Cookie Policy Privacy Policy 11 settembre 2001 - Pagina 4



Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234
Risultati da 61 a 75 di 75

Discussione: 11 settembre 2001

  1. #61
    Novellino del Forum L'avatar di Spartan
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    353
    Thanked: 0

    Predefinito

    "Secondo un recente sondaggio realizzato dalla ?Scripps Survey Research
    Center presso l?Universita? dell?Ohio?, piu? di un terzo degli
    americani sospetta che il governo abbia favorito gli attacchi o che non
    abbia intrapreso alcuna azione per bloccarli, mentre il 66,6% dei
    newyorkesi chiede la riapertura della Commissione dell?11 settembre"
    dal sito report.rai.it....
    non posso garantire che le cifre siano corrette....
    ma qualche americano incazzato c'è....


  2.      


  3. #62
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    10,058
    Thanked: 0

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da Stefano78

    Madech? io non sono in vena di polemiche, ma
    che tutte le volte che si parli dei morti si debba sempre citare gli
    altri mi sembra una forma paranoica di affronatre le discussioni, un
    modo di fare "nascondino politico", non volermene .
    Inutile
    insistere mettendo sulla bilancia fatti che non trovano collegamento, o
    quantomeno collocamento in una discussione sull'11 settembre e su un
    eventuale complotto.
    Mi dispiace che 2.973 morti ti paiano una
    quisquilia, a me non sembrano. Mi rendo al comtempo perfettamente conto
    della certo non eccellente - tanto per usare un eufemismo - politica
    estera della CIA e degli States. Ma credo che non vi sia bisogno di
    rimarcarla anche nei giorni della commemorazione di vittime innocenti.

    </span>


    Per carit? nessuna polemica, ma commemerare da 5 anni povere vittime
    innocenti mentre se ne ammazzano non si sa più quante nell'indifferenza
    più assoluta mi sembra una buona tecnica per far passare, come al
    solito, il messaggio che solo loro sono le vittime. Gli Iracheni, o
    Afghani non hanno i nostri potenti mezzi di comunicazione e come dice
    un vecchio adagio "occhio non vede cuore non duole".

    Come dire la storia comincia l'11 settembre Sic! e prima dove stavamo
    nelle caverne? Il fatto che il potente occidente si pu? permettere una
    data di commemorazione per dire al mondo che loro hanno delle
    vittime impone alla mia coscienza di dire che ci sono altri
    popoli che ne hanno il doppio, il triplo, e anche più di vittime, ma
    non possono permettersi neanche di commemorarle, perchè non gli viene
    permesso, perchè mentre noi commemoriamo loro ancora muoiono. Questa
    per la mia coscienza è sporca propaganda che a lungo andare consegna
    alla storia l'idea degli amerikani come vittime.

    \"Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo\" (Ernesto Guevara)Che
    Accessibilità?



  4. #63
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    546
    Thanked: 0

    Predefinito

    Madech? sei semplicemente incredibile.
    Hai un'idea fissa e tutto quello che trovi va bene per confermarla,plasmi i fatti per adattarli alle tue sbilenche teorie,capovolgendoli addirittura.
    Mi ricordi personaggi come John Taylor o Piazzi-Smith e i loro discepoli.
    Questi curiosi personaggi hanno pubblicato libri e libri sulle misure delle piramidi in particolare quella di Cheope,in cui affermavano per esempio che dividendo il perimetro della piramide per il doppio della sua altezza si ottiene 3,14 cioè il valore di pi greco.Oppure l'altezza moltiplicata per 10 milioni d? la distanza terra sole,e via così per pagine e pagine.
    Un termitaio dell'Africa centrale è alto mediamente 150 centimetri che moltiplicato per cento miliardi d? la stessa distanza terra-sole.
    Il fatto è che io vedo una piramide e cioè una tomba e vedo un termitaio cioè un nido di formiche.
    Per quelli che hanno idee fisse tutto dimostra tutto e per confermare le proprie convinzioni inventano.Inventano di sana pianta.E credono a chi gli racconta quello che vogliono sentire.

    Il tuo ragionamento in particolare,Madech?,? sublime.
    Condanni gli Americani sia da vittime che da carnefici.
    Sei riuscito nell'impresa di accusare di propaganda la commemorazione
    di una strage.Il tuo odio verso l'Occidente ormai ti acceca e non sei più in grado di valutare i fatti con serenit?.





  5. #64
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Fammi capire....che differenza passa fra te che te ne freghi degli americani morti e quelli che se ne fregano degli iracheni morti?

    Hai deciso con il martelletto da giudice che i morti americani debbano essere poco importanti e quelli iracheni molto. Ecco...quelli hanno preso il tuo stesso martelletto e hanno deciso esattamente l'opposto....

    Ma e' normale...fa parte della socializzazione umana, se scoppia una bombola di gas a Milano e muore qualcuno, si mi dispiacera', ma se scoppia una bombola del gas dentro il mio palazzo e muore qualcuno del mio palazzo probabilmente per quanto possa essere egualitario tendera' a dispiacermi di piu'....
    Se poi dovessimo piangere per tutte le vittime delle ingiustizie del mondo, temo che avremmo esaurito le lacrime da tempo....vogliamo parlare dei sudanesi, degli africani della Sierra Leone, della Liberia, del Ruanda etc, etc, etc.....? In Ruanda sono morte un milione di persone scannate come abbacchi, eppure nessuno ha fatto marce della pace per loro.......ma e' normale anche questo, inevitabilmente bisogna fare delle scelte, altrimeni bisognerebbe cominciare a marciare al compimento dei 15 anni di eta' fino a che il fisico regge.....

    Io credo che la solidarieta' non debba mancare ne' agli iracheni, ne' agli americani (e parlo di civili perche' di quelli che ammazzano altri non mi puo' fregare di meno da entrambe le parti), ma che e' nella natura delle cose che ci si dispiaccia di piu' per la morte di qualcuno che ci e' piu' vicino. Tu non lo fai? Bravo (forse)!

    E per finire, Mr. John Smith morto nelle torri non mi venire a dir cazz.ate non ha ammazzato nessuno.....se poi consideri responsabilita' degli americani quello che fa il loro governo, allora e' pure responsabilita' dei palestinesi quello che fa Hamas, e' responsabilita' dei libanesi quello che fanno Hezbollah, e' responsabilita' degli iracheni quello che ha fatto Saddam (gia' non essersi rivoltati puo' essere una colpa), e' responsabilita' degli iraniani quello che ha fatto il loro regime.

    Claudio



  6. #65
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da slowman
    Madech? sei semplicemente incredibile.
    Hai un'idea fissa e tutto quello che trovi va bene per confermarla,plasmi i fatti per adattarli alle tue sbilenche teorie,capovolgendoli addirittura.
    Mi ricordi personaggi come John Taylor o Piazzi-Smith e i loro discepoli.
    Questi curiosi personaggi hanno pubblicato libri e libri sulle misure delle piramidi in particolare quella di Cheope,in cui affermavano per esempio che dividendo il perimetro della piramide per il doppio della sua altezza si ottiene 3,14 cioè il valore di pi greco.Oppure l'altezza moltiplicata per 10 milioni d? la distanza terra sole,e via così per pagine e pagine.
    Un termitaio dell'Africa centrale è alto mediamente 150 centimetri che moltiplicato per cento miliardi d? la stessa distanza terra-sole.
    Il fatto è che io vedo una piramide e cioè una tomba e vedo un termitaio cioè un nido di formiche.
    Per quelli che hanno idee fisse tutto dimostra tutto e per confermare le proprie convinzioni inventano.Inventano di sana pianta.E credono a chi gli racconta quello che vogliono sentire.

    Il tuo ragionamento in particolare,Madech?,? sublime.
    Condanni gli Americani sia da vittime che da carnefici.
    Sei riuscito nell'impresa di accusare di propaganda la commemorazione
    di una strage.Il tuo odio verso l'Occidente ormai ti acceca e non sei più in grado di valutare i fatti con serenit?.

    Vedo che lo comprendi bene...inevitabile visto che anche tu dalla parte "opposta" fai la stessa cosa, condanni gli iracheni sia da vittime che da carnefici....
    Claudio



  7. #66
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    546
    Thanked: 0

    Predefinito

    No,io non condanno gli Irakeni.
    Per quello che mi riguarda potevamo benissimo lasciargli Saddam,? evidente che i musulmani non sono pronti per capire un concetto come la democrazia,non ne hanno la cultura,n? politica n? umana e non possiamo imporglierla.
    Mi spiace,e questo vale per tutti i regimi teocratici del mondo islamico,perchè più della metà della popolazione di questi paesi è formata da donne,questo sò.E ho visto con i miei occhi,perchè per lavoro sono stato in Egitto che pur è un paese moderato,come vengono trattate le donne.Macchine per partorire,e basta,che vogliano o no e questo mi basta per considerare la cultura islamica del tutto incivile,in toto.
    Mi rallegro che una voce autorevole come quella del Papa si sia levata finalmente in alto contro uno dei precetti più assurdi della dottrina dell'Islam,e che i nazifondamentalisti sappiano che non ci faremo imporre la loro cultura mai e poi mai.Grande Joseph.






  8. #67
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    10,058
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da buasaard
    Fammi capire....che differenza passa fra te che te ne
    freghi degli americani morti e quelli che se ne fregano degli iracheni
    morti?

    Hai
    deciso con il martelletto da giudice che i morti americani debbano
    essere poco importanti e quelli iracheni molto. Ecco...quelli hanno
    preso il tuo stesso martelletto e hanno deciso esattamente l'opposto....

    Ma
    e' normale...fa parte della socializzazione umana, se scoppia una
    bombola di gas a Milano e muore qualcuno, si mi dispiacera', ma se
    scoppia una bombola del gas dentro il mio palazzo e muore qualcuno del
    mio palazzo probabilmente per quanto possa essere egualitario tendera'
    a dispiacermi di piu'....
    Se poi dovessimo piangere per tutte le
    vittime delle ingiustizie del mondo, temo che avremmo esaurito le
    lacrime da tempo....vogliamo parlare dei sudanesi, degli africani della
    Sierra Leone, della Liberia, del Ruanda etc, etc, etc.....? In Ruanda
    sono morte un milione di persone scannate come abbacchi, eppure nessuno
    ha fatto marce della pace per loro.......ma e' normale anche questo,
    inevitabilmente bisogna fare delle scelte, altrimeni bisognerebbe
    cominciare a marciare al compimento dei 15 anni di eta' fino a che il
    fisico regge.....

    Io credo che la solidarieta' non debba mancare
    ne' agli iracheni, ne' agli americani (e parlo di civili perche' di
    quelli che ammazzano altri non mi puo' fregare di meno da entrambe le
    parti), ma che e' nella natura delle cose che ci si dispiaccia di piu'
    per la morte di qualcuno che ci e' piu' vicino. Tu non lo fai? Bravo
    (forse)!

    E per finire, Mr. John Smith morto nelle torri non mi
    venire a dir cazz.ate non ha ammazzato nessuno.....se poi consideri
    responsabilita' degli americani quello che fa il loro governo, allora
    e' pure responsabilita' dei palestinesi quello che fa Hamas, e'
    responsabilita' dei libanesi quello che fanno Hezbollah, e'
    responsabilita' degli iracheni quello che ha fatto Saddam (gia' non
    essersi rivoltati puo' essere una colpa), e' responsabilita' degli
    iraniani quello che ha fatto il loro regime.


    Vedi Claudio io sono un semplice cittadino, non sono il potere lo STATO
    ed in quanto tale posso solo esprimere un mio modesto parere che non
    andr? mai in onda su mezzi di informazione ed il mondo non sapr? mai il
    mio parere, al contrario da 5 anni il mondo occidentale in pompa magna
    celebra la commemorazione del'11 Settembre e finita la spinta
    propagandistica della voce "contro la guerra" rimane solo la loro, e
    l'uomo ha la memoria corta, ed è vero che ognuno di noi piange la morte
    di chi ti è più vicino, ed io (ma ormai non dovrebbe essere più
    un segreto per nessuno) non sento gli amerikani miei vicini, qui
    Claudio stiamo parlando di politica, e non di piangere il più o meno
    vicino, non di amicizia, poi posso anche avere degli amici amerikani e
    andarci a cena ma questo è un altro discorso. Come dici tu bisogna fare
    delle scelte...io l'ho fatta, e ti dico "a bassa voce" che gli Irakeni
    sono ancora più distanti da me

    \"Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo\" (Ernesto Guevara)Che
    Accessibilità?



  9. #68
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    10,058
    Thanked: 0

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da slowman
    Madech? sei semplicemente incredibile.
    Hai un'idea
    fissa e tutto quello che trovi va bene per confermarla,plasmi i fatti
    per adattarli alle tue sbilenche teorie,capovolgendoli addirittura.
    Mi ricordi personaggi come John Taylor o Piazzi-Smith e i loro discepoli.
    Questi
    curiosi personaggi hanno pubblicato libri e libri sulle misure delle
    piramidi in particolare quella di Cheope,in cui affermavano per esempio
    che dividendo il perimetro della piramide per il doppio della sua
    altezza si ottiene 3,14 cioè il valore di pi greco.Oppure l'altezza
    moltiplicata per 10 milioni d? la distanza terra sole,e via così per
    pagine e pagine.
    Un termitaio dell'Africa centrale è alto mediamente
    150 centimetri che moltiplicato per cento miliardi d? la stessa
    distanza terra-sole.
    Il fatto è che io vedo una piramide e cioè una tomba e vedo un termitaio cioè un nido di formiche.
    Per
    quelli che hanno idee fisse tutto dimostra tutto e per confermare le
    proprie convinzioni inventano.Inventano di sana pianta.E credono a chi
    gli racconta quello che vogliono sentire.

    Il tuo ragionamento in particolare,Madech?,? sublime.
    Condanni gli Americani sia da vittime che da carnefici.
    Sei riuscito nell'impresa di accusare di propaganda la commemorazione
    di una strage.Il tuo odio verso l'Occidente ormai ti acceca e non sei più in grado di valutare i fatti con serenit?.

    Bravo Slow si vede che hai studiato, io non condanno gli amerikani sia
    da vittime che da carnefici, tutt'alpiù dico che quelle vittime se le
    sono cercate, e non spalleggio un potere guerrafondaio, predatore e
    terrorista, che dopo l'11 settembre faceva affari con Bin Laden, forse
    il giorno in cui Bush sar? sbattuto in galera allora forse si, ora no!
    perchè sta continuando a prendere per il Mulo! gli amerikani ed il
    mondo intero

    \"Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo\" (Ernesto Guevara)Che
    Accessibilità?



  10. #69
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito


    Ohh ma io avevo capito che avevi fatto delle scelte Madeche', e non contesto le tue scelte di "non piangere" il morto americano. Pero' sono scelte contrapposte a quelle di slowman, e parallele a quelle di qualcun altro...

    Io invece questa scelta non l'ho fatta, quando mi parlano di gente morta, piango tutti...certo lo devo sapere e probabilmente piangero' anche un po' di piu' per qualcuno e un po' di meno per qualcun'altro.

    Sono un essere umano anche io con le mie debolezze

    Edited by: buasaard
    Claudio



  11. #70
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    546
    Thanked: 0

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da serpentello

    Ciccio,


    intendevo in America....e l'avevi capito ma distorcere ciò che uno dice....? l'esercizio che fai quotidianamente.....
    Chiedo scusa.



  12. #71
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    10,058
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da buasaard
    Ohh ma io avevo capito che avevi fatto delle scelte Madeche', e non
    contesto le tue scelte di "non piangere" il morto americano. Pero' sono
    scelte contrapposte a quelle di slowman, e parallele a quelle di
    qualcun altro...

    Io
    invece questa scelta non l'ho fatta, quando mi parlano di gente morta,
    piango tutti...certo lo devo sapere e probabilmente piangero' anche un
    po' di piu' per qualcuno e un po' di meno per qualcun'altro.

    Sono un essere umano anche io con le mie debolezze


    Umanamente va bene, ma sai in politica l'umano centra poco

    \"Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo\" (Ernesto Guevara)Che
    Accessibilità?



  13. #72
    Novellino del Forum L'avatar di Spartan
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    353
    Thanked: 0

    Predefinito

    una volta un mio professore (che nemmeno stimavo) disse una cosa giustissima:
    le guerre non debbono essere viste come quando eravamo bambini e si giocava a guardie e ladri: non è che spari con le pistole rosse e puoi dire che il morto con quella blu è un morto giusto.... ci sono innocenti che muoiono da entrambe le parti.... i soldati americani combattono credendo di garantire libert? del proprio popolo... quelli medio-orientali lo stesso.... ma chi li comanda.... chi li manda a morire... causando vittime innocenti (dalle twin towers ai profughi iracheni) se ne frega e si gode la vita.....
    e combatte per i propri interessi. e basta.
    dare un colore alle vittime....non ha senso.
    darne uno a chi li guida si.... ed è il marrone....




  14. #73
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    10,058
    Thanked: 0

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da Spartan
    una volta un mio professore (che nemmeno stimavo) disse una cosa giustissima:
    le
    guerre non debbono essere viste come quando eravamo bambini e si
    giocava a guardie e ladri: non è che spari con le pistole rosse e
    puoi dire che il morto con quella blu è un morto giusto.... ci sono
    innocenti che muoiono da entrambe le parti.... i soldati americani
    combattono credendo di garantire libert? del proprio popolo... quelli
    medio-orientali lo stesso.... ma chi li comanda.... chi li manda a
    morire... causando vittime innocenti (dalle twin towers ai profughi
    iracheni) se ne frega e si gode la vita.....
    e combatte per i propri interessi. e basta.
    dare un colore alle vittime....non ha senso.
    darne uno a chi li guida si.... ed è il marrone....
    E sono daccordo che dare un colore alle vittime è una sciocchezza, ma
    finch? il mondo è governato dalla politica questo è inevitabile perchè
    la politica ha colore e di conseguenza anche le vittime ne assumono
    uno, se io sono comunista e vengo ammazzato da un fascista sar? un
    rosso ammazzato da un nero, e se in questo sar? ammazzato anche uno che
    non centra niente (effetti collaterali) sar? strumentalizzato da uno o
    dall'altro, pur non avendo esso colore. Per? adesso non mi dire allora
    ? meglio farsi i c.azzi propri perchè comunque non risolvi.......loro
    continueranno ad ammazzarsi e tu in mezzo ad essere strumentalizzato

    \"Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo\" (Ernesto Guevara)Che
    Accessibilità?



  15. #74
    Novellino del Forum L'avatar di Spartan
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    353
    Thanked: 0

    Predefinito

    Per? adesso non mi dire allora
    ? meglio farsi i c.azzi propri perchè comunque non risolvi.....

    non mi mettere in bocca parole che non ho mai pronunciato!

    ti sto dicendo che in queste guerre i principi di identit? e libert? sono solo pretesto... per coprire una faida familiare e i suoi interessi economici....
    il rosso e il nero lasciali stare.... xche è così che non risolvi veramente un kaiser,,,,,



  16. #75
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    10,058
    Thanked: 0

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da Spartan
    Per? adesso non mi dire allora
    ? meglio farsi i c.azzi propri perchè comunque non risolvi.....

    non mi mettere in bocca parole che non ho mai pronunciato!



    Non ti arrabbiare Spartan.........prevenire è meglio che curare</span>


    ti sto dicendo che in queste guerre i principi di identit? e
    libert? sono solo pretesto... per coprire una faida familiare e i suoi
    interessi economici....

    Dietro le famiglie come tu le chiami
    ci sono interessi di classe, davvero pensi che le corporazioni
    amerikane farebbero fare a Bush quello che fa se a mangiare fosse solo
    lui?</span>
    il rosso e il nero lasciali stare.... xche è così che non risolvi veramente un kaiser,,,,,

    E' dietro il rosso e il nero che si
    nascondono le famiglie Spartan Democratici, repubblicani, comunisti,
    fascisti, nazisti, socialisti



    </span>




    \"Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo\" (Ernesto Guevara)Che
    Accessibilità?



  17.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •