Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 21 a 40 di 44
  1. #21
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    55
    Thanked: 0

    Predefinito

    Se qualcuno si è sentito per sbaglio in causa sul "che schifo", ha
    evidentemente sbagliato, perchè, forse l'ho espresso male, ero rivolto
    a chi invece ne approfitta di questa "lotta" per mascherare quello che
    abbiamo capito!

    Ma se qualcuno fa questa richiesta di prepensionamento solo per " godermi di più la mia casa, per svolgere più lentamente le mie
    mansioni di madre, di figlia, senza avere l'assillo dell'orario e dal
    problema di essere fuori di casa tante ore al giorno"

    beh, chi non lo vorrebbe, di questo ne abbiamo diritto tutti! Io sono
    disabile e mi tocca fare 200 km al giorno per andare a lavorare, ma ?
    una fatica immensa per salire, scendere dalla macchina, con la
    borsa del lavoro, con la borsa del pranzo (che devo preparare la sera
    prima), andare fino in ufficio (300 m dalla macchina), partire alle
    06.30 alla mattina per arrivare poi a casa alle 16.00 (oggi devo stare
    qui di piu'!) e andare a prendere i figli al doposcuola, stirare, far
    da mangiare per la sera e per il giorno dopo, pulire la casa....finire
    alle 23-23.30.....per non dire che a noi non tocca il prepensionamento
    perchè il lavoro interinale non ti d? questa possibilit? (cosa da
    verificare ancora con i sindacati che non mi hanno ancora risposto in
    modo certo!)

    Sinceramente al posto del prepensionamento mi serve invece una persona
    idonea professionalmente per lavarmi, per pulire quelle parti della
    casa che non riuscir? mai a pulire, ma che sono parte essenziale della
    dignitosa vita quotidiana.

    L'assistenza professionale è la giusta soluzione, non le badanti e per
    chi ha paura di lasciare il proprio figlio ad una assistente,
    ricordatevi che non ci saranno sempre i genitori per accudire i figli,
    cosa farete quando voi non ci sarete piu'? Ora si puo' dare il massimo,
    ed è giusto, ma dobbiamo anche e soprattutto lottare perchè ci siano
    queste persone professionalmente valide che ci sostituiscano anche
    quando non ci saremo piu'. E questo è possibile, non ci sono scuse di
    turni tripli o quadrupli, già lo fanno le associazioni di volontariato,
    ma perchè deve sempre essere affidato al volontariato ciò che spetta
    allo stato?




  2.      


  3. #22
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da fair
    Io per? non ho capito una ciufolo: cioè mareorma tu affermi che con il prepensionamento non si risolve tutto (e fin qua sottoscrivo), ma nessuno ha mai preteso, con questa proposta, risolvere tutto giammai!
    Piuttosto quello che vorremmo che si riconoscesse è il fatto che il lavoro di accudimento di una persona con disabilit? grave è un lavoro usurante: mi spieghi, dopo il tuo sfogo, dove lo vedi negativo un riconoscimento del genere?
    Tu stessa affermi che accudire una persona con disabilit? più o meno grave per un familiare comporta una fatica indicibile per cui spesso il lavoro diventa l'unico momento in cui riesce a riposarsi (concordo in pieno con questa tua osservazione, infatti sapessi quanto mi manca lavorare per poter staccare e riposarmi!!).....con questa proposta di legge si riconosce che un familiare che assiste una persona con disabilit? grave effettua un lavoro in famiglia altamente usurante e privo totalmente di tutte le garanzie che vengono riconosciute ad un qualsiasi lavoro esterno alla famiglia. Domenica scorsa avevo la febbre a 39,5 ed ho continuato ad accudire mio figlio in tutto e per tutto. Vorrei che lo Stato riconoscesse che questa mia domenica febbricitante ho svolto un lavoro usurante.....adesso dami una ragione, un'unica ragione per cui secondo te non ci dovrebbe essere questo riconoscimento.

    Rispondo anch'io: nessuno nega il fatto che un genitore è costretto a fare un lavoro esagerato, ripeto esagerato.


    Stiamo parlando della soluzione: secondo me il lavoro del genitore che va ridotto, è proprio quello di assistenza (magari prendendo una badante) e non quello che il genitore svolge in ufficio.


    Possiamo avere opinioni differenti, ma per favorenon mettetemi in bocca parole che non ho detto.



  4. #23
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da fair


    paolo dalla tua risposta deduco due cose:
    1. non hai idea di cosa voglia dire avere una disabilit? grave


    SBAGLIATO: SONO DISABILE GRAVE L.104



    2. non hai nemmeno idea di quanto è previsto sia dal CCN di lavoro domestico, sia dal mercato, di quanto si richiede per il pagamento di un assistente.


    SBAGLIATO: HO UNA ASISSTENTE CON REGOLARE CONTRATTO



    Farebbe meglio ad informarsi su questi due punti prima d'imbarcarsi in discussioni simili....



  5. #24
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito


    Scusa ma, Mareorma, cosa vai dicendo? Tu, da persona disabile, puoi anche permetterti di lasciare il tuo lavoro: avrai sempre la garanzia di esser mantenuta dallo Stato (indennit? e pensione, alloggio e spese sanitarie), garanzie che un familiare che lascia il lavoro per assistere un proprio familiare con disabilit? non ha!
    Se non v? a lavorare non campa, se il figlio viene ricoverato in una casa famiglia o in una comunit? il genitore che lo ha assistito anche 30 anni e che non ce la f? più si ritrova a 50 anni a vivere sotto i ponti, ti rendi conto di questo si o no?
    mi devi ancora spiegare in che modo questa proposta toglie dei soldi alla tua assistenza...e già che ci sei vorrei anche capire se per caso sei a conoscenza del fatto che ci sono altre poste di legge, sull'istituzione di una commissione per lo studio dell'avviamento lavorativo, sulla costituzione di un comitato scientifico per studiare l'uso del pc nelle amministrazioni pubbliche e perfino proposte di legge per sottoporre a scrinig sanitari periodici i nostri poveri onorevoli deputati....senza contare tutte le altre leggi già approvate, una per tutti il rimborso economico che verr? garantito, con la nuova finanziaria, ai bambini obesi per iscriversi in palestra....ti chiedo: come mai queste leggi e queste proposte di legge non vi sottraggono i fondi per il finanziamento dell'assistenza ed invece questa del riconoscimento del lavoro usurante dei genitori si?

    Edited by: fair



  6. #25
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito


    Paolo,se ti serve solo un'assistente per garantirti un'adeguata assistenza le cose sono due: o non sei uno di quei disabili gravi che ha necessit? di essere assistito in ogni ambito della propria vita (lo so che ci sono commissioni sanitarie che fanno rientrare nella situazione di disabilit? di estrema gravit? anche chi sta seduto solo su una sedia a rotelle....ma ammetterai che se vai a guardare bene la legge l'art. 3 comma 3 non parla proprio di questa tipologia di gravit?...), oppure la tua è una badante straniera che non ha mai avuto contatto con nessun sidacato per cui sta facendo un lavoro illegale convinta che, solo per il fatto che gli paghi i contributi, tu stai in regola.
    Rispondimi un p?: quante ore ti assiste al giorno questa badante pagata al minimo?
    E come fai a cavartela nelle ore in cui questa badante non ti assiste?

    Edited by: fair



  7. #26
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,440
    Thanked: 15

    Predefinito



    se vi aumentassero l'accompagnamento lo usereste per pagare una persona che vi aiuta a vestirvi, uscire di casa, andare al lavoro o cosa?


    mareorma, se mia figlia potesse fare tutte le cose che fai tu ti giuro che andrei a piedi fino in CINA , E TU vorresti l'aumento per l'accompagnamento per che cosa?


    io ho dovuto lasciare il lavoro per assisatere mia figlia, il prepensionamento non mi serve personalmernte , ho dovuto rinunciare a un reddito e l'accompagnamento ci da una mano, accompagno io mia figlia, ma se tu riesci a fare tutte le cose che hai detto l'accompagnamento a che ti serve?


