Cookie Policy Privacy Policy E I CLANDESTINI...?



Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 79

Discussione: E I CLANDESTINI...?

  1. #1
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    178
    Thanked: 0

    Predefinito

    Varese. E' sera. Davanti al bar di Claudio scoppia una lite tra un gruppo di giovani e due ragazzi albanesi. Dagli insulti si passa alla rissa, alla quale il ragazzo tenta di mettere fine. Ma viene ferito a morte: a sferrare i colpi un albanese di 23 anni, senza permesso di soggiorno, da pochi giorni in Italia. Vicende che fomentano l'intolleranza di molti verso gli immigrati, non importa se onesti lavoratori o delinquenti.
    Ma credete che siano veramente loro il problema? credete che siano davvero loro ad alimentare la violenza, la delinquenza delle nostre citt??
    O forse è una mancanza di valori, di senso di giustizia, che manca indipendentemente dalla razza, nazionalit?, religione?
    Franci


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di paoletto51
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    24,908
    Thanked: 24

    Predefinito

    Certo non si pu? dare tutta la colpa di ciò che accade agli extracomunitari! Di delitti assurdi e atrocit? varie se ne sentono di tutti i colori. Ma comunque bisogna regolamentare la cosa! Non è possibile che arrivino ogni giorno centinaia e centinaia di stranieri e facciano il proprio comodo!!! L'assassino del barista pare che era arrivato da pochi giorni, certo che ha iniziato bene la sua carriera di immigrato!!!



  4. #3
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Purtroppo la politica governativa sugli immigrati non difende gli
    italiani onesti dagli stranieri disonesti, ma non difende nemmeno gli
    stranieri onesti.



    Ieri sembra che un gruppo di ultras di cui faceva parte il barista ucciso, abbia assaltato tutto cio' che era albanese.

    Se questo e' l'esempio che diamo, e' ovvio che arrivano e pensano di poter fare come gli pare.



    Io chiedo fermezza e tolleranza zero contro tutte le violenze da
    qualsiasi parte vengano. Voglio il rispetto della legge da parte di
    tutti, la nazionalita' non ha nessuna importanza per me.






    Claudio



  5. #4
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    3,252
    Thanked: 0

    Predefinito

    Non tutta la colpa è degli excomunitari, anche noi llavoriamo fuori..Ma purtroppo le persone sono cattive.Chi governa non sa badare al proprio paese.
    [IMG]Ama tutti, fidati di pochi, non fare torto a nessuno\\**



  6. #5
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito



    Oforse è una mancanza di valori, di senso di giustizia, che manca indipendentemente dalla razza, nazionalit?, religione?





    E noi italiani non siamo certo un esempio...
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  7. #6
    Junior Member L'avatar di Akela
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,152
    Thanked: 44

    Predefinito



    Cari,


    credo che tutto ciò accada a causa della convivenza tra diversi modi di vivere, indipendentemente dall'etnia di appartenenza.


    Il problema non credo sia la società multirazziale intesa come differenza di razze, bensò la capacit? da parte di tutti di accettare le regole gli usi e costumi del Paese in cui si è deciso di trasferirsi.


    Non accetto le motivazioni di chi giustifica gli atti di violenza, anche gravi, sostenendo che in fondo la colpa è della società che non ha saputo integrare l'extracomunitario, che tutti hanno diritto a vivere dignitosamente, anche i clandestini. Credo che chi giunge in Italia, così come in qualsiasi altro Paese, clandestinamente, a causa della povert?, della guerra, del bisogno di cambiare vita, debba, in primo luogo, accettare di rispettare la vita, quella degli altri e in caso di mancata integrazione, combattere con la tolleranza e non con la violenza.


    In pronto soccorso la maggior parte delle persone che giunge con ferite da taglio, causate da bottiglie rotte o coltelli, ubriache, coinvolte nelle risse, a volte in fin di vita, sono proprio extracomunitari appartenenti alle etnie di diverse parti del globo. Quello che mi domando è se in fondo siamo noi italiani che abbiamo raggiunto come principio ideologico un livello di non violenza superiore alla media di tanti popoli o se veramente pu? essere l'indifferenza generale delle problematiche degli altri a spingere queste persone ad essere più aggressive in termini generali.


    Quelloche è certo è che la risposta ad una provocazione verbale non pu? essere una coltellata. E questo non pu? essere tollerato.


    Chi delinque, molto probabilmente, è a conoscenza della leggerezza con cui i rei vengono puniti dalla legge italiana che permette ai boss, colpevoli di essere mandanti di stragi, permessi premio; a chi commette reati minori di essere solo schedato e rilasciato immediatamente; dove lo spacciatore non poteva essere arrestato se giustificava il possesso della droga per uso personale; dove chi ti massacra di botte senza procurarti un lesione grave non è perseguibile per legge.


    Oggi, purtroppo, si rischia la vita anche per aver solo suonato un clacson alla macchina che ti precede, per essere intervenuto a difesa di uno più debole.


    Chi delinque, italiano o extracomunitario che sia, dovrebbe essere perseguito in maniera decisa ed esemplare, ma questo, purtroppo è un problema di sempre.


    La prevenzione è importante e per quanto ben effettuata non pu? essere sufficiente, perchè in un qualsiasi momento della giornata di un giorno qualunque, in una qualsiasi via, di una qualsiasi citt?,qualcuno, per sua disgrazia incontrer? qualcun'altro...


    Bruno



  8. #7
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito



    Bruno,



    quelli sarebbero stati delinquenti anche al loro paese, non credo
    proprio sia questione di accettazione degli usi e costumi di un altro
    paese. Mica sara' legale dare coltellate in Albania...



    Ah...la delinquenza di italiani che vivono all'estero e' superiore alla delinquenza degli italiani che vivono in Italia.

    Stessa cosa per gli stranieri, in Albani per fare un esempio, il tasso
    di delinquenza e' inferiore a quello degli albanesi che vivono in
    Italia. Questo non perche' quelli che vengono qui si sentono in diritto
    di fare come credono, semplicemente perche' quelli che vengono qui sono
    disperati e pronti a tutto, come gli italiani che emigravano in America
    erano i peggiori delinquenti d'America. Non perche' gli italiani non
    accettassero gli usi e costumi americani, semplicemente perche' erano
    disperati ed era facile per la criminalita' organizzata assumere
    manovalanza.

    Chi vuoi che emigri dall'Albania : il direttore di banca? Ovvio che
    emigra il poveraccio, quando si trova qui senza poter vivere, e'
    disposto a tutto. Ed emigrano anche molti delinquenti, perche' e'
    meglio delinquere in un paese ricco dove c'e' da prendere che in un
    paese di disgraziati.

    Ecco perche' da una parte bisogna fermare indubbiamente l'immigrazione
    clandestina (ma nel rispetto delle NOSTRE regole, cosa che ultimamente
    non si fa molto come denunciato da Amnesty International), e dall'altra
    aiutare lo sviluppo dell'Albania.



    Ovviamente fermezza contro chi delinque, ma sempre nel rispetto delle
    NOSTRE regole. Quindi fermezza anche contro chi si permette di farsi
    giustizia da se, perche' farsi giustizia da se e' anch'essa contro le
    NOSTRE regole.



    Ciao


    Edited by: buasaard
    Claudio



  9. #8
    Junior Member L'avatar di Akela
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,152
    Thanked: 44

    Predefinito



    Caro Claudio,


    non credo che la disperazione porti a giustificare tutto o spingerti a comportamenti folli.


    Puoi essere disperato e per questo essere "assunto" dalla malavita locale, per? è la singola persona che decide se rubare, tirare un pugno o una coltellata. Chi tira una coltellata, qui, lo avrebbe fatto anche al prorio Paese, altrimenti sarebbe ancora più tragico se così non fosse; saremmo tutti in balia della violenza di chi viene da "fuori".


    Se esiste il rispetto per la vita, puoi essere disperato quanto vuoi, ma la vita la rispetti.Forse è più facile accoltellare chi è disarmato, in seguito ad una discussione, una suonata di clacson, piuttosto che affrontare una persona di un clan opposto che sta per togliertela.


    Se si arriva all'eccesso per banalit? o futilit?, non credo si possa attribuire alla disperazione, ma solo alla cattiveria.


    Bruno



  10. #9
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Infatti ho detto che sarebbero stati delinquenti anche al loro paese
    quelli, e non c'e' assolutamente scritto nel mio post che giustifico
    chi li commette. E' una possibile spiegazione la mia , non una
    giustificazione...



    Ciao


    Claudio



  11. #10
    Senior Member L'avatar di Mr. Bean
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy, Italy
    Messaggi
    7,685
    Thanked: 3

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da Franci
    Varese. E' sera. Davanti al bar di Claudio scoppia una lite tra un gruppo di giovani e due ragazzi albanesi. Dagli insulti si passa alla rissa, alla quale il ragazzo tenta di mettere fine. Ma viene ferito a morte: a sferrare i colpi un albanese di 23 anni, senza permesso di soggiorno, da pochi giorni in Italia. Vicende che fomentano l'intolleranza di molti verso gli immigrati, non importa se onesti lavoratori o delinquenti.
    Ma credete che siano veramente loro il problema? credete che siano davvero loro ad alimentare la violenza, la delinquenza delle nostre citt??
    O forse è una mancanza di valori, di senso di giustizia, che manca indipendentemente dalla razza, nazionalit?, religione?

    Non sono loro il problema. Ieri ho saputo che un extracomunitario ha contribuito a sventare una rapina... se il rapinato fosseleghista?
    Fabrizio
    Quando si sta vivendo, si muore!



  12. #11
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,151
    Thanked: 0

    Predefinito

    ci sono onesti e non,come gli italiani,solo che ad una cosa fatta da un extra si da piu risonanza...
    quando il gioco si fa duro,i duri iniziano a giocare...



  13. #12
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito



    I GIORNALI E LE TELEVISIONI CI HANNO RACCONTATO SOLO UNA PARTE DELLA STORIA.


    COME FANNO SEMPRE


    CIO NON TOGLIE CHE SOFFRO DA MORIRE SE UN ESSERE UMANO VIENE UCCISO.


    non mi interessano le giustificazioni. alla base sta che NESSUNO HA IL DIRITTO DI SOPRIMERE UN ESSERE UMANO. MAI E POI MAI


    Edited by: robilun
    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  14. #13
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,749
    Thanked: 0

    Predefinito



    non si deve mai generalizzare...


    se ne sentono tante sui romeni... e io invece da 5 anni ho assunto una signora romena che vive con noi... è la tata di Diletta.. e vi assiuro che è straordinaria...


    noi per scherzo la chiamiamo "mary p " sta per mary poppins...


    le voglio un gran bene, è un'amica, confidente, la mia famiglia è con lei inclusa....


    si dispiace tanto quando sentiamo talune affermazioni... e a me dispiace per lei... che qui si è tanto impegnata e a volte deve subire cattiveria per colpa di altri...
    fabiana
    mamma di diletta,diana e daniela



  15. #14
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fabianasmack


    non si deve mai generalizzare...


    se ne sentono tante sui romeni... e io invece da 5 anni ho assunto una signora romena che vive con noi... è la tata di Diletta.. e vi assiuro che è straordinaria...


    noi per scherzo la chiamiamo "mary p " sta per mary poppins...


    le voglio un gran bene, è un'amica, confidente, la mia famiglia è con lei inclusa....


    si dispiace tanto quando sentiamo talune affermazioni... e a me dispiace per lei... che qui si è tanto impegnata e a volte deve subire cattiveria per colpa di altri...


    concordo.


    una amico mio ha una tata giovane sempre rumena. i bimbi le vogliono un sacco bene.Edited by: robilun
    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  16. #15
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,267
    Thanked: 0

    Predefinito

    caro akela,mi han colpito le tue affermazioni che indubbiamente nascono da un vissuto quotidiano non dei piu' felici nei confronti di alcuni immigrati violenti.Ho ua moglie rumena,ragazza di gran pazienza e molto brava.Nel mio girare per i paesi dell'est ne ho incontrate molte persone.Credimi, per nulla diverse da noi italiani.La colpa sta nei media che amplifica la portata di certi misfatti compiuti dagli immigrati che creano inquiedituni ingiustificate.Se per esempio il giornale locale riporta di albanese ammazzato o che ammazza,subito siamo portati a ritenere l'albanese un delinquente nato,Non è cosi'!italiani ,che fanno di peggio e compiono crimini peggiori stranamente non suscitano le stesse inquietudini.Ricordo tempo fa a novi ligure,una ragazzina di 15 anni con il fidanzato ,massacro' la madre e il fratellino.SAI per depistare a chi diede la colpa?AGLI ALBANESI DELLA ZONA..HAI PERO DETTO UNA COSA GIUSTA:quando quel mattino della tua vita devi imbatterti in gente violenta...c'è poco da fare:non sar? il suo passaporto a salvarti.



  17. #16
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,440
    Thanked: 15

    Predefinito



    IO RITENGO che per? gli episodii di violenza siano aumentati negli ultimi anni e non tutti a causa degli italiani, è fuori dubbio che chi non conosce regole non ha nulla da perdere si fa forza proprio su queste sue caratteristiche per alimentare intorno a se un clima di paura .


    a Torino sono aumentati gli episodi di violenza sugli autobus, per strada, e anche nelle case, i clandestini sono troppi e ritengo sia necessario allontanarli per il bene di tutti , anche il loro, recentemente una donna e una bambina sono morte in un crollo della catapecchia in cui vivevano, le autorit? sapevano.............,ma essendo clandestini non sapevano come intervenire ,così hanno preferito far finta di nulla e loro sono morte , secondo voi questo è "buonismo" positivo? o sarebbe stato meglio riportarle a casa loro e eventualmente collaborare con il loro governo per migliorare la vita nel loro Stato? quando non saremo più in grado ( e non ci manca molto)di far fronte a tutte queste migliaia di persone che chiedono asilo, o ospitalit? oppure che sperano in un lavoro cosa faremo?


    a volte dietro un apparente durezza di convinzioni si nasconde solamente una visualizzazione più chiara dei problemi , saluti,marina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  18. #17
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Torino
    Messaggi
    962
    Thanked: 0

    Predefinito



    Marina, mi sembra che noi di Torino diciamo sempre le stesse cose, mi fa piacere perchè si vede che il problema è molto sentito a livello di citt? e non di singola persona...e cioè che non c'entra il razzismo nel constatare che i clandestini qua sono troppi e sarebbe meglio che venissero rimpatriati...


    Ila*
    <center><font color=MAGENTA><font size=\"2\">Non aetate verum ingenio apiscitur sapientia. (Plauto)</font></font></center>



  19. #18
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,440
    Thanked: 15

    Predefinito



    ILARIA ,NON se ne pu? più, ti sembra logico che si abbia timore di mandare un ragazzo a spasso perchè pu? trovare delle vere e proprie gang che , se va bene lo rapinano? oppure non si pu? andare in centro perchè non sai se riesci poi a tornare a casa? va beh , se sei di Torino lo sai com? quì, ma i senza cuore siamo noi che vorremmo che si tornasse a vivere più tranquillamente , Torino era la citt? del cuore, ovunque andassi non vedevo l'ora di tornare,ora se potessi me ne andrei e non tornerei più.


    saluti,marina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  20. #19
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    129
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Butterfly*


    Marina, mi sembra che noi di Torino diciamo sempre le stesse cose, mi fa piacere perchè si vede che il problema è molto sentito a livello di citt? e non di singola persona...e cioè che non c'entra il razzismo nel constatare che i clandestini qua sono troppi e sarebbe meglio che venissero rimpatriati...


    Ila*


    Hai ragione cara...


    Io sinceramente quando mi trovo a passare per Porta Palazzo(per chi non conoscesse Torino...? una zona famosa dove c'è anche un mercato gigantesco) ho paura... Tutti Extracomunitari.


    I miei nonni abitavano l? e mi raccontavano diextracomunitari, tra cui rumeni marocchinisenegalesi,che non pagavano (e prob non pagano tuttora) affitto, non pagavano il biglietto del tram e non lavorano e vivono sulle spalledella gente che paga letasse.


    Ora..mi va bene che le persone in difficolt? vadano aiutate..ma approfittarsene così è esagerato! e poi...migliaia di rapine..migliaia di aggressioni a vecchietti..a me hanno quasi rubato il portafoglio ai Murazzi(altra zona famosa di Torino)..mi hanno accechiato quattro ragazzini rumeni di 13-14 anni che hanno provato a prendermi il portafoglio..uno l'ho spalmato contro il muro e a un altro ho dato una spallata per divincolarmi e scappare via..


    non si pu? andare avanti così..la gente ha diritto di andare in giro dove vuole senza aver paura di incontrare certa gente..e mi dispiace dirlo ma la maggior parte dei delinquenti sono extracomunitari incivili che se ne sbattono delle leggi..


    non facciamo falsi moralismi sul fatto che anche gli Italiani fanno così perchè non è vero!
    Se FoSse FacIle FAre COsì...PoteRti DIre Già QueLlo Che So...FareBbe FreDdo In Un AttImo Che...PassErà..



  21. #20
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    129
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mammamarina


    ILARIA ,NON se ne pu? più, ti sembra logico che si abbia timore di mandare un ragazzo a spasso perchè pu? trovare delle vere e proprie gang che , se va bene lo rapinano? oppure non si pu? andare in centro perchè non sai se riesci poi a tornare a casa? va beh , se sei di Torino lo sai com? quì, ma i senza cuore siamo noi che vorremmo che si tornasse a vivere più tranquillamente , Torino era la citt? del cuore, ovunque andassi non vedevo l'ora di tornare,ora se potessi me ne andrei e non tornerei più.


    saluti,marina


    Se FoSse FacIle FAre COsì...PoteRti DIre Già QueLlo Che So...FareBbe FreDdo In Un AttImo Che...PassErà..



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •