Cookie Policy Privacy Policy Partito Disabili Italiano - Pagina 6



Pagina 6 di 7 PrimaPrima ... 4567 UltimaUltima
Risultati da 101 a 120 di 128
  1. #101
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    747
    Thanked: 0

    Predefinito



    Justmen_it sul vecio, era riguardo a me anch'io da 10 anni ho cambiato vita sono diciamo dovuto risorgere rinascere che vuoi farci.


    Ti ho invitato al M.I.D.U. non per un discorso di tesseramento, ma al fatto solamente che tu come giornalista, ci avresti potuto aiutare nell'esporre le cose o i fatti e le battaglie che si cercher? in questo movimento di affrontare. Se tiho scritto nella casella mail a parte è stato perchè più diretta la cosa non per non trasparenza, assolutamente non pensavo a una cosa del genere. Quello che si cerca, e se avrai del tempo per leggere le 5 pg. retrostanti, e che non vuole essere un movimento a livello politico ma un movimento per riunire, compattare noi tutti invalidi che per un problema o per l'altro vediamo i ns. diritti sempre messi se non in secondo piano in terzo piano. Le varie associazioni purtroppo ho visto che lasciano il tempo che trovano e noi dobbiamo ogni giornoconfrontarci tra i meandri della burocrazia di leggi e leggine. Uniti credo si possa ottenere di più per tutti.
    Gianfranco Malato
    Coordinatore di Roma del MID (Movimento Italiano Disabili) www.ilmid.it


  2.      


  3. #102
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Italy
    Messaggi
    194
    Thanked: 0

    Predefinito



    Allora questo entusiamo si è già spento?


    Invito tutti quelli che credono in questa nuova iniziativa di venire nel nuovo forum ( http://www.midu.it/bbforum/index.php) per cominciare insieme questa nuova strada.


    Ciao

    MIDU - Movimento Italiano Disabili Uniti - <font size=\"2\">www.midu.it</font>



  4. #103
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    45
    Thanked: 0

    Predefinito



    Buongiorno a tutti, era qualche giorno che non "postavo"


    Il motivo del mio intervento è che non bisogna trascurare, assolutamente, la nostra partecipazione, a prescindere, la collettivit?. La giustizia, la dignit?, che ci viene negata quotidianamente deve essere rilevata a 360? e non dircela tra di noi, non dobbiamo isolarci, anche perchèi nostri problemi non sono solo i nostri ma della società intera in quanto si ripercuotono, di conseguenza, sulla società stessa, sia a livello sociale, quindi parliamo di costi, sia a livello morale, la dignit? di essere persone prima che disabili. Pertanto, ritengo che ogni manifestazione deveessere promossa e visibili a tutti, soprattutto a quelle istituzioni che ancora oggi negano la nostra esistenza, come i nazisti che negano l' olocausto. Mi rendo conto di essere crudo, ma noi abbiamo il dovere di costruire un domani dove chi verr?dopo di noi non debba soffrire, soprattutto per quei genitori che ancora oggi soffrono il distacco dai propri figli perchè la società non ha i mezzi, l' educazione per riceverci. Immaginate una persona, a prescindere dalla natura della sua disabilit?,un domani, in piena autonomia, in una ipotetica società senza Barriere,prende casa, lavoro, si costruisce una famiglia, va in vacanza senza una telefonata preliminare, " mi scusi in questo stabilimento con la carrozzina si pu? entrare?". Mi rendo altrettanto conto che qualcuno che mi legge pensa che sono un sognatore, niente affatto, è solo inseguire la libert? che ogni persona deve godere a prescindere!!!


    Ciao a Tutti, Salvatore Cimmino
    salvo_1964



  5. #104
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    45
    Thanked: 0

    Predefinito



    Buona Pasqua a tutti


    Salvatore Cimmino
    salvo_1964



  6. #105
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    747
    Thanked: 0

    Predefinito



    allora, IL MOVIMENTO DISABILI, ha aperto il suo forum, ma come dice bene paddington l'entusiamo si è già spento?
    Cosa serve segnarsi al movimento, è semplice:


    Iniziare ad avere un elenco di noi che hanno intenzione di partecipare attivamente per cambiare le cose. Come? Scendendo in piazza a Montecitorio. Dal 2000 nessuna associazione ha fatto una manifestazione sulle condizioni economiche in cui versa lo stato sociale del disabile. inutile scrivere le cifre credo sia alquanto squallida la cosa, le ho inserite nel forum del movimento e mi sembrano veramente oboli (lo stato concede questa carit?), inoltre i vari sopprusi che ci vengono fatti ogni giorno se dobbiamo chiedere qualcosa. Ci scontriamo contro un mare di burocrazia e alla fine si desiste per sfinimento. Questo serve un MOVIMENTO, per far capire ai signori che governano che anche noi siamo vivi, non vegetiamo. Tanti convegni, e tante belle parole e così siamo tutti felici e contenti (io no) non mi accontento. Ecco perchè sono stato uno dei primi a segnarmi al movimento. Se non proviamo noi ad unirci e farci sentire che aspettiamo che le forze politiche sia da una che dall'altra parte si interessino a noi? Campa cavallo ..........


    giro per tutti questi forum, tutti si lamentano, raccontano la propria storia e poi se vuoi ottenere qualcosa l'unica è tentare STRISCIA la NOTIZIA o MI MANDA RAI TRE. Semplicemente spettacolo per la gente, che risolve il proprio caso ma non risolve quello di tanti altri......


    Scusate della crudezza con cui ho scritto queste parole ma speravo che almeno tra di noi, ci fosse coesione. Il forum è stato aperto da 1 mese circa ma siamo solo dieci iscritti. Siamo un p? pochini, ma spero che questa lotta iniziata con i miei 9 compagni di sventura continui e si allarghi a macchia d'olio.


    SE NON CI RIBBELLIAMO E CI FACCIAMO SENTIRE E SCENDIAMO IN PIAZZA (SO CHE PER TUTTI NOI E' UN SACRIFICIO) NON OTTERREMO MAI NULLA.


    Potremo continuare a scrivere da qualsiasi parte in qualsiasi forum resteranno parole inutili.


    Quindi Organizzarci, unirsi e farci sentire è l'unica strada se davvero si vuol cambiare.


    Gianfranco Malato
    Coordinatore di Roma del MID (Movimento Italiano Disabili) www.ilmid.it



  7. #106
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    45
    Thanked: 0

    Predefinito



    Sono daccordo Albatros, il giro d' Italia contro le Barriere ?l'occasione per manifestare contro l' emarginazione, contro l' intolleranza, per l' integrazione, per il rispetto della nostra dignit? di persone, di cittadini. Pertanto vi aspetto a Cogoleto il 26 maggio inoccasione della prima tappa, la seconda si terr? aProcida il 2 giugno, la terza, il 17 giugno a Sabaudia, la quarta il 30 giugno a Cagliari, la quinta il 13 luglio ad Acicastello, la sesta il 21 luglio a Villa S. Giovanni, la settima il 4 agosto a Taranto, l' ottavail primo settembre a Forte dei Marmi, la nona il 9 settembre aTrieste, e la decima il 23 settembre a Senigallia. Questo sar? l' inizio di un cammino che ci porter? verso la libert?, bisogna avere FEDE, io ce l' ho e ci credo!!!


    Salvatore Cimmino


    salvo_1964



  8. #107
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    45
    Thanked: 0

    Predefinito



    Pubblico una lettera di un genitore che ha vissuto una esperienza atroce, si è visto calpestare la dignit? sua e quello di suo figlio disabile, questa è la società in cui viviamo.


    Da Repubblica, redazione di Napoli, 08 aprile 2007.


    " <EM minmax_bound="true">Don Milani in "Lettera a una professoressa" scriveva: ?L' abbiamo [/i]<EM minmax_bound="true">visto anche noi che con loro la scuola diventa più difficile.[/i]<EM minmax_bound="true">Qualche volta viene la tentazione di levarseli di torno. Ma se si [/i]<EM minmax_bound="true">perde loro, la scuola non è più scuola. è un ospedale che respinge i malati e cura solo i sani?. Le poche righe che seguono, piene di amarezza e rabbia, sono invece la mia personale lettera a una delle tante professoresse incontrate in questi anni. Una [/i]<EM minmax_bound="true">professoressa a cui dico che ho deciso di ritirare mio figlio di [/i]<EM minmax_bound="true">15 anni, disabile, dalla scuola in cui lei insegna. La frase da [/i]<EM minmax_bound="true">lei pronunciata, ?I ragazzi come suo figlio devono stare in centri [/i]<EM minmax_bound="true">specializzati e non nella scuola...?, al momento mi aveva [/i]<EM minmax_bound="true">procurato molto dolore. Riflettendo, professoressa, devo darle [/i]<EM minmax_bound="true">perfettamente ragione: i disabili come mio figlio non devono stare nella scuola italiana. Almeno fino a quando ci saranno insegnanti come lei. Lei interpreta alla grande il ruolo di educatrice: con i suoi commenti ad alta voce, la sua visibile intolleranza e il suo scarso adattamento conferma l' idea che prende corpo in molte famiglie di disabili. Se questi sono gli insegnanti che la scuola italiana ci propone, o ci propina, allora meglio le scuole speciali. Dico che lei è grande educatrice perchè ha insegnato a mio figlio che al mondo esistono persone cattive, persone infastidite perchè devono occuparsi di altri ragazzi e non possono fare lezione, e mio figlio dovr? imparare a fare i conti con questo malanimo e questa rabbia che lo accompagneranno per tutta la vita. Come genitore soffro alla sola idea che quando non ci saremo più n? io n? mia moglie, mio figlio si trover? a sopravvivere in una società popolata da persone simili a lei. Come comprendo quel padre, graziato dal nostro presidente della Repubblica, che a un certo punto ha deciso di uccidere il figlio disabile perchè sentiva di diventare anziano. Perdoni l' estrema sincerit? e crudezza di queste righe. Non ho molte altre cose da dirle se non questa: nell' eventualit? dovesse incontrare me, mia moglie e mio figlio in strada, abbia la decenza di abbassare lo sguardo, perchè lei non è persona degna di guardare negli occhi un disabile e i suoi genitori.[/i]


    <EM minmax_bound="true">Autore: Giorgio Marino[/i]
    salvo_1964



  9. #108
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    1,564
    Thanked: 0

    Predefinito


    MEGLIO POCHI MA FRESCHI E BUONI</span>http://www.midu.it/bbforum/index.php
    Edited by: FREEDOMS
    l\'impossibile non esiste.Ogni esperienza serve.Mostriamo orgoglio e dignita\',sempre!




  10. #109
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    747
    Thanked: 0

    Predefinito



    Oggi parlavano delle famiglie a più basso reddito, dei pensionati ma dei "DISABILI" cala un silenzio pietoso, eppure dovrebbero essere quelli anzi, i primi disagiati o n??


    Su di loro, non si spreca una parola, solo striscia smaschera una truffa nel ns. nome per la raccolta dei vestiti usati. Ecco perchè insisto che se non ci compattiamo noi uniti oltre la frontiera delle ideologie politiche, resteremo purtroppo sempre al palo.
    Gianfranco Malato
    Coordinatore di Roma del MID (Movimento Italiano Disabili) www.ilmid.it



  11. #110
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Italy
    Messaggi
    194
    Thanked: 0

    Predefinito



    Caro Albatros, come tu puoi ben vedere il nuovo progetto che stiamo elaborando stenta a decollare, ed è normale,creare un nuovo movimento politico non è cosa di poco conto, per il momento è ancora presto per valutare la cosa se è stata positiva o meno. Questo progetto deve ancora essere sviluppato, siamo agli albori, bisogna aver pazienza e cercare di sviluppare la cosa giorno dopo giorno sperando che molta gentecreda in questo progetto e ci dia una mano per poter farlo crescere, poi una voltaraggiunto un minimo di argomenti e richieste unitarie allora potremmo passare alla successiva fase, quella in cui il nostro progetto ne siamaggiore ladiffusione.

    MIDU - Movimento Italiano Disabili Uniti - <font size=\"2\">www.midu.it</font>



  12. #111
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    747
    Thanked: 0

    Predefinito

    Questo lo so, infatti non ho fretta, ci credo nel movimento anche perchè credo che oggi in questa confusione politica e associativa l'unica via di fuga se vogliamo impropriamente chiamarla così è l'unificazione delle persone colpite in proprio come noi che possono veramente muoversi. Aspettare che qualcuno si muova per noi è semplice utopia. Quello che mi d? fastidio lo confesso, che molta gente racconta la sua storia come facciamo e abbiamo fatto tutti, si lamenta con tutte le sacrosante ragioni, ma al momento di cercare una svolta provare almeno, nulla immobilismo totale. Questo forum che ci ospita è stupendo, ma non prende le parti rimane fermo stantio. Sapete quanto importa a chi ci governa se scriviamo le nostre lamentele? Niente. invece iniziando a compattarci con idee ben chiare e un programma e scendendo in piazza o scrivendo petizioni, allora la cosa cambia. Finch? non c'è unit? fra noi lo ripeto quello che viene scritto rimangono solo parole al vento.
    Gianfranco Malato
    Coordinatore di Roma del MID (Movimento Italiano Disabili) www.ilmid.it



  13. #112
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    747
    Thanked: 0

    Predefinito

    Allegria Allegria oggi il tg 2 delle 13 ha parlato dei disabili e della loro situazione finanziaria ferma da illo tempore. Cosa sar? mai successo?
    Gianfranco Malato
    Coordinatore di Roma del MID (Movimento Italiano Disabili) www.ilmid.it



  14. #113
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    747
    Thanked: 0

    Predefinito

    <A name="RARI MA TANTI 27/04/2007"></A>RARI MA TANTI, IN DIFESA DEL DIRITTO ALLA SALUTE
    Saranno davanti a Montecitorio perchè le loro malattie invalidanti siano riconosciute dal Servizio Sanitario Nazionale



    Quando il diritto alla salute è in pericolo, i "rari ma tanti" scendono in piazza.
    E' quanto succeder? l'11 maggio, a Roma, davanti a Montecitorio.
    Per ricordare ai politici che anche chi soffre di malattie rare ha diritto alla cura, come del resto è previsto dalla nostra Costituzione, che non discrimina a seconda del tipo di patologia.
    L'evento, primo di questo genere, è organizzato dall'Associazione culturale "Giuseppe Dossetti: i Valori - Tutela e Sviluppo dei Diritti", presieduta dalla senatrice Ombretta Fumagalli Carulli.
    La situazione è di questo genere: in Parlamento sono stati presentati è come già avvenuto nella passata legislatura in modo bipartisan - a firma della Sen. Baio Dossi in Senato e dell?On. Mauro Fabris alla Camera dei Deputati Progetti di legge a favore dei Malati di Patologie Rare atti ad accellerare l?iter di riconoscimento anche per le altre 5.000 patologie oggi escluse da ogni tutela costituzionale in quanto non riconosciute dal Servizio Sanitario Nazionale.


    Ma il miglior modo per presentare la manifestazione è snocciolarvi, punto per punto, le domande che si vorrebbero porre alle istituzioni, così come le hanno pensate gli organizzatori. Vi segnaliamo in rilevanza solo un passaggio, che è poi il centrale: si vuole l'immediato decreto di riconoscimento per 109 malattie rare, e l'approvazione della legge a favore dei Malati Rari promessa da Romano Prodi, il 6 marzo 2006.
    Ma ecco di seguito i punti della manifestazione. L'associazione Dossetti si chiede:
    <UL>
    <LI>che fine hanno fatto le 109 patologie rare che da 400 giorni attendono una firma per essere riconosciute ufficialmente ?rare??
    <LI>se questi sono i tempi, quando i malati delle altre 5000 patologie potranno vedersi riconosciuti ?ufficialmente rari??
    <LI>perchè, nonostante l?impegno formale del Presidente del Consiglio Romano Prodi, da oltre un anno si attende una normativa a favore dei malati rari, legge che i malati attendono da molti anni e che nella passata legislatura ha visto il disimpegno del Governo?
    <LI>perchè le famiglie devono soffrire i disagi della mancata tutela costituzionale e della mancata applicazione dell?articolo 32 della Costituzione?
    <LI>perchè le famiglie con Malati Rari, molte volte disabili gravi e non autosufficienti, non vedono riconosciuto anche a livello economico lo stato di difficolt?? Eppure le famiglie vivono il loro dramma perdendo anche la possibilit? di lavorare per assistere i loro cari e sempre a loro spese.
    <LI>perchè si investe troppo poco in ricerca e sviluppo?
    <LI>perchè non si danno forti incentivi alla ricerca scientifica e farmaceutica?
    <LI>perchè ai malati si toglie anche la speranza?
    <LI>perchè se esiste un Servizio Sanitario Nazionale l?Italia vive di fatto una devolution sanitaria con Regioni ricche sempre più ricche e Regioni povere sempre più povere?
    <LI>perchè i Cittadini non sono tutti uguali di fronte alla malattia e i ricchi possono permettersi le cure migliori ed i poveri no?
    <LI>perchè chi dovrebbe dare esempio di utilizzo delle strutture pubbliche nazionali al bisogno si rivolge a strutture estere dando la sensazione ai cittadini di disuguaglianza?</LI>[/list]


    Non resta che dare appuntamento per l'11 maggio a Montecitorio, a partire dalle ore 14.00.


    INFO:


    Associazione Culturale "Giuseppe Dossetti"
    Via Giulio Salvadori, 14/16 00135 Roma
    Tel 06 3389120 fax 06 30603259
    e-mail: segreteria@dossetti.it





    MENO MALE PARE CHE QUALCUNO SI SVEGLI SPERIAMO DI ESSERE IN MOLTI ME LO AUGURO.
    Gianfranco Malato
    Coordinatore di Roma del MID (Movimento Italiano Disabili) www.ilmid.it



  15. #114
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Italy
    Messaggi
    194
    Thanked: 0

    Predefinito

    Rendiamo visibile l'argomento trattato da Albatros1

    MIDU - Movimento Italiano Disabili Uniti - <font size=\"2\">www.midu.it</font>



  16. #115
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Napoli
    Messaggi
    84
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da loriesalvotp

    Credete che si possa metter daccordo tutti i disabili?


    Mi sa che è un'utopia...ognuno ha le sue idee anche in politica.Semmai bisogna? muoversi dall'interno dei partito,e rivolgersi a quei referenti politici più sensibili sollecitandoli.


    Ciao
    concordo pienamente



  17. #116
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    701
    Thanked: 4

    Predefinito

    Sul forum mobilit? si è discusso, con toni abbastanza duri, sul fatto chealcuni carrozzati hanno contestato il diritto a chiha ridotte capacit? motoriedi avere il contrassegno speciale di circolazione. Se non ci si mette d'accordo nemmeno su una cosa del genere, come potremmo essere uniti e fondare un partito unico?



  18. #117
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    45
    Thanked: 0

    Predefinito


    da: FPX - Fratellanza Pontedecimo
    NG è Nuotatori Genovesi<?:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-comfficeffice" />


    A Salvatore Cimmino

    e p.c.S.S.N.Mameli è Voltri
    Amici del Mare ?Mauro Cavallino? è Cogoleto
    C.I.P. è Genova
    Assessorato allo Sport di Cogoleto
    è è ? è Arenzano
    è è ? è Genova
    RAI 3 è Genova, Telegenova, Telecitt?, Telenord, Primocanale
    F.I.N. Genova, F.I.N. Roma, G.U.G. Genova
    Medici Sportivi Genova
    Capitaneria di Porto di Arenzano


    Con il patrocinio delle Associazioni Sportive Dilettantistiche FPX e NG, Salvatore Cimmino nuoter? il 26 maggio p.v., da Cogoleto a Voltri, la prima tappa del ?suo? ?Giro d?Italia a Nuoto?.

    L?ambizioso progetto di Salvatore si svolger? in dieci tappe da maggio a settembre, dalla Liguria al Friuli Venezia Giulia, per porre l?attenzione delle Istituzioni sulle difficolt? che vivono i numerosi disabili motori nella nostra società in seguito all?amputazione di un arto. In particolare, anche se la tecnologia delle protesi ha fatto enormi progressi, il nostro sistema sanitario, essendo in ritardo rispetto all?impegno preso dal Ministero della Salute di rivedere il nomenclatore tariffario delle protesi e degli ausili entro il 31/12/2001, non ne agevola l?utilizzo.
    Tale revisione permetterebbe di migliorare notevolmente la qualit? della vita per il paziente che potr? essere trattato con protesi all?avanguardia e con un costo sociale che nel tempo sarebbe inferiore a quello attuale.
    Ogni tappa sar? di dieci chilometri e Salvatore sar? affiancato nella prima prova da atleti come Elisa Traverso, Andrea Cadili Rispi, Silvia Bresolin e Cristian Minotti.
    La partenza è prevista per le ore 9:30 a Cogoleto sul litorale davanti alla Società Amici del Mare ?Mauro Cavallino? e l?arrivo a Voltri davanti alla Sede della gloriosa S.S.N.Mameli alle ore 12:00 circa.

    Queste le tappe del ?Giro d?Italia a nuoto contro le barriere? di Salvatore Cimmino:
    Maggio-Settembre 2007
    1^ Liguria Voltri
    2^Toscana Viareggio
    3^ Lazio Latina
    4^ Campania Monte di Procida
    5^ Sardegna Cagliari
    6^ Calabria Villa San Giovanni
    7^ Sicilia Acicastello
    8^ Puglia Taranto
    9^ Marche Fano
    10^Friuli Trieste


    FPX - Genova NG - Nuotatori Genovesi
    Il Presidente Il Presidente
    ( Luciana Di Santo ) ( Filippo Tassara )

    salvo_1964



  19. #118
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    747
    Thanked: 0

    Predefinito



    Dolcissimo77- Il www.midu.itche si st? cercando di costruire, serve per affrontare i problemi uniti. Questo sito ad esempio è meraviglioso ma purtroppo dispersivo, utile per dibattiti, per raffrontare le proprie idee e confrontarle ma poi....


    Rivolgersi ai partiti, è tempo perso credo a mio avviso anche perchè oggi sopratttutto con questa legge elettorale, loro mirano, e allora si interessano solo se vedono voti e quindi pubblico. Le proteste di pochi invalidi iscritti all'uno o all'altro partito cadrebbero in disgrazia.


    invece il movimento si propone di affrontare un'argomento riguardante tutti e portarlo avanti con tutti i sistemi di lotta (democratici) per tutti.


    Faccio un'esempio banale, un conto è inviare una lettera personale al Ministero della Salute, e diverso è inviarla con 100 o 1000 firme.


    Ecco perchè credo che per ottenere qualcosa bisogna unirsi e soprattutto unire quelle persone con gli stessi problemi.
    Gianfranco Malato
    Coordinatore di Roma del MID (Movimento Italiano Disabili) www.ilmid.it



  20. #119
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    45
    Thanked: 0

    Predefinito



    Ho aperto questo topic per farvi conoscere questo mio progetto volto a creare, a costruire un sistemademocratico che ponga fine alle ingiustizie che siamo costretti a subire quotidianamente. Siamo arrivati a sei pagine con oltre cento interventi non per coltivare questo progetto e quindi farlo crescere, implementarlo, arricchirlotutti insieme, ma per nasconderlo, distruggerlo sul nascere. Carissimi compagni di disanventure, condividiamo i mali di questa società, siamo costretti a subire in quanto manca un' istituzione che salvaguardi i nostri diritti, pertanto vi inviterei a riflettere che non è importante averela paternit? di una iniziativa, ma è un dovere qualora nasca, di appoggiarla e farla propria. Coglete l' occasione.


    Salvatore Cimmino
    salvo_1964



  21. #120
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Napoli
    Messaggi
    84
    Thanked: 0

    Predefinito

    ciao ti ho mandato un messaggio privato


    sono diffidente su questa cosa pero partecipero al vostro forum perche credo il confronto di idee sia il momento piu bello della democrazia



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •