Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Venezuela
    Messaggi
    4,210
    Thanked: 0
    iosonoio sempre è x sempre..
    nn giudicare se nn vuoi essere giudicato


  2.      


  3. #2
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Gorizia
    Messaggi
    8,484
    Thanked: 0

    Predefinito

    Mangiare gelato per aumentare le chance di diventare mamma</span></font>






    Buone
    notizie per le amanti del gelato: alle creme o alla frutta, pare che
    l'alimento più amato dai golosi dia alle donne qualche chance in più di
    diventare mamme.

    Non solo coni e coppette: anche il latte intero è un buon alleato della cicogna.

    E
    i latticini light? Effetto opposto per loro, di cui è preferibile
    evitare consumi eccessivi se si sogna una culla. Yogurt e latte
    scremati aiutano infatti a mantenere la linea, ma possono dare qualche
    problema di fertilit? ostacolando l'ovulazione.

    Sono questi le evidenze emerse da uno studio statunitense pubblicato su Human Reproduction.

    Gli
    studiosi del dipartimento di nutrizione dell'Harvard School of Public
    Health di Boston, nel Massachusetts, sostengono - numeri alla mano -
    che le aspiranti mamme che consumano almeno una porzione di latte o
    latticini ad alta percentuale di grassi al giorno riducono di oltre un
    quarto (27%) il rischio di infertilit? per mancanza di ovulazione
    rispetto a quelle che li assumono solo una volta a settimana o anche
    meno.

    In cima alla lista degli alimenti, a base di latte,
    'alleati' della cicogna c'è il gelato. Al contrario, chi esagera con
    latte e latticini light, consumandone almeno una porzione al d?, vede
    lievitare il pericolo di infertilit? legato alla mancanza di ovulazione
    (85%).

    Jorge Chavarro, ricercatore a capo dello studio, chiede
    che venga fatta più ricerca per indagare il legame tra latticini e
    fertilit?. Soprattutto considerando che le linee guida alimentari
    americane raccomandano agli adulti di consumare tre o quattro porzioni
    di latte o latticini a basso contenuto di grassi al giorno. "Un
    consiglio - scrive Chavarro su Human Reproduction - che potrebbe essere
    deleterio per quelle donne che cercano di avere un bambino".

    Alle
    aspiranti mamme, i ricercatori consigliano di "modificare la dieta,
    sostituendo latte e latticini light con quelli ad alto contenuto di
    grassi". Ma evitando di portare a tavola altri alimenti ricchi di
    grassi. Non solo. Una volta incinte, le donne dovrebbero ritornare a
    consumare latte e derivati rigorosamente light.

    Lo studio che
    invoglia a gustarsi il gelato, come 'aiutino' se si vuole un beb?, ?
    stato condotto su 18.555 donne tra i 24 e i 42 anni. Dopo otto anni
    dall'inizio dello studio, 438 avevano avuto problemi di infertilit?
    anovulatoria. Incrociando i dati con i questionari compilati ogni due
    anni sulle loro abitudini alimentari, l'equipe ha potuto osservare il
    legame tra il disturbo che ostacola seriamente la gravidanza e il
    consumo di latte scremato e latticini 'leggeri'. </span>



  4. #3
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Venezuela
    Messaggi
    4,210
    Thanked: 0

    Predefinito

    grazie .....
    iosonoio sempre è x sempre..
    nn giudicare se nn vuoi essere giudicato



  5. #4
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Gorizia
    Messaggi
    8,484
    Thanked: 0

    Predefinito

    figurati stella..



  6.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Clicca su per accettare. Per negare il consenso e saperne di più Leggi qui.
Cliccando su "accetto", scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.