Cookie Policy Privacy Policy legge sull’immigrazione



Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 107
  1. #1
    Senior Member L'avatar di Mr. Bean
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy, Italy
    Messaggi
    7,685
    Thanked: 3

    Predefinito

    Mentre la lega propone il pagamento di una cauzione per gli immigrati, ecco cosa mi Ŕ arrivato per mail... Mare Nostrum
    Questo film-inchiesta che mette a nudo alcuni aspetti dell'incostituzionalita' della legge sull'immigrazione (la 189 del 30 luglio 2002) detta Bossi-Fini.
    Alcune immagini di questo film hanno permesso alla magistratura salentina di istruire un processo contro i gestori di un "Centro di permanenza temporanea" gestito dalla Curia arcivescovile di Lecce, la Fondazione "Regina pacis".
    Il documentario e' un viaggio in presa diretta nell'Italia dei diritti negati agli stranieri.

    Prima di vedere il filmato si consiglia di vedere l'intervista a Stefano Mencherini.
    Fabrizio
    Quando si sta vivendo, si muore!


  2.      


  3. #2
    Senior Member L'avatar di Mr. Bean
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy, Italy
    Messaggi
    7,685
    Thanked: 3

    Predefinito

    NOTA: Il video contiene immagini crude e impressionanti, adatte esclusivamente a un pubblico adulto.
    Per vedere il filmato
    clicca qui! (l'audio del formato Real Player Ŕ disturbato. Stiamo lavorando per migliorarlo)
    Fabrizio
    Quando si sta vivendo, si muore!



  4. #3
    valter2003
    Guest

    Predefinito

    Scommetto che non sopporti la chiesa eh?
    Ah.... questi preti che fanno solo del male.



  5. #4
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Io non sono contrario ai "Centri di permanenza temporanea", purche'
    vengano gestiti correttamente e secondo le nostre leggi , soprattutto
    la nostra Costituzione.

    Del resto l'immigrato clandestino che viene preso, deve essere messo da qualche parte prima di essere rimpatriato....



    Amnesty International ha messo l'accento soprattutto sul mancato
    rispetto delle regole internazionali di concessione dell'asilo
    politico. Tempo fa stavamo per rimandare in Siria un condannato a morte
    per reati politici nella "fregola" di rimpatriare tutti. Non so com'e'
    finita, se poi sia stato effettivamente rimpatriato.



    Ciao


    Claudio



  6. #5
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito



    Una delle cose pi¨ crude ed impressionanti del filmato Ŕ il pianto di Berlusca!


    Cmq concordo con Claudio.


    Certi posti hanno ragione di esistere,ma la loro esistenza non deve svilire la dignit? di chi vi si trova.


    Ciao


    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  7. #6
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    1,267
    Thanked: 0

    Predefinito

    i c.p.t sono una delle realt? piu' obbrobriose e vergognose da ascrivere purtroppo alla legge turco-napolitano che li volle.Sono in realt? luoghi di detenzione e dove si consumano violenze di ogni tipo sulla persona,come i recenti fatti sul REGINA PACIS di lecce confermano.Aparte la vergogna dei cpt,l'impianto complessivo della bossi-fini Ŕ da rivedere completamene.Considerare l'immigrato unicamente come una merce utile finch? ha un lavoro Ŕ offensivo della dignit? umana.La vecchia legge,pur con tutti i suoi limiti,almeno prevedeva la figura dello sponsor, che si prendeva cura dell'immigrato durante la sua permanenza in Italia. Averne abrogato la figura Ŕ stato a mio avviso una grossa castroneria compiuta dal governo berlusconi.Un' ultima considerazione:ne' le leggi di qualsiasi governo,n? i rigurgiti xenofobi a cui in questi giorni si sta assistendo(tra l'altro alimentati da un ministro con dichiarazioni irresponsabili)potranno mai contrastare il fenomeno immigrazione.Dobbiamo abituarci a convivere con gli immigrati e favorire politiche di integrazione e accoglienza



  8. #7
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Ah sulla figura dello sponsor sono d'accordo con te hansjonas.



    E' una offesa oltre che agli immigrati anche agli italiani. Un
    cittadino italiano ha il diritto di tenere in casa sua chi gli pare,
    prendendosene ovviamente la responsabilita' anche economica. Lo stato
    visto che non e' in grado di controllare la veridicita' e la
    affidabilita' degli sponsor, fa ricadere sul cittadino le sue
    inefficienze. Credo che in nessuna parte del mondo venga rifiutato ai
    propri cittadini di garantire per uno straniero.



    Sui CPT, il problema per me non e' il CPT in se stesso, ma come viene
    gestito. Se gestisci un CPT come uno zoo e' un orrore, se lo gestisci
    come un ricovero temporaneo per degli esseri umani con tutte le
    garanzie del caso, diventa una cosa diversa.








    Claudio



  9. #8
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Sono anche d'accordo che l'immigrazione non e' arrestabile. L'uomo e'
    da sempre un animale nomade che si sposta sul territorio in cerca di
    risorse. Tentare di fermare l'immigrazione significa andare contro la
    natura umana.



    Bisogna gestirlo correttamente, ma fermarlo e' impossibile e controproducente.


    Claudio



  10. #9
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    1,267
    Thanked: 0

    Predefinito



    un'ultima constatazione:l'italia Ŕ nel mirino dell'u.e per gli accordi stipulati con la libia del colonnello gheddafi per il respingimento in questo paese degli immigrati clandestini che fanno rotta in italia dall'africa.Se andate a leggere i racconti di chi viene respinto dalla civilissima italia per essere accolto nei c.p.t libici per fare ritorno in patria ,vi trover? un campionario di orrori.Il berlusca crede di risolvere con questi mezzucci ed espedienti il problema,ma non sa che la disperazione di questa gente Ŕ ancora piu' forte



  11. #10
    valter2003
    Guest

    Predefinito

    La legge sulla immigrazione regola l'immigrazione. Se non la regolasse sarebbe una legge ingannevole. Il problema secondo me non esiste perchŔ chi entra nel nostro paese deve innanzitutto considerarsi un ospite e come tale rispettarne le leggi esistenti, fatto salvo questo elementare principio si pu? discutere di tutto. Le leggi nel nostro paese sono state scrittee finalizzate al rispetto di tutti. Chi non le rispetta deve assolutamente essere messo in condizione di non nuocere.



  12. #11
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Ah ecco hansjonas. Non avevo considerato che ora i CPT li abbiamo messi
    su territorio straniero, mi sembra un po' il concetto applicato da Bush
    sul campo di prigionia di Guantanamo.



    Dicono che non infrange la legge semplicemente perche' non e' sul
    territorio americano, e probabilmente fanno la stessa cosa, rimpallano
    a Gheddafi la responsabilita' della cattiva gestione.

    Tra l'altro sembra che Gheddafi si stia stufando, perche' gli hanno
    promesso una strada in cambio della collaborazione, ma ancora
    niente.....








    Claudio



  13. #12
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    1,267
    Thanked: 0

    Predefinito

    mah,sul fatto che le leggi siano fatte per essere rispettate in italia,non c'Ŕ dubbio.siamo poi sicuri che chi le fa le leggi nel nostro paese,le rispetti?sono molto perplesso a tal riguardo.Ormai le leggi vengono fatte ad personam!non c'entra niente, questo,col tema dell'immigrazione.ERA SOLO UNA replica sommessa a te ,valter.La legge Ŕ uguale per tutti,ormai campeggia solo sui manuali giuridici e sul frontone del tribunale milanese.A crederci realmente poi si sa,sono pochissimi.Dobbiamo poi applicarle rigorosamente quando vengono immigrati disperati a bussare alle porte di casa nostra?essere inflessibili esecutori della bossi-fini?tolleranza zero anche nei confronti del clandestino che lavora onestamente ma non ha il permesso di soggiorno perchŔ la bossi-fini tra i suoi limiti stabilisce pure le quote,e il malcapitato(povero numeretto,non rientra)?dura lex,sed lex,insegnavano i nostri padri.Le leggi,caro valter,anche se inique, e come ha detto bausard ottuse e offensive(a proposito della bossi-fini)dobbiamo sempre osservarle come popolo bue?ma questo Ŕ un altro tema,che ripeto,non lambisce nemmeno quello dell'immigrazione



  14. #13
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    1,267
    Thanked: 0

    Predefinito

    eh,bausard,gli americani se Ŕ per questo fanno di peggio.senza offendere il popolo americano e la sua bellisima costituzione e storia,lo sai claudio a chi fanno fare il lavoro sporco di interrogare presunti terroristi(pongo l'accento su quel presunti,un domani potrei essere anche io o tu un presunto......)?dalle polizie segrete di stati come l'egitto e l'arabia.



  15. #14
    valter2003
    Guest

    Predefinito



    L'immigrazione c'Ŕ sempre stata, quella clandestina no.
    Questo Ŕ un problema politico che andrebbe affrontato coinvolgendo tutti i paesi europei ma siccome l'Unione Europea Ŕ una scatola vuota ecco che dobbiamo arrangiarci da soli. Porre un freno alla immigrazione clandestina Ŕ una impellenza improcastinabile anche in merito all'ordine pubblico. Chi dice che gli immigrati clandestini sono una risorsa (Prodi and his company) dice una cosa senza senso che serve solo a tenere buona la piazza ma non dice per? come risolvere il problema.
    In Italia c'Ŕ tanta disoccupazione e chi afferma che gli immigrati possono benissimo convivere con noi non fa che alimentare lo sfruttamento e creare pi¨ disoccupazione tra i lavoratori residenti.
    Nei ristoranti tavole calde alberghi etc ci sono solo extracomunitari sfruttati con quattro soldi. Gli imprenditori e gestori sfruttatori, quasi tutti, godono di un profitto esagerato su questa situazione proprio a discapito degli Italiani e non venitemi a dire che questo Ŕ un problema di controllo perchŔ Ŕ una situazione ingovernabile e se qualcuno perde le staffe forse qualche ragione ce l'avr?.



  16. #15
    valter2003
    Guest

    Predefinito

    Per mettere in regola un lavapiatti o un manovale dell'edilizia in Italia il datore di lavoro deve pagare 100.
    Con la stessa cifrad? lavoro a5 extracomunitari.
    In siffatte condizioni un giovane disoccupato Italiano se ne sbatte le palle delle sciocchinate sul rispetto degli extracomunitari. E se il problema persiste proviamo ad immaginare cosa potrebbe accadere quando la disoccupazione aumenter? ancora tra gli Italiani ed invece diminuir? tra gli extracomunitari?



  17. #16
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    1,267
    Thanked: 0

    Predefinito

    se la vogliamo mettere sul piano economico ,caro walter,sappi che Prodi ha detto delle cose sacrosante.Sul tema potremmo scrivere copiosamente, mi limito solo a farti osservare che perfino nel depresso sud i giovani autoctoni preferiscono rimanere disoccupati piuttosto che andare a raccogliere i pomodori o l'uva e le olive!puntualmente rimpiazzati da immigrati,clandestini e non.Di fatto,loro non rubano niente,semmai danno tanto in termini di pil e di ricchezza nazionale,perchŔ i nostri giovani lavori umili e faticosi(vedi oltretutto le tantissime badanti straniere)non ne vogliono piu' svolgere.Ti aggiungo un ulteriore dato,che non Ŕ mio,bensi' il frutto di valenti studiosi:il sistema pensionistico si regge grazie anche ai contributi generosamente versati dagli immigrati.Sugli speculatori e profittatori hai ragione.



  18. #17
    valter2003
    Guest

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da hansjonas
    mah,sul fatto che le leggi siano fatte per essere rispettate in italia,non c'Ŕ dubbio.siamo poi sicuri che chi le fa le leggi nel nostro paese,le rispetti?sono molto perplesso a tal riguardo.Ormai le leggi vengono fatte ad personam!non c'entra niente, questo,col tema dell'immigrazione.ERA SOLO UNA replica sommessa a te ,valter.La legge Ŕ uguale per tutti,ormai campeggia solo sui manuali giuridici e sul frontone del tribunale milanese.A crederci realmente poi si sa,sono pochissimi.Dobbiamo poi applicarle rigorosamente quando vengono immigrati disperati a bussare alle porte di casa nostra?essere inflessibili esecutori della bossi-fini?tolleranza zero anche nei confronti del clandestino che lavora onestamente ma non ha il permesso di soggiorno perchŔ la bossi-fini tra i suoi limiti stabilisce pure le quote,e il malcapitato(povero numeretto,non rientra)?dura lex,sed lex,insegnavano i nostri padri.Le leggi,caro valter,anche se inique, e come ha detto bausard ottuse e offensive(a proposito della bossi-fini)dobbiamo sempre osservarle come popolo bue?ma questo Ŕ un altro tema,che ripeto,non lambisce nemmeno quello dell'immigrazione

    Senti Hans..... a me non piace fare raggiri di parole per cercare l'applauso a tutti i costi e non mi va neanche di dire le cose scontate come fai tu o qualcun'altro che si arrampica sugli specchi per sentirsi immacolato, qui stiamo discutendo di problemi seri, molto seri a cui dobbiamo delle risposte altrettanto serie. Il problema dell'immigrazione va risolto ed alla svelta nel rispetto delle leggi esistenti cosý come avviene in qualsiasi altra parte d'Europa, se c'Ŕ richiesta di manodoperache ben vengano anche gli extracomunitari,gli italiani emigrati in Francia Germania Svizzera etcpartivano solo dietro una richiesta di lavoro.
    Chi entra nel nostro paese illegalmente deve essere cacciatonon lo dico io lo dice la nostra costutuzione.E non venirmi ad ammorbare i cogl.... con questo cavolo di moralismo stupido.Gli extracomunitari ed il loro sfruttamento diventer? esplosivo tra i disoccupati italiani.



  19. #18
    valter2003
    Guest

    Predefinito

    Hansjonas Ŕ un nome ambiguo....chevord? ?



  20. #19
    Senior Member L'avatar di Mr. Bean
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy, Italy
    Messaggi
    7,685
    Thanked: 3

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da valter2005
    Per mettere in regola un lavapiatti o un manovale dell'edilizia in Italia il datore di lavoro deve pagare 100.
    Con la stessa cifrad? lavoro a5 extracomunitari.
    In siffatte condizioni un giovane disoccupato Italiano se ne sbatte le palle delle sciocchinate sul rispetto degli extracomunitari. E se il problema persiste proviamo ad immaginare cosa potrebbe accadere quando la disoccupazione aumenter? ancora tra gli Italiani ed invece diminuir? tra gli extracomunitari?

    Allora il vero problema non Ŕ costituito dagli immigrati clandestini, bens˛ dagli italiani che li vogliono sfruttare!
    Fabrizio
    Quando si sta vivendo, si muore!



  21. #20
    valter2003
    Guest

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da hansjonas
    mah,sul fatto che le leggi siano fatte per essere rispettate in italia,non c'Ŕ dubbio.siamo poi sicuri che chi le fa le leggi nel nostro paese,le rispetti?sono molto perplesso a tal riguardo.Ormai le leggi vengono fatte ad personam!non c'entra niente, questo,col tema dell'immigrazione.ERA SOLO UNA replica sommessa a te ,valter.La legge Ŕ uguale per tutti,ormai campeggia solo sui manuali giuridici e sul frontone del tribunale milanese.A crederci realmente poi si sa,sono pochissimi.Dobbiamo poi applicarle rigorosamente quando vengono immigrati disperati a bussare alle porte di casa nostra?essere inflessibili esecutori della bossi-fini?tolleranza zero anche nei confronti del clandestino che lavora onestamente ma non ha il permesso di soggiorno perchŔ la bossi-fini tra i suoi limiti stabilisce pure le quote,e il malcapitato(povero numeretto,non rientra)?dura lex,sed lex,insegnavano i nostri padri.Le leggi,caro valter,anche se inique, e come ha detto bausard ottuse e offensive(a proposito della bossi-fini)dobbiamo sempre osservarle come popolo bue?ma questo Ŕ un altro tema,che ripeto,non lambisce nemmeno quello dell'immigrazione

    Hans....dimmi piuttosto cosa faresti tu. Si fa presto a criticare senza proporre niente. Dimmi come risolveresti il problema della immigrazione clandestina. Che lavoro daresti a questa gente, dove li metteresti, la casa, la famiglia, il lavoro, la sanit? etc etc..... e caso mai dicci anche dove vai a prendere i soldi per regolarizzare tutta questa gente.



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •