Cookie Policy Privacy Policy I "MARTIRI" INGLESI



Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 47

Discussione: I "MARTIRI" INGLESI

  1. #1
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    178
    Thanked: 0

    Predefinito

    Il "Sun" li ha definiti "macellai con lo zaino". Insospettabili, a prima vista. Sono quattro persone normali, tranquille, inserite nel loro tessuto sociale. Addirittura una di queste, Mohammed Sidique Khan, 30 anni, responsabile dell'esplosione ad Edgware Road, era un insegnante di sostegno di bambini disabili in una scuola. Ma si è sempre dimostrato un bravo ragazzo e non ha mai avuto probelmi con la legge. La moglie, anche lei probabilmente coinvolta nell'attentato, è un'ex assistente sociale. Ora è in stato di fermo. Una coppia normale, tranquilla. Come ce ne sono tante. E questo ci angoscia ancora di più... Edited by: administrator


  2.      


  3. #2
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Torino
    Messaggi
    962
    Thanked: 0

    Predefinito



    Martiri?!? Si sta facendo un po' di confusione mi sa...


    Ila*
    <center><font color=MAGENTA><font size=\"2\">Non aetate verum ingenio apiscitur sapientia. (Plauto)</font></font></center>



  4. #3
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito



    spiegati ila* mi interessa la tua opinione.


    io leggendo il post pensavo alle vittime come martiri. per? mi viene un dubbio dopo il tio post. così un martire?? il martirio credo sia un'altra faccenda.


    devo capireEdited by: robilun
    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  5. #4
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Beh, anche io ero rimasto perplesso dal titolo. Quando l'ho visto
    pensavo alle vittime dell'attentato, poi leggendo il testo del post mi
    ha confuso un po'. A meno che per martiri non si intenda il termine con
    cui vengono chiamati nell'islam integralista i "jihadisti".



    Ma insomma, lasciamo che ce li chiamino loro....




    Claudio



  6. #5
    Administrator
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    337
    Thanked: 0

    Predefinito



    Al di l? del titolo, che forse si lascia interpretare, non vi ha fatto rabbrividire il sapere che uno degli attentatori era una personasensibile e impegnato socialmente?

    Cio?: altro che il talebano con il pugnale tra i denti, con su scritto in fronte "estremista"!


    Coppia modello quasi: lui insegnante di sostegno, lei assistente sociale. Alla faccia!


    Quantomeno fa pensare...Edited by: walb
    Alberto
    alberto@disabili.com

    redazione Disabili.com
    www.disabili.com
    insieme oltre le barriere!



  7. #6
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Torino
    Messaggi
    962
    Thanked: 0

    Predefinito

    Robilun, l'ho interpretato come dice Claudio, intendendo per martiri gli attentatori...in Palestina, per esempio, arruolano ragazzini e non tra le fila dei kamikaze pagando ingenti somme alle famiglie e raccontando che chi muore per quella causa arriva dritto in paradiso. Ed a pensarci bene questa cosa mi fa riflettere ed inorridire...se venisse proposto a me non manderei mio figlio a morire neanche se mi dessero un miliardo e soprattutto penserei che il paradiso si guadagna in benaltra maniera...

    Walb, fa pensare e molto, perchè fa discreditare tante famiglie normali, insospettabili e magari impegnate socialmente come lo erano questi due: in questo modo la gente arriva in fretta alla conclusione che non ci si pu? più fidare di nessuno! C'? anche da dire che le "menti" sanno fare bene il lavaggio del cervello alla gente comune, ricordo il caso della giornalista inglese catturata in Afghanistan dai talebani, dopo il rilascio aveva dichiarato la conversione e la volont? di ritirarsi "a vita privata"...chissò cosa le avranno inculcato durante il periodo di prigionia ed in che maniera...

    Ila*
    <center><font color=MAGENTA><font size=\"2\">Non aetate verum ingenio apiscitur sapientia. (Plauto)</font></font></center>



  8. #7
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    10,058
    Thanked: 0

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da Butterfly*
    Robilun, l'ho interpretato
    come dice Claudio, intendendo per martiri gli attentatori...in
    Palestina, per esempio, arruolano ragazzini e non tra le fila dei
    kamikaze pagando ingenti somme alle famiglie e raccontando che chi
    muore per quella causa arriva dritto in paradiso. Ed a pensarci bene
    questa cosa mi fa riflettere ed inorridire...se venisse proposto a me
    non manderei mio figlio a morire neanche se mi dessero un miliardo e
    soprattutto penserei che il paradiso si guadagna in benaltra
    maniera...


