Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    213
    Thanked: 0

    Predefinito



    posto qua una richiesta info (che ho mandato anche alla cisl ),se c'è qualcuno esperto in materia lege/lavoro o più esperto di m? in queste cose , magari non per la parte previdenziale ma x la semplice situazione dell'assunzione per disabili o se magari c'è qualche sindacalista ex sindacalista che sappia aiutarmi anche sul resto , ben venga :


    Salve ... al momento dell'assunzione avevo già una invalidit? del 75% per una neoplasia cerebrale , che comunque non interferiva con la mia capacit? lavorativa e capacit? motorie .
    invalidit? cha a dicembre 2005 è stata aumentata al 100 % causa l'aggravarsi della mia situazione patologica , pur non compromettendo ancora le mie capacit? lavorative .
    A settembre 2006 le mie condizioni patologiche sono peggiorate , causando una diminuzione delle mie capacit? lavorative praticamente quasi totale in relazione alla tipologia di lavoro che facevo ( emiparesi del braccio e arto superiore sinistro con leggera difficolt? anche nell'arto inferiore destro , che mi causava forte difficolt? a stare tutte le 8 ore giornaliere in piedi e la relativa incapacit? di svolgimento del lavoro manuale avendo una sola mano a disposizione .)
    Ne avevo discusso sia con il mio caporeparto sia con l'addetto ale assunzioni , per cercare di trovare una soluzione ( diversa mansione o diverso reparto in relazione alle mie capacit? motorie e lavorative residue ) richiesta che non è stata accolta , per incompatibilit? con " le esigenze aziendali" e x che allora mi è stato detto che avevano già il limite di invalidi assunti ( nb nonostante l'invalidit? iniziale del 75 e poi l'aggravarsi al 100 , sono sempre stato trattato come non invalido x ciò che riguarda assunzione e tutto ciò che ne consegue , ad eccezione della richiesta dei giorni mensili ricavanti dalla 104 , x le assenze per le cure ) , è stata comunque trovata una soluzione anternativa , che comunque si ?dimostrata impraticabile ed insostenibile sopratutto fisicamente x m? , e da all'ora , date anche terapie mediche e fisioterapiche in atto mi sono messo in malattia mi sono rivolto all'usll per la richiesta di un collocamento agevolato per cercare altri canali , pratica tuttora in corso ... :


    vorrei chiedere 2 cose:



    1: il contratto nazionale non prevede un obbligo da parte dell'azienda di assegnare al lavoratore un altro incarico , pur mantenendo categoria e stipendio , adatto alle sue capacit? motorie e lavorative residue è o è a discrezione del datore e delle esigenze "produttive " ed aziendali del momento è cioè c'è qualche legge ,( anche considerando l'invalidit? al 100 % ) che mi dia diritto ad avere una mansione diversa e adatta e non solo in base alle esigenze aziendali ( che erano 4 ore a fare una mansione , in affiancamento , diversa , e le rimanenti 4 a fare la solita mansione con modalit? , fatica e tempi che si sono rilevati isostenibili )


    2: essendo stato assunto il 9/10/2003 ,come apprendista e poi come operaio il 9/10/2003 ma poi effettuati i 24 mesi di apprendistato , essendo stato assunto a tempo indeterminato e come operaio il 15/11/2005 , e considerando le "scadenze " dell'art 19 del ccnl metalmeccanici in relazione al mantenimento del posto di lavoro ... come dovrei calcolare la mia
    "anzianit? di servizio " per vedere lo scaglione dei mesi , calcolando l'assunzione compreso l'apprendistato o solo dal momento dell'assunzione a tempo indeterminato ?


    inoltre sempre nell'art 19 si parla nelle note a verbale : di
    "La situazione dei lavoratori sottoposti a trattamento di emodialisi, o affetti da morbo di Cooley nonch? dei lavoratori affetti da neoplasie, sar? considerata dalle aziende con la massima attenzione facendo riferimento alle disposizioni assistenziali vigenti. "


    come posso conoscere le "disposizioni assistenziali vigenti "


    essendo io affetto da neoplasia , tuttura in cura chemioterapica ( terapie salvavita ) e l'invalidit? del 100 %
    , quali sono i miei termini di durata della malattia / mantenimento lavoro ?


    .....



    ...is a good wiewpoint to see the world as a dream , when you have a nightmare , you wake up ! and tell yourself that is only a dream ..


  2.      


  3. #2
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    3,838
    Thanked: 0

    Predefinito



    Quanto al 1? punto pu? esserti utile questa sentenza (ha all'interno alcuni riferimenti normativi) http://www.vitadidonna.it/disabili_000012.html


    Quanto al 2? punto, l'art. 19 fa riferimento al periodo di preavviso da prestare in caso di dimissioni. Se è questo a cui fai riferimento non capisco l'utilit? di sapere da parte tua se l'anzianit? di servizio decorre dalla data di assunzione oppure dalla data in cui sei stato qualificato e trasformato a tempo interminato, dal momento che guardando le date da te inserite hai "in ogni caso" meno di 5 anni di servizio, quindi nonti rileva (l'anzianit? di servizio decorre dalla data di assunzione).
    Melissa



  4. #3
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    3,838
    Thanked: 0

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da Luca1983
    quali sono i miei termini di durata della malattia / mantenimento lavoro ?

    Bisognerebbe leggere cosa dice il CCNL.


    Solitamente la regola è questa: si prende in osservazione un determinato periodo (la sua durata varia a seconda dell'anzianit? di servizio), poi per un certo numero di giorni di malattia quasta viene pagata al 100%, poi si passa al 50% e se si supera una determinata soglia si pu? essere licenziati per supramento del cosidetto comporto. Per malattie particolarmente gravi il discorso per? non si applica e il posto si conserva. Occorre vedere cosa dice il tuo contratto.
    Melissa



  5. #4
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    213
    Thanked: 0

    Predefinito



    ciao melissa e grazie delle risposte ho letto i riferimenti normativi che mi hai citato e confermano quanto ho lletto nell'art 19 del mio ccnl ( metalmeccanici ) quindi vi è propio un obbligo , non è un "favore che ti fanno x benevolenza come fecero sembrare a m? :... quando mi ero rivolto al respoonsabile personale , non ufficiosamente( non conoscendo le leggi in materia , forsepeccando di ingenuit? e inesperienza ),facendo questa richiestaho avutorisposta negativa " in relazione alle esigenze aziendali , poi " il mio caporeparto mi assegno a una mansione diversa sempre all'interno del reparto , questo x una settimana circa ma dato che la cosa suscit? malumori e malcontenti ( senbbene fossi in affiancamento , ma avevo interferito con la "catena gerarchica " di chi aspettava quel posto , tra cui un cugino di uno dei maggiori azionisti della ditta , insomma i soliti paraculismi e favoritismi all'italiana , dove chi più lavora meno ha e chi f? di meno ma ha la spintina v? avanti ... ( non credo ci sia bisogno di spiegarlo ) la settimana dopo mi fece ritornare alle vecchie mansioni che non ero in grado di fare e che x via della paresi all'arto sinistro mi causava una grossa difficolt? nello stare 8 ore in piedi , così mi sono messo in malattia , ma dato che con le mani in mano non mi piace stare e credendo che quella situazione in azienda fosse definitiva e irrislvibile ( cioè impossibilit? di assegnarmi a diverse mansioni ) mi sono rivolto all'usll x il collocamento agevolato ( dovrei avere la visita ad aprile in concomitanza con un rinnovo delle pratiche x linvalidit?- disabilit?)ma ora leggendo in rete e parlando con alre persono mi è stato detto che appunto è un obbligo del datore assegnarti una mansione diversa .


    i giorni x l'anzianit? mi servivano x sapoere quanto posso stare in malattia ( visto che oramai è quasi 6 mesi che sono in malattia continuata , senza contare le malettie fatte da gennaio 2006 ad ora ... ) il direttore dell'azienda anche conoscendo la mia situazione si è sempre dimostrato disponibile , ma sai com? un conto è una parola un conto è la certezza data dalle leggi e burocrazie varie ) , visto che comunque ci terrei a stare in malatia ( al di l? che essendo in terapia non potrei lavorare , x via delle medicine ed effetti vari ) x lo meno fino a quando non trovo un'alternativa con l'usll e il collocamento agevolato , o a questo punto visto come stanno le cose fino a quando l'azienda non mi reintegrer? con una diversa mansione compatibile , e in modo serio e valido , non in modalit? "di comodo " e variabile a seconda delle loro "esigenze" come ha fatto fino ad ora





    ciao e grazie Edited by: Luca1983
    ...is a good wiewpoint to see the world as a dream , when you have a nightmare , you wake up ! and tell yourself that is only a dream ..



  6. #5
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    213
    Thanked: 0

    Predefinito



    ho ricevuto risposta dalla fiom/cgil di competenza x lamia zona :


    I disabili sono destinatari delle disposizioni in materia di collocamento obbligatorio, secondo quanto previsto dalla legge 68/99. In tal senso la tutela prevede che i datori di lavoro assolvano all?obbligo di assumere il 7% dei lavoratori occupati tramite il collocamento obbligatorio; la norma non si occupa di altri rilevanti aspetti


    I lavoratori dipendenti sono inoltre tutelati, da un punto di vista sanitario, dal d.626/94 ai fini della idoneit? alla mansione specifica al lavoro.
    In tali casi i lavoratori stessi possono richiedere al medico competente le visite di controllo sanitario se la richiesta è correlata ai rischi professionali.
    Il medico competente deve esprimere un giudizio sull?inidoneit? parziale o totale o temporanea del lavoratore e lo informa per iscritto.


    In generale, anche per quanto accertato dalla comm. Medica degli invalidi civili, la sopravvenuta infermit? permanente, se determina l?inidoneit? del lavoratore a svolgere le mansioni assegnategli, pu? costituire giustificato motivo oggettivo di licenziamento. Il licenziamento è legittimo se il lavoratore non pu? essere adibito a mansioni equivalenti o anche inferiori e il datore di lavoro pu? ricorrere al licenziamento anche senza attendere il compimento del periodo di comporto.


    Il periodo di comporto va computato tenendo in considerazione anche il contratto di apprendistato se questo, alla scadenza, è stato confermato in normale contratto di lavoro.


    Per terminare, la tua situazione deve essere oggetto di confronto con l?azienda, non potendo ricorrere a specifiche norme di garanzia del mantenimento del posto di lavoro; infatti il prolungarsi della malattia determina che, prima o poi?, subentrer? una probabile cessazione del rapporto lavorativo legittimamente adottata dal datore di lavoro.


    Calorosi saluti.




    quindi al di l? di ciò che gia sapevo o avevo letto , il calcolo del periodo di mantenimento del lavoro avviene periodo di prova e apprendistato visto che a fine è stato confermato ...


    x il resto mi ha colpito un po che in pratico se uno viene colpito da "invalidit? " durante il periodo lavorativo , questo invece che motivo di tutela , pu? essere motivo di licenziamento , addirittura l'accertamento della commmisione medica invalidi pu? essere considerato come giustificato motivo ...





    in pratica non si hanno diritti ne tutele al reintegramento ( se l'azienda decide che non c'è altra mansione equivalente o inferiore compatibile , quello uno vuole lavorare con le capacit? che rimangono e non li vengono dati ne i mezzi ne le tutele , è e non solo , ti possono pure licenziare , questo xch? "sei diventato invalido " ... complimenti italia !





    ...is a good wiewpoint to see the world as a dream , when you have a nightmare , you wake up ! and tell yourself that is only a dream ..



  7.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Clicca su per accettare. Per negare il consenso e saperne di più Leggi qui.
Cliccando su "accetto", scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.