    hai iniziato con il piede sbagliato, criticandoci e obiettando al nostro operato per il prepensionamento, quando sarebbe bastato se contraria non firmare, e avanzare le vostre richieste in altra sede, e mi sembra che questo lo stiate facendo , forse con pochi risultati da come vedo leggendo in alcuni siti le rivendicazione dei disabili gravi con famiglia, viviamo realt? diverse, come diverse sono le soluzioni per migliorarci la vita, una cosa non esclude l'altra per? .


    Se poi vogliamo metterci a farci la guerra allora sono pronta da dove iniziamo è controlliamo innanzitutto il significato di disabile grave è credo che probabilmente 1 a 0 per noi .......purtroppo .
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  8. #27
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da fair
    Paolo,se ti serve solo un'assistente per garantirti un'adeguata assistenza le cose sono due: o non sei uno di quei disabili gravi che ha necessit? di essere assistito in ogni ambito della propria vita (lo so che ci sono commissioni sanitarie che fanno rientrare nella situazione di disabilit? di estrema gravit? anche chi sta seduto solo su una sedia a rotelle....ma ammetterai che se vai a guardare bene la legge l'art. 3 comma 3 non parla proprio di questa tipologia di gravit?...), oppure la tua è una badante straniera che non ha mai avuto contatto con nessun sidacato per cui sta facendo un lavoro illegale convinta che, solo per il fatto che gli paghi i contributi, tu stai in regola.
    Rispondimi un p?: quante ore ti assiste al giorno questa badante pagata al minimo?
    E come fai a cavartela nelle ore in cui questa badante non ti assiste?

    Non ci siamo, continui a fare affermazioni arroganti e sbagliate...


    Ma chi sei tu che senza conoscermi dubiti della mia condizione di invalidit?, in stato di gravit?, quando una commissione medico legale lo ha stabilito?


    Sulla badante hai indovinato che è straniera (ma qualcuno conosce badanti italiane???) ma dici che fa un lavoro illegale, sei impazzito???


    Ribadisco lamia idea: aiutando direttamente il disabile si sgrava il genitore da un compito faticosissimo.


    Non voglio imporla a nessuno, ma almeno capiscila...



  9. #28
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito



    Paolo,una persona viene considerata grave,anche se ha una buona mobilit?...ad es,se sei in carrozzina,ma hai buone braccia,puoi fare praticamente tutto ove c'è abbattimento di barriere.


    La gravit? a cui si riferisce fair,che per inciso è una delle mamme più battagliere d'Italia,fa riferimento alle persone che non possono asslutamente fare nulla!E magari hanno pure problemi mentali.


    Per queste persone,una badante non basta,a meno che,non si prenda una persona come badante che faccia un lavoro di 24h su 24 per la paga che tu dicevi.


    Con 600 euro secondo te,si pu? pagare una persona per 24h su 24 sette giorni su sette?


    Innanzitutto è assurdo anche solo pensare di farle fare un carico tale di lavoro,inoltre a livello economico è sicuramente sfruttamento.


    Per una persona assolutamente immobile,servono almeno tre persone,ed una cifra di almeno 3000 euro al mese se non si tratta di personale qualificato.
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  10. #29
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    992
    Thanked: 5

    Predefinito

    Eccomi... io sono una delle tante che ha lasciato il lavoro (e quanto mi aiuterebbe il prepensionamento, ebbene sò!) per seguire meglio il figlio. Perch? seguire un figlio con una disablit? grave non significa solo alzarlo lavarlo vestirlo e imboccarlo, ma anche cercare di insegnargli a lavarsi e vestirsi e mangiare da solo quando è possibile e per quanto si pu?, seguire il suo percorso scolastico (il che è molto coinvolgente se si vuol farlo bene), dargli l'opportunit? di vedere un film, di ascoltare buona musica, ldi eggere un libro (magari sfogliandogli le pagine perchè non gli riesce, sò? Oppure leggendoglielo), fare una passeggiata, fare esercizio fisico, e, anche, sò, guardate, o scettici, ridere insieme! Potrei mai pretendere tutto questo da uno staff di assistenti? Forse... ma mi sa che comunque, a parte il prezzo (e tre assistenti non basterebbero, ci vorrebbe un quarto che fa da jolly per i festivi, le ferie, le malattie....) dovrei restarmene a casa per organizzare il tutto. Insomma... conosco dirigenti d'ufficio che organizzano lavori molto meno impegnativi, e sono strapagati...
    Allora, al di l? di un aiuto che sarebbe sacrosanto, dovuto, più che giusto, il prepensionamento dei genitori lo sarebbe altrettanto. Sacrosanto, dovuto, e più che giusto. Senza danneggiare nessuno. Non sono i benefici dolorosamente conquistati (che poi, questo ancora non ?) quelli da eliminare, se mai c'è da lavorare perchè vengano estesi anche ad altri che ne rivendicano il diritto.

    http://walter-urticante.blogspot.com
    resistere quando tutto sembra perduto... puntare i piedi e stringere i denti quando anche la montagna sembra crollare sotto i piedi, questo è quel che conta.



  11. #30
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    Nessuno dubita sul fatto che assistere un disabile gravissimo sia paragonabile ad un lavoro usurante.


    La soluzione del prepensionamento non riduce affatto questo lavoro usurante, ma anzi, avendo più disponibilit? di tempo rischia addirittura di aumentarlo.


    Se vogliamo prendere il prepensionamento come meglio questo che niente va bene, ma ripeto, il problema non si risolve così.


    Secondo me sarebbe meglio aumentare e migliorare l'assistenza diretta al disabile senza sfruttare il genitore.



  12. #31
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    992
    Thanked: 5

    Predefinito

    Forse chissò, un genitore pu? essere motivato ad assistere il figlio disabile grave. Forse anche se aveva un lavoro "esterno" che amava molto, e l'ha lasciato. Forse non è tanto "meglio questo che niente" ma "questo almeno mi d? la possibilit? di....
    http://walter-urticante.blogspot.com
    resistere quando tutto sembra perduto... puntare i piedi e stringere i denti quando anche la montagna sembra crollare sotto i piedi, questo è quel che conta.



  13. #32
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Paolo io l'assistenza indiretta per mio figlio cell'ho da due anni, con due diversi operatori, perchè uno solo si sfinisce e si demotiva ad assistere una persona con disabilit? grave come mio figlio dopo un p?, e riesco a mala pena a coprire 20 ore settimanali.
    Ultimamente ho chiesto l'aumento del budget perchè per portare mio figlio in piscina, sollevarlo nei cambi di postura, fargli la doccia ecc. ecc. un assistente non lo trovo, già, anche pagandolo una cifra considerevole che manco un laureato, nessuno ha voglia di rompersi la schiena per sollevare mio figlio....nessuno tranne un genitore che il figlio se lo solleva senza protestare con tanto di ernia al disco e di dolori cronici alle ossa. Questa è la verità, e l'assistenza che d? un badante o un operatore è qualitativamente e quantitativamente inferiore di molto rispetto all'assistenza che pu? dare un genitore...e se tu sei una persona disabile questa cosa la sai meglio di me, senza venirci a raccontar frottole!
    Poi che anche i genitori possono essere asfissianti e, per chi ha la possibilit? di autodetermiarsi e di svolgere una vita piena ed indipendente, diventano una palla al piede, verissimo, ben vengano gli assistenti personali! Ma attenzione, tieni presente che voi che siete in grado di fare una vita del genere siete una netta minoranza rispetto a chi probabilmente non sar? mai in grado di poter scegliere di più delle cose basilari ed avr? invece sempre necessit? di avere chi vigila sulla sua qualit? di vita e sul suo benessere non solo materiale ma soprattutto interiore, mentale, sulla sua serenit?.
    non c'è un solo lavoratore, per quanto professionalmente pagato ed umanamente coinvolto, disposto a seguire anche questo per una persona con disabilit?, questa è l'amara (e lo dico con il cuore che piange) verità: lo pu? fare solo una madre o un padre....? difficile che lo faccia un fratello, è molto più difficile che lo faccia un cugino o uno zio o un qualche altro parente.
    La realt? è questa, mi spiace...ma ricordati che tu non saresti nelle condizioni di poter scegliere che tipo di vita vuoi condurre se i tuoi genitori non avessero deciso d'investire gran parte della loro vita su di te, sapendo di pagare un prezzo altissimo per questa scelta.




  14. #33
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    304
    Thanked: 0

    Predefinito



    ma è una guerra tra Mareorma, Paolo ed il resto della comunit? di disabili?


    Tolleranza ed accettazione delle diverse opinioni ci rendono più amichevoli. Ma l'accettazione la chiedo per tutti anche per noi felici genitori alla ricerca della "pensione anticipata". Io credo che il nostro stato ci deve offrire (per piacere o per obbligo) diverse opportunit? per permettere una buona organizzazione delle nostre famiglie.


    Dobbiamo essere liberi di poter rinunciare al nostro lavoro (anche se ormai in tarda età) perchè potremmo semplicemente essere stanchi di correre, o di vedere i nostri capi che sbuffano all'ennesimo permesso (retribuito o non) che chiediamo per una necessit?...e di necessit? i nostri figli (non tutti per fortuna) ne avranno bisogno da 0 a 100 anni. Ma il prepensionamento non sar? mica un obbligo, se non ti serve non lo devi mica prendere. Ma se pensi che questo tolga soldi alle tue esigenze allora il problema è quello di capire come lo stato gestisce le proprie uscite (le nostre uscite) e qui ci potremmo mettere a discutere di agevolazioni per questa o quella classe, ecc. (pensioni baby ... non le danno più certo ma qualcuno continuer? a pagarle per i prossimi 20 anni, pensioni ai deputati, ecc.).


    E' inutile discutere tra noi per capire se a Paolo spetta o meno la disabilit? grave; qualcuno lo ha accertato (possiamo migliorare il meccanismo ma non ammazzarlo visto che ci serve e che in qualche modo ci aiuta).


    Paolo la tua opinione è legittima ma cerchiamo di capire anche chi vive o è costretto a vivere in maniera diversa, lo stato è sociale e lasciamolo sociale perchè altrimenti si potrebbero eliminare tante spese inutili ... un ricco farebbe chiudere tutti gli ospedali pubblici tanto a lui non servono ...va in clinica, all'estero, ecc.


    Magari se una proposta non ci piace o non copre le nostre necessit? possiamo cercare di modificarla o ampliarla, ma nel nostro mondo di esigenze cerchiamo di non restringerla perchè già ci pensa lo stato/il comune a tagliarci gli aiuti, esempi: l'insegnante di sostegno (deroga alle classi di 25 bambini con alunno disabile), l'aec (ormai i nostri bambini spesso sono costretti ad andare al bagno ad orari fissi), assistenze domiciliari che non ci sono la domenica ed i festivi (i disabili soli la domenica seguono il digiuno del "ramadan" (si scrive così?)).


    Come sai o puoi immaginare la nostra vita è un puzzle, una composizione di micro attivit? e di microaiuti che è difficile organizzare e mantenere attivi ... io la mattina aiuto mia moglie per preparare ed accompagnare mio figlio a scuola, nel frattempo facciamo ginnastica insieme, a scuola c'è una aec che lo aiuta ma se questa è assente interviene mia moglie per spiegare alla nuova giunta come funzione,all'uscita c'è una persona del comune che la aiuta (io lavoro a 1h e 30 minuti di macchina da casa), pulisce casa f? la spesa, ecc. ma se qualcosa salta nell'organizzazione? mio figlio non va a scuola? Chi fa la spesa? e per quelle famiglie dove la scuola non pu? essere di aiuto perche i bimbi son cresciuti?


    Come vedi le realt? sono tante e varie ed allora ben vengano tutti gli aiuti possibili. E se poi per quella proposta sono state raccolte 40K firme forse più di qualcuno la pensa come noi no?


    Scusatemi per il post lungo non lo faccio più (ma io intervengo poco nelle discussioni ma vi leggo a tutti)
    Giancarlo



  15. #34
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,440
    Thanked: 15

    Predefinito

    Giancarlo le firme sono ormai 53.000
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  16. #35
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Il problema, Giancarlo, è che il sostegno lo si trova da parte di tutti (anche tra persone che non sanno nemmeno cos'? la disabilit?) tranne che fra alcune categorie di persone con disabilit?....categorie che, guarda caso, fino ad adesso hanno avuto accesi tutti i riflettori sulle loro esigenze (meritoriamente, per carit?, nessuno lo mette in dubbio....).
    Eppure proprio l'altro giorno mi sono sentita dire di nuovo, da parte di un'ennesima associazione, che faranno di tutto per contrastare questa legge che potrebbe togliere soldi all'assistenza.
    Ecco, simili atteggiamenti a me richiamano quelli dei cani che si azzuffano per un osso non sapendo che, se fossero uniti, potrebbero probabilmente raggiungere il pezzo di carne abbandonato sul tavolo.... ed è un atteggiamento che mi manda in bestia perchè meschino oltre che privo di fondamento. La tipica guerra tra poveri...la cosa terribile è che spesso questa guerra si trasforma in tipica guerra tra genitori e figli dove pare sia in gioco non la sopravvivenza dei primi ma l'indipendenza dei secondi....




  17. #36
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    304
    Thanked: 0

    Predefinito



    Che ti devo dire Chiara "m'arrendo"?


    Quello che dici è vero, il mese passato mi sono messo a raccogliere firme (circa 400 tra parenti e amici e amici di amici) e devo dire che non ho mai trovato ostacoli nel far firmare i fogli ..d'altronde vedono con i loro occhi le difficolt? quotidiane della mia famiglia e nessuno di loro si sogna di pensare che st? cercando di togliere loro deisoldi.


    Evidentemente le associazioni non ci pensano due volte d'altronde i loro interessi sono più legate al mercato della disabilit? che alle nostre vere esigenze.
    Giancarlo



  18. #37
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Arrendersi Gianc?? Mai!



  19. #38
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1



  20. #39
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito

    giancarlo il tuo post è molto equilibrato, io ho semplicemente esposto la mia opinione e sono stato letteralemte aggredito



  21. #40
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    438
    Thanked: 0

    Predefinito



    Forse perchè qualcuno è partito prevenuto?


    Non conoscendo se la persona che scrive ha o affronta difficolt? come la maggior parte di noi, aggredirla a priori mi sembra un atto forzato.


    Vi ricordate che io stessa ho postato qui sul portale un esempio su come ero stata accolta su di un altro sito con preconcetti, arroganza, colorite metafore e altro?


    Ecco, su questo topic è successo un po' questo. Lo scambio di opinioni è degenerato senza essere a conoscenza delle problematiche della persona, che ha in ogni caso tutto il diritto di esprimere, magari in quel momento tutto il suo livore o sconforto per ciò che sta vivendo pur non rendendo visibile il suo problema di disabilit?.


    Scambiarsi opinioni e non essere d'accordo è pur sempre comunicare il nostro pensiero. Ma occorre sempre rispetto anche se non condividiamo neanche una parola e piano piano sar? proprio la persona stessa a chiarire e ad aprirsi con noi con-dividendo il suo disagio !


    Ho condiviso il tono pacato che si è ridimensionato, intervento fatto da Giancarlo, le sue parole hanno avuto come avete notato, sorbito l'effetto di smorzare i toni e continuare la discussione in modo naturale, fra amici come è !


    un saluto


    carpe



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Clicca su per accettare. Per negare il consenso e saperne di più Leggi qui.
Cliccando su "accetto", scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.