    Le crociate funzionavano allo stesso modo</span>


    Walb, fa pensare e molto, perchè fa discreditare tante famiglie
    normali, insospettabili e magari impegnate socialmente come lo erano
    questi due: in questo modo la gente arriva in fretta alla conclusione
    che non ci si pu? più fidare di nessuno! C'? anche da dire che le
    "menti" sanno fare bene il lavaggio del cervello alla gente comune,
    ricordo il caso della giornalista inglese catturata in Afghanistan dai
    talebani, dopo il rilascio aveva dichiarato la conversione e la volont?
    di ritirarsi "a vita privata"...chissò cosa le avranno inculcato
    durante il periodo di prigionia ed in che maniera...
    Secondo
    me quello che deve far riflettere è che quando il potere costituito
    (qual'unque esso sia) da giudizi vanno prese sempre con le molle, fino
    ad oggi hanno sempre presentato il terrorista come corpo estraneo,
    alieno e poi, puntualmente escono fuori queste storie la tecnica della
    Mostrificazione e storica, anche tu Ila dicendo che le ""menti" sanno
    fare bene il lavaggio del cervello" incosciamente spero fai questo
    gioco escludendo a priori che un cittadino qualunque possa liberamente
    fare una scelta di quel tipo e dando tutta la colpa alla "mente"
    malvaggia i politici anche nostrani fanno questo tutti i giorni e noi
    in Italia ne abbiamo un esempio recente di lavaggio del cervello di
    massa, le violenze dei terrorismi in genere non sono schegge impazzite
    ma sono ben inserite nel panorama mondiale di violenza, voi vi stupite
    della violenza terroristica che una volta l'anno colpisce l'occidente?
    il continente africano tutto, ma non solo, vive di violenza, è pane
    quotidiano fin da bambini, quindi credo che solo voi imbeccati dai
    poteri costituiti riuscite ipocritamente a stupirvi</span>, così
    come ai tempi delle BR che si cercavano i responsabili in giro per il
    mondo per non ammettere che il fenomeno era tutto nostrano. Brigatisti
    terroristi violenti, ma ve lo ricordate il mondo degli anni settanta?
    il Vietnam, l'america latina, Hiroschima, Nagasaki, Il mondo era
    violenza non le BR , i Palestinesi, questi o quelli e se continuiamo a
    leggere le cose in questo modo secondo me non andremo da nessuna parte</span></font></span></span>
    Ila*</font>




    \"Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo\" (Ernesto Guevara)Che
    Accessibilità?



  9. #8
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito

    non possiano sempre passarla liscia come le marachelle dei bambini. dopo centinaia di anni di dominio e attroci malefatte in giro per tutto il mondo noi occidentali siamo chiamati a pagare il conto. io sono una vittima innocente??? si, se penso che voglio vivere. discorso che credo si fanno in tutti da sempre in tutti gli angoli della terra. ma come sempre sono i comuni mortali a morire. prima è toccata a loro ora tocca a noi. non voglio morire?!


    se domani uno entra nella mia casa e mi costringe a vivere in un angolo con la forza delle armi ch? faccio. se per andare in bagno devo chiedere il permesso. magari ha deciso che c' il coprifuoco mela devo fare adosso. io che faccio, mio figlio cosa far?. questo per tutta la vita??? forse qualcuno verr? a conoscenza della mia questione e faranno tante riunioni e magari dopo tanti anni decideranno che 70% della casa va al intruso e 30% della mia casa andr? a me.


    ho veramente difficolta a giudicare xch? sono molteplici gli aspetti.





    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  10. #9
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito



    Per favore,in un altro post,ho fatto notare che,a periodi alterni,nei secoli chiunque pu? essere imperialista.


    Le crociate furono una risposta all'invasione araba della Palestina.


    Se vogliamo proprio dirla tutta,gli arabi cominciarono il loro espansionismo quando nessuno si era masognato di invadere il loro scatolone di sabbia petrolifera!Neanche i romani hanno mai invaso l'Arabia,limitandosi alle province più settentrionali e costiere.


    Partendo da ciò,son loro ad aver cominciato,ma negli ultimi secoli,non hanno saputo mantenere quei territori occupati anche in Europa ed il loro potenziale come superpotenze.


    Nei prossimi secoli forse ricominceranno.Oppure lo far? la Cina.


    Ragioniamo sul da farsi non sulle colpe passatedi ciascheduno.


    CiaoEdited by: loriesalvotp
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  11. #10
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito



    sono d'accordo ma x ora siamo incapsolati nel ricordo e nel occhio x occhio.


    sono contro la morte ma devo convivere con chi ama duellare.


    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  12. #11
    valter2003
    Guest

    Predefinito

    Franci li chiama Martiri questi criminali?
    Andiamo bene, complimenti....



  13. #12
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    228
    Thanked: 0

    Predefinito



    Sono d'accordissimo con Salvo.
    Noi occidentali spesso, siamo presi da cattolicissimi sensi di colpa per quello che l'Occidente ha fatto al mondo, partendo dalle crociate, i romani, Romolo e Remo e persino Pinocchio.
    E traspare talvolta la sensazione che ci "meritiamo" atti di violenza simili perchè noi, popolo cattivo, abbiamo ridotto il mondo in schiavit?.
    Ora, che noi abbiamo contribuito in parte, alle disgrazie di altri continenti, è ovvio e lampante ma..attenzione...non abbiamo fatto niente di diverso da quello che sarebbe stato fatto a noi in eguale condizione di supremazia altrui tecnologica, bellica, economica.
    Non crediamo per favore, che se in questo momento storico le redini del mondo fossero tenute da Cina, Vietnam, Marocco, Albania o Pakistan, sarebbe risolto il problema del debito del terzo mondo, la fame africana, la povert? nel mondo...
    La situazione sarebbe come, e chi lo sa, forse anche peggio di quella attuale per i poveri del mondo.
    La "pietas cristiana", che ci tortura, a volte ipocritamente a volte sinceramente, potrebbe essere davvero il minore dei mali...
    Prima che questo post venga frainteso, come è possibile che avvenga data la delicatezza dell'argomento, io auspico che i governi più progrediti facciano TUTTO IL POSSIBILE, e anche l'impossibile, per il dovere morale di sanare le sitazioni di disagio e arretratezza.
    Quello che rifiuto, è il pensiero comune che dobbiamo pagare per i peccati dei nostri avi, perchè ripeto, sarebbero gli stessi identici peccati commessi dagli altri popoli, se avessero avuto il coltello dalla parte del manico.
    Non certo perchè i cinesi sono poveri sono forse meno spietati e brutali nella loro volont? di distruzione del Tibet, e lo stesso vale per i serbi autori del più grande massacro dopo quello nazista, e vale per guerre di barbarie inimmaginabile compiute in Africa da etnie africane, o in tante altre parti del mondo.
    Non è una questione di popoli buoni o popoli cattivi, noi in questo momento abbiamo la "ruota" che gira dalla nostra (chissò per quanto?), ma non è stato sempre così e non sar? sempre così, e quando il vento cambier? direzione...avremo voglia di dire che eravamo noi i cattivi...



    Guardiamo la cronaca: i giovani morti in Inghilterra erano forse poveracci che morivano di stenti in un paese torturato dalle guerre? No, erano giovani studenti, qualcuno anche laureato, che vivevano in modo agiato nei quartieri residenziali di Londra.
    Il motivo della loro lotta, non era quello che potremmo trovare negli occhi dei bambini morenti di fame in qualche villaggio afghano.
    Forse un ideologico odio verso l'occidente, che non ha comunque impedito ai bombaroli di usufrire di privilegi, come quello di potersi laureare in universit? inglesi, cosa che rappresenta la massima volont? di integrazione in un sistema (uno si laurea per ottenere posti di potere nella società di domani, indi avere una posizione privilegiata su chi non ha studiato ad esempio, non ci sono palle), e magari di fruire di tutte le "mollezze" occidentali, dato che non mi risulta che i giovani fossero ascetici Imam che abitavano in grotte nascoste alla luce del sole.
    Quindi non credo che la loro "lotta" fosse una causa buona e santa come quella che non si pu? accettare, ma comprendere, di chi ha visto tutti i propri parenti scannati dal primo all'ultimo davanti ai propri occhi.
    E' stata evidentemente una causa intellettuale, un indottrinamento (poi potremmo scrivere milioni di post sul fatto che i soldi per gli indottrinamenti vari partano da sceicchi e staterelli che grassi come botti e circondati da prostitute di ogni tipo, pontificano sulla distruzione dell'occidente affamatore, tra un sorso di champagne e il rimirare anelli di diamanti...), oppure un senso di sbandamento che data la giovane età è plausibile.


    Non è plausibile per? appoggiare questi gesti, e illudersi che siano frutto di una rabbia incondizionata verso popoli oppressori, o di un occhio per occhio, perchè questi ragazzi nati e cresciuti a Londra, e ripeto neanche nelle infime periferie ma in quartieri residenziali, non hanno alcun motivo di poter nutrire tale rancore, a meno che la loro non sia una lotta basata sui libri, sui racconti, su idee altrui. Ma a questo punto, se io domani leggo un libro sul nazismo dovrei andare a bombardare Berlino. Se leggo un libro sui predoni turchi dovrei far saltare Istambul, le cause sono milioni di milioni, specie se come vedo in alcuni post, dobbiamo scavare nel passato.


    L'unico risultato che hanno ottenuto, sar? quello di aumentare diffidenza e contrasti verso persone della loro etnia e della loro religione, cosa che mi dispiace davvero, ma se una vecchietta inglese non si fider? di salire su un bus insieme ad un ragazzo pakistano in abiti religiosi che fruga di continuo nel borsone, chi dovremo ringraziare?
    Voi, perchè questa è la domanda chiave, ci salireste serenamente in questo momento storico? Se voi non lo fareste, non aspettiamoci che gli altri siano dei santi, ognuno di noi tiene alla propria vita e certe cose si dimostrano al momento.
    E' giusto, ed ha ragionissima Claudio, non permettere a questi episodi di sollevare "controepisodi" di razzismo, ma per noi è facile parlare a distanza, io non so se salirei su quell'autobus o se ci farei salire una persona cara, senza provare tensione o nervosismo. E che ne so, non posso dirlo, magari non ci salirei proprio. Ma il motivo non sarebbe odio ma la paura, quella paura che per quanto ne possiamo dire, è causata dai gesti di persone folli, non da una mentalit? occidentale necessariamente miope.
    Come detto in altra sede, per me l'unica vera possibilit? di controinformazione a questo punto è delegato al popolo musulmano tutto, che essendo chiamato in causa deve dimostrare con atti quotidiani, interviste, racconti, pubblicazioni di libri, manifestazioni, di voler prendere le distanze in modo fortissimo da queste frange di pazzi. E' davvero l'unica possibilit?, quella di mostrarci il bello della loro religione, della loro vasta cultura islamica, delle loro usanze e vedute di pensiero. Ma devono essere loro i principali attori di questa campagna, se sono interessati a combattere i pregiudizi che inevitabilmente questi gesti hanno causato.
    Perch? se rimaniamo ad essere noi occidentali, a dividerci in musulmanisti e antimusulmanisti, alla fine, pur se animati dalle intenzioni più buone, stiamo compiendo un atto di supremazia bypassando i diretti interessati di questo discorso. Che sia dato tutto lo spazio possibile per esprimersi ai musulmani che vivono in occidente, ma, è loro responsabilit? esprimersi (e sono sicuro che molti lo stanno già facendo). Senza questa volont?, il pregiudizio aumenter?, e di certo non solo per colpa nostra.
    <u><font face=\"Verdana, Arial, Helvetica, sans-serif\"><font size=\"2\"><font color=blue>Liberatutti</u> : la community che ti viene a trovare!</font></font>



  14. #13
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito



    il tuo intervento è perfetto ma scritto da una persona al di sopra della media intelletuale. la tua analisi va oltre il pensiero del comune cittadino. con questo non dico che siamo scemi o stupidi. la gente comune di cui faccio parte anche io abbiamo esigenze semplici e pensieri di piccola matamatica, 1+1 fa 2. niente senso di colpe derivanti dal antico mondo. alcuni vorrebbero la pace e altri dei bei interventi di guerra. simplicistico? si. le persone intorno a noi vogliono semplicit?. buono cattivo giusto sbagliato.


    il fenomeno di Londra pu? a che fare anche di banale frustrazione o peggio ancora con la noia. io che ne so. mi ricordano tanto quei ragazzi universitari che per noia hanno uccisa la studentessa dalla finestra del'universit?. E' troppo per la mia mente stanca di capire di essere sempre allerta e sempre a cercare di fare il meglio.


    grazie sgrunt del tuo intervento. un post veramente importante
    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  15. #14
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    228
    Thanked: 0

    Predefinito



    Robi ti ringrazio del complimento ma la mia capacit? intellettuale ti assicuro non credo che si discosti da quella media della gente comune.
    Sarebbe bello pensare che 1 + 1 faccia sempre 2, ma sarebbe una forzatura che in natura non esiste. Pensa...quando tu e tua moglie avete concepito il tuo bel bambino, 1 + 1 ha dato 3. E se la cosa più semplice e naturale del mondo sfugge alle regole matematiche...anche gli argomenti più complessi non sono da meno.


    <u><font face=\"Verdana, Arial, Helvetica, sans-serif\"><font size=\"2\"><font color=blue>Liberatutti</u> : la community che ti viene a trovare!</font></font>



  16. #15
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito

    E per la candegginaVanni una volta 2+2 faceva 5 o sbaglio?
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  17. #16
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sgrunt


    Robi ti ringrazio del complimento ma la mia capacit? intellettuale ti assicuro non credo che si discosti da quella media della gente comune.
    Sarebbe bello pensare che 1 + 1 faccia sempre 2, ma sarebbe una forzatura che in natura non esiste. Pensa...quando tu e tua moglie avete concepito il tuo bel bambino, 1 + 1 ha dato 3. E se la cosa più semplice e naturale del mondo sfugge alle regole matematiche...anche gli argomenti più complessi non sono da meno.





    questo mi f? capire che non si pu? fare tutto da solo. ci vogliono gli altri per farti vedere le cose che ti sfuggono.
    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  18. #17
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di tersicore62
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano - città -
    Messaggi
    26,215
    Thanked: 119

    Predefinito



    Io da alcuni anni ho scritto nel mio profilo su yahoo ed in un inglese imperfetto che non voglio avere rapporti con persone musulmane in qualunque parte del mondo vivano e non ero e non sono certamente una veggente.


    Maria Laura



  19. #18
    valter2003
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da tersicore62


    Io da alcuni anni ho scritto nel mio profilo su yahoo ed in un inglese imperfetto che non voglio avere rapporti con persone musulmane in qualunque parte del mondo vivano e non ero e non sono certamente una veggente.


    Maria Laura
    Cazzarola... Tracy, è gravissimo insultare così le veggenti.
    Chiedi scusa alla veggenti dai...su.



  20. #19
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito



    Io da alcuni anni ho scritto nel mio profilo su yahoo ed in un inglese imperfetto che non voglio avere rapporti con persone musulmane in qualunque parte del mondo vivano e non ero e non sono certamente una veggente.


    Maria Laura


    cara tersi sei sicura di non aver avuto relazioni con dei mussulmani? sei sicura che tutti gli italiani con cui hai avuto a che fare sono cristiani?


    senza offesa ma il tuo atteggiamento non è differente da un musulmano estremista solodall'altra parte.


    robilun


    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  21. #20
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,694
    Thanked: 0

    Predefinito



    Anch'io non penso che la causa musulmana abbia a che fare con ciò che sta succedendo, così come non c'entra niente la guerra al male di Bush.
    Se definirli martiri o no non saprei (per me non lo sono), fatto sta che non si sono limitati a uccidere ma si sono uccisi loro stessi per la loro idee. Dubito che un Calderoli rinunci anche solo a una mano per una causa che lui ritenesse giusta.
    Rimane come già detto da voi lo sgomento per il fatto che non si trattasse di fanatici cresciuti in una società sottosviluppata.


    Pensando per? alle varie motivazioni politiche di questi attentati, motivazioni politiche che si intrecciano con quelle economiche, penso a personaggi come Bin Laden e come lui tanti pazzi della finanza assetati di potere che non si fanno scrupoli per raggiungere i loro scopi. Per scrupoli leggi "sacrificare" vite umane.
    Quando sei abituato a giocare con le vite umane, cosa vuoi che siano 30 o 100 o 200 morti in più o in meno? che muoiano di fame o di incidenti sul lavoro o saltati in aria che differenza fa?


    Si dice spesso che sia il pagamento del riscatto di un ostaggio a finanziare il terrorismo.
    Quanto pu? fruttare un attentato a chi pu? sapere in anticipo l'andamento della borsa modiale del giorno dopo?



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •