3450 e 3700 Euro sono riferiti al reddito imponibile e quindi si
    applica l'aliquota massima applicata al singolo soggetto per calcolare
    il risparmio effettivo.

    E' secondo me una ingiusta sperequazione se si parla di disabilita',
    perche' chi guadagnava 20.000 Euro l'anno scorso risparmiava 770 Euro
    l'anno cosi' come lo risparmiava quello che guadagnava 50.000 Euro.

    Invece da quest'anno chi ha un reddito basso applichera' l'aliquota
    bassa 23% ed avra' quindi un risparmio di tasse effettivo pari a 851
    Euro, mentre chi ha un reddito alto applichera' l'aliquota piu' alta
    (39%) e risparmiera' quindi 1443 Euro.

    Come dire che il figlio di un ricco ha bisogno di piu' di un figlio di un povero...



    Faccio inoltre rispettosamente notare (in particolare a Walter, perche'
    credo che gli altri lo avevano gia' capito) che il fatto che suo figlio
    purtroppo sia disabile non gli ha fatto risparmiare 774,69 Euro perche'
    per figli non disabili si aveva comunque diritto ad una detrazione pari
    a (1 solo figlio a carico e reddito inferiore a Euro 36.000):



    Euro 516,46 per figli di eta' inferiore a 3 anni;

    Euro 640,41 se il figlio era di eta' inferiore a 3 anni.



    Ne consegue che il maggior risparmio per la disabilita' di un figlio era di :



    Euro 258,23 per figli con eta' superiore a 3 anni;

    Euro 134,28 se di eta' inferiore a 3 anni.



    Quest'anno invece il maggior risparmio e' una detrazione dal reddito
    imponibile pari a Euro 800 (3700 se disabile-2900 se non disabile)per
    figli di eta' superiore a 3 anni, e di Euro 250 (3700 se disabile-3450
    se non disabile) per figli di eta' inferiore.

    Il risparmio effettivo quindi per la disabilita' di un figlio sara' nel 2005 :



    A) Figli minori di 3 anni : reddito basso Euro 57,50
    reddito
    alt o Euro 97,50

    &nbs p;&nbs p;(contro
    1 23,95 nel 2004)



    B) Figli maggiori di 3 anni : reddito basso Euro 184

    &nbs p;&nbs p;
    reddito altoEuro 312

    &nbs p;&nbs p;
    (contro 258,23 nel 2004)



    Ne consegue se la calcolatrice non funziona male che nel

    2005 effettivamente il risparmio rispetto a un figlio non

    disabile sia quasi in tutti i casi diminuito, solo chi ha

    un reddito alto ed un figlio superiore a 3 anni si vede aumentare la detrazione per disabilita' di circa 54 Euro l'anno....



    Tutto sommato il Messaggero non aveva tutti i torti.....



    Ciao
    Claudio
    </td>
    </tr>
    </t>
    </table>






    Claudio



  15. #14
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Claudio appunto!
    La solenne promessa di adottare l'ICF f? fatta da Maroni in occasione
    dell'anno internazionalee sulla disabilit?, in quell'occasione fu
    chiaramente rilevata l'estrema necessit? d'intervenire anche a
    supporto della famiglia (ottima argomentazione e di facile presa
    sulla popolazione), ma a solenni promesse non sono seguiti i
    fatti....e questo non è avvenuto solo riguardo alla disabilit?....per
    questo dubito fortemente che Berlusconi e company verranno
    rieletti...ma questo è OT.
    Per? ti devo correggere: in realt? c'è stata un'importantissima legge
    varata dall'attuale governo, e che ha rivoluzionato in positivo alcune
    situazioni veramente gravi sopportate dalle persone disabili: la legge
    sull'Amministratore di Sostegno.



  16. #15
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,267
    Thanked: 0

    Predefinito

    la legge che riporti,fair,? a costo 0.......per il resto ,l'attuale governo,ha operato solo tagli ai servizi sociali.dai disabili alla scuola.



  17. #16
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    Chiara concordo con te su tutto, solo una piccola precisazione, la legge sull'Amministratore di sostegno era stata preparata in gran parte dal Governo precedente e l'attuale maggioranza si è limitata (dopo molte sollecitazioni anche da parte delle associazioni) adiscuterla e approvarla per avere, e questa è solo una mia modesta opinione . possibilit? di dire :&lt;abbiamo fatto.................&gt;perchè altrimenti non avrebbero molto da andare fieri per quanto hanno fatto per i cittadini con disabilit? e le loro famiglie, specialmente per quelli con gravissima disabilit?, in quanto l'ICF quì a Torino si incomincia a parlarne ora e chissò quanto ci vorr? per vedere mettere in pratica progetti veramente personalizzati a seconda dele difficolt? e delle necessit?. saluti,marina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  18. #17
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Veramente, Marina, non è molto difficile mettere in pratica
    l'ICF....basterebbe erogare i servizi in base alle valutazioni espresse
    nell'ICF (e questo si potrebbe risolvere attraverso un semplice
    questionario verificabile laddove ci sono incongruenze.
    L'ICF è già messo in pratica (purtroppo solo in via sperimentale) in
    alcune regioni italiane ma solo per gli avviamenti lavorativi. Si è
    rivelato, sin da subito, uno strumento più che valido per effettuare
    ottimi abbinamenti. Quella che manca è solo una volont? politica (gli
    strumenti e le opportunit? ci sono tutte!)...ma perchè manca? Perch?
    questo ribalterebbe il concetto lobbistico della disabilit? e
    manderebbe a gambe all'aria gran parte dei privilegi concessi alle
    associazioni storiche!
    La politica fatta come si f? da anni in Italia è solo una questione di
    lobby e sar? sempre così fin quando le persone con disabilit?
    lasceranno la tutela dei loro interessi a queste associazioni.
    In gran parte, poi, noi familiari abbiamo grosse responsabilit?
    perchè evitiamo di occuparcene di prima persona tralasciando di
    chiedere il rispetto dei diritti dei nostri figli confidando in un futuro
    migliore. Solo che il futuro migliore non si vince come al gioco del
    superenalotto, ma si costruisce mettendosi..."in gioco"



  19. #18
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    30
    Thanked: 0

    Predefinito



    io non sono pro berlusconi,ma vorrei dai molti critici di questo governo un elenco di cio che ha fatto la sinistra in 7 anni di governo per noi.preciso che guardando i conti dei comuni non ?, ripeto, non è assolutamente vero che non ricevono soldi dallo stato per il sociale,ma fanno di tutto per non presentare le domande per ottenerli cosi da poter incolpare il governo,la regione e-romagna spende centinaia di milioni di euro per:consulenze esterne(se i dipendenti sono incapaci licenziateli)2)5 milioni annui all'olp palestinese(aiuti)(armi)3)milioni per stipendiare piu spese accessorie due cretini che in barca vanno per il mondo a pubblicizzare la nostra regione(bora-bora-haiti-cuba-brasile ecc.)col cavolo che vengono qui a fare i turisti.4)spese per mantenere folte rappresentanze piu le sedi a bruxelles,newjork.ingresso in enti creati apposta per sistemare gli amici e cosi via,altre regioni sono cosi.



  20. #19
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da hansjonas
    la legge che riporti,fair,? a costo 0.......per il
    resto ,l'attuale governo,ha operato solo tagli ai servizi sociali.dai
    disabili alla scuola.
    Lo sò, hansjonas, infatti giace da anni, completamente bloccata, una
    legge promessa dall'attuale governo, anche se proposta da quello
    precedente, che riguarda il supporto per le gravissime disabilit?, che
    in Italia è ormai divenuta una vera e propria emergenza sociale visto
    che è il paese più vecchio d'europa.
    E per? è più sentita come emergenza un eventuale attacco
    terroristico ( e sei fai i calcoli dei soldi investiti in questo continuo
    allarme, senza contare quelli spesi per le guerre, ti renderai conto
    che per finanziare tale legge non ci sarebbe voluto poi molto! Ha,
    che poi, i soldi c'erano, vista la stessa ammissione del ministro
    Maroni meno di un anno f? quando ha comunicato al parlamento che
    erano avanzati parecchi miliardi dall'erogazione delle pensioni
    d'invalidit? e l'ennesima promessa (mai attuata) di riconvertira tale
    denaro proprio nei servizi sociali. Dove sono finiti quei soldi
    risparmiati? In cosa li hanno investiti? Non certo nei servizi sociali!!!



  21. #20
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Allora Flavio....



    Leggi fatte dalla sinistra per i disabili (un assaggino)




    DPR 503 24.7.1996 n.503 Regolamento recante norme


    per l'eliminazione delle barriere architettoniche

    negli edifici, spazi e servizi pubblici. La principale legge per
    l'abbattimento delle barriere architettoniche. Senza di questa nessuno
    sarebbe obbligato a rendere accessibile nulla.





    Prodi





    Legge 104 del 1992 Amato : senza di questa i disabili non
    avrebbero alcun diritto (tra l'altro ha inserito le due ore di permesso
    lavorativo, il trasporto dei disabili che deve essere organizzato dai
    comuni etc...)





    D.L. 26/3/2001 n. 151 Testo unico delle disposizioni


    legistlative in materia di tutela e sostegno della


    paternita' e della maternita', a norma dell'art 15


    della legge 8.3.2000, n.53


    Amato





    Legge 8/3/2000 n.52 Disposizione per il sostegno della


    maternita' e della paternita', per il diritto alla


    cura e alla formazione e per il coordinamento


    dei tempi delle citta'





    Amato





    -Legge 162/98 : appunto come dicevo sopra. Prodi



    </span>Come vedi sopra ho citato una legge 26/3/2001 , dopo 1 mese ci
    sono state le elezioni, ed e' finita, nessun'altra legge da oltre 4
    anni e' stata varata a tutela dei disabili.



    Cercala, non la troverai. L'unica legge e' un Decreto Ministeriale per
    la istituzione della giornata nazionale del disabile. Credo sia un po'
    pochino.....








    Claudio



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •