Cookie Policy Privacy Policy L’OVVIO E’ LA TOMBA DELLA RICONOSCENZA?



Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    24,937
    Thanked: 0

    Predefinito


    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=6 width="100%" background=http://imgfarm.com/images/webmail/rt/bgi/bgi0610a.jpg>
    <T>
    <TR vAlign=top height=200>
    <TD></MYMAILSTATI&#079;NERY>


    Che bel sentimento la riconoscenza. Esiste ancora? Si dice ancora grazie ad un favore, ad una cortesia, ad un semplice gesto di aiuto? Faccio un esempio. La donna in casa e' anche una operaia...senza busta! Tutto quello che svolge e' talmente ovvio che a nessuno dei componenti della famiglia gli salta in mente di dirle almeno GRAZIE. La mamma, la moglie, la sorella ecc. ecc. tutti i santi giorni e' OVVIO che debbano fare quello che fanno? E se per una settimana facessero sciopero? Avrebbe piu' valore il loro operato? Cosa ne pensa un marito un figlio un parente che e' anche accudito da queste meravigliose persone? E' tutto dovuto? Si dice mai GRAZIE?</TD></TR></T></TABLE></MYMAILSTATI&#079;NERY>


  2.      


  3. #2
    Senior Member L'avatar di April
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    8,501
    Thanked: 0

    Predefinito

    Hai ragione Sibilla...

    Dopo 13 anni, sono tornata a vivere con mia mamma.

    E' stato facile, da casalinga, mamma e moglie, tornare a fare la figlia.

    Figlia che non fa niente in casa (anche perchè, la disabilit? mi penalizza anche in questo senso).

    Sono tornata ad essere come una bambina (in senso lato), la mamma fa da mangiare, le pulizie, il bucato...

    Ovvio, la mamma...per? è vero, io non le dico mai grazie.

    Proprio non ci penso, mi sembra una cosa naturale.

    Del resto, anche io non sono mai stata ringraziata, quando ero
    casalinga, era ovvio anche per me, come moglie e mamma, occuparmi della
    casa e di tutto quello che concerneva.

    Non avrei voluto ringraziamenti...no, ma un complimento ogni tanto...

    Quando facevo notare a qualcuno, a una persona, per esempio, come era
    venuto pulito il pavimento dopo averlo sfregato in ginocchio per terre
    per ore ed ero distrutta mi sentivo dire "sono cose che devi
    fare"...ok, lo so...ma mi piaceva farlo notare a mio figlio, che,
    sempre sensibile mi diceva sempre "sei la mamma più brava".

    Certo, niente grazie ma un p? di gratificazione...

    La stessa che dovrei a mia mamma e che, invece, non faccio mai.




    -vola in alto solo chi osa farlo-
    -per arrivare all\'alba non c\'è altra via che la notte-



  4. #3
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di miooim
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    nel Lontano Sud DaKota
    Messaggi
    25,531
    Thanked: 33

    Predefinito

    sono favorevole al fatto di dare alla casalinga uno stipendio, le ferie e la
    buona uscita. non se ne pu? più, io vedo mia madre la mia sorella, che
    gestiscono casa, una grossa casa tutte da sole. la donna che si dedica alla
    famiglia dovrebbe ancora oggi ribbellarsi coi mariti troppo permissivi.
    sn un baleniere, dico sempre ciò che mi balena in testa



  5. #4
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    Italy
    Messaggi
    6,230
    Thanked: 0

    Predefinito



    non si tratta di stipendio giuseppe in questo caso ma di una cosa molto più importante: l'affetto che dovremmo saper dimostrare di più.


    Non è una questione di dire "grazie" anche se sò lo dovremmo fare ma concretamente con il nostro comportamento e dando come possiamo il nostro contributo. Io ho cominciato a farlo attivamente.


    Comunque dire a una mamma che il sugo è buonissimo, che le seppie coi piselli sono buonissime, che gli occhiali che ci ha comprato anche se non ci piacciono sotto sotto sono stupendi sono gratificazioni........



  6. #5
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito



    di pende dalla cultura. vedete per esempio i bimbi in mongolia per cultura non devono dire grazie a un regalo. nella loro cultura il tuo gesto fa meglio a te che a chi lo fai. comunque bastano i loro sorrisi per essere ampiamente ricompensati.


    un facchino (o altri mestiri)che porta ingiro x tutto il giorno non credo che quando arriva a casa qualcuno gli dica grazie.


    da noi spesso un ringraziamento si fa per dovere, perchè si deve fare.SPESSO dietro ad un grazie c' un volto che racconta il contrario.


    la buona educazione. quanti stanno venendo a fare visita al nostro Nikolas perche lo devono fare x forza x cultura. e il mio povero nikolas di 9 mesi che non spiaccica una parola la suocera gli dice di dire grazie e pensare che nik sorride a tutti.e che sorrisi. non potrebbe bastare un bel sorriso. no, prima la cultura poi l'individuo. sono furioso


    MAHHHH


    IO NON CREDO CHE SI DEBBA ESSERE RICONOSCENTI XCHE' OGNUNO IN UN GESTO HA IL PROPRIOTORNACONTO CHE NON CENTRA CON LODARE UN PIATTO CUCINATO ALLA GRANDE. ci sono poi le persone che ringraziano continuamente senza per? muovere un dito. nella mia famiglia facciamo tutto tutti. sarebbe un continuo sentire grazie da tutte le parti.Edited by: robilun
    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  7.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •