Cookie Policy Privacy Policy Auto senza inquinamento



Risultati da 1 a 19 di 19
  1. #1
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    579
    Thanked: 0

    Predefinito

    Nel sito di Beppe Grillo ho trovato questa interessante petizione:
    "Un cittadino italiano ha finalmente deciso che gli fa troppo
    malerespirare le polveri sottili e vedere persone a cui vuole bene morire
    dicancro intorno a sò per il benessere delle multinazionali petrolifere eha
    chiesto alla commissione europea (dipartimento dell'ambiente) dicreare una legge
    che obblighi i padroni del petrolio ad installareaccanto ad ogni distributore di
    benzina almeno un distributore adidrogeno e di incominciare a produrlo
    utilizzando energie rinnovabili. In parole povere questa legge favorir?
    l'introduzione sul mercato delleautomobili ad idrogeno a ***ZERO
    INQUINAMENTO*

    <wbr>** e ad alteprestazioni!<wbr>!! Finalmente potremo respirare a
    pieni polmoni e anche i figli dei nostrifigli! L'auto del futuro esiste già ed
    in vari modelli! Bastano 800.000 firme per far abbassare la testa ai padroni
    delpetrolio. Firmate la petizione per voi, i vostri amici e parenti! Cogliamo
    questa opportunit? e facciamone un'arma, anche per altrepiccole battaglie. Io
    l'ho fatto e sono il numero 20327! PER FIRMARE LA PETIZIONE SUL LINK QUI SOTTO:
    http://www.petition<wbr title="http://www.petiti&#111;n&#111;nline.com/idrogeno/petiti&#111;n-sign.">online.com/<wbr title="http://www.petiti&#111;n&#111;nline.com/idrogeno/petiti&#111;n-sign.">idrogeno/<wbr title="http://www.petiti&#111;n&#111;nline.com/idrogeno/petiti&#111;n-sign.">petition-<wbr title="http://www.petiti&#111;n&#111;nline.com/idrogeno/petiti&#111;n-sign.">sign.html
    PS: per favore, fatela girare, questa e' seria ... non diciamo poi chenon cambia
    mai niente se non ci impegniamo almeno in queste occasioni.

    Fate voi!


    Saluti
    Henry

    <a href=\"http://www.h81.org/auto_dis.html\" target=\"_blank\">
    </a>


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Mi dispiace ma e' la solita demagogia di Beppe Grillo. Inquinamento zero un corno....

    Bravo, lui manda l'auto ad idrogeno, e l'idrogeno come ci arriva nell'auto?

    L'idrogeno si produce con un ciclo produttivo in cui viene utilizzato metano, e siccome esiste una legge della fisica che dice che non si puo' produrre una quantita' di energia partendo da una quantita' di energia inferiore (altrimenti avremmo risolto tutti i problemi), cio' significa che dal punto di vista del ciclo globale si inquina meno mandando direttamente l'auto a metano.....

    Fino a che l'idrogeno non verra' prodotto utilizzando fonti energetiche pulite, non si risolve niente. E' un finto "non inquinamento", l'auto non inquina, ma ha inquinato a monte durante la fase di produzione dell'idrogeno.



    Claudio



  4. #3
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    579
    Thanked: 0

    Predefinito

    ... se lo dici tu? ...
    approfondiremo

    Saluti
    Henry

    <a href=\"http://www.h81.org/auto_dis.html\" target=\"_blank\">
    </a>



  5. #4
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    http://pesanervi.diodati.org/pn/index.asp?d=3/2002

    L'efficienza del ciclo di produzione dell'idrogeno è infatti ancora molto bassa. Si tratta di ripensare in un'ottica non inquinante l'intero problema energetico, abbassando drasticamente i consumi e sviluppando la ricerca sulle fonti rinnovabili.

    Ci crede fermamente Domenico Coiante, degli Amici della Terra, che ha passato quarant'anni all'Enea di cui, per un lungo periodo, è stato anche responsabile del settore fonti rinnovabili. L'idrogeno osserva è l'elemento in assoluto più abbondante nell'universo. Si tratta di un gas incolore e inodore, e non velenoso, che brucia nell'aria secondo la semplice reazione: idrogeno+ossigeno = acqua+calore.

    Questo significa che il prodotto di scarto è acqua pura e non (come quando si utilizzano combustibili derivanti da fonti fossili) anidride carbonica, la principale responsabile delle modifiche all'effetto serra naturale e dei conseguenti cambiamenti climatici. Il 50 per cento delle emissioni totali di CO2 in atmosfera è prodotto dai trasporti.

    L'alternativa è tecnicamente fattibile, resta per? da risolvere il problema di come procurarsi l'idrogeno. Perch? se la fonte sono sempre i combustibili fossili il problema si ripresenta a monte. La strada da seguire è dunque quella già ricordata dell'elettrolisi. Ogni chilogrammo di acqua pura contiene 111 grammi di idrogeno che, bruciando, produce 3.200 chilocalorie di energia termica (l'equivalente di quella contenuta in un chilo di carbone, con una non trascurabile differenza di reperibilit?). Gli impianti di conversione fotovoltaica daranno (con la luce del sole) l'energia elettrica pulita per alimentare il processo. La strada che si sta seguendo è per? quella di alimentare con l'idrogeno normali motori a scoppio. Alcune case automobilistiche, come Bmw e Mercedes, stanno studiando soluzioni alternative. A Monaco di Baviera, per esempio, 15 Bmw serie 7 a idrogeno liquido sono già utilizzate per il servizio navetta dall'aeroporto alla sede della società. Impiegano circa dieci minuti a fare il pieno e hanno un'autonomia di circa 400 chilometri. La casa tedesca prevede di metterle in vendita entro 5 anni.

    La soluzione veramente pulita, a inquinamento zero, è quindi il motore elettrico. In questo caso l'idrogeno alimenta un dispositivo chiamato fuel cell (cella a combustibile): un trasformatore che permette di convertire direttamente l'energia chimica dell'idrogeno in energia elettrica. Il motore elettrico è anche più efficiente del motore termico: 98 per cento contro 30-35 per cento (nelle normali automobili solo un terzo dell'energia immessa si trasforma in forza motrice e il resto viene buttato via in forma di calore inutilizzabile).

    La tecnologia fotovoltaica è la sola che, in una prospettiva non immediata, offre le dimensioni e la potenzialit? per produrre (alimentando l'elettrolisi) l'idrogeno necessario al fabbisogno. In Italia abbiamo ampie zone non coltivate ma ben assolate (almeno due milioni di ettari, al Sud e nelle isole). Se si estende il discorso al piano mondiale, nota Coiante, per produrre tutta l'energia (non solo elettrica) consumata dall'Unione europea basterebbe coprire di pannelli solari il 3 per cento del deserto del Sahara.

    Claudio



  6. #5
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Insomma...l'idrogeno e' uno specchietto per le allodole, il problema grande e' come produrre energia elettrica da fonti pulite.

    L'unica strada per il momento sembra essere il solare.....Una volta che hai centrali elettriche a energia solare, poi dopo puoi pensare all'idrogeno e a tutto il resto...Fino a che hai centrali a carbone o a petrolio e' tutto inutile...

    Claudio



  7. #6
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    579
    Thanked: 0

    Predefinito

    .. mi sembra, molto chiaro Claudio
    Saluti
    Henry

    <a href=\"http://www.h81.org/auto_dis.html\" target=\"_blank\">
    </a>



  8. #7
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    476
    Thanked: 0

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da buasaard
    Insomma...l'idrogeno e' uno specchietto per le allodole, il problema grande e' come produrre energia elettrica da fonti pulite.

    L'unica strada per il momento sembra essere il solare.....Una volta che hai centrali elettriche a energia solare, poi dopo puoi pensare all'idrogeno e a tutto il resto...Fino a che hai centrali a carbone o a petrolio e' tutto inutile...
    Bravo Claudio ... hai centrato nel segno ... basta un corso di fisica 1 per capirlo ... in universit? si era affrontato il problema diversi anni or sono.

    A mio avviso, il metodo migliore per produrre idrogeno (processo di scissione dell' H dall'acqua - elettrolisi inversa) ?, e rimane comunque il nucleare, pure per il solare devi considerare l'energia spesa per produrre il pannello e la resa dello stesso nel suo arco di vita.



  9. #8
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Guarda io son sempre stato una pip pa in fisica. Pero' parto da un concetto : non esiste la soluzione semplice. Quando fai un qualcosa, c'e' sempre qualcos'altro dietro che ti scombussola tutto...

    Si forse vista l'emergenza planetaria sull'effetto serra, forse la soluzione migliore sarebbe quella di produrre idrogeno con il nucleare, che sarebbe una tecnologia pronta subito.

    Ma come parli di nucleare la gente e' terrorizzata, pero' dell'effetto serra che sta distruggendo il pianeta non ha paura...

    Claudio



  10. #9
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    52
    Thanked: 0

    Predefinito

    Claudio, mi inchino di fronte alla tua osservazione...

    Ma come parli di nucleare la gente e' terrorizzata, pero' dell'effetto serra che sta distruggendo il pianeta non ha paura...

    </span>e grazie per aver inserito il link molto interessante
    </span>



  11. #10
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    579
    Thanked: 0

    Predefinito

    ... io pure ...
    scriver? a Beppe che vada a studiare un po' di fisica ...
    io nel frattempo mi far? dare qualche lezione da mio fratello per non fare ulteriori figure di ca c c a

    Saluti
    Henry

    <a href=\"http://www.h81.org/auto_dis.html\" target=\"_blank\">
    </a>



  12. #11
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Gorizia
    Messaggi
    20
    Thanked: 0

    Predefinito



    http://www.autoage.it/news/automobil...pressa.php?id= 20051126


    cliccate qui, questa è una novit? secondo me.


    Che ne dite?



  13. #12
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    La eolo? Mah...dice che emette un po' di calore, quindi non so francamente. Noi abbiamo problemi con la temperatura terrestre, se immettiamo calore nell'atmosfera non so....

    Certo a me sembra una soluzione migliore addirittura dell'idrogeno, perche' ragazzi, l'idrogeno non inquinera', ma sicuri che immettere nell'atmosfera tali quantita' di vapore acqueo sia del tutto innocuo? Io non ci credo nella soluzione sicura al 100%. E' vero che se preleviamo l'idrogeno dall'acqua la quantita' di acqua totale sul pianeta resta sempre la stessa, pero' io qualche piccolo timore ce l'ho.

    Comunque credo ci fossero anche problemi di sicurezza, tu prova a viaggiare in un abitacolo con una bombola d'aria compressa in auto, se per qualche motivo sta bombola "scoppia" che succede? E' una soluzione sicura?

    Da seguire con interesse...

    Claudio



  14. #13
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Ah, e la domanda e' la stessa che per l'idrogeno. Come si comprire l'aria? Cosa si usa? Un macchinario che funziona con che?
    Oltre poi a esserci problemi di rifornimento, un conto e' pompare un liquido in un serbatoio, un conto e' caricare una bombola che non so quanto possa pesare....
    Claudio



  15. #14
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    476
    Thanked: 0

    Predefinito


    Hola Claudio buond? ... orca loca quì sento l'arrivo della primavera ... sono già sveglio dalle 4:45 !

    ... non sapendo che fare mi sono messo già a ravanare sulle mie solite cose.

    http://www.finanzaonline.com/forum/s...php?p=12831290 #post12831290

    ... mi sò che ti tallono nei msg nostante il fuso orario.

    Edited by: ditropan



  16. #15
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    476
    Thanked: 0

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da anidani

    http://www.autoage.it/news/automobil...pressa.php?id= 20051126


    cliccate qui, questa è una novit? secondo me.


    Che ne dite?
    Vecchia come il cucco ... saranno 6 anni che seguo il caso ... sembrava volessero metterla in produzione ancora nel 2003, era tutto pronto ... stabilimento di produzione, piano industriale, assunti pure gli operai ... e poi hanno boicottato tutto mettendo gli operai in cassa integrazione ancora prima che fosse prodotta la prima eolo da immettere sul mercato !

    Tutto a causa delle solite lobbies ... un vero peccato ... questa sarebbe stata un'ottima alternativa alla smart, come automobilina da citt?.



  17. #16
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    476
    Thanked: 0

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da buasaard

    Comunque credo ci fossero anche problemi di sicurezza, tu prova a viaggiare in un abitacolo con una bombola d'aria compressa in auto, se per qualche motivo sta bombola "scoppia" che succede? E' una soluzione sicura?

    Da seguire con interesse...
    no, li avevano risolti ... erano delle super bombolozze rivestite in fibra di carbonio ... il tutto era montato sotto il pianale. Il pianale era stato appositamente progettato per poterle accogliere.
    In caso di incidente erano state applicate delle apposite valvole di sicurezza .... ne più ne meno di quello che fanno per gli impianti a metano o GPL adesso ... solo che in questo caso erano molto più sicure poich? l'aria non infiamma come il gpl o metano.

    Il vero problema di questo motore era che l'aria compressa provocava formazioni di ghiaccio ... se ti sparo aria compressa ad altissima pressione l'umidit? in essa contenuta si trasforma in ghiaccio.
    Il tubo di scarico di queste autovetture faceva fuoriuscire aria a -20? centigradi.



  18. #17
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito


    Urca... Aho' ma io ho freddo...

    Comunque ho trovato un articolo su Wikipedia (per quanto possa valere Wikipedia)

    http://it.wikipedia.org/wiki/Motore_ad_aria_compressa

    Come pensavo io non inquini con l'auto, ma inquini con la produzione di aria compressa. A meno che st'articolo non sia scritto dalla Esso sta eolo mi sembra una gran ciofeca....

    Un motore del genere è privo di qualsiasi emissione </span>inquinante (non avendo alcun tipo di </span>combustione) e deve essere rifornito con aria compressa. L'aria compressa è utilizzata come </span>vettore di energia; l'inquinamento possibile viene spostato nella produzione di </span></span>energia </span>che serve a generare il vettore, cioè a comprimere l'aria.</span><br style="font-weight: bold;">
    Ecco vantaggi e svantaggi

    Vantaggi rispetto all'auto elettrica:
    <ul style="font-weight: bold;">[*]Ricarica dell'aria veloce[*]Assenza di batterie da smaltire[/list]
    Svantaggi rispetto all'auto elettrica:
    <ul style="font-weight: bold;"><li style="color: rgb(255, 0, 0);">Efficienza complessiva dell'auto ad aria compressa notevolmente
    inferiore all'efficienza complessiva della corrispettiva auto elettrica.[*]Bombole in carbonio non sviluppate, forse impossibili da sviluppare.[*]Motore da sviluppare.[*]Auto da sviluppare.[*]Tecnologia limitata come densit? energetica immagazzinabile (circa il 40% delle batterie chimiche più efficienti).[*]Formazione di ghiaccio sulle condotte a causa dell'espansione dell'aria con conseguente ostruzione delle stesse.[*]Efficienza del motore ridotta e dati poco trasparenti in proposito.<li style="color: rgb(255, 0, 0);">Pericolosit? delle bombole in pressione.[/list]

    Edited by: buasaard
    Claudio



  19. #18
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    747
    Thanked: 0

    Predefinito

    Comunque, o idrogeno o aria compressa, l'emissione inquinante sarebbe minore comunque. meglio di oggi andremmo. Ma credo che per almeno altri 10 o 20 anni, queste nuove soluzioni resteranno nei cassetti in quanto vanno a ledere interessi troppo forti e soprattutto a livello mondiale. Sono venti anni che già si parlava di queste nuove forme alternative ma unico dato di fatto e che l'America è andata in Iraq per cercare di prendersi il petrolio. Su questa cosa sono alquanto pessimista, ci sono troppi poteri forti in ballo. Da quanti anni nelle ns. citt? avremmo potuto convertire il calore con pannelli solari o eolica, ma nulla e ancora niente è fatto. L'auto a gpl ne avevo una 30 anni f?, e mi ricordo che i distributori a Roma erano 5 o 6 e si faceva la fila di 45 minuti per fare un pieno. Oggi la situazione non è assolutamente cambiata. Una politica sana sarebbe stata quella di incentivare intanto il gpl ma come ripeto, sono 30 anni nulla è cambiato....
    Gianfranco Malato
    Coordinatore di Roma del MID (Movimento Italiano Disabili) www.ilmid.it



  20. #19
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Nossignore. E' l'esatto contrario.

    E' proprio la il problema, l'emissione inquinante sarebbe maggiore, perche' quello che risparmi in inquinamento mandando l'auto a idrogeno lo spendi con gli interessi (in termini di inquinamento) nella produzione dell'idrogeno.

    Soprattutto sta eolo sembra che abbia una bassa efficienza, cioe' l'inquinamento prodotto producendo aria compressa e' maggiore dell'inquinamento che si produrrebbe mandando direttamente l'auto a benzina.

    Fino a che non ci sono mezzi di produzione (centrali elettriche) pulite, a energia solare o nucleare, inquineresti di piu'.

    Claudio



  21.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •