Cookie Policy Privacy Policy dono 23 anni torna a camminare



Risultati da 1 a 11 di 11
  1. #1
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    1,749
    Thanked: 0

    Predefinito

    <DIV =occhiello>
    Stefania Vanini
    riprende a camminare
    </DIV>
    <DIV =titolo>In sedia rotelle da 23 anni, si cura da sola grazie a Internet. Foto</DIV>

    <DIV =p_art>Non voleva arrendersi all'idea di dover passare il resto dei suoi giorni in carrozzella. Una ricerca tra siti specializzati, la possibilit? di accedere alle ultime scoperte diagnostiche e la vita di Stefania Vanini, trentenne di Baceno (Verbania) ha ripreso a correre. In tutti i sensi. Ecco la sua storia, un miracolo che ha come protagonista Internet ma soprattutto la caparbietÓ della sua protagonista.

    La storia - Stefania Vanini aveva iniziato ad avere le prime difficolt? motorie all'etÓ di due anni. All'istituto Besta di Milano le viene diagnosticata una sospetta atassia spastica, una rara malattia degenerativa che l'avrebbe portata a 9 anni a finire su una sedia a rotelle. Stefania trascorre l'infanzia a Baceno, sulle montagne dell'Ossola, poi le superiori a Domodossola. A 18 anni navigando su internet scopre che tutti i sintomi della atasia spastica non li aveva e che forse il suo problema era un altro. Non Ŕ convinta, insomma, che quella diagnosi fatta all?etÓ di due anni possa essere corretta. </DIV>
    <DIV =p_art>-&gt; LE FOTO del miracolo </DIV>
    <DIV =p_art>Il miracolo - Decisa a seguire l'istinto, Stefania torna al Besta, interroga i medici, chiede spiegazioni, mostra tutto quello che ha trovato su internet, riesce a fare un esame del dna. Dopo due mesi, la dottoressa che le ha dato fiducia la fa chiamare e le chiede di assumere un nuovo farmaco. Dopo sette mesi di medicine e tanta fisioterapia, Stefania riprende a camminare dopo esser stata paralizzata per 23 anni. E' un miracolo ma lei non si accontenta. Vuole prendersi la sua bella rivincita e decide di osare. Dopo essersi allenata ad andare su e giÓ per le montagne della sua zona decide di sfidarsi ancora e si reca in Nepal, poi va due mesi in Kosovo ad aiutare i bambini. La meta del suo prossimo trekking adesso sono le montagne del Per?. </DIV>
    <DIV =p_art></DIV>
    <DIV =p_art>MA VI RENDETE CONTO??? </DIV>
    <DIV =p_art>MA QUESTI MEDICI??</DIV>
    fabiana
    mamma di diletta,diana e daniela


  2.      


  3. #2
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    196
    Thanked: 0

    Predefinito

    ... un po' come dire... ho vinto al superenalotto... Fra l'altro quel paese qui menzionato Ŕ anche a me vicino... quasi...quasi... vado a verificare che non sia la solita trovata gossip



  4. #3
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    E' vera la storia, Mauro...proprio vera!
    E' che la sua Ŕ una particolare malattia genetica per la quale hanno
    solo recentemente scoperto una cura (che ?, pi, un derivato della
    Levo-Dopa quello che si d? ai malati di Parckinson) ma che se si
    aspetta che siano i medici a tirare le conclusiani stiamo freschi!!
    Questa storia mi ricorda tanto "risvegli" di Oliver Sacks....? bastata
    una polverina magica per operare miracoli!
    Che dici....la troveranno la polverina che ridar? le alucce ai nostri
    figli?



  5. #4
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    1,749
    Thanked: 0

    Predefinito






    scusa ma ti si Ŕ abbassata la vista? non le vedi le ali ??


    chiss˛ Chiara, magari con ali non sarebbero belli, felici , e positivi come sono
    fabiana
    mamma di diletta,diana e daniela



  6. #5
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito


    Il problema e' che una volta fatta una diagnosi, nessuno si cura di
    verificare se alla base delle nuove scoperte questa diagnosi regge.



    Sempre la solita questione di soldi, siccome fare analisi costa pensano
    che "non vale la pena" far guarire 100 pazienti su 10000 facendo le
    analisi a tutti.

    Sta analisi del DNA se volessero essere corretti, dovrebbero farla a
    tutti coloro con sintomi simili a questa ragazza. Ma per
    carita'...costa..



    Io confesso di seguire la stessa procedura di questa ragazza (non per
    la polio ovviamente), se non sto bene prima studio, poi consulto un
    medico. Non voglio che trascurino dettagli....Poi tra l'altro se
    dovessi fidarmi del mio medico starei fresco....qualsiasi cosa per lui
    e' influenza...mal di pancia? Influenza. Mal di schiena Ŕ Influenza....





    Ciao


    Edited by: buasaard
    Claudio



  7. #6
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    1,749
    Thanked: 0

    Predefinito

    forse dico una str..... ma se questa ragazzo diffondesse i particolari della patologia non potrebbe aiutare altri? e al limite unirsi a loro per chiedere un bel risarcimento del danno biologico, morale e alla salute??che razza di gente
    fabiana
    mamma di diletta,diana e daniela



  8. #7
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fabianasmack




    scusa ma ti si Ŕ abbassata la vista? non le vedi le ali ??


    chiss˛ Chiara, magari con ali non sarebbero belli, felici , e positivi
    come sono?
    Io non credo che perderebbero la loro gioiosa positivit? se
    riuscissero a fare qualcosina in pi¨ di quello che fanno, Fabiana....
    Sai, Fabiana....anche io, fino a qualche tempo f?, m'impedivo perfino
    di sognare per evitare di soffrire troppo...ma poi ho scoperto che
    senza sogni non si riesce molto ad andare avanti. L'importante Ŕ non
    darci troppo peso e vivere giorno per giorno assaporando in pieno
    quello che si ha adesso....? un equilibrio difficile ma non impossibile,
    credimi...



  9. #8
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito



    Fidarsi dei medici˛?Poco,sempre poco....ma occorre aver fiducia cmq nella medicina.


    Ciao
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  10. #9
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    9,865
    Thanked: 0

    Predefinito



    che razza di idioti...magari sta ragazza poteva camminare giÓ 23 anni prima e invece.....


    m? vai a vedere che la mia sordit? non Ŕ una sordit?? magari Ŕ solo un tappo di cerume!


    che schifooooooooooooooooo!!



  11. #10
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di tersicore62
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Milano - cittÓ -
    Messaggi
    26,215
    Thanked: 119

    Predefinito



    Innanzitutto la diagnosi venne effettuata 23 anni anni fa quando non esistevano, od erano agli albori, sistemi di diagnostica "avanzata" ed infatti Ŕ scritto... SOSPETTA atassia spastica.


    Haragione Claudio quando afferma: "Il problema e' che una volta fatta una diagnosi, nessuno si cura di verificare se alla base delle nuove scoperte questa diagnosi regge."


    Ci? che mi auguro Ŕ che altre persone che hanno avuto in illo tempore diagnosi di SOSPETTA patologia siano stimolate a sottoporsi a nuovi esami che potrebbero, come nel caso della signora Vanini, ridare una vita con la qualit? che merita.


    Maria Laura



  12. #11
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Verissimo, Tersicore....per? mi chiedo allora: a che serve essere
    seguiti per anni ed anni da strutture specialistiche se queste
    domande non se le pongono in primis proprio chi, per mestiere,
    dovrebbe farlo?
    A che serve andare da professionisti se poi ci si deve specializzare a
    volte anche pi¨ di loro?
    Una diagnosi "presunta" dovrebbe spronare a maggior ragione
    proprio i medici ad indagare fino a quando non trovano delle
    certezze, che tra l'altro nel caso della ragazza non c'erano nemmeno
    visto che la patologia non Ŕ progredita come la diagnosi iniziale
    prospettava.....invece sti specialisti si limitano ad appiccicare sul
    bambino un'etichetta e poi se ne lavano le mani.
    In 23 anni i medici che hanno seguto questa ragazza non l'hanno di
    certo fatto gratis....questo vuol dire che hanno preso dei soldi
    immeritatamente e nessuno glieli richieder? indietro, perchŔ siamo
    in Italia....



  13.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •