Cookie Policy Privacy Policy IL CARD.MARTINI LA CHIESA NON DIA ORDINI



Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Senior Member L'avatar di ARNOLD_1978
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Catanzaro
    Messaggi
    8,918
    Thanked: 7

    Predefinito

    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=0 width="100%">
    <T>
    <TR>
    <TD =bkggrey width="100%" colSpan=2>
    News &gt; Libero Blog &gt; Politica </TD></TR></T></TABLE>
    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=0 width="100%">
    <T>
    <TR>
    <TD =brk></TD></TR>
    <TR>
    <TD =bkg3 vAlign=top height=186></TD></TR>
    <TR>
    <TD =txtgrey height=20>Notizia del16marzo2007-17:00</TD></TR>
    <TR>
    <TD =titblubig>Martini contro Ratzinger
    </TD></TR>
    <TR>
    <TD =txtgrey>Il cardinale scende in campo contro la "deriva reazionaria" vaticana auspicando che la Chiesa riesca finalmente a farsi capire dalla gente. Ha ragione?
    </TD></TR>
    <TR>
    <TD =brk></TD></TR>
    <TR>
    <TD =txtgrey>


    Di: Starman 2006

    IL CARD.MARTINI : LA CHIESA NON DIA ORDINI

    IL CARDINALE MARTINI,espressione della parte migliore della Chiesa uscita sconfitta nel conclave dalla parte + retriva e conservatrice rappresentata da Ratzinger e Ruini,scende in campo contro la deriva reazionaria vaticana dando speranza e voce, con la sua grande autorit? morale ed intellettuale, ai molti cattolici stanchi e delusi dal farisaismo in salsa vaticana.

    DA LA REPUBBLICA DI OGGI,INTERVISTA AL CARD.MARTINI

    "Credo che la chiesa italiana debba dire cose che la gente capisce, non tanto come un comando ricevuto dall'alto, al quale bisogna obbedire perchè si è comandati. Ma cose che si capiscono perchè hanno una ragione, un senso. Prego molto per questo". Raramente, il cardinale Carlo Maria Martini, arcivescovo emerito di Milano, 80 anni compiuti da poco, ha fatto un accenno così diretto, così esplicito, durante un'omelia pronunciata in chiesa, a temi che agitano anche il dibattito politico nazionale. Ma non lasciavano molti dubbi di interpretazione, le frasi pronunciate ieri sera, durante la messa celebrata nella basilica della Nativit? di Betlemme, davanti a 1300 pellegrini arrivati al seguito del suo successore, l'arcivescovo Dionigi Tettamanzi. Il cardinal Martini, parlando a braccio, fra gli applausi dei fedeli, ha sollecitato la chiesa italiana a credere nel dialogo "fra chi è religioso e chi è non religioso, fra credenti e non credenti" aggiungendo di pregare " perchè si raggiunga quel livello di verità delle parole per cui tutti si sentano coinvolti".

    Eminenza, a cosa si riferiva quando parlava della necessit? di usare un linguaggio che la gente possa intendere non come un comando ma come una verità quotidiana?
    "Credo che la chiesa debba farsi comprendere, innanzitutto ascoltando la gente, le sue sofferenze, le sue necessit?, i problemi, lasciando che le parole rimbalzino nel cuore, lasciando che queste sofferenze della gente risuonino nelle nostre parole. In questo modo le nostre parole non sembreranno cadute dall'alto, o da una teoria, ma saranno prese per quel quello che la gente vive. E porteranno la luce del Vangelo, che non porta parole strane, incomprensibili, ma parla in modo che tutti possono intendere. Anche chi non pratica la religione, o chi ha un'altra religione".

    Lei ha sempre auspicato la nascita di una pubblica opinione nella chiesa, con la possibilit? di discutere, anche di non essere d'accordo.
    "Venendo a vivere qui a Gerusalemme io mi sono posto come se fossi in pensione, fuori dai doveri pubblici. Mi sono posto l'impegno di osservare rigorosamente il precetto del vangelo di Matteo, quello che dice non giudicare e non sarai giudicato. Quindi io non giudico, perchè con quella misura sarei giudicato. Ma il mio auspicio va in quella direzione".

