Pagina 2 di 7 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 40 di 128
  1. #21
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito

    Si ho visto anche il tuo Blog e ti faccio tanti auguri Salvo
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!


  2.      


  3. #22
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    4,021
    Thanked: 0

    Predefinito



    Frequento il forum da cinque anni. Questa di un partito di disabili a difesa della categoria l'ho già sentita una decina di volte. Ci prov? anche un filosofo, molto erudito che non leggo più. Tutti i tentativi sono falliti. Perch?? Non ho risposta.Ma forse è che nessuno ci crede.



  4. #23
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    45
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da francesco


    Frequento il forum da cinque anni. Questa di un partito di disabili a difesa della categoria l'ho già sentita una decina di volte. Ci prov? anche un filosofo, molto erudito che non leggo più. Tutti i tentativi sono falliti. Perch?? Non ho risposta.Ma forse è che nessuno ci crede.


    Questo topic, l'ho chiamato PDI provocatoriamente, non voglio e non volevo, quando ho pensato a questo titolo, costituire un organo che si occupasse solo di una materia, solo pensarlo sarebbe statauna idiozia. Ritornando alla provocazione, la mia è e voleva essere un modo per rilevare non solo il disagio, l'emarginazione, la disperazione, la solitudine, il razzismo che i disabili devono combattere quotidianamente e che solo la fede, le forti motivazioni, la dignit? di essere umanici tengono in vita, ma anche e soprattuttola sordit? delle istituzioni,il disinteresse, la superficialità, la perseveranza nel negare i diritti da parte degli organi competenti.


    Fin da adesso, vi invito al "Giro d'Italia a nuoto contro le Barriere", il programma è stato pubblicato su www.nuoto.it, nella sezione acque libere, per aiutarci, tappa per tappa,a sconfiggere ed abbattere le barriere, non solo quelle architettoniche.


    Salvatore Cimmino


    Premetto, chiedo scusa se intacco la suscettibilit? di qualcuno, se dovete intervenire in questo topic, fatelo apportando idee se no astenetevi, almeno prima di scrivere qualsiasi cosa leggete con attenzione.


    Grazie, Salvatore


    salvo_1964



  5. #24
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    1,736
    Thanked: 13

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da salvo_1964
    se dovete intervenire in questo topic, fatelo apportando idee

    Grazie, Salvatore?


    ?<!-- Signature -->
    si salvo64 ma se tu lanci un idea e poi ignori chi ti risponde (come nel mio caso...) la cosa se permetti "smonta" un po'...

    allora provo ad integrare cio che avevo detto precedentemente... secondo me dobbiamo anzitutto fare il punto della situazione e stabilire quale obiettivo raggiungere: essere assistiti o metterci in condizione (nei limiti del possibile...) di essere autonomi e/o socialmente utili e produttivi? secondo me si deve perseguire la logica "a ognuno secondo le sue necessit? del momento"... vale a dire: al bando l'elemosima... ognuno deve avere proporzionalmente alla gravit? del suo handicap...

    questo in linea di principio...

    stefanoEdited by: steve
    a mme me piace er gezz... ma pure li pinche floidd...



  6. #25
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    27
    Thanked: 0

    Predefinito

    Stefano, mi trovi in parte d'accordo. Una cosa che per? non viene mai compresa da tutti, è che si possa fare qualcosa per gli altri. Cio?, che non sono solo i bisogni personali ad avere la precedenza quando vogliamo fare qualcosa, ma il pensare ai problemi di chi sta peggio di te, di chi non ha la cultura di scrivere una lettera, di chi non ha un computer, di chi non sa. Sapete quanti sono i disabili in carrozzella in età produttiva, quindi fino ai 60 anni circa? No, bene, non lo sanno neanche chi ci comanda, non esiste una banca dati con i disabili divisi per patologia, c'è solo la 104 che fa spartiacque, e poi? Non sono diversi i bisogni e le aspettative tra un paraplegico ed un tetraplegico, tra un non vedente ed un muto, un sordo?
    Pensiamo a questo. Chi ci governa se ne strafrega!
    Massimo




  7. #26
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    45
    Thanked: 0

    Predefinito



    Il disabile è una persona fisica, pertanto è soggetto oltre che di doveri, di diritti. Nel nostro paese non siamo ancora considerati nella nostra interezza, mi spiego: Un disabile con gravit?, dipendente, usufruisce della 104, 24h permessi mensili, parcheggio riservato, posti riservati su mezzi pubblici e così via, ma quando si tratta di fronteggiare la disabilit?, a prescindere dalla natura di questa lo stato è assente in tutto! In cosa? Un assegno mensile per far fronte alle migliaia di è che si sostengono durante l' anno, tra medicinali; trasporto per raggiungere cliniche e così via; Aggiornamento del nomenclatore tariffario, obsoleto, sono più di vent' anni che è fermo. Ci sarebbero tantissimi altri esempi dove lo Stato latita. Qualcuno giustamente si chieder? che il debito pubblico nel nostro paese è altissimo per cui non potr? mai soddisfare le esigenze di persone, disabili. Allora rispondo che finch? l' Italia è la patria delle lobby, dell' evasione fiscale, dell' indulto, una buona parte della popolazione continuer?, in modo perpetuo a rimanere ai margini, aumentando a dismisura i costi sociali per logica conseguenza di una politica oligarchica. Penso, e cerco nel mio piccolo di contribuire combattendo, con misere armi, che i tempi siano maturi per farci valere, per farci considerare, di essere messi nelle condizioni ideali di contribuire a nostra volta alla crescita e allo sviluppo del nostro paese. Questa non è utopia ma modo per dire ECCOCI!!! Ci siamo anche noi, con serenit?.


    Salvatore Cimmino


    salvo_1964



  8. #27
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    27
    Thanked: 0

    Predefinito

    Un'altra cosa: in che categoria sociale sono inseriti i disabili, se è vero che la pensione di invalidit? aumenta dal 1993 con gli scatti ISTAT (siamo a 242,00 euro/mese)? Perch? il livello di vivibilit? è garantito agli extracomunitari e non a noi? A gay, lesbiche, separati, conviventi, e non a noi? Sono disabile da poco tempo, ma vedo in giro un finto prendersi a cuore le problematiche, quando tutto è passato, l'importante è che stiamo a casa nostra e non rompiamo, se non hai la forza da solo di farti una tua vita, vieni ghettizzato (e non ditemi che non è vero!).
    Massimo




  9. #28
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    1,736
    Thanked: 13

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da maxardu
    Non sono diversi i bisogni e le aspettative tra un paraplegico ed un tetraplegico, tra un non vedente ed un muto, un sordo?Pensiamo a questo. Chi ci governa se ne strafrega!Massimo
    Massimo... è proprio questo che intendevo... ad es. del computer gratis... prescritto dalla asl... ne faccio a meno... lo lascio a chi non ha altri mezzi per comunicare... potrei per? avere altre necessit? che vengono disattese...
    a mme me piace er gezz... ma pure li pinche floidd...



  10. #29
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    747
    Thanked: 0

    Predefinito



    Caro Salvo_1964, ottima idea ma bisogna anche creare un elenco degli aderenti, e fare uno staturo del Partito mi sembra un p? troppo grande come parola, ma come movimento mi trovi d'accordo. Leggendo le varie che ti sono arrivate, vedo che ancora oltre che abbiamo la disgrazia chi per un motivo chi per un'altro di discutere se uno è di destra o uno di sinistra. MA LA VOGLIAMO SMETTERE DI FARE I FAZIOSI? Magari si riuscisse a fare una cosa del genere, caro Walter e Buassaaad, scusate se vi prendo come esempio, i primi due nomi capitatimi, ma cosa vogliamo?


    Abbiamo una disabilita? Si e cosa vorremmo dalla vita? Una Casa una compagna una macchina un lavoro qualche solderello da parte per poter stare tranquilli all'occorrenza. E questo quello che cerca l'italiano medio e poi un p? di tempo per farsi quattro risate, una pizza ecc.


    E allora se ci si unisce si crea una forza, anche se si hanno idee differenti, ci si confronta e insieme si possono trovare accordi per migliorare e anche far valere i ns. interessi di cui nessuno se ne preoccupa. Credo che sia questa la cosa importante, creare un movimento o partito di persone che hanno dei problemi su se stessi e quindi si capiscono e non essere invece sponsorizzati solo per lucro "ci siamo capiti" ecco perchè la cosa mi sembra validissima e bisognerebbe con tutte le proprie energie e in qualsiasi modo cercare di rendere effettiva questa idea di salvo. Fortunatamente internet, aiuta moltissimo e io sono di Roma posso quindi lavorare su questa citt?, chi di Firenze a Firenze ecc. Creiamo una rete, fuori dai pregiudizi e dalle idee di colore creiamoci un ns. colore.


    Spero che da un'idea si riesca ad unirci e credo che questo sia molto importante. Oltremodo, ci sono anche le persone anziane che andando avanti col tempo, anche se non invalidi hanno parecchi problemi e allora da minoranza si diventa maggioranza.
    Gianfranco Malato
    Coordinatore di Roma del MID (Movimento Italiano Disabili) www.ilmid.it



  11. #30
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    45
    Thanked: 0

    Predefinito



    Finalmente!!!!! Il giro d' italia a nuoto è l' occasione per iniziare a conoscerci, attraverso il calendario possiamo organizzarci.


    Con Affetto


    Salvatore Cimmino
    salvo_1964



  12. #31
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    747
    Thanked: 0

    Predefinito



    Ti invio mia mail


    gianfranco.m2002@libero.it


    ROMAEdited by: albatros1
    Gianfranco Malato
    Coordinatore di Roma del MID (Movimento Italiano Disabili) www.ilmid.it



  13. #32
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,625
    Thanked: 50

    Predefinito

    Abbiamo una disabilita? Si e cosa vorremmo dalla vita? Una Casa una
    compagna una macchina un lavoro qualche solderello da parte per poter
    stare tranquilli all'occorrenza. E questo quello che cerca l'italiano
    medio e poi un p? di tempo per farsi quattro risate, una pizza ecc.

    </span>Visto che mi chiami in causa rispondo. Vedi, il fatto e' che ste cose le si possono avere anche da disabili, soprattutto per chi e' meno grave come me e come molti di noi.
    Io non so in che condizioni fisiche state voi, ma a mio parere la cosa piu' importante per chi puo' non e' la pensione, ma il lavoro. Cosa potete chiedere come pensione quando agli ultrasessantenni senza pensione vengono date 389 euro al mese? Si puo' giustamente aggiungo chiedere un adeguamento a questa cifra, ma come pensate di poter chiedere chesso' 1000 euro al mese quando ad un anziano vengono dati 389 euro?

    E' il lavoro l'unico mezzo per emancipare il disabile, per avere tutto quello che stai dicendo tu Albatros. La legge sul collocamento dei disabili non funziona, diciamocelo chiaro e tondo e questo che bisogna fare.

    Il lavoro e lo studio. Molti disabili pagano vecchie scelte sbagliate, quelle di non andare avanti negli studi, se una volta si poteva ambire al posticino a tirare a campare, ora non e' piu' possibile. Il mercato del lavoro richiede professionalita' anche ai disabili. E chi porta professionalita' e competenza state tranquilli che anche se disabile il suo successo lo ha. Ma vedo troppi disabili che si fermano al diploma quando non si fermano prima. Cosa pretendono dopo quando gli stipendi del personale non qualificato non superano i mille euro?

    Poi c'e' l'altro grande capitolo dell'assistenza ai disabili gravi, che se fosse risolto potrebbe dare uno spunto alle famiglie, perche' ora ci sono famiglie in cui per badare al figlio disabile grave uno dei due deve restare a casa, se invece ci fosse l'assistenza....

    Pero' perdonatemi, il vostro, vi renderete conto che e' un progetto a lunga scadenza. Ci sono 4 anni ancora di governo, pensate in quattro anni di raggiungere una visibilita' politica tale da essere eletti in Parlamento? Mi sembra un po' utopistico...minimo ci vuole un'altra legislatura. Quindi 9 anni di attesa....Non sarebbe allora meglio ognuno secondo la propria idea politica gettarsi da subito nella mischia dei partiti tradizionali, cercando di far breccia? 50-100-1.000-10.000 disabili che fanno caciara nei vari partiti politici hanno il loro peso.

    Il fatto e' perdonatemi che tutti vogliamo essere generali, e invece spesso cio' di cui c'e' bisogno e' della truppa, il fatto e' che ci lamentiamo, ci lamentiamo, ma cosa abbiamo fatto per incidere nelle decisioni dei partiti politici esistenti? Quanti di noi sono andati a farsi conoscere e a far conoscere le nostre esigenze? Quanti sono andati a fare politica? Ben pochi......

    Io se faro' politica, e ci sto facendo un pensierino, ovviamente cominciando dalla gavetta in sezione, la faro' nei partiti tradizionali, perche' si ha ugualmente la possibilita' di far conoscere le nostre esigenze, francamente credo che in Italia di partiti ce ne siano gia' troppi, non sento affatto il bisogno di un nuovo partito anche visto che si va decisamente verso un sistema bipartitico o comunque di coalizione.


    </span>
    Claudio



  14. #33
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    747
    Thanked: 0

    Predefinito

    Caro Buassaard entrare in politica nei soliti partiti, per mio conto si rimane anonimi almeno è quello che penso. invece quello di creare un partito fatto da persone disabili è diverso, anche perchè abbiamo i problemi su di noi dentro di noi e non tramite persone cioè terzi. Molte leggi infatti ci sono ma non le fanno funzionare ma cosa non le f? funzionare? La solita burocrazia ferruginosa che ti stressa e basta. Avere un partito noi, vuol dire invece avere voce in proprio e credo che la cosa allora cambi. Per le adesioni possiamo anche diventare pericolosi, io sono disabile, 1 voto, mia moglie, 1 voto un suocero anziano e rispettiva moglie e sono già quattro voti mi capisciò Potremmo iniziare ad infastidire a rompere come si dice a Roma. Possiamo tentare provare almeno potremo dire di averci provato. Prendiamo tutto il territorio nazionale, e non è poco pensiamoci potrebbe essere una giusta idea. Una volta una cosa del genere era impossibile farla, unire tante persone, oggi per fortuna con internet, i costi si abbattono e si arriva subito. Riflettiamoci....
    Gianfranco Malato
    Coordinatore di Roma del MID (Movimento Italiano Disabili) www.ilmid.it



  15. #34
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    45
    Thanked: 0

    Predefinito



    Ribadisco che la mia era e resta una provocazione, ma riprendendo il post di albatros1, vorrei ricordare che oggi al governo c'è un partito che conta, UDEUR,14 deputati e 3 senatori, ciò vuol dire meno di 1 milione di voti a livello nazionale, pertanto, fantastichiamo, se noi ci unissimo....? Desidererei trasmettervi che non ci accomuna solo la disabilit?, a prescindere, ma anche e soprattutto la voglia di esserci, di costruire qualcosa di importante, non per noi, attenzione, ma per chi verr? dopo di noi.


    Buuon Pomeriggio


    Salvatore Cimmino
    salvo_1964



  16. #35
    Senior Member L'avatar di luni
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    6,660
    Thanked: 39

    Predefinito

    Claudio,ci sta il Mussi che sta tentando il salto della quaglia se ti agregghi un posticino in sezione da me te lo trovo
    "Comunque è vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx." (Don Gallo)



  17. #36
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    747
    Thanked: 0

    Predefinito



    Salvo_1964 capisco la provocazione, ma io dico sul serio, unendoci infatti credo che sia fattibile la cosa. Mai si comincia mai si prova mai si sapr? se si pu? riuscire. Vuoi vedere che se ci unissimo un milione di voti non scappa fuori? E vuoi mettere 14deputatiche conoscono le vere problematiche di noi invalidi anche perchè chi perchè ha un disabile in famiglia, chi è disabile, non possa far sentire la ns. voce e i ns. diritti al transatlantico?


    Una volta sarebbe stata cosa difficilissima farla perchè non c'era internet e infatti se vediamo bene, ci sono varie associazioni sparse per tutta la penisola, ma oggi con internet, e calcolando che i disabili sono sparsi a macchia d'olio la cosa se veramente si ha un p? di buona volont? è realizzabile. Certo bisogna crederci.
    Gianfranco Malato
    Coordinatore di Roma del MID (Movimento Italiano Disabili) www.ilmid.it



  18. #37
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito



    Quindi l'idea sarebbe di unirsi per portare avanti le rivendicazioni di cui pensiamo di essere depositari...ma questo viene già fatto dalle associazioni,che portano avanti rivendicazioni che non vanno a coinvolgere le sfera dei sentimenti politici dei loro iscritti,ma si occupano soltanto dei problemi specifici.


    Un partito politico deve avere idee che vanno aldil? delle rivendicazioni di categoria giuste per quanto possano essere.


    Tutto ciò che ci abbisogna,? un'associaszione che si occupi per bene di tutti i problemi legati alla disabilit? in modo unitario e non in modo frammentario.


    Ma di associazioni ne abbiamo già...alcune funzionano bene,o hanno funzionato meglio in passato,altre meno bene...forse sarebbe il caso,per far in modo che le leggi vengano applicate,di cominciare a prendere a calci i nostri stessi rappresentanti nelle associazioni,che fateci caso,pur vivendo essi stessi il problema,nella maggior parte dei casi se ne strafregano correndo dietro a potere e soldi come tutti.


    Il fatto poi di poter trovare la forza di rivendicare i diritti,scusate,ma sarebbe poi così difficile davvero organizzare una mega manifestazione a Roma come hanno fatto altri?


    Tuttele varie associazioni che chiamano a raccolta i propri assistiti per rivendicare,ad esempio,l'adeguamento delle pensioni,e una modifica alla legge 68,oltre ai fondi per la non autosufficienza...


    C'? un extra gettito da investire su qualcosa,e accidenti,? il momento buono per far capire a questo governo,che esistiamo anche noi e si possono fare decreti legge come si è fatto per altro,per un aumento immediato delle pensioni e per alcune altre cose...


    Senza pensare a formare partiti politici che non farebbero moltastrada...
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  19. #38
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    4,021
    Thanked: 0

    Predefinito

    quando fate partito avvertitemi



  20. #39
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    chissò se in un altro forum , che so di sportivi,


    alcuni volenterosi propongono di creare un partito dei sportivi, siamo tanti diranno, rivendichiamo i nostri diritti( centri sportivi,attrezzature etc,etc)


    che so di studenti, siamo tanti , rivendichiamo i nostri diritti(universit? gratis, libri gratis etc)


    casalinghe, siamo tante, sfruttate,( vogliamo più agevolazioni etc)


    per la verità alcune categorie si sono costituite in partiti (pensionati, cacciatori), ma l'esempio offerto non è iluminante pronti come sono a servire la coalizione di riferimento diventando alla fine partiti civette , buoni solo ad acchiappare voti, o a toglierli all'avversario .


    pertanto non credo che un partito dei disabili possa nascere ( con quali fondi?)n? possa incidere nelpanorama politico nazionale (tra l'altro con quale legge elettorale)


    la proposta è una provocazione si è detto, bene allora ha ragione chi sostiene che è utile invece un movimento dal basso, con un coordinamento nazionale che, anche con manifestazioni imponenti riesca a porre le tematiche sulla disabilit? nell'agenda ( o nel programma elettorale di tutti i partiti o almeno i maggiori).


    poi saranno gli elettori compresi i disabili che sceglieranno il più conveniente


    mi viene in mente la legge sul prepensionamento che una rete nazionale di associazioni evolontari, tramite alcuni parlamentari sta faticosamente portando avanti, questo è il modello da seguire e non la riedizione di corporazioni buone solo a garantire la poltrona a qualche deputato eletto


    dunque entriamo come soggetti attivi all'interno delle associazioni e dei partiti già presentie con la forza delle nostre idee diamo spazio alle nostre esigenze


    roberto



  21. #40
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Italy
    Messaggi
    194
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da francesco


    Frequento il forum da cinque anni. Questa di un partito di disabili a difesa della categoria l'ho già sentita una decina di volte. Ci prov? anche un filosofo, molto erudito che non leggo più. Tutti i tentativi sono falliti. Perch?? Non ho risposta.Ma forse è che nessuno ci crede.


    Secondo me l'idea di creare il PDI sarebbe un'ottima idea! I tentativi sono falliti perchè c'è sempre qualcuno che cerca di smontare l'idea come se questo qualcuno fosse frate indovino... cioè dice "non tentiamo inutilmente, tanto un je la famo!"...


    Ragazzi secondo me è un'ottima idea, si potrebbe rintracciare questi qui che avevano fatto a suo tempo la proposta e si potrebbe imbarcare la cosa. E non mi venite a dire che il PDI dovrebbe pensare a tutte le questioni, ci sono già gli altri partiti politici che dovrebbero farlo e che poi ciancia ciancia, non fanno. Sicch? come dice già il nome, PDI, PARTITO... cioè di PARTE!


    Io sono pronto per questa idea...

    MIDU - Movimento Italiano Disabili Uniti - <font size=\"2\">www.midu.it</font>



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Clicca su per accettare. Per negare il consenso e saperne di più Leggi qui.
Cliccando su "accetto", scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.