Disabili Forum » LAVORO, LEGGE & FISCO » Lavoro - Proposte e Offerte di Lavoro » Agevolazioni per disabili imprenditori





Agevolazioni per disabili imprenditori

Questa discussione si intitola Agevolazioni per disabili imprenditori nella sezione Lavoro - Proposte e Offerte di Lavoro, appartenente alla categoria LAVORO, LEGGE & FISCO; Ciao a tutti vorrei chidervi se sapete se esistono agevolazioni (tasse, iva e quant'altro) per disabili che vogliano metter su ...

Rispondi
Vecchio 03-10-05, 05:18   #1
 
Status: New Entry del Forum
Data Registrazione: 28-07-05
Messaggi: 3
Thanks: 0
Thanked 0 Times in 0 Posts
Predefinito



Condividi


Ciao a tutti


vorrei chidervi se sapete se esistono agevolazioni (tasse, iva e quant'altro) per disabili che vogliano metter su un'impresa (anchein società)o costituire una cooperativa con fini di lucro, o se esistono dei fondi speciali cui attingere (anche prestiti o fondi a perdere, etc.)


Mi interessa anche sapere se conoscete siti sull'argomento, ho cercato un po' ma non ho trovato nulla.


Grazie e saluti...
__________________
Saluti, Fabio
Stargazer è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 03-10-05, 07:08   #2
 
Status: MEMBRO ONORARIO
Data Registrazione: 14-06-05
Messaggi: 27603
Thanks: 3
Thanked 47 Times in 46 Posts
Predefinito



Condividi
Vuoi mettere su una fabbrich?tta?





Francamente non credo, soprattutto in società, capisci che si aprirebbe
il fianco ad utilizzare i disabili come prestanome di società, e
inoltre verrebbe a manifestarsi una sorta di "concorrenza sleale" verso
i concorrenti che dovrebbero abbassare prezzi per ottenere lo stesso
profitto.





Poi dipende dalla tipologia di impresa, una societa' di capitale viene
tassata come tale (IRPEG), i soci non hanno figura giuridica ma i
redditi sono redditi derivanti da partecipazione, sarebbe come se un
disabile che compra azioni non dovesse pagare le tasse sui dividendi.





Se invece fosse una societa' di persone, queste si ridistribuiscono gli
utili della societa' (o le perdite) e il reddito andrebbe a far parte
del reddito totale imponibile ai fini IRPEF, e sull'IRPEF non abbiamo
aliquote differenziate.





L'IVA poi c'entra poco, non so che tipo di azienda vorresti aprire, e'
vero che la societa' paga l'IVA sugli acquisti che fa presso fornitori,
ma l'IVA sul prodotto finale la paga il cliente e poi si fa un
conguaglio.




Francamente non credo proprio che vi siano agevolazioni a livello
fiscale, al massimo quello che mi viene in mente che qualche regione o
comune possano dare dei finanziamenti a tassi vantaggiosi o addirittura
a fondo perduto per imprenditori disabili, ma in caso di impresa in
società con altre persone credo che sarebbero particolarmente cauti
proprio per la faccenda di non far fare da prestanome a disabili...


__________________
Claudio
buasaard è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 12-10-05, 04:24   #3
 
Status: New Entry del Forum
Data Registrazione: 23-09-05
Messaggi: 7
Thanks: 0
Thanked 0 Times in 0 Posts
Predefinito



Condividi


Anche io ho cercato inutilmente.
Io ho un'attivit? esistente, basterebbe che ci fosse qualche agevolazione e potrei continuare a lavorare, seppure per poche ore al giorno.
Invece se faccio l' artigiano devo pagare per intero tutte le tasse ed i balzelli: INPS, INAIL, Camera di Commercio, affitto, enel ecc. mentre l'incasso si riduce in proporzione alla disabilit?. E il guadagno si ridurrebbe, nella migliore delle ipotesi, a zero.


E QUI VIENE IL BELLO: gli studi di settore. Il Min. delle finanze, da me interpellato, mi ha risposto che non esiste alcuna esenzione dagli studi di settore per chi è disabile. Quindi: accertamenti fiscali garantiti ogni anno, sanzioni assicurate ogni anno.
Chi assume un disabile gode di agevolazioni che a chi si auto-assume sono negate. Non resta che concludere chela figura del disabile artigiano SEMPLICEMENTE NON ESISTE.
francoemme è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 13-10-05, 06:38   #4
 
Status: Novellino del Forum
Data Registrazione: 04-07-05
Messaggi: 226
Thanks: 0
Thanked 0 Times in 0 Posts
Predefinito



Condividi


Qualcosa per l'autoimprenditoria nel dettato della legge 68/1999 c'era, peccato sia rimasto lettera morta (ma anche altre parti lo sono rimaste), purtroppo tutte le riforme quando intendono innovare sono difficili da realizzare.


Da ex imprenditore posso dire che nettamente si è dato la prevalenza al lavoro subordinato come forma di collocamento per i disabili.


Con l'art. 14 della legge 30 (o Biagi anche se sarebbe giusto chiamarla Maroni viste le modifiche apportate) si sta spinegndo molto sulle cooperative con tutti i pro e i contro che comportano.


A Francoemme consiglio di provare con qualche cooperativa, magari in attesa di prospettive migliori.


Ciao da Beppe


Libero è offline   Rispondi Con Citazione
  #1.5

ADS Bot

Bot
 
 
Data Registrazione: Da Sempre
Messaggi: Tanti


ADS Bot is online  

    

  #1.5

Info Prodotti & Ausili per i disabili

Bot
 
 
Data Registrazione: Da Sempre
Messaggi: Tanti

ADS Bot is online  

    

Rispondi


Utenti Attualmente Attivi Che Stanno Visualizzando Questa Discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Attivato
Pingbacks are Attivato
Refbacks are Attivato




Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 01:01.
Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0

Copyright 2014 © Costatilla srl Editore All Rights Reserved.
P.IVA: 03998970283

© Disabiliforum.com - Tutela della Privacy - E' vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.