Cookie Policy Privacy Policy permessi inps richiesta info



Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 21
  1. #1
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    167
    Thanked: 0

    Predefinito



    chiedo una info: qui non se ne pu? + col lavoro di mio marito


    allora l'azienda pretende di sapere con anticipo di un mese come e quando manlio intende usufruire dei permessi inps (cioè se per il mese intende prenderli a giornate intere o a mezze giornate)


    ma come cavolo fai a sapere quando e come ti serviranno??? noi abbiamo letto la legge e non mi pare che parli di termini precisi n? di modi precisi......





    aiut!!
    sandra


  2.      


  3. #2
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito



    In effetti parla di comunicazione in tempo utile,lasciando alla libera interpretazione la cosa...


    http://www.handylex.org/schede/perme...abilita.shtml? d=4401,4402&cf=4038
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  4. #3
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Non è possibile fornire sempre la comunicazione in tempo utile del permesso, infatti anche la legge prevede questo tipo d'elasticit?. mi spiego, se, ipoteticamente, il bambino viene ricoverato d'urgenza la comunicazione del permesso non è possibile fornirla in tempo utile, mentre, invece, se è prevista una visita o delle terapie a scadenza periodica questo è possibile anticiparlo alla ditta. il permesso lavorativo per la sua tipicit?, è qualcosa di scarsamente programmabile, a differenza delle ferie dove c'è un obbligo di programmazione.
    Ma sta ditta tutte ste richieste le mette per iscritto?
    Di a Manlio di far scrivere tutte queste richieste alla ditta, così iniziate a raccogliere un p? di documentazione per la causa di mobbing che andrete a fare (perchè questo è </span>mobbing, Sandra, l'avrai capito immagino?)




  5. #4
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito

    Mi sa che si era capito...
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  6. #5
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    167
    Thanked: 0

    Predefinito



    ciao.....mi beccate con uno di quei mal di schiena.........fortuna che man è a casa in permesso forzato......


    lui aveva chiesto un giorno e mezzo di permesso inps circa una settimana fa.....(ma qui il problema non è il preavviso ma la frazionabilit? dei permessi....cioè lui DEVE decidere se prenderli a giornate intere o mezze giornate)...gli hanno detto o due giorni o niente!!


    la ditta gli ha carinamente detto che non intende rispondere per iscritto ma man ha tutta una serie di richieste da lui fatte fin'ora in maniera scritta a cui non sono mai state date risposte o se sono state date sono sempre state negative.....


    per fare la denuncia per mobbing (lo so che lo ?....... lo hanno fatto girare in tutti i reparti, la metà dei suoi colleghi non gli parla +, tutti i suoi colleghi iscritti al suo stesso sindacato si sono cancellati -poi per? gli hanno assunto fratelli, sorelle, mariti ecc- e tanto altro......questa estate si è beccato due giorni di sospensionepraticamente senza motivo)


    dicevo, prima di fare la denuncia per mobbing che penso proprio intenda fare (eheh lo sai che siamo battaglieri)vuole far fare una diffida scritta alla direzione da un avvocato, insomma vuole seguire dei passi precisi....


    vedremm.... la cosa che + mi fa imbestialire è vedere lui nervoso e che sta male gratuitamente....insomma qui ci si sforza per stare allegri e poi da fuori ti devono rovinare tutto il lavoro......ma devo andare a vivere nella vecchia prateria per stare tranquilla???Edited by: papufamily
    sandra



  7. #6
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,440
    Thanked: 15

    Predefinito

    dovremmo e vorremo andarci tutti nella prateria per vivere più tranquilli Sandra, ma sarebbe troppo comodo per chi continuamente ci mette i "bastoni tra le ruote" per toglierci di mezzo non permettiamoglielo!
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  8. #7
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Certa gente è bast arda dentro...
    la conosci questa associazione? http://nomobbing.net/




  9. #8
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    438
    Thanked: 0

    Predefinito

    [QUOTE=papufamily]


    ciao.....mi beccate con uno di quei mal di schiena.........fortuna che man è a casa in permesso forzato......


    lui aveva chiesto un giorno e mezzo di permesso inps circa una settimana fa.....(ma qui il problema non è il preavviso ma la frazionabilit? dei permessi....cioè lui DEVE decidere se prenderli a giornate intere o mezze giornate)...gli hanno detto o due giorni o niente!!





    Ciao Papufamily


    La legge con la 104/92 è molto chiara, Tuo marito ogni anno deve ripresentare la domanda per i permessi (quei famosi 3 miseri gg) , e al momento della presentazione all'azienda è obbligato a dir loro se intende prenderli o interi o frazionati a mezza giornata; questo è un diritto dell'azienda, ma ciò che non dice la legge è che se per l'anno in corso hai optato per le mezze giornate, questo va ad incidere sulle settimane ai fini pensionistici, ossia il conteggio dei giorni per andare in pensione!


    Ovvero è sempre meglio prendere la giornata intera anche se tuo marito gli occorre solo mezza giornata per accudire il/la disabile!


    Una cosa su cui è insindacabile la legge è che l'aziendanon pu? obbligare tuo marito a comunicare il mese prima i gg in cui prender? i permessi. ASSURDO.


    Penso che come me sapr? solo quando, come qualcuno ha scritto, per quelle visite specialistiche già programmate. Impensabile prevedere quando avr? bisogno del giorno o dei gg, in quanto li potrebbe prendere anche tutti e 3 consecutivi.


    AUGURONI


    carpediem





  10. #9
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    221
    Thanked: 2

    Predefinito

    scusa carpediem, mi spieghi meglio il discorso di come le mezze giornate influiscono ai fini pensionistici,,,non ho capito bene, ma mi sembra una cosa fondamentale... qui non vedimao l'ora di andarci in pensione...
    simonett@



  11. #10
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    Annualmente, bisogna dire all'INPS ed all'Aziena, come si intende usufruire dei permessi che possono essere:


    tre giorni al mese (sul modulo Hand5 non si parla di mezze giornate)


    oppure due ore al giorno (se si fanno almeno sei ore, altrimenti una sola ora)


    Nel caso dei giorni , vanno comunicati con la stessa tempistica dei permessi di altro genere.





  12. #11
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    438
    Thanked: 0

    Predefinito



    Rispondo subito ragazzi chiarendo con un esempio.


    Oggi nell'anno 2007 per andare in pensione occorrono:


    -1820 settimane&nb sp;


    - 35 anni di versamenti


    - 57 anni di età&nb sp;


    I permessi UNT 104/92 prendendoli ad ore incidono sul conteggio finale delle settimane ai fini pensionistici, ritardando la finestra al pensionamento.


    Per questo quando ogni anno il familiare che usufruisce del permesso deve comunicare all'aziente in quale modo intende prendere tale permesso ed è consigliabile scegliere di prendere la giornata intera!


    salutoni


    carpe





  13. #12
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Carpediem grazie!!!!
    Sei riuscito a spiegare la cosa in maniera chiarissima e perfino io (che per queste cose ho delle vere e proprie carenze cognitive) l'ho capito!!!
    Finalmente, ora si che mi è tutto chiaro!!!




  14. #13
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    Il problema non è tanto sul quando andare in pensione, per i disabili sono previsti due mesi l'anno di contributi figurativi, per un massimo di 5 anni (mi pare), in alcuni casi si puo' andare in pensione subito (avendo un minimo di contributi).


    Il problema vero è quanto, visto che l'importo della pensione viene calcolato sulla base di quanto versato.



  15. #14
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    438
    Thanked: 0

    Predefinito



    Paolo per i disabili lavoratori non conosco la procedura. Mi informer?


    Qui si parlava del familiare che usufruisce del permesso UNT 104/92 e su come questi gg. potessero essereun ritardo ai fini di andare in pensione.


    Comunque mi informer? ben bene prima di rispondere per, come ho citato sopra il lavoratore disabile.


    Per quanto riguarda l'importo, posso anticiparti che se sei un dipendente statale o diente statale, la cifra è di poco inferiore allo stipendio che percepisce il lavoratore.


    Mentre il lavoratore nel settore privato ha una salassata megagalattica, si parla di circa 500/600 euro al mese in meno rispetto allo stipendio che percepiva!


    Salutoni


    carpe



  16. #15
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    438
    Thanked: 0

    Predefinito



    Fair ,


    sono una donzella.....attempata, moooooolto attempata ihihh


    salutone


    carpe



  17. #16
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    urca che figuuuuura!!!!
    beh ma i complimenti restano...anzi, visto che sei donna raddoppiano!





  18. #17
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    438
    Thanked: 0

    Predefinito



    tankyou!


    Ogni tanto fa mooooooolto piacere ricevere i complimenti, anche ad un'attempata come me ihihhh


    ciao carpe



  19. #18
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    Carpediem, quello che dici è valido chi sta per andare in pensione adesso, avendo 35 anni di contributi, usufruendo del regime retributivo, dove la pensione viene calcolata come una percentuale della media delle ultime retribuzioni.


    Il regime contributivo prevede invece un calcolo su quanto effettivamente versato, che si traduce, sia per pubblico che per privato in una pensino intorno al 50% dell'ultimo stipendio.



  20. #19
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    438
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Paolo_


    Il problema non è tanto sul quando andare in pensione, per i disabili sono previsti due mesi l'anno di contributi figurativi, per un massimo di 5 anni (mi pare), in alcuni casi si puo' andare in pensione subito (avendo un minimo di contributi).


    Il problema vero è quanto, visto che l'importo della pensione viene calcolato sulla base di quanto versato.


    AI SENSI DELL'ART. 1, COMMA 8, D.LGS. 503/1992, AGLI INVALIDI CIVILI IN MISURA NON INFERIORE ALL'80% NON SI APPLICANO GLI INNALZAMENTI D'ETA' PREVISTI DALLA STESSA NORMATIVA PER USUFRUIRE DELLA PENSIONE DI VECCHIAIA, PER CUI L'ETA' RESTA FISSATA A 60 ANNI PER GLI UOMINI E 55 PER LE DONNE.


    IL BENEFICIO E' CUMULABILE CON I VERSAMENTI FIGURATIVI DI DUE MESI PER OGNI ANNO EFFETTIVAMENTE LAVORATO DI CUI ALL'ART. 80, COMMA 3, LEGGE 388/2000.


    IL BENEFICIO, NEL SILENZIO DELLA LEGGE, NON è PREVISTO PER I SORDOMUTI, ATTESO CHE PER ESSI NON E' PREVISTA ALCUNA PERCENTUALIZZAZIONE DELL'INVALIDITA'.


    Ai lavoratori subordinati, pubblici o privati, disabili, con un riconoscimento di una percentuale di invalidit? civile pari o superiore al 75%, vengono riconosciuti due mesi di contribuzione figurativa per ogni annualit? di lavoro effettivamente svolto, art. 80 comma 3 legge 388/2000.


    per ogni aventi diritto, la contribuzione figurativa globale non potr? superare i cinque anni. La norma è entrata in vigore dal 1? gennaio 2002, ma è retroattiva, per cui il calcolo dei periodi durante i quali si è effettivamente svolta attivit? lavorativa, possono essere anche precedenti al 2002, con decorrenza dalla data della domanda amministrativa di rinoscimento o di aggravamento dell'invalidit? civile, a seguito della quale, è stato riconosciuto dalla competente commissione medica il requisito sanitario richiesto.


    La contribuzione figurativa è utile ai soli fini del diritto alla pensione di anzianit? o di vecchiaia e dell'anzianit? contributiva; la prassi degli enti previdenziali è CONTRADDITTORIA: l'INPS, non ritiene i periodi di contribuzione figurativa validi per la determinazizone della misura della pensione, mentre l'INPDAP, in modo più conforme alle lettera della norma, ne tiene conto anche per determinare la misura della pensione.


    Salutoni


    carpe



  21. #20
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    438
    Thanked: 0

    Predefinito



    Infatti, Paolo ho scritto Oggi 2007


    La legge del 50% dello stipendio quando vai o andrai in pensione non è stata ancora approvata, rimangono valide quelle preesistenti per quanto riguarda la retribuzione pensionistica!


    salutoni


    carpe





  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •