Cookie Policy Privacy Policy salvataggio di pescatori kenioti



Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 21
  1. #1
    Administrator
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    337
    Thanked: 0

    Predefinito



    Salvataggio di pescatori ad opera del personale dell'Universit? di Roma "La Sapienza" in Kenya.


    Pescatori kenyani la cui imbarcazione è naufragata mercoledi 13 u.s. a molte miglia al largo della costa di Ungwana Bay (Oceano Indiano) sono stati soccorsi e posti in salvo da una motobarca del Centro di Ricerca Progetto San Marco dell'Universit? "La Sapienza" addetta al servizio delle piattaforme di lancio.
    L'operazione è stata condotta per l'intero pomeriggio dal personale del Centro in servizio presso la Base Spaziale Luigi Broglio su segnalazione della Polizia locale del Kenya.


    a cura dell'uff stampa dell'Univ. "La Sapienza"
    Alberto
    alberto@disabili.com

    redazione Disabili.com
    www.disabili.com
    insieme oltre le barriere!


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    E mbe'? E' un preciso obbligo del diritto internazionale della
    navigazione. Salvataggi di barche in difficolta' avvengono ogni giorno
    in tutti gli oceani del mondo.



    Perche' La Sapienza si e' sentita in dovere di far suonare la grancassa?








    Claudio



  4. #3
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito

    Bho?
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  5. #4
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    vabb?, Claudio...non trovare il pelo nell'uovo!
    In fondo la notizia è stata presa dal sito dell'universit? ed un pizzico
    d'orgoglio glielo vorrai concedere?
    Piuttosto non capisco cosa c'entra la segnalazione di Walb in questo
    forum...? un gesto altruistico ma anche doveroso di soccorso, nulla
    di particolare.....a meno che questo Walb sia uno dei soccorritori e ce
    lo volesse far sapere...



  6. #5
    Administrator
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    337
    Thanked: 0

    Predefinito



    Ciao Chiara,
    aspetta che al volo mi presento: non sono uno dei soccorritori!!!!!!

    Mi pregio invece di essere un redattore di Disabili.com, e non propriamente di primo pelo. Non posto moltissimo solo perchè ho altri compiti.

    Visto la curiosità che ha suscitato, vi dico anche il motivo del post: in redazione arrivano davvero molti comunicati. Compito della redazione è valutarli e deciderne il da farsi. Questo non era uno dei più importanti evidentemente, ma si è valutato di non cestinarlo completamente. Ecco perchè è stato proposto in questo post. Una notizia simpatica, niente più, di "aiuto". Se vi capita di avere in mano uno dei giornaletti gratuiti che distribuiscono nelle grandi citt?, le notizie riportate sono tutte all'incirca di questo tono.


    Quindi tranqui, posteremo messaggi più interessanti e validi a breve!


    Buona navigazione!
    Alberto
    alberto@disabili.com

    redazione Disabili.com
    www.disabili.com
    insieme oltre le barriere!



  7. #6
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Accidenti! Ed io che speravo di avere a che fare con un eroico
    salvatore!
    Scherzo, n?!

    P.S. se posso permettermi un suggerimento c'è un interessante
    notizia che potrebbe dare spunto ad un intervista da parte del
    vostro sito....ve la posto:
    Voli proibiti anche al delegato del sindaco



  8. #7
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Scusa ma mi sembra la solita "Argentinata".



    Che vuol dire : <b style="font-weight: bold;">Al desk dell'Alitalia fanno sapere che non si pu? viaggiare sulla
    carrozzina personale, destinata alla stiva dell'aereo insieme agli
    altri bagagli. [/b]Ci? comporta, per il disabile, il trasferimento in
    ambulanza da casa all'aeroporto, poi su una carrozzina della compagnia
    aerea per raggiungere l'aeromobile, quindi </span>il viaggio in barella



    </span>
    O puo' viaggiare seduto in carrozzina e quindi puo'
    viaggiare seduto anche sul sedile, oppure se non puo' viaggiare seduto
    sulla carrozzina, la carrozzina non se la porta proprio perche' se non
    puo' stare due ore seduto per andare a Parigi stento a credere che
    possa andare in vacanza. Come ci gira per Parigi su una lettiga? E poi
    che ciufolo c'entra "il trasferimento in ambulanza da casa
    all'aeroporto?" Perche' non possono arrivare normalmente in aeroporto,
    arrivare a bordo con la propria carrozzina, trasferirsi sul sedile e
    poi caricare insieme ai bagagli la carrozzina?



    Come ci sta un disabile seduto in carrozzina sull'aereo durante una
    turbolenza? Mettono degli agganciò Dove? Smontano un po' di posti? E in
    caso di atterraggio di emergenza? Che fa il disabile si prende un bel
    colpo di frusta alla cervicale perche' non tutte le carrozzine hanno il
    poggiatesta.



    E poi chi non viaggia con Alitalia?



    Mi dirai che negli aeroporti italiani dovrebbero fare dei corsi
    professionali a coloro che spostano il disabile dalla carrozzina al
    sedile, ma addirittura arrivare in aeroporto con la barella e
    viaggiare in barella mi sembra che si giunga al ridicolo e le false
    informazioni non fanno mai bene.







    Claudio



  9. #8
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Forse riflettendoci il problema e' durante il viaggio proprio per le
    turbolenze, perche' sul sedile la cintura di sicurezza blocca solamente
    l'addome e quindi si puo' essere sballottati lateralmente.

    In tal caso dovrebbero essere previsti un paio di sedili anche con una
    cintura di sicurezza piu' alta sul torace e un poggiatesta smontabile
    per bloccare il collo. Pero' e' un problema da affrontare a livello
    mondiale, mica si vola solo con Alitalia, e poi gli aerei li
    costruiscono la Boeing , la Mc Donnell Douglas e l'Airbus mica
    l'Alitalia.



    Ma la notizia data cosi' non ha assolutamente alcun senso e ancora meno
    senso ha volare seduto sulla carrozzina, mica pretenderanno che io stia
    seduto su una carrozzina per dodici ore...



    Ma poi e' la prima volta che la Argentin viaggia in aereo? E le volte precedenti come ha fatto?

    C'e' qualche tetraplegico o disabile gravissimo qui che ha volato e che puo' portare la sua esperienza?




    Claudio



  10. #9
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Claudio il problema credo che sia la conformazione della schiena e
    del resto degli arti. Non sò per l'Argentin ma ci sono determinati tipi
    di spasticit? dove le ossa e gli organi interni hanno preso una
    postura tutta loro, dversa dalla normale postura, per cui necessitano
    di uno schienale ed una serie di sostegni conformati al loro
    corpo e non a quello standard.
    E' per questo che la propria carrozzina diventa la maniera più
    comoda e più adeguata per le loro esigenze, sicuramente meglio di
    una qualsiasi barella o, anche , della poltrona più comoda che ci sia!
    Io sò che negli USA è possibile utilizzare la propria sedia elettrica
    sull'aereo....ma forse gli aereoplani americani sono più grandi dei
    nostri....oppure negli USA c'è meno imbecille pignoleria che in
    Europa. Io mi chiedo: se possono portare in aereo una persona su
    una barella, e, quindi, anche assicurare la barellacon cinture e fermi
    in modo da garantire la sicurezza necessaria al passeggero, perchè
    diavolo è così complicato farlo anche con la carrozzina???
    In questi divieti idioti vedo solo un oscuro desideri di umiliare chi ha
    bisogni particolari e lo trovo molto ingiusto. Devo dire la verità,
    malgrado la Argentin non mi sia affatto simpatica se s'incatena a
    fiumicino andr? a farle compagnia....



  11. #10
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito


    A me quello che mi fa incavolare di piu' di quell'articolo e' il
    trasporto in ambulanza in aeroporto. Che c'entra col viaggio aereo? Il
    viaggio aereo comincia nel momento in cui arrivi in aeroporto. E poi se
    la Argentin non sa come arrivare in aeroporto si vergnognasse visto che
    e' lei che deve dare le soluzioni al problema....

    Se non sa come arrivarci glielo dico io : basta prendere il treno (se
    e' accessibile, e se non lo e' che lo rendesse accessibile lei visto
    che e' quella preposta a tale compito), oppure con il suo mezzo privato
    va in aeroporto, lo parcheggia al settore D del parcheggio multipiano
    al 4? livello, da li si arriva in aerostazione senza uno scalino, quando ritorna riprende il suo mezzo e mostrando il
    contrassegno all'ufficio che si trova all'uscita prima delle sbarre
    nemmeno deve pagare.



    E poi lo dice lei stessa di non essere malata, perche' non puo' stare
    seduta su un sedile normale? C'e' qualche motivo particolare? Mi sembra
    che lei voglia sedere normalmente.

    Non sara' che vuol far tutta sta manfrina, alla fine organizza un
    trasporto di Trambus per i disabili verso l'aeroporto (invece di
    rendere accessibile il treno per Fiumicino, a meno che non lo sia gia'
    e lei nemmno lo sa), e le "concedono" di viaggiare sul sedile e fara'
    suonare le fanfare dicendo di aver ottenuto un gran successo per i
    disabili?

    Oppure magari quella della compagnia semplicemente ha capito fischi per fiaschi.



    E per finire, se paga 5000 Euro per 4 sedili , me ne desse 3000 a me e gliene prenoto 5 di sedili....



    Tutta un'esagerazione quell'articolo....



    Scusa pero' allora chi ha la conformazione della schiena cosi' gli
    dobbiamo fare un posto con gli agganci della carrozzina (sono vietati
    ai disabili i posti vicini al portellone, quindi difficile metterla in
    un altro posto), poi c'e' quello grasso che ha bisogno di un sedile
    doppio e piu' resistente. Poi c'e' quello che ha una disabilita'
    diversa e ha bisogno di un diverso tipo di sedile.

    Quanti tipi di sedile devono essere previsti per accontentare tutti?

    Io credo che bisogni fare il possibile e l'impossibile per assicurare a
    tutti la possibilita' di viaggiare, ma un po' di elasticita' anche da
    parte dei disabili (quando sia possibile) non guasterebbe.



    Se fanno sto posto per carrozzine, lo sai come finisce? Che il primo
    che prenota l'assistenza per la carrozzina deve viaggiare seduto sulla
    carrozzina in quel posto, perche' la compagnia aerea ha interesse a
    lasciare liberi gli altri. Poi vai a combattere per affermare il mio
    diritto di sedere dove mi pare come tutti quanti.



    Sugli USA non so risponderti, gli aerei naturalmente sono gli stessi,
    puo' cambiare la conformazione dei posti a sedere, ma gli aerei li
    fanno principalmente 3 compagnie aeree per tutto il mondo. Ora vado a
    leggere sul sito della FAA. Da quel che ho letto finora mi sembra che
    solo le carrozzine pieghevoli possono essere caricate a bordo e non si
    parla del posto con gli agganci, pero' vado a cercare meglio.








    Edited by: buasaard
    Claudio



  12. #11
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito


    Ho trovato il testo dell'ACAA "Air Carrier Access Act" la legge che disciplina le regole di accessibilita' degli aerei negli USA



    http://www.access.gpo.gov/nara/cfr/w...99/14cfr382_99. html



    E' lunghissima, gli ho dato un'occhiata alle parti che interessavano
    questo discorso. Non parla assolutamente di obblighi per le compagnie
    di fornire attacchi per le sedie a rotelle, gli obblighi sono di
    trasporto al sedile e di fornire sedili con il bracciolo sollevabile.
    Per quanto riguarda le carrozzine, sono permesse a bordo solo quelle
    pieghevoli, abbattibili o smontabili che devono venire riposte
    nell'area bagagli di bordo.

    C'e' da tenere presente che talvolta le norme di sicurezza a bordo
    vengono un po' messe da parte, quindi non escludo che qualche compagnia
    aerea consenta al disabile di viaggiare su sedia a rotelle a bordo
    messi da una parte senza agganci col freno messo. Ma questo e' un
    rischio per il disabile stesso e per gli altri passeggeri.



    Ad esempio quando volo arrivo a bordo coi tutori, me li tolgo e li
    metto ai piedi del sedile insieme alle pesantissime scarpe da
    rivestimento tutori e ai bastoni. Talvolta qualche hostess piu' ligia,
    li prende lei e li ripone negli armadietti per restituirmeli quando ne
    ho bisogno, ma la maggior parte delle volte nessuno ha niente da
    obiettare.



    Comunque in quella legge americana ho letto alcune cose che li avrei
    abbracciati : come quella del divieto di sovrattassa per l'assistenza
    (in Italia viene applicata dalla Windjet), e il divieto di confinamento
    del disabile in qualche area in aeroporto, mentre spesso ti mettono
    nella saletta apposita e devi aspettare li (ultimamente pero' mi sembra
    che questo brutto vizio se lo siano tolto).



    Poi si dice che tu devi essere libero di arrivare a bordo con la tua
    carrozzina e che loro te la devono restituire a bordo. Cose sacrosante
    che qui da noi non vengono fatte (devi salire sulla carrozzina
    dell'aeroporto), mentre a Bangkok come esco dall'aereo nel tunnel trovo
    subito la carrozzina, e a Phuket mi portano a bordo sempre con la mia
    carrozzina.



    Ma non si potrebbe prenderla e copiarla para para in un testo di legge?
    Perche' non si organizza una legge di iniziativa popolare traducendo la
    legge americana? Almeno costringeremmo il Parlamento a discuterla,
    voglio vedere poi se hanno il coraggio di bocciarla o di stravolgerla.

    Bastano 50.000 firme....che un'associazione seria non rimedia 50.000 firme?



    Pero' da nessuna parte si parla di poter viaggiare sulla carrozzina.






    Edited by: buasaard
    Claudio



  13. #12
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito



    Nostra esperienza:


    AFiumicino si arriva benissimo con il treno che,? anche attrezzato con vagone disabili,quindi no problem,ditelo all'Argentin.


    Poi non capisco l'esigenza della barella visto che mi pare l'Argentin stia seduta tranquillamente su una sedia elettronica,e quindi pu? fare il trasbordo.


    Confermo in toto le perplessit? di Claudio,e se anche mi auguro che certe cose possano cambiare in qualche aspetto,credo che le cose dette nell'articolo,in larga parte sono inesatte.


    Ahraticamente dappertutto,la sedia ci è stato concesso di portarla sempre fin sul'aereo e poi l'abbiamo trovata pronta sull'aereo in discesa.


    Forse l'Argentin dovrbbe occuparsi prima un p? di più di tutto quello che non va nella capitale...


    Se poi vuol farsi pubblicit? come al solito....tutto fa brodo!


    Ciao


    Per Walb:una bella intervista all'Argentin con un p? di domandine spicciole fatte da disabili romani?


    Mi sa che Claudio e Chiara muoiono dalla voglia di dirle qualche cosetta...





    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  14. #13
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Claudio scusami ma non sei obbiettivo.
    Forse la carrozzina elettrica dev'essere imbarcata prima del viaggio
    in un aereo adibito per il trasporto bagagli. quando siamo andati in
    Danimarca mi hanno ipotizzato questo tipo di soluzione, solo
    quando ho insistito, e per fortuna avevo dalla mia anche l'agenzia
    viaggi, ed ho dimostrato che, per esempio, la batteria della
    carrozzina era a secco, l'hanno caricata nello stesso aereo con cui
    siamo partiti. Ma per il ritorno questo non era assolutamente
    garantito e ti assicuro che ho temuto parecchio che qualche disguido
    lasciasse Simone senza la sua carrozzina (tra l'altro allo scalo per
    Copenhagen??la sua carrozzina non era disponibile e ti assicuro che
    ? stato estremamente disagevole aspettare delle ore sulla carrozzina
    data in dotazione all'aereoporto!).
    Il perchè della barella e del viaggio in ambulanza ha forse un'altra
    ragione: evitare all'Argentin troppi movimenti di trasbordo effettuati
    a mano (perchè non esistono sollevatori in aereoporti) e quindi
    potenzialmente pericolosi.
    Non sò nulla della patologia di cui soffre ma esistono diverse
    tipologie di patologie per il quale occorrono particolari accorgimenti
    nei movimenti, un conto è effettuarli con un imbracatura adatta ed il
    movimento fluido e costante del sollevatore, un conto è farlo a
    "mano"!
    Vedi, il problema è che non tutte le disabilit? sono uguali e non tutte
    le disabilit? sono in grado di adattarsi alle varie esigenze.
    E' per questo che l'handicap ? handicap!
    Se si parla di adattabilit? mi spieghi perchè si pretende
    l'adattamento proprio da chi ha maggiori difficolt? e si scusa la
    rigidit? a chi, invece, non dovrebbe rischiare per cambiare?
    Guarda, se anche l'Argentin non avesse tutti questi problemi io dico
    che f? bene a montare un caso del genere denunciando una simile
    soluzione: quei problemi non li avr? lei ma qualcun'altro li avr? e,
    probabilmente, non ha la sua visibilit? per denunciarli.
    Bhen vengano queste denunce, indipendentemente da chi
    arrivano....mi chiedo perchè, per?, proprio da chi vive la disabilit? in
    prima persona, si preferisca scagliarsi contro quasi giustificando chi
    non è nemmeno interessato ad abbattere delle barriere.
    O forse chi ha una disabilit? particolarmente grave non pu?
    permettersi di viaggiare come qualsiasi altro cittadino?
    Come per l'altra protesta sulle compagnie vorrei richiederti se
    troveresti così giustificabile il divieto, da parte delle compagnie
    aeree, d'imbarcare dei bambini se non a particolari condizioni
    particolarmente penalizzanti per gli stessi?



  15. #14
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    P.S. tra l'altro la frase che ho scelto come firma mi sembra parecchio
    attinente al discorso...



  16. #15
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito



    Aspetta, pero' quando mi dice che deve arrivare in aeroporto in
    ambulanza mi fa pensare male, perche' non vedo per quale motivo debba
    arrivare in aeroporto in ambulanza invece che arrivarci come arriva in
    ufficio la mattina. Che prende l'ambulanza la mattina per arrivare a
    Viale Manzoni?



    Il tuo problema e' diverso, il guaio e' che non si sa con chi parli,
    allora ti mettono a parlare con una deficie.nte che non sa nemmeno di
    cosa stai parlando, e nel dubbio ti fa storie. Ma sono certo che a
    Copenaghen a nessuno sia venuto in mente di dirti che la batteria a
    secco della carrozzina elettrica debba essere spedita su un aereo a
    parte. Il problema in questo caso e' piu' organizzativo. E questo dopo
    un po' che uno viaggia impara a capirlo che parla sempre con cret.ini
    che non capiscono un cavolo e ci vuole pazienza, cosi' come quando
    chiedi se un posto e' accessibile, ti devi abituare a gente che ti dice
    di si e invece ci sono 3 scalini all'ingresso, e quando arrivi ti
    dicono pure ma son solo 3 scalini......



    I problemi vanno indubbiamente risolti, ma lo sai perche' mi incavolo
    con la Argentin? Perche' lei non si deve incatenare all'aeroporto, lei
    chiama Walter, e Walter deve chiamare il responsabile per gli affari
    sociali dei DS, e il responsabile degli affari sociali va ad una
    riunione dell'opposizione e si mettono d'accordo per proporre una legge
    sul trasporto aereo dei disabili.

    Incatenarsi all'aereo lo puo' fare un comune cittadino, ma lei ha molti
    piu' mezzi di un comune cittadino per risolvere la questione. Lei non
    deve prendersela con le compagnie o con le societa' aeroportuali, lei
    deve smuovere il bubbone a livello politico o se non lo fanno si
    dimette e fa scoppiare il bubbone, perche' sai che casino se il
    consigliere al sindaco DS di Roma si dimette perche' i DS non vogliono
    proporre una legge sul trasporto aereo?



    Lei sta sbagliando bersaglio...



    Vuole fare una cosa utile intanto? Chiamasse il direttore della Wind
    Jet e gli chiede per quale cavolo di motivo vogliono 40 Euro per
    caricare un disabile a bordo, minacciando anche rappresaglie. Ma lei si
    e' accorta che ci sono problemi per viaggiare perche' deve viaggiare
    lei...



    Dammi retta, la Argentin parte per Parigi seduta su un sedile arrivando
    all'aeroporto con un mezzo di Trambus che istituira' appositamente per
    i disabili (che si paghera' su questo non ho dubbi) , dopo di che
    annuncera' trionfalmente che ha risolto un altro problema....

    Anche perche' in questo momento nessun aereo al mondo ha gli agganci per le carrozzine (posso sbagliare)....








    Edited by: buasaard
    Claudio



  17. #16
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    P.S.



    quando viaggerai di nuovo in aereo, quando sei al check-in chiedi di
    compilare la dichiarazione di valore del bagaglio ai sensi della
    Convenzione di Montreal sul trasporto aereo, e includi nel valore della
    carrozzina elettrica anche il danno da vancanza rovinata.

    Forse dovrai pagare un piccolo sovrapprezzo, ma ricordati che
    altrimenti se ti perdono o distruggono la carrozzina elettrica il
    massimo che ti ripagano e' 1.250 Euro.






    Claudio



  18. #17
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Se ti riferivi a me che mi devo adattare a stare in carrozzina
    sull'aereo per garantire a chi non ne puo' fare a meno di stare in
    carrozzina, tieni conto che viaggiare su una carrozzina per 12 ore
    significa quasi certamente andare incontro ad una trombosi venosa
    profonda (la cosiddetta "sindrome da classe economica), oltre che
    dolori lancinanti alla schiena.

    Io non arrivo vivo a Phuket seduto in carrozzina.... Confessa vuoi farmi fuori...chi ti paga? Mia moglie...








    Claudio



  19. #18
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Quando comincio non mi fermo piu'...



    Il problema secondo me e' solo di soldi. Perche' se le consentissero di
    pagare un solo biglietto non credo che avrebbe problemi. Allora le
    compagnie aeree dovrebbero ripartire il costo degli utenti su barella
    fra tutti i passeggeri. Quanti saranno mai sti disabili che hanno
    bisogno della barella?

    Anzi...se mi danno la barella per andare a Phuket magari...sai che dormite?




    Claudio



  20. #19
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    ma Claudio...e vivaddio che la Argentin si è trovata in simile
    impaccio!!!
    Di che ti lamenti??? Ha trovato un intoppo nella sua vita privilegiata
    di persona con disabilit?, a me, personalmente, non me ne frega un
    fico secco se chiama il Walter per risolvere il problema, oppure
    s'incatena all'aereoporto: l'importante è che lo risolva e non solo per
    se stessa ma per tutti! Bhe, quest'articolo sul giornale sembra
    dimostrare che lo voglia risolvere per tutti e chi se ne frega se, per
    questo, otterr? incensi e gloria!
    Non è la prima n? l'ultima che si comporta così.....e st? tranquillo
    che se punta ad una rielezione con questa storia, avr? vita difficile
    comunque...perchè la mente delle persone disabili e dei loro
    familiari non è così corta come spera....
    Comunque grazie per la notizia di assicurare la carrozzina....non mi
    ricordo se l'agenzia di viaggio mi aveva fatto assicurare anche la
    carrozzina...ma ti assicuro che se lo sarebbero ricordati a lungo se
    solo me l'avessero danneggiata o persa!
    Un'altra cosa: Claudio la carrozzina manuale è pratica, maneggevole
    ma per nulla comoda (anche perchè le comodit? pesano e portarsele
    a "mano" alla lunga diventa faticoso. La carrozzina elettrica, invece,
    la puoi rendere pesante quanto ti pare, tanto si sposta lo stesso con
    un dito! E ci sono carrozzine elettriche che ti permettono una
    comodit? che nemmeno la poltrona del jet privato di Bush è così
    accessoriata....guarda un p?:
    http://www.planetmobility.com/store/...s/manual/levo-
    stup/combi/Edited by: fair



  21. #20
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito


    Ma se non lo risolve a livello politico con una legge per il trasporto
    aereo dei disabili (oddio sembriamo pacchi postali), finisce che a lei
    la mettono in prima classe sui sedili che si sdraiano, e il prossimo
    che deve viaggiare se la prende in quel posto. Che risolve facendosi
    incatenare all'aeroporto? Vabe'...avra' i suoi metodi....Spero che a
    fine agosto sapremo com'e' finita la telenovela.



    Si si ho capito che quella elettrica e' piu' comoda e piu' larga. Ma tu non ti ricordi bene com'e' fatto un aereo mi sa...
    Non c'e' spazio nemmeno per bestemmiare. Mettere gli agganci per una
    carrozzina elettrica di quelle belle comode e assicurare un posto per
    un accompagnatore a fianco significa togliere almeno 2-3 posti con
    conseguente aumento del prezzo di ogni volo. Se invece si permette ad
    un disabile grave di usare la lettiga, barella o lettino che dir si
    voglia al prezzo di un solo biglietto, e utilizzare i normali sedili
    quando invece il disabile grave non c'e' significa che un volo su 10
    (ad andar bene) ha questo aumento di costi, e ripartire l'aumento su un
    volo su dieci significa che il prezzo del biglietto aumenta per tutti
    di 1 euro che e' una cifra sopportabile. Immagina un volo a basso costo
    che oggigiorno vanno per la maggiore, caricano 100 persone se gli
    aumenti il costo del 3% puoi mettere in difficolta' la compagnia aerea,
    se invece lo aumenti dello 0,3% e' diverso. Guarda io metterei anche
    dei paletti all'utilizzo di questa barella, anche perche' senno' il
    primo che si alza dice voglio la barella per stare piu' comodo, lo sai
    come siamo fatti in Italia no? Vatti a vedere la sezione "Mercatino"
    cosa si sta vendendo e caterpillarizzati......



    Bisogna anche vedere il lato costi, e se si puo' risolvere il problema
    minimizzando i costi per le compagnie aeree e per la gente che deve
    volare credo sia meglio anche per noi, saremmo accettati molto piu'
    volentieri.



    Per la carrozzina da dichiarare non e' una vera e propria
    assicurazione, bisogna riempire al momento dell'accettazione un modulo
    di dichiarazione di valore dei bagagli. Non sapra' nessuno cosa vuol
    dire , ma esiste. Io me ne sono
    preoccupato, ma poi ho visto che tutto sommato 1.250 Euro sono quasi
    sufficienti per una carrozzina manuale, ma per quella elettrica quasi
    non ci compri nemmeno le batterie....





    Ahoooo...quel link alla Levo te l'ho dato iooooooooooooo




    Edited by: buasaard
    Claudio



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •