Cookie Policy Privacy Policy UN PRETE AL G. F. - Pagina 2



Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 21 a 24 di 24

Discussione: UN PRETE AL G. F.

  1. #21
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5
    Thanked: 0

    Predefinito



    Salve, non sono d'accordo che partecipino a una trasmissione tanto stupida...


    Inoltre, mi pare, quando scelgono di fare i preti, scelgono una serie di regole di vita...




  2.      


  3. #22
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    859
    Thanked: 0

    Predefinito

    Ue ragazzi il prete prima di tutto e' un uomo, con tutti i suoi pregi e difetti, il fatto poi che abbia fatto una scelta ,non lo obbliga a rispettarla in tutto per una vita , la storia e' piena di grandi uomini che hanno modificato le regole! Non sara' certo il caso di una trasmissione deficiente come GF ma comunque puo' essere un segno di rottura, se non della chiesa , dell'uomo che l'ha fatto...
    Contro la menzogna , la falsita\' , la discriminazione di ogni tipo.



  4. #23
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    1,741
    Thanked: 14

    Predefinito

    riguardo l'atteggiamento della chiesa sinceramente non so se rammaricarmi del fatto che essa ha per l'ennesima volta negato la libert? ai suoi "dipendenti" in quanto esseri umani o se rallegrarmi del fatto che con questo provvedimento si sia implicitamente ma di fatto UFFICIALMENTE pronunciata sulla stupidità del "grande fratello"...

    steve
    a mme me piace er gezz... ma pure li pinche floidd...



  5. #24
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Concordo con Raffinato, del resto prima di essere prete è un
    cittadino che il diritto e la libert? di andare dove gli pare, ciò che
    riguarda gli obblighi con il clero, rientrano nelle personali scelte di
    vita.
    Personalmente ho sempre pensato che chi partecipasse a simili
    programmi avesse manie narcisistiche che rasentano il delirio
    d'onnipotenza,
    per cui è un luogo adattissimo per un prelato convinto di riuscire a
    convertire chissò quanti adepti al suo credo. E non è detto che non ci
    riuscir?.....mi sembra che l'uso dei mass media siano più che
    adoperati in varie chiese (se pensiamo solo ai predicaori americani,
    che in tv ci vivono...). Edited by: fair



  6.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •