(AVN) - Venezia, 25 lug. - Per l'anno 2005 la Regione Veneto destina 6 milioni di euro a favore dei 5329 disabili gravi e gravissimi in età post-scolare che frequentano i 249 CEOD (Centri Educativi Occupazionali Diurni) del territorio regionale. I dati sugli utenti dei Ceod sono relativi al 1? gennaio 2005 e sono stati forniti
dall'Osservatorio regionale sull'handicap. ?Si tratta - spiega l?assessorealle politiche sociali Antonio De Poli, che ha proposto alla Giunta regionale il provvedimento - di una deliberazione destinata al ristoro delle spese di trasporto e vitto sostenute dalle famiglie di disabili gravi e gravissimi che frequentano queste strutture di
educazione. L?iniziativa, che il Veneto ha adottato per primo in Italia, si inserisce - aggiunge l'Assessore - in un quadro di iniziative tese ad evitare il più possibile il ricovero di disabili in istituti, aiutando anche
finanziariamente gli sforzi che compiono le famiglie per tenerli in casa". I 6 milioni euro sono ripartiti tra le Ullss secondo il numero degli utenti dei CEOD, inteso come struttura che ha la funzione di favorire negli
ospiti disabili il mantenimento e lo sviluppo dell'autonomia personale, le relazioni sociali con l'ambiente e il conseguimento di capacit? lavorative in rapporto alle potenzialit? e attitudini.