    Lei ha parlato recentemente della necessit? di promuovere la famiglia, un compito che ha definito "più urgente" rispetto alla difesa della famiglia. Con quali azioni si pu? raggiungere lo scopo?
    "Promuovere la famiglia significa sottolineare che si tratta di un'istituzione che ha una forza intrinseca, che non è data dall'esterno, o da chissò dove. La famiglia ha una sua forza e bisogna che questa forza sia messa in rilievo, che quindi appaia la bellezza, la nobilt?, l'utilit?, la ricchezza, la pienezza di soddisfazioni di una vera vita di famiglia. Bisogner? che la gente la desideri, la gusti, la ami e faccia sacrifici per essa".

    Invece, in questa fase del dibattito politico, della famiglia attuale vengono più facilmente lamentati i modi in cui essa si discosta rispetto al modello ideale.
    "Durante l'omelia ho parlato delle comunit? che troppo spesso rimangono prigioniere della lamentosit?. Il Signore vuole che noi guardiamo alla vita con gratitudine, riconoscenza, fiducia, vedendo le vie che si aprono davanti a noi. Quando andavo nelle parrocchie a Milano, trovavo sempre chi si lamentava delle mancanze, del fatto che non ci sono giovani. E io dicevo di cui ringraziare Dio per i beni che ci ha concesso, non per quelli che mancano. Dicevo che la fede, in una situazione così secolarizzata, è già un miracolo. Bisogna partire dalle cose belle che abbiamo e ampliarle. L'elenco delle cose che mancano è senza fine. E i piani pastorali che partono dall'elenco delle lacune sono destinati a dare frustrazioni e non speranze".
    BELLISSIME QUESTE ULTIME PAROLE,Se lo Spirito Santo realmente interveniva x eleggere il Papa non avrebbe avuto dubbi nell'eleggere Martini.

    </TD></TR></T></TABLE>


    http://liberoblog.libero.it/politica/bl6436.phtml


    http://blog.libero.it/starman2006/2427192.html


    Una Presa di posizione CORAGGIOSA!!!


    Ha ragione e come se ha ragione....


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Urca se ha ragione...il problema e' che non hanno fatto Papa lui... evidentemente la maggioranza della Chiesa non la pensa come lui...
    Claudio



  4. #3
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    4,021
    Thanked: 0

    Predefinito



    Non sar? comunista Martini?



  5. #4
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Quale detto pronunciato da un personaggio storico e' mai stato piu' comunista di

    "E' piu' facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco nel regno dei cieli"?

    Claudio



  6. #5
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    4,021
    Thanked: 0

    Predefinito



    Non era quel tipo che frequentava la comunit? degli Esseni, che vivevano secondo un modo che oggi chiameremo "comunista". Se il popolino si informasse anche su questa comunit? .... invece di leggere, se legge l'Osservatore Romano. Se si informasse sulla storia della chiesa, basterebbero i primi tre secoli fino al concilio di Nicea .... Forse la chiesa starebbe dalla parte dei più deboli.



  7. #6
    Senior Member L'avatar di luni
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    6,660
    Thanked: 39

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da buasaard
    Quale detto pronunciato da un personaggio storico e' mai stato piu' comunista di

    "E' piu' facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco nel regno dei cieli"?

    Canapo Claudio,canapo,sono 2000 anni che ci prendono per il cu lo con sto cammello un po come le camel che sul pacchetto ci mettono un dromedario
    "Comunque è vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx." (Don Gallo)



  8. #7
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Si si lo so, e' gomena piu' che canapo visto che stava sempre in mezzo ai pescatori.

    Io ho messo la versione "classica"....
    Claudio



  9. #8
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito

    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  10. #9
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    cmq l'uscita di martini mi sorprende


    non so che dire, certo è irrituale che un alto esponente del clero prende posizione contro la linea ufficiale del vaticano


    ? vero che nella chiesa c'è tutto e il contrario di tutto, per? obbiettivamente mi sembra coraggioso questo richiamo alla valori sociali in una fase di conservatorismo


    roberto



  11.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •