Salario: la storia sindacale è un susseguirsi di lotte per migliori condizioni di vita e di lavoro nelle quali il salario ha sempre rappresentato un aspetto centrale.<?:NAMESPACE PREFIX = O /><?:NAMESPACE PREFIX = O /><O:P> </O:P>
Allorch? le lotte hanno segnato il passo puntualmente è arrivato l?arretramento e la vittoria del profitto che si concretizza sia con più bassi salari diretti sia con l?aumento dei prezzi che erode il loro potere d?acquisto.<O:P> </O:P>
Questa è la foto della fase attuale che, iniziata oltre un decennio fa, sta diventando sempre più evidente persino ai commentatori più moderati che ultimamente hanno dovuto riconoscere, magari con una certa sorpresa, che le buste paga dei lavoratori sono davvero da fame.<O:P> </O:P>
Salari di ?lavoratori garantiti?, mica di immigrati clandestini o giovani precari e saltuari. L?Italia come l?America dove esistono i working poors, cioè coloro che, pur lavorando, restano sotto la ?soglia di povert??. <O:P> </O:P>
Tutti hanno perso. Negli ultimi due anni dai dirigenti agli impiegati, dai quadri agli operai ogni categoria lavorativa ha visto peggiorare la sua capacit? di spesa. Una fetta del potere d'acquisto se ne è andata anche se sulla carta stipendi e salari sono stati ritoccati verso l'alto.<O:P> </O:P>
  1. <LI>
    La perdita del potere di acquisto nel biennio 2002/3
    <LI>
    I ricchi diventano sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri
    <LI>
    La distribuzione del reddito nel 2000 tra le di famiglie italiane<O:P> </O:P>
    <LI>
    II salario nel dopoguerra <O:P></O:P>
    <LI>
    Introduzione e abolizione della scala mobile o contingenza
    <LI>
    1983 Inizia il percorso di smantellamento della Scala Mobile
    <LI>
    La contrattazione aziendale e l? incremento dei salari
    <LI>
    Il contratto nazionale assume la funzione di generalizzare le conquiste fatte nelle aziende
    <LI>
    Le burocrazie sindacali con Confindustria definiscono un nuovo sistema contrattuale<O:P> </O:P>
    <LI>
    Indennit? di vacanza contrattuale<O:P> </O:P>
    <LI>
    Considerazioni sulla politica contrattuale dal 1993<O:P> </O:P>
    <LI>
    Ha cambiato segno anche la contrattazione aziendale, attraverso la quale si sarebbe dovuto recuperare l?aumento di produttivit?<O:P> </O:P>
    <LI>
    Aumenta del 24,7% in tre anni, a livello generale, l?Irpef pagato da lavoratori e pensionati<O:P> </O:P>
    <LI>
    La pressione fiscale (Irpef- Iva ecc.) è aumentata nel 2003<O:P> </O:P>
    <LI>
    Il mancato recupero del Fiscal<O:P> </O:P>
    <LI>
    Le tasse regionali e comunali: una autentica stangata<O:P> </O:P>
    <LI>
    I ticket sull?assistenza sanitaria<O:P> </O:P>
    <LI>
    Costi per l?abitazione ( affitto e acquisto)<O:P> </O:P>
    <LI>
    Retribuzioni e potere di acquisto dei salari un confronto europeo</LI>


(C.U.B. Confederazione Unitaria di